Lampone

Mangiare lampone fa bene per via di tutte le sue proprietà benefiche contro l'amenorrea, aiuta a dimagrire e migliora eventuali problemi con le mestruazioni. Il lampone è conosciuto da tutti per la sua fragrante dolcezza, per il suo gusto caratterizzato da una venatura aspra ma che resta sempre e comunque meravigliosamente delizioso al palato e stimolante per le papille gustative. Resta il fatto che ben pochi si interessano al valore nutrizionale che questa piccola bacca può portare all’organismo, nutrendolo e rafforzandolo nei confronti di una gran varietà di problemi per la salute.

Lampone

Infuso di lampone


Mangiare lampone fa bene

I lamponi fanno bene e lo sanno tutti, il lampone dalle benefiche proprietà terapeutiche è un'arbusto appartenente alla famiglia delle Rosacee con fusti molto spinosi e superficie pruinosa, il lampone diffuso dalla zona montana a quella alpina, necessita di un terreno ricco di sostanze nutritive e cresce principalmente nei boschi e nei luoghi pietrosi e assolati.


Le foglie giovani e i frutti hanno proprietà terapeutiche:

I sali minerali, quali potassio, fosforo e ferro, l'acido citrico e il fruttosio presenti hanno un effetto rinforzante sull'organismo, mentre i frutti di lampone sono ideali per i diabetici e per chi soffre di reumatismi. Il decotto di foglie è indicato in caso di infiammazioni cutanee. II lampone è un arbusto che presenta fusti differenti: quelli di un anno sono, infatti, eretti e semplici; quelli di due anni sono arcuati e ramificati.


Proprietà del lampone

Le proprietà del Rubus idaeus detto più comunemente lampone, sono note in campo erboristico fanno riferimento ad attività aromatizzanti, vitaminizzanti, antiinfiammatorie, astringenti. I frutti del Lampone sono un alimento energetico e dissetante ed una buona sorgente di vitamine. Il lampone è un membro della famiglia della rosa che si forma sviluppando una struttura caratterizzata da un nucleo vuoto: il lampone è definito un frutto aggregato, in quanto caratterizzato da numerosi semi disposti intorno ad una cavità centrale.

Nome comune: Lampone
Famiglia: Rosacee

Principi attivi :

  • Olio essenziale
  • acido citrico e malico
  • zuccheri
  • antociani
  • vitamine B e C
  • tannini e pectine anche nelle foglie.

Il lampone contiene i polifeni che conferiscono ai frutti ottime proprietà generali antiinfiammatorie e protettrici dei capillari sanguigni che vengono sfruttate, per uso esterno, come lenitivi della pelle infiammata, delle gengive irritate e facili a sanguinare.

In campo cosmetico vengono sfruttate le proprietà dei lamponi in maschere vitaminizzanti e astringenti su pelli sensibili. I preparati di foglie di Lampone, particolarmente ricche di tannini, sono astringenti per uso esterno e interno. Sono inoltre impiegati nel settore liquoristico, delle bevande, dei prodotti dolciari e nel settore farmaceutico come correttivi dell'odore e del sapore.


Infuso di lampone

L'Infuso di lampone è un semplice rimedio naturale della nonna contro la diarrea, la cui preparazione è davvero semplicissima in quanto si deve versare un quarto di litro d'acqua bollente su 2 cucchiaini abbondanti di foglie di lampone triturate; lasciare riposare per 5 minuti, poi filtrare. Contro diarrea ed emorroidi bere 2-3 tazze di infuso nell'arco della giornata. Sciroppo di lampone è indicato contro gli stati febbrili, grazie alla presenza di vitamine e sali minerali.


Il lampone come fonte antiossidante

Il lampone rosso è molto spesso la componente di un comune integratore alimentare chiamato acido ellagico, una sostanza presente per natura nel lampone che appartiene al ramo dei fitonutrienti chiamati tanniti, che nel caso specifico di questo frutto è il principale responsabile da cui deriva il suo altissimo contenuto di antiossidanti, caratteristica comune alla maggior parte delle bacche e dei frutti di bosco che si trovano in natura.

Grazie a questo suo speciale contenuto, il lampone aiuta a prevenire i danni indesiderati che i radicali liberi causano alle membrane cellulari ed a molti altri tessuti che determinano la struttura dell’organismo.

Oltre all’acido ellagico, il lampone è una buonissima fonte di altri tipi di fitonutrienti, dei flavonoidi davvero utili all’organismo tra i quali troviamo il caempferolo, la cianidina ed altre molecole derivate dal carattere fondamentale per la salute del corpo umano.

Anche se molti conoscono queste sostanze come le principali responsabili da cui deriva il tipico colore del lampone, dovete sapere che gli atociani (le molecole dei flavonoidi) danno al frutto delle deliziose proprietà antiossidanti in maniera da prevenire lo sviluppo di virus o malattie nel corpo.

Numerose ricerche hanno inoltre evidenziato come i lamponi possano portare ad avere numerose capacità protettive contro lo sviluppo di cellule cancerose che, con il tempo, possono definire la nascita di una malattia di tipo terminale e rischi connessi.

Un consiglio prezioso che quindi possiamo darvi è quello di assumere il lampone in maniera da evitare la formazione di un problema che potrebbe seriamente compromettere la vostra vita.


Come preparare una torta al lampone

Ingredienti:

  • 1 vaschetta di lamponi freschi.
  • 5 vasetti di yogurt bianco.
  • Pasta wafer al cioccolato.
  • 50 grammi di panna montata.

Preparazione

Dopo aver preparato la base (potete anche optare per una base già pronta), amalgamare lo yogurt e la panna montata aggiungendo, in seguito, la vaschetta di lamponi. Infornare a 180° per 30 minuti e guarnire con lamponi freschi e panna montata.


Sciacqui e compresse

Per uso esterno contro malattie cutanee e nfiammazioni del cavo orale consigliabile preparare un infuso nel modo seguente: versare 100 ml d'acqua bollente su 3 cucchiaini di foglie sminuzzate, lasciare riposare, poi filtrare. Utilizzarlo per sciacqui e gargarismi, più volte al giorno.

Miscele di tè

Per una tisana astringente e purificante, miscelare foglie essiccate e sminuzzate di lampone, mora e fragola.

Coltivare il lampone, suggerimenti:

Il lampone cresce rigoglioso nei terreni ricchi di sostanze nutritive. Per questo motivo è opportuno concimare abbondantemente il terreno con composta o letame: per ogni metro quadrato sono necessari circa 5 kg di fertilizzante naturale. Inoltre, assicuratevi che il terreno di coltura sia molto permeabile, poiché l'arbusto non ama i ristagni di umidità.

Raccolta e lavorazione del lampone:

Le foglie si raccolgono in giugno, prima della fioritura, mentre i frutti, ben maturi, in luglio agosto. Ponete a essiccare le foglie al sole e conservatele in sacchetti di carta o tela; i frutti, invece, si utilizzano per conserve.

La medicina popolare utilizza i lamponi per irrobustire le gengive, depurare il sangue, lenire disturbi gastrointestinali ed eruzioni cutanee. Il succo che si ottiene dai frutti maturi e lo sciroppo preparato con esso sono ottimi, soprattutto in inverno, per prevenire i raffreddori.

I lamponi, inoltre, sono molto amati in cucina: con essi si preparano confetture, gelatine, liquori e vini. In cosmetica, invece, sono utilizzati per maschere vitaminizzanti e astringenti.

Con le foglie e i germogli essiccati si prepara una gustosa tisana. I frutti possono essere facilmente surgelati.

Infuso di lampone ed altri usi del lampone

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo lampone

Benefici del lampone

interessante cercavo qualche notizia sui benefici dei lamponi per dimagrire e se il loro estratto servisse a questo ho imparato altre cose

Lascia il tuo commento: