Labbra ed acido ialuronico

Acido ialuronico per migliorare le labbra? L’acido ialuronico, altrimenti noto come ialuronato o ialuronano, appartiene al gruppo dei carboidrati, più precisamente dei mucopolisaccaridi, presenti normalmente in tutto l’organismo. Quando non è collegato ad altre molecole, si lega facilmente all’acqua, assumendo una consistenza gelatinosa.

Labbra ed acido ialuronico

Labbra e acido ialuronico

Acido ialuronico

Questa sostanza è una delle più adottate nel campo della medicina attuale, soprattutto nel settore dell’ortopedia e della chirurgia oftalmica. Una sua particolare funzione nell’organismo, tra le molte altre, è quella di legarsi all’acqua e lubrificare diverse strutture del corpo, come articolazioni e muscoli. La sua consistenza lo rende particolarmente indicato anche per la bellezza della pelle, essendo un eccellente idratante.

Paragonando le articolazioni del corpo umano al motore di un’automobile, potremo riscontrare una similitudine tra il liquido sinoviale che scorre a livello articolare e l’olio che si utilizza nelle auto. Ad intervalli di tempo regolari, infatti, questo va sostituito poiché tende a ridursi la sua viscosità con l’utilizzo, rendendolo poco adatto a proteggere le superfici metalliche del motore dallo sfregamento. Allo stesso modo, anche il liquido sinoviale deve tamponare il contatto dei capi articolari, e l’acido ialuronico ha l’essenziale compito di conferirgli il giusto grado di viscosità, che tende a diminuire con l’avanzare dell’età.

L’acido ialuronico viene normalmente prodotto dall’organismo sotto forma di glicosamminoglicano, una molecola formata da una sequenza ripetuta di due zuccheri semplici, l’acido glucuronico e il N-acetil glucosamino. Le molecole di acido ialuronico hanno estesa larghezza e lunghezza, pertanto sono ideali per creare un effetto di resistenza nei confronti della compressione che si verifica a livello delle articolazioni, ma anche della pelle, soprattutto quando si trova a sopportare il peso della cute che cede con l’avanzare dell’età.

L’acido ialuronico si trova in quasi tutte le cellule dell’organismo, in diversi gradi di concentrazione. Sfortunatamente, la sua vita media (il periodo che intercorre tra la formazione e la distruzione ed escrezione della molecola da parte dell’organismo) è inferiore ai tre giorni, e addirittura anche di un solo giorno a livello della cute. Per questo è fondamentale che l’organismo lo produca continuamente.

Si trova principalmente a livello delle ossa e delle cartilagini di tutto il corpo, soprattutto a livello delle articolazioni, dove esplica l’azione di un cuscinetto per le ossa. Inoltre, l’acido ialuronico è insieme a collagene ed elastina un costituente fondamentale di tutti i tessuti connettivi dell’organismo, che hanno il compito di proteggere, isolare e sostenere i tessuti corporei e di legare le varie parti del corpo. L’acido ialuronico è presente anche a livello delle labbra, dove, grazie anche al collagene, favorisce il mantenimento della loro forma e consistenza.

A livello della cute è presente circa il 50% della quantità totale di acido ialuronico dell’intero organismo. si può trovare sia negli strati più profondi del derma, sia sull’epidermide, lo strato più superficiale. La cute nei giovani, rispetto ai soggetti in età anziana, è più tonica ed elastica proprio perché contiene una quantità superiore di acido ialuronico, che conferisce maggiore idratazione. Inoltre, la presenza del collagene favorisce l’elasticità della pelle, poiché agisce come un elastico, aumentando notevolmente la capacità di stiramento delle cellule. Quando il tessuto è in fase di stiramento, può facilmente andare incontro a piccole rotture, se il grado di idratazione non è sufficiente; l’azione dell’acido ialuronico è quella di mantenere sempre idratati i tessuti, per evitare che subiscano dei danni durante i movimenti. Per questo con l’avanzare dell’età, diminuendo la disponibilità di acido ialuronico, la pelle diventa più disidratata e perde elasticità.

 

In medicina l’acido ialuronico viene utilizzato in ortopedia come lubrificante per le articolazioni, in oftalmologia in molte delle lacrime artificiali disponibili in commercio, ma soprattutto nel campo della dermatologia estetica, come “dermal filler”, per cancellare le rughe e le cicatrici, e aumentare il volume di labbra e zigomi. Infatti, sono davvero numerose le donne, ma anche gli uomini, che si sottopongono a sedute di iniezioni di acido ialuronico. L’acido ialuronico utilizzato in questo campo è un gel sterile, viscoso, incolore e trasparente. Il trattamento viene eseguito con una lieve anestesia locale, o applicando una pomata anestetica, in quanto non è doloroso, e prevede al massimo un leggero fastidio, a seconda della sensibilità propria di ogni paziente. La seduta prevede diverse iniezioni con una ago molto sottile che attraversa il derma. Spesso sono necessarie diverse sedute per rughe o cicatrici profonde, e in ogni caso si tratta di un trattamento non permanente. L’acido ialuronico, infatti, essendo una sostanza normalmente prodotta dall’organismo, viene facilmente riassorbito nel corso di 6-18 mesi, per cui è necessario eseguire dei ritocchi nel corso del tempo.

L’acido ialuronico come filler può essere utilizzato nelle diversi aree del viso:

  • Pieghe naso-labiali
  • Labbra (sia per ridurre le rughe che per aumentarne il volume)
  • Contorno occhi (zampe di gallina)
  • Rughe glabellari (alla radice del naso)
  • Fronte
  • Zigomi (aumento di volume)

Nel caso delle labbra, spesso noi donne non siamo soddisfatte del loro volume, e le vorremmo più turgide e rimpolpate. Per questo esistono soluzioni a base di acido ialuronico che non prevedono invasivi trattamenti chirurgici, con i problemi ad essi conseguenti. Infatti, a differenza delle iniezioni a base di silicone o collagene, che si spandono all’interno dei tessuti, l’acido ialuronico, essendo un gel a base acquosa, una volta iniettato mantiene la posizione, adattandosi alla forma delle labbra. In questo modo il loro aspetto viene sì migliorato ma preservando quella che è la naturale fisionomia dell'individuo. Il risultato è di grande freschezza e naturalezza rispetto ai trattamenti estetici adottati in chirurgia. Inoltre, i postumi del trattamento non sono generalmente problematici e la situazione, dopo un lieve gonfiore o rossore nella zona trattata, tende spontaneamente a ritornare alla sua normalità.

Tra i vantaggi dell’utilizzo dell’acido ialuronico troviamo:

  • Effetto naturale
  • È un trattamento non invasivo
  • Costo contenuto
  • Prevede sedute ambulatoriali, e consente il ripristino delle normali attività quasi subito
  • Non ci sono casi di reazioni negative da parte dell’organismo all’acido ialuronico
  • Non è definitivo, ma si può ripetere nel tempo

Acido ialuronico per le labbra

In conclusione, l'acido ialuronico rappresenta una soluzione valida per miglior arare l'aspetto della nostra pelle, in particolare per conferire alle nostre labbra un aspetto fresco e giovane. Questa sostanza costituisce un filler riassorbibile utilizzato in campo estetico ma non solo, per il trattamento delle rughe, l'aumento del volume delle labbra e la correzione delle cicatrici, esiti di problematiche cutanee come l'acne. Si ricorda che questa sostanza è una delle componenti fondamentali del tessuto connettivo non solo dell'uomo ma di tutti i mammiferi. La sua presenza garantisce compattezza, vigore ed elasticità alla nostra epidermide e una sua carenza ne determina l'indebolimento rendendola suscettibile alla comparsa di rughe ed inestetismi. Le iniezioni di acido ialuronico vengono effettuate in ambulatorio e il trattamento dura  dai 15 ai 30 minuti. Non è necessaria l'anestesia locale, ma talvolta può essere necessario l'utilizzo di una pomata anestetica locale soprattutto per il trattamento di zone più fastidiose o particolarmente sensibili o delicate come le labbra. Si ricorda che l'acido ialuronico non è un filler permanente e una volta iniettato, viene progressivamente metabolizzato e riassorbito dall'organismo con tempi variabili a seconda della zona trattata, ma anche di fattori soggettivi. L'effetto di riempimento o miglioramento delle rughe è visibile quasi immediatamente e dopo circa 12 mesi è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

Nelle prime 24-48 ore successive al trattamento potrebbero verificarsi un lieve rossore e gonfiore nella zona trattata e più raramente potrebbe apparire un piccolo livido nella zona in cui è avvenuta l'iniezione.

Questi sono solo alcuni piccoli fastidi legati ai trattamenti dermatologici a base di acido ialuronico che tendono a sparire dopo un paio di giorni. Passato questo periodo la zona può essere trattata come di consueto, anche ricorrendo al make up usuale.

Informazioni relative all'impiego dell'acido ialuronico per le labbra.

Bellezza corpo: uomo donna

Lascia il tuo commento: