Lenti a contatto cosmetiche

Le lenti a contatto cosmetiche come si può evincere dal nome stesso, principalmente sono utilizzate a scopo puramente estetico per cambiare in modo semplice ed economico il colore dell'occhio.

Il bello delle lenti a contatto cosmetiche è che possono essere anche colorate graduate e giornaliere ecc, ma iniziamo dalla storia,  le prime lenti a contatto in materiale plastico nascono nel corso del Novecento, grazie a due ricercatori americani, Dallos e Fleinbloom. Sapevi però che è il grande Leonardo da Vinci ad aver individuato quei principi scientifici basilari per la loro invenzione? Sempre più utilizzate e diffuse, le lenti a contatto rappresentano ormai una piccola rivoluzione nel campo dell'ottica, essendo adottate non solo per correggere problemi di vista ma anche in campo estetico.

Lenti a contatto cosmetiche

Lenti a contatto cosmetiche

Lenti a contatto cosmetiche

In generale infatti, le lenti a contatto sono dei particolari dispositivi costituiti da materiali plastici, che vengono applicati sulla superficie della cornea per consentire a miopi, astigmatici ed ipermetropi di sostituire temporaneamente l’utilizzo degli occhiali da vista. Esistono però in commercio anche delle lenti, la cui funzione non è strettamente quella “correttiva” per la vista, e vengono dunque definite “cosmetiche” o “non-correttive”.

Queste lenti vengono utilizzate puramente per una finalità estetica, e, laddove c’è una necessità, possono anche presentare una correzione per chi ha problemi di vista. La loro particolarità consiste nella presenza di aree sulla superficie della lente, caratterizzate da una colorazione o da sfumature di tono, consentendoci pertanto di modificare temporaneamente il colore dei nostri occhi. Chi di noi non vorrebbe, anche per una sola sera o evento speciale, esibire degli occhi chiari, o addirittura osare con le cangianti sfumature del viola? Oggi ciò è possibile, grazie alla creazione di lenti a contatto cosmetiche, presenti in commercio non solo in diversi colori ma addirittura con divertenti stampe, quali occhi di gatto, zombie, vampiri, o serpenti. Esistono anche delle lenti cosmetiche che non coprono integralmente l'iride, ma ne aggiungono o potenziano i riflessi naturali, per rendere lo sguardo magnetico e irresistibile.

Le lenti a contatto cosmetiche si dividono quindi in:

  • Lenti a contatto migliorative: accentuano il colore dell’occhio, senza modificarlo, ma aggiungendone riflessi particolari, che ne esaltano la bellezza. Sono più adatte ad un tipo di occhio chiaro, poiché sull’occhio scuro potrebbe non essere visibile il risultato.
  • Lenti a contatto opache: l’area della lente a contatto in corrispondenza dell’iride è appositamente opacizzata con dei coloranti specifici, che permettono di mascherare il proprio colore con un altro desiderato. I colori disponibili sono davvero tanti, dai più classici e naturali verde e azzurro, fino a sfumature particolari, come grigio, lilla o viola. Le lenti a contatto opache di ultima generazione presentano anche una cura dei particolari e delle sfumature proprie dell’iride, che garantiscono un risultato perfetto. L’unica nota positiva di queste lenti a contatto è che possono spostarsi sulla superficie della cornea durante i movimenti dell’occhio, e si possono disallineare con l’iride e la pupilla sottostanti, “svelando” il nostro trucco.
  • Lenti a contatto fantasia: sono quelle lenti che presentano stampe fantasiose, ideali per una serata in maschera, e vengono utilizzate soprattutto sui set cinematografici.

Quando si scelgono le lenti a contatto colorate, per ottenere un effetto che sia quanto più naturale possibile, basta seguire qualche piccolo accorgimento. Se si desidera un cambiamento che non sia drastico, basta scegliere un colore abbastanza simile a quello della propria iride; per esempio, chi ha gli occhi scuri e li desidera più chiari, senza alterare di troppo il proprio aspetto, potrebbe scegliere una sfumatura nocciola. Per gli occhi chiari invece, l’ideale è utilizzare le lenti a contatto migliorative, che valorizzano il proprio colore senza variarlo di molto.

In ogni caso, le lenti a contatto colorate, presentando delle aree appositamente opacizzate con dei coloranti specifici, possono ostacolare parzialmente l’apporto di ossigeno alla cornea, causando infezioni o irritazioni oculari. È importante quindi mettere in atto degli accorgimenti quando si sceglie di utilizzare le lenti a contatto, per evitare che insorgano questi problemi. Innanzitutto, quando si parla di occhi, è fondamentale l’igiene. Prima di applicare le lenti a contatto, bisogna lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone, e asciugare bene con un asciugamani pulito, per essere certi che lo sporco e i batteri presenti ovunque nell’ambiente che ci circonda, vengano a contatto con i nostri occhi. Quindi, si preleva la lente dall’apposito contenitore, la si lava con i prodotti specifici, e la si posiziona sulla superficie dell’occhio, avendo cura che non venga a contatto con le ciglia o le palpebre, soprattutto se è stato prima applicato del make-up. Anche per quanto riguarda la rimozione delle lenti, è fondamentale lavarsi le mani prima di toccare gli occhi. Se si utilizzano lenti a contatto non giornaliere, che ne prevedono la conservazione, è bene ricordare di non utilizzare della comune acqua per risciacquarle o conservarle, ma sempre i prodotti specifici, nei contenitori richiudibili appositi per questo scopo. Un altro aspetto fondamentale delle lenti a contatto, è il tempo di applicazione. Infatti, l’ideale sarebbe non indossarle tutto il giorno, ma limitarsi a qualche ora, per evitare che l’occhio si irriti, non ricevendo il giusto apporto di ossigeno. Inoltre è assolutamente vietato tenerle la notte, a meno che non si tratti di lenti a contatto terapeutiche notturne.

Le normali lenti a contatto, infatti, se vengono dimenticate o lasciate sull’occhio mentre si dorme, possono provocare seri danni, come ulcerazioni della cornea e lesioni, che sono molto gravi e possono anche portare in casi peggiori alla cecità. Un impiego eccessivamente prolungato e ripetuto, inoltre, può provocare una vera e propria sindrome ipossica, dovuta alla carenza di ossigeno a livello della cornea; i sintomi sono legati alla qualità visiva, l’arrossamento e il senso di pesantezza dell’occhio, fino all’insorgenza di infezioni oculari e anche danni gravi alla vista. 

In sostanza, l’utilizzo delle lenti a contatto deve sempre essere eseguito correttamente, rispettando le norme consigliate dagli specialisti.

Riassumendo:

  • Igiene delle mani per applicarle e rimuoverle
  • Conservarle servendosi dei prodotti e dei contenitori specifici
  • Non utilizzarle per tutto il giorno
  • Evitare l’utilizzo in spiaggia o in piscina
  • È assolutamente vietato tenerle applicate mentre si dorme
  • Comunque, se utilizzate in maniera appropriata, le lenti a contatto possono offrire numerosi benefici:
  • Permettono di evitare l’utilizzo degli occhiali da vista, il che rappresenta un punto importante soprattutto per chi li vive come un disagio
  • Le lenti a contatto colorate consentono di potenziare la bellezza dei nostri occhi, cambiandone il colore o aggiungendone dei riflessi
  • Le lenti cosmetiche permettono di cambiare il colore dei nostri occhi in base all’umore, al clima o all’abbigliamento
  • Le lenti a contatto da effetti speciali possono essere il completamento divertente per un costume per una festa in maschera
  • Sono ideali per chi fa sport, eccetto quelli al mare o in piscina, poiché durante l’attività fisica gli occhiali da vista possono essere un ingombro fastidioso, a causa del sudore, del movimento che potrebbe farli cadere o scivolare, o in alcuni casi della pioggia.
  • Alcuni tipi di lenti a contatto, anche colorate, presentano un filtro dai raggi UV, aiutando a proteggere l’occhio dai danni causati dal sole.
  • Le lenti usa e getta non necessitano di una particolare manutenzione

Considerazioni finali sulle lenti a contatto cosmetiche

In conclusione, esistono in commercio moltissime tipologie di lenti a contatto cosmetiche che ci consentono di modificare temporaneamente il colore o l'aspetto della nostra iride secondo i nostri desideri. Proprio così. Dalle tonalità più semplici dell'azzurro, blu, marrone, nocciola, verde fino alle stampe più strane e particolari, queste lenti ci consentono di guadagnare uno sguardo magnetico e speciale anche per una sola sera. Si ricorda di seguire qualche piccolo accorgimento per evitare di stressare l'occhio e favorire l'insorgere di irritazioni o infezioni. Infatti, soprattutto igiene e tempi di utilizzo rappresentano due importantissimi fattori di cui occorre tener conto nei periodi in cui facciamo uso in generale di lenti a contatto. Mai sfregarsi gli occhi o applicarle con mani non perfettamente pulite, mai tenerle tutto il giorno e soprattutto utilizzare buoni prodotti per garantirne una buona conservazione.

Suggerimenti ed opinioni sulle lenti a contatto cosmetiche.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo lenti a contatto cosmetiche

Lenti a contatto cosmetiche

Ho provato questa estate le lenti a contatto cosmetiche... quelle colorate per capirci... e sono bellissime!!!!

Lascia il tuo commento: