Laringite

La laringite pur essendo una patologia relativamente comune è bene non trascurarla, anzi, meglio cercare di porvi rimedio appena possibile.

La laringite è l'infiammazione della laringe, che provoca di solito un’alterazione della voce che diventa stridula o rauca, la laringite può essere di breve o lunga durata (cronica), la maggior parte delle volte si sviluppa rapidamente e dura non più di 2 settimane, i sintomi cronici sono quelli che durano 2 settimane o più a lungo, la laringite può essere causata da: raffreddore o influenza, questa è la causa più comune, dal reflusso acido, nota anche come malattia da reflusso gastroesofageo, questo tipo di laringite è chiamato anche laringite da reflusso, da un uso eccessivo della voce, come il tifo ad un evento sportivo, irritazione da allergie o da fumo.

Laringite

Laringite

Sintomi della laringite

Il sintomo principale della laringite è la raucedine, la voce può sembrare stridente, più profonda del normale, o si spezza di tanto in tanto, è possibile anche perdere completamente la voce, altri sintomi possono includere mal di gola secca, tosse e difficoltà a deglutire. Il medico può identificare la laringite facendo un esame fisico, esaminando  il naso, la bocca e la gola per verificare l’entità dell'infiammazione, egli può richiedere anche una visita specialistica otorinolaringoiatra, se i problemi di voce e raucedine non hanno una causa evidente e durano da più di 2 settimane, uno specialista può esaminare le corde vocali.

Laringite cure naturali

Nella maggior parte dei casi di laringite, seguire delle semplici cure naturali è tutto ciò che serve, ad esempio:

  • riposare la voce parlando il meno possibile
  • aggiungere la giusta umidità nell'aria della stanza utilizzando un umidificatore od un vaporizzatore
  • bere molti liquidi
  • non fumare e stare lontano dal fumo degli altri (il cosiddetto fumo passivo)
  • riposarsi soprattutto se vi è anche febbre.

Alimenti da mangiare consigliati in caso di laringite:

La natura mette a disposizione sempre dei rimedi naturali per quasi qualsiasi cura, l’importante è conoscerli e sfruttarli nel modo più corretto. Anche gli alimenti possono essere difatti un aiuto assolutamente naturale per curare la laringite ed alcuni di questi alimenti sono:

  • aglio
  • cipolla
  • salvia
  • rosmarino
  • timo
  • carota
  • spinaci
  • sedano
  • zenzero
  • ananas fresco
  • etc.

Laringite omeopatia

L’omeopatia è diventata di gran moda per moltissime cure tra cui anche la laringite e le altre infiammazioni che colpiscono tonsille e faringe e non solo. Alcuni rimedi omeopatici per la laringite:

  • Arum Triphyllum: utile soprattutto in caso di laringite dei cantanti che comprende bruciore alla gola e dolore a gola e laringe.
  • Spongia: rimedio per valido in caso di laringite acuta con raucedine e bruciore, tosse secca, dispnea. Utile anche in caso di laringite con sintomi come: bruciore, dispnea intensa, ansia, secchezza del muco nasale.
  • Altri trattamenti omeopatici comprendono arnica, causticum e sambucus nigra.

Laringite cura e trattamento

La cura solitamente prescritta in caso di laringite prevede in primis di fare delle inalazioni con preparati balsamici appositi ed intervenire anche con:

  • farmaci antinfiammatori
  • farmaci per attenuare la tosse
  • farmaci antibiotici (se è presente una infezione batterica)
  • farmaci cortisonici (se presente un edema laringeo)

Nei casi più gravi e valutati dal medico si potrebbe anche trattare con una tracheotomia per risolvere le forme più soffocanti e gravi appunto.

Le cause della laringite

Il sintomo principale della laringite è la voce rauca e debole, si può iniziare ad avere mal di gola prima di avere problemi con la voce ed è un sintomo che si nota al mattino quando è necessario uno sforzo maggiore per parlare, in combinazione con tosse, soprattutto se la sua condizione è causata da un virus o da altre infezioni.

I sintomi sono di solito temporanei, a meno che non vi è un altro problema e se includono dolore, problemi di deglutizione, tosse con sangue o un grumo di ostruzione nella gola o altre problematiche, si dovrebbe consultare un medico, soprattutto in caso di bambini che presentano un forte dolore, sbavano e hanno problemi respiratori che potrebbero essere affetti da  epiglottite, una grave condizione che richiede cure d'emergenza, anche gli adulti possono soffrire di  epiglottide, ma raramente.

La laringite è spesso causata da un'infezione delle vie respiratorie superiori dovuta ad un virus, come il comune raffreddore, oppure dalla malattia da reflusso gastroesofageo, gli acidi dello stomaco possono irritare e infiammare la laringe, una condizione nota appunto come laringite da reflusso.
Anche determinate esposizioni ambientali possono essere responsabili della comparsa della laringite, così come la tosse e lo scolo retro-nasale, soprattutto in presenza di allergeni o irritanti. Il fumo di sigaretta, compreso il fumo passivo, è una condizione irritante molto diffusa.

La maggior parte dei casi di laringite migliora dopo pochi giorni e scompare senza bisogno di trattamento, ma se i sintomi diventano cronici, la laringe potrebbe essere subire dei danni, per esempio, se si dispone di laringite cronica da reflusso, è possibile contrarre una infiammazione che può portare a ferite o noduli sulle corde vocali.

Inoltre i sintomi che non migliorano dopo circa due settimane di tempo possono considerarsi un problema cronico oppure una ulteriore condizione che può danneggiare la laringe, pertanto è vivamente consigliato consultare il medico per cercare di scoprire la causa dei sintomi a lungo termine ed una cura medica appropriata.

Rimedi per la laringite

I sintomi della laringite di solito vanno via da soli entro un paio di settimane, si può contribuire ad accelerare il recupero con alcuni rimedi casalinghi:

  • Riposare la voce: non serve smettere di parlare del tutto, ma utilizzare la voce il meno possibile e parlare a bassa voce, evitando di bisbigliare e sussurrare, perché bisbigliare può irritare la laringe. Tutto questo per evitare di infiammare ed irritare maggiormente la laringite.
  • Evitare di aggravare l'infiammazione della laringe ed assumere un eventuale sedativo della tosse può aiutare se si ha tosse.
  • Smettere di fumare e stare lontano da fumo passivo: Il fumo di sigaretta irrita la gola e la laringe e peggiora l'infiammazione esistente.
  • Utilizzare un umidificatore in casa, l’umidità aiuta a fluidificare il muco nelle membrane nasali che provoca gocciolamento.
  • Liberare il naso chiuso: Il naso aiuta a umidificare l'aria inalata, che mantiene il muco con la consistenza corretta, un lavaggio nasale salino può aiutare.
  • Trattare e prevenire il reflusso gastroesofageo: Per aiutare a prevenire o ridurre il reflusso che può irritare o danneggiare la laringe, evitare di mangiare subito prima di andare a letto, ridurre la quantità di caffè e alcol e mangiare cibi sani.
  • Bere molti liquidi: Se si presentano sintomi che suggeriscono la presenza di un virus, come febbricola, tosse, congestione nasale, rinorrea, dolori muscolari, allora è necessario bere molti liquidi e prendere acetaminofene o ibuprofene.
  • Inalazioni di vapore: Molte persone trovano l'inalazione di vapore, o anche un bagno o una doccia calda, un rimedio che da sollievo ai problemi alla laringe.

Laringite cronica

Il reflusso acido è la causa più comune della laringite cronica, ma la laringite cronica può essere causata da problemi più gravi come danni ai nervi, ulcere, polipi o noduli duri e spessi sulle corde vocali. Le corde vocali sono le bande elastiche che vibrano all'interno della laringe e che producono la voce. La raucedine può avvenire naturalmente con l'età, le corde vocali si allentano e crescono più sottili.
La laringite è l'infiammazione della laringe, la casella vocale che contiene le corde vocali nella parte superiore della gola, la laringite si presenta in due forme, acuta e cronica, la laringite acuta è in genere una raucedine breve che si manifesta con mal di gola, la laringite cronica è un disordine più persistente che produce raucedine persistente e cambio della voce, di solito è indolore e non ha alcun segno di infezione.

Cause della laringite cronica

Tra gli adulti, le più comuni cause di laringite cronica sono:

  • Il fumo di sigaretta: il fumo irrita la laringe, provoca gonfiore e produce l'infiammazione che ispessisce le corde vocali, questo ispessimento può abbassare il tono della voce, o rendere il suono roco e aspro.
  • Bere alcol: l'alcol provoca un’irritazione chimica della laringe che produce cambiamenti simili a quelli riscontrati nei fumatori.
  • Lavoro correlato all'esposizione a sostanze chimiche irritanti o polveri di prodotti industriali: molti prodotti chimici sono sospettati di causare la laringite cronica e altri problemi respiratori, i prodotti petroliferi, pesticidi, solventi, colle e adesivi, detergenti, fibre di vetro, shampoo, moquette e prodotti per la pulizia industriale.
  • Abuso o uso improprio della voce: parlare troppo o troppo forte può essere un problema continuo per le persone il cui lavoro dipende dalla loro voce, cantanti, attori, operatori telefonici, avvocati, insegnanti, arbitri, allenatori e tutti coloro che devono gridare più forte del rumore presente sul posto di lavoro (lavoratori edili, il personale negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie, i lavoratori in fabbrica). Anche i bambini possono sviluppare la laringite cronica da uso eccessivo della voce.

Meno spesso, la laringite cronica può essere causata da sinusite cronica o una malattia infiammatoria o da infezione che coinvolgono direttamente le corde vocali (come sarcoidosi o tubercolosi).

Il medico otorinolaringoiatra esamina con particolare attenzione, la bocca, la gola, il naso, le orecchie e i linfonodi del collo. Utilizzando uno specchio speciale, il medico guarda la gola ed esamina la laringe, questo esame può essere seguito da una procedura chiamata laringoscopia, un metodo più sofisticato per osservare la laringe con uno strumento tubolare dritto o flessibile.

Se la laringite cronica è dovuta a una malattia da reflusso gastroesofageo, è consigliabile evitare di mangiare cibi grassi, cibi piccanti e alimenti che hanno un alto contenuto acido (caffè, succo d'arancia, succo di pomodoro o salsa) è particolarmente importante evitare di ingerire questi alimenti prima di dormire, attendere 2-3 ore dopo aver mangiato prima di coricarsi, sollevare la testa del letto, questo permette di elevare  la laringe al di sopra del livello dello stomaco e aiuta a prevenire il reflusso acido.

Se si è disposti a cambiare stile di vita per trattare la laringite cronica, le prospettive sono generalmente molto buone, questo è particolarmente vero per le persone per le quali la laringite cronica è legata al fumo, all'alcool, all'esposizione di polveri irritanti o abuso della voce. Per le persone con malattia da reflusso gastroesofageo, una combinazione di cambiamenti nella dieta e farmaci per diminuire la produzione di acido, è in grado di curare la laringite cronica fino a due terzi dei casi.

D'altra parte, se si soffre di laringite cronica e si continua a esporsi ai fattori che irritano la laringe, alla fine si possono sviluppare piccoli noduli o polipi sulle corde vocali, che possono avere bisogno di essere rimossi chirurgicamente.

Laringite bambini

La causa più comune della laringite sia per i bambini che per gli adulti sono i virus che popolano la mucosa della laringe, causando generalmente il gonfiore (edema) delle corde vocali e l’ulteriore restringimento del diametro della laringe, una causa meno comune, ma molto più pericolosa, sono i batteri che possono portare a una forma molto grave di laringite, grazie ai vaccini contro il batterio dell’influenza queste forme di laringite sono estremamente rare. A causa del gonfiore delle corde vocali la voce del bambino è rauca, lo stridore è in realtà lo sfarfallio, ovvero, la vibrazione della laringe ristretta che si verifica quando l'aria sotto pressione passa alla trachea e ulteriormente nei polmoni, si nota durante la respirazione, ma è più drammatica quando comincia la tosse dei bambini.

Se il bambino non ha una temperatura elevata, a dispetto della tosse e della voce rauca, le condizioni non sono gravi, è quasi certamente una laringite virale, una malattia relativamente innocua, si può curare con acqua calda e un bagno di vapore molto intenso, che porta il bambino a inalare aria umida e calda, dopo un minuto o due, portare il bambino fuori e tenerlo vicino a una finestra aperta per respirare l'aria fredda un paio di volte, l'attacco passa quasi immediatamente nella maggior parte dei bambini, il trucco è il brusco cambiamento della temperatura e l'umidità, per cui la laringe serrata si libera, dopo questo trattamento il bambino è spesso più calmo, continua a dormire e si sente meglio. In ogni caso è consigliabile consultare il pediatra che deciderà sul trattamento della laringite ulteriormente.

Quando diventa urgente chiamare un medico

Bisogna invece consultare immediatamente il medico quando si presenta una infiammazione della laringe causata da una infezione batterica  che moltiplica rapidamente nella gola e porta al rigonfiamento drammatico esattamente di quella parte che chiude la laringe durante la deglutizione (epiglottide). L’epiglottide gonfia e restringe lo spazio già piccolo per il passaggio dell'aria, per cui il bambino rischia di soffocare, inoltre una parte di batteri penetrano nel sangue causando la febbre molto alta. Se la temperatura sale al di sopra dei 39° C è importante che il medico decida di applicare una terapia antibiotica , se poi il bambino presenta una colorazione blu attorno alle labbra è un sintomo di mancanza di ossigeno e sono necessarie cure urgenti.

Laringite acuta

La laringite acuta di solito guarisce senza trattamento entro una settimana, per aiutare le corde vocali a guarire, è importante non fumare ed evitare ambienti pieni di fumo, inoltre bisogna osservare alcuni accorgimenti:

  • Bere molti liquidi, soprattutto acqua, anche se la deglutizione può essere dolorosa, questo impedirà la disidratazione.
  • Evitare i colpi di tosse perché si irritano le corde vocali.
  • Utilizzare antidolorifici, come il paracetamolo o ibuprofene, a intervalli regolari, possono alleviare il mal di testa e la febbre, i bambini sotto i 16 anni non devono assumere aspirina.
  • Fare gargarismi con un collutorio di acqua calda salata può aiutare a lenire il mal di gola derivante dalla laringite. Fare i gargarismi per tre o quattro minuti, ma non ingerire la soluzione.
  • Fare inalazioni di mentolo ed usare umidificatori d'aria, può aiutare a liberare le vie respiratorie.
  • Evitare di gridare, cantare, parlare o sussurrare per lunghi periodi, in quanto l’uso eccessivo della voce, quando le corde vocali sono infiammate, può peggiorare l'infiammazione e richiedere più tempo far tornare normale la voce.
  • La maggior parte dei casi di laringite infettive sono causate da virus, per cui gli antibiotici non sono necessari, se il test rivela una infezione batterica, può essere somministrato l’antibiotico.

Laringite da reflusso

La laringite da reflusso gastroesofageo è un disturbo in cui i fluidi acidi, che dallo stomaco risalgono nell'esofago e nella gola, irritano la laringe, il reflusso acido è di solito peggiore quando si sta sdraiati, la raucedine causata dalla malattia da reflusso gastroesofageo è spesso più evidente al mattino subito dopo il risveglio, anche se alcune persone con malattia da reflusso gastroesofageo soffrono di bruciore di stomaco, indigestione e altri sintomi legati all’apparato digerente, questi sintomi sono assenti nel 60% - 80% delle persone che soffrono di laringiti croniche a causa della malattia da reflusso gastroesofageo, invece, queste hanno un numero elevato di disturbi che coinvolgono il naso e la gola, tra cui la sensazione di avere un nodo alla gola, un persistente bisogno di schiarire la gola, presenza di muco pesante nella gola, tosse cronica e fastidio durante la deglutizione.

Il reflusso è causato dalla debolezza del muscolo a livello della giunzione dell'esofago con lo stomaco, normalmente, questa valvola muscolare, impedisce all'acido dello stomaco di muoversi verso l'alto nell’esofago e nella laringe, questa valvola si apre per consentire il passaggio del cibo nello stomaco e si chiude per evitare che il contenuto dello stomaco torni su, il movimento all'indietro del contenuto gastrico dello stomaco nell'esofago si chiama reflusso gastroesofageo. Inoltre, qualsiasi aumento della pressione addominale, come l'obesità, che può spingere indietro l'acido dallo stomaco fino all'esofago, o una persona che soffre di ernia iatale, avrà un aumento del rischio di reflusso. Quando l'acido risale nella laringe, la condizione è indicata come laringite da reflusso.

L’acidità di stomaco può causare irritazione della mucosa dell'esofago, della laringe e della gola. Questo può portare a:

  • erosione della mucosa dell'esofago (esofagite erosiva),
  • restringimento dell'esofago (stenosi),
  • raucedine cronica,
  • difficoltà di deglutizione,
  • sensazione di corpo estraneo in gola,
  • asma o tosse,
  • sinusite,
  • escrescenze sulle corde vocali (granulomi).

Laringite ipoglottica

La laringotracheobronchite è una malattia respiratoria acuta dei sistemi in cui la mucosa è infiammata e gonfia nella zona della laringe e delle corde vocali, a volte si infiammano anche la trachea e i bronchi. L’apertura della laringe diventa molto stretta a causa della tumescenza, può sorgere dispnea che produce il tipico attacco di tosse roca che può diventare pericolosa per la vita di un bambino. Soprattutto i bambini e gli anziani soffrono di attacchi di laringotracheobronchite e la massima frequenza della malattia si presenta in età compresa tra 18 mesi e cinque anni, nei bambini più grandi in età scolare non si parla più di pericolo di vita perché, anche se ci sono difficoltà respiratorie, la laringe e la trachea sono più lunghe e hanno più elasticità. Gli attacchi laringotracheobronchite si presentano più frequentemente nei mesi autunnali ed invernali piuttosto che in primavera e in estate. Le cause più frequenti sono le infezioni virali e le infezioni batteriche, mentre altre cause possono essere dovute a reazioni allergiche o all’inquinamento dell’aria.

Considerazione finale sulla laringite

Non sottovalutare le sintomatiche della laringite potrebbe comportare a disagi e problematiche ulteriori pertanto si consiglia in ogni caso di consultare il proprio medico per potergli sottoporre la situazione ed avere una diagnosi più competente del caso soggettivo e poter di conseguenza improntare un trattamento di cura ad hoc per la laringite in corso.

Materiale informativo dedicato alla laringite.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo laringite

insomma la salvia usata come gargarismi (decotto) fa bene ?
o potete dirmi come usarla giustamente

Laringite e informazioni valide

grazie per le informazioni elencate riguardo l'argomento richiesto

Laringite

è un ottimo chiarimento grazie

Laringite da reflusso

grazie io soffro di laringite da reflusso e la vostra delucidazione è stata chiara

Laringite e riposo

Grazie al vostro articolo ho capito che devo solo riposarmi un po....evidentemente la mia perdita di voce è causata da un virus...passerà :) grazie di nuovo

Consigli per prevenire, curare e capire la laringite

Grazie, per la semplicità e molto comprensibile,un aiuto costruttivo e formativo per una seria prevenzione che molti di noi trascurano, quando siamo in salute e a una certa età è meglio far tesoro di certi consigli.

Laringite spiegata in modo chiaro

grazie per la chiarezza espositiva

Laringite descritta con semplicità e chiarezza

Ottima descrizione dei sintomi, degli esami di approfondimento e delle cure naturali. Grazie per la chiarezza e semplicità di esposizione.

Grazie per aver descritto i tipi di laringite

Vi ringrazio per l'esposizione chiara e schematica dei differenti tipi di laringite.

Consigli utili per la laringite

Tutto molto chiaro ed esaustivo, sono un operatrice telefonica e con una piccola corrente d'aria ricado nella laringite, so che il lavoro non mi aiuta, io non posso riposare la voce ma adotterò questi semplici consigli.. grazie.

La mia cure per la laringite da reflusso

Sto curando la laringite da reflusso, la cura è per due mesi: Gastrotss bustine una dopo i pasti principali per 7 giorni al mese. Pantoprazolo 40 mg una alla mattina per due mesi poi il controllo più dieta .

E' stato molto utile, grazie!

Lascia il tuo commento: