Lavarsi i denti: come lavare i denti

Lavarsi i denti è importante: Lavarsi bene i denti è estremamente importante, infatti, secondo i dentisti, la parte più importante della cura dei denti avviene a casa con il lavaggio regolare ed accurato dei denti; proprio per questa ragione, saper utilizzare lo spazzolino ed il filo interdentale correttamente può aiutare a prevenire la carie ed altri disturbi dei denti e delle gengive.

Non basta solo lavare i denti: Il lavaggio attento e costante dei denti, purtroppo, non sempre è sufficiente, di conseguenza regolari visite dentistiche sono necessarie per tenere sotto controllo la condizione dei denti e valutare possibili disturbi; molto spesso, invece, la cura dei denti casalinga permette di mantenere i denti sani, senza dover ricorrere a cure dentistiche. Le visite dal dentista, infatti, vorrebbero essere evitate dalla maggior parte delle persone, forse da tutti, perciò è conveniente imparare a lavarsi i denti bene, in modo da evitare disturbi di vario genere e conseguenti visite dal proprio dentista.

lavarsi i denti

Lavare i denti fa bene ai denti

Perché è importante lavarsi i denti ogni giorno?

Lo scopo principale di lavarsi i denti è prevenire la formazione della carie, perciò, per prevenire questo fastidioso disturbo, è importante rimuovere la placca, vale a dire quello strato trasparente che ricopre i denti, nel quale si trovano i batteri che vanno a provocare la carie. Per rimuovere la carie, occorre lavarsi i denti alcune volte al giorno ed utilizzare, ogni giorno, il filo interdentale: lo spazzolino da denti ed il filo interdentale, quindi, sono due oggetti indispensabili per proteggere i propri denti e le proprie gengive; spazzolare i denti con lo spazzolino da denti, inoltre, aiuta a preservare la salute delle gengive e a prevenire le malattie delle gengive.

I dentifrici che vengono utilizzati per lavare i denti contengono, al loro interno, diverse sostanze, tra le quali le sostanze abrasive, i detergenti e gli agenti schiumogeni; tuttavia, l’ingrediente più comune e, soprattutto, il più importante è il fluoro, in quanto è proprio questa sostanza che aiuta a prevenire la carie: un buon dentifricio, quindi, deve necessariamente contenere il fluoro, perciò si consiglia di controllare gli ingredienti prima di acquistare un dentifricio, in modo da verificare che il fluoro sia realmente contenuto nel dentifricio.

E’ estremamente importante lavarsi i denti anche per prevenire la formazione del tartaro, che è molto frequente, infatti circa una persona su dieci soffre di questa tendenza alla formazione del tartaro; il tartaro si forma quando la placca si indurisce, tuttavia, rispetto alla placca, il tartaro è molto più difficile da eliminare.

Per eliminare il tartaro e prevenirne la formazione, può essere utile utilizzare dentifrici contro il tartaro ed un buon collutorio, inoltre si consiglia di spazzolare bene i denti, anche nelle aree più difficili da raggiungere, quali la parte interna dei denti anteriori dell’arcata inferiore e la parte esterna dei denti posteriore dell’arcata superiore.

Il dentifricio deve essere scelto non solo in base agli ingredienti contenuti, ma anche in base alle proprie esigenze, infatti, se si hanno denti sensibili al calore, al freddo e alla pressione, si può scegliere un dentifricio specifico per denti sensibili; il problema della sensibilità, comunque, deve essere riferito al dentista, in quanto, in alcuni casi, la sensibilità eccessiva dei denti è un sintomo lieve di una condizione più grave alla base, dei denti o delle gengive, come, ad esempio, un’infiammazione o una irritazione.


Come bisogna lavare i denti?

E’ importante sapere come bisogna lavarsi i denti, in quanto solamente un lavaggio corretto permette di prevenire patologie delle gengive e dei denti, come, appunto, la carie; se non si lavano bene i denti, al contrario, si possono persino provocare dei danni ai denti stessi, perciò è estremamente importante conoscere le tecniche per lavarsi bene i denti.

Il lavaggio scorretto dei denti, quindi, può provocare danni non solo ai denti, ma anche alle gengive, in quanto il tessuto gengivale è estremamente delicato e può essere facilmente danneggiato dalle setole dello spazzolino da denti; i bambini o, comunque, le persone che hanno difficoltà nel lavarsi bene i denti possono seguire queste semplici istruzioni che permettono di lavarsi i denti correttamente.


Come lavarsi i denti

Si applica una sottile striscia di dentifricio sulle setole dello spazzolino da denti, bagnando leggermente lo spazzolino stesso; si inizia a spazzolare dai denti molari, ovvero i denti posteriori, dell’arcata superiore, concentrandosi soprattutto sulla superficie frontale del dente: il movimento da eseguire con lo spazzolino deve essere in senso orario, ovviamente le setole dello spazzolino vanno a coprire almeno due o persino tre denti alla volta. Lo spazzolino, durante il lavaggio dei denti, deve essere tenuto parallelamente ai propri denti, mentre le setole devono essere dirette perpendicolarmente ai denti; durante il lavaggio, comunque, si va ad esercitare una leggera pressione sullo spazzolino, di conseguenza le setole si piegano leggermente. Lo spazzolino deve essere spostato da un dente all’altro con un movimento circolare, quindi si spazzolano alcuni denti e si spostano le setole verso altri denti, facendo roteare lo spazzolino: questa tecnica deve essere ripetuta per spazzolare tutte le superfici frontali dei denti, sia per quanto riguarda l’arcata superiore che per quanto riguarda l’arcata inferiore. Una volta concluso il lavaggio delle superfici esterne dei denti, occorre concentrarsi sulle superfici interne dei denti; per spazzolare le superfici interne dei denti, è sufficiente ripetere gli stessi passaggi seguiti per spazzolare le superfici esterne, quindi si mantiene lo spazzolino parallelamente ai denti e le setole perpendicolari, si esercita una leggera pressione e si parte dai molari, spostandosi seguendo un movimento circolare. Per spazzolare la superficie interna dei denti anteriori, non occorre continuare a seguire un movimento circolare, ma si può utilizzare la punta dello spazzolino da denti e seguire dei movimenti verticali; questo procedimento deve essere ripetuto due o tre volte sia per i denti anteriori dell’arcata superiore che per i denti anteriori dell’arcata inferiore.

Dopo aver spazzolato con cura la superficie esterna ed interna di tutti i denti, si conclude il lavaggio dei denti spazzolando la superficie superiore dei denti molari e premolari, sia dell’arcata superiore che dell’arcata inferiore.

Infine si spazzola con estrema delicatezza la lingua e l’interno delle guance; il lavaggio dei denti deve essere concluso con i risciacqui che possono essere eseguiti con l’acqua o con il colluttorio: i risciacqui sono estremamente importanti, in quanto, oltre a rinfrescare i denti e la bocca, permettono di eliminare tutti i residui, in particolar modo i residui di dentifricio. 

Quali consigli si possono seguire per lavarsi i denti?

Il primo consiglio che si può seguire, per quanto riguarda il lavaggio dei denti, è quello di lavarsi i denti più volte al giorno, in particolar modo la mattina appena ci si alza e la sera prima di andare a dormire; dopo aver lavato i denti, quindi, bisogna evitare di mangiare, in quanto, dopo aver mangiato, bisognerebbe lavarsi nuovamente i denti. Lo spazzolino da denti, inoltre, deve essere cambiato periodicamente, in genere ogni tre mesi; lo spazzolino da denti, comunque, deve essere cambiato prima di tre mesi se le setole cominciano a piegarsi o sono usurate e se si è avuto, in tempi recenti, un disturbo delle vie respiratorie, come, ad esempio, il raffreddore o l’influenza: cambiare lo spazzolino, in questo secondo caso, è estremamente importante, in quanto alcuni batteri potrebbero essersi depositati tra le setole dello spazzolino.

Infine, occorre scegliere dei buoni prodotti, quindi uno spazzolino da denti con delle setole morbide ed un dentifricio che contenga ingredienti importanti, tra i quali non può assolutamente mancare il fluoro.

Lavarsi i denti dopo i pasti

Lavarsi i denti è estremamente importante per prevenire disturbi di vario genere dei denti e delle gengive, come, ad esempio, la carie; il lavaggio dei denti, quindi, deve essere eseguito con estrema cura, seguendo delle semplici regole ed alcuni consigli che aiutano a prevenire lo sviluppo di molti disturbi.

Consigli per lavare i denti in modo corretto.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo lavarsi i denti: come lavare i denti

Vademecum per lavarsi i denti

Ottimo vademecum per lavarsi i denti al meglio... questo vuol dire una migliora igiene dentale orale!

Lascia il tuo commento: