La celiachia

Cosa vuol dire celiachia? Intolleranza al glutine, la celiachia è una sindrome da malassorbimento che colpisce i bambini e gli adulti ed è provocata dall'ingestione di alimenti contenenti glutine, una intolleranza dovuta al morbo celiaco non diagnosticato può sfociare in anormalità dello sviluppo, osteoporosi, ritenzione idrica, lesioni nervose e persone affette dal morbo celiaco non dovrebbero consumare glutine.

La celiachia

Celiachia


Sintomi della celiachia

La celiachia in forma infantile è caratterizzata da perdita dell'appetito, astenia, calo ponderale, ritardo dell'accrescimento, dolori addominali diffusi e diarrea con feci di colore chiaro e maleodoranti. Mentre invece in forma adulta generalmente si manifesta con astenia, disturbi respiratori, dolori ossei e articolari, crampi muscolari, distensione addominale, diarrea, calo ponderale. Il 10% sviluppa una forte e dolorosa eruzione cutanea, la dermatite erpetiforme. Il principale e unico approccio terapeutico consiste nell'evitare di assumere il glutine. La maggior parte delle persone guarisce completamente seguendo una dieta priva di glutine.


Cause della celiachia

L'eziologia della celiachia è incerta, ma sembra che la causa più probabile sia un fattore ereditario scatenato dall'esposizione al glutine. Chi soffre di morbo celiaco, ha un elevato livello ematico di «autoanticorpi», proteine che reagiscono contro i tessuti sani dell'organismo. Altre patologie autoimmuni collegate al morbo celiaco sono il diabete mellito tipo I, le malattie della tiroide, il lupus e l'artrite reumatoide.


La prevenzione della celiachia

La celiachia non si può prevenire, ma se ne possono evitare le complicanze solo se viene diagnosticato precocemente e trattato nel più breve tempo possibile Il morbo celiaco può essere confuso con la sindrome dell'intestino irritabile, il morbo di Crohn, la diverticolosi e con la sindrome di affaticamento cronico. Prima di sottoporsi a delle analisi è bene continuare a mangiare cibi contenenti glutine poiché la sua eliminazione dalla dieta prima degli esami potrebbe dare falsi esiti negativi. Se le analisi del sangue suggeriscono la presenza del morbo celiaco, una biopsia della mucosa intestinale può confermare la diagnosi. Il gastroenterologo eseguirà una colonscopia per prelevare un campione di tessuto usando sottili strumenti fatti passare attraverso un endoscopio. Poiché il glutine è presente in molti alimenti, è necessario seguire la guida di un dietologo. Una dieta priva di glutine è impegnativa, ma una certa preparazione per il riconoscimento degli ingredienti dei prodotti sarà d'aiuto contro la celiachia. Vi sono anche rischi imprevisti legati al glutine, come la colla di buste e francobolli, i piatti pronti liofilizzati, il gelato e gli hot-dog. Una dieta priva di glutine va seguita scrupolosamente per tutta la vita.

Sintomi e possibili cause della celiachia

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: