Lenti a contatto semirigide

La maggior parte delle persone che indossano le lenti a contatto scelgono le lenti a contatto morbide, tuttavia una piccola percentuale preferisce le lenti a contatto semirigide, inoltre la percentuale di persone che scelgono le lenti semirigide è in continuo aumento, soprattutto negli ultimi due anni.

Le lenti a contatto semirigide vengono realizzate con un materiale piuttosto resistente, infatti durano decisamente più a lungo delle lenti morbide, tuttavia il materiale con cui vengono costruite permette, comunque, il passaggio di ossigeno sulla superficie degli occhi; inoltre, le lenti a contatto semirigide non contengono acqua, quindi, a differenza delle lenti a contatto morbide, ostacolano il passaggio di depositi di qualsiasi genere, di conseguenza indossare le lenti a contatto riduce le probabilità che i batteri vadano a contatto con la superficie degli occhi e che si sviluppino infezioni di qualsiasi genere.

Lenti a contatto semirigide

Lenti a contatto semirigide

Lenti a contatto morbide o semirigide

La salute degli occhi, inoltre, è garantita grazie al fatto che le lenti a contatto semirigide risultano facili da pulire e da disinfettare, anche perché sono più facili da maneggiare rispetto alle lenti morbide. Infine, le lenti a contatto, mantenendo sempre la stessa forma, proprio a causa della consistenza del materiale con cui vengono realizzate, permettono una visione di gran lunga più nitida rispetto alle lenti a contatto morbide.

I principali tipi di lenti a contatto

Le lenti a contatto possono essere divise in tre categorie diverse:

  • Le lenti a contatto rigide: le lenti rigide sono state il primo tipo di lenti realizzato, tuttavia ormai risultano essere superate, infatti si potrebbe quasi affermare che non vengono più utilizzate da nessuno
  • le lenti a contatto semirigide: le lenti a contatto semirigide vengono realizzate, in genere, con il fluoro silicone acrilato e vengono utilizzate da un significativo numero di persone; queste lenti, essendo permeabili ai gas, possono essere indicate anche come lenti rigide gas permeabili
  • le lenti a contatto morbide: le lenti a contatto morbide vengono realizzate in materiali di plastica, che hanno la consistenza di un gel

La comodità delle lenti a contatto semirigide

Le lenti a contatto semirigide si distinguono dalle lenti a contatto rigide, che ormai non vengono quasi più utilizzate, soprattutto per il fatto che i materiali con cui vengono realizzate permettono il passaggio dell’ossigeno, a differenza delle lenti a contatto rigide che non sono assolutamente permeabili all’ossigeno, di conseguenza indossando le lenti a contatto semirigide non si provocano danni agli occhi, in quanto l’ossigeno, attraverso la lente, può raggiungere la superficie degli occhi.

Un altro vantaggio delle lenti a contatto semirigide sta nel fatto che queste lenti vengono realizzate su misura, infatti l’oculista, oltre a verificare quali siano i difetti della vista, misura la forma esatta della superficie oculare e prescrive delle lenti a contatto che abbiano una curvatura, delle dimensioni ed una capacità di correzione il più adatti possibili alle specifiche esigenze del paziente.

Grazie alle moderne tecnologie, infatti, gli oculisti possono sfruttare tecniche sofisticate per analizzare la perfetta struttura della superficie oculare, in modo da prescrivere delle lenti a contatto che si adattino il più possibile agli occhi di chi le indossa e che abbiano un diametro proporzionato; inoltre, la tecnologia più avanza permette di realizzare delle lenti straordinariamente sottili, che, in questo modo, vanno ad adattarsi perfettamente alla superficie degli occhi, risultando quasi invisibili.

I significativi miglioramenti nella realizzazione delle lenti a contatto assicurano un maggiore agio nell’indossare lenti ed una visione nitida che si avvicina sempre di più a quella naturale.

I vantaggi di indossare le lenti a contatto semirigide

Innanzitutto, occorre tenere in considerazione che alcuni difetti della vista possono essere corretti solamente indossando le lenti a contatto semirigide, infatti, mentre le lenti a contatto morbide possono essere utilizzate solo per risolvere determinati difetti, le lenti semirigide agiscono su diversi problemi; in conclusione chi ha un difetto della vista che non può essere corretto attraverso le lenti morbide, può scegliere solamente tra gli occhiali e le lenti semirigide. Indipendentemente da ciò, i principali vantaggi di indossare le lenti semirigide sono la maggiore resistenza ed, in un certo senso, la maggiore comodità: queste lenti, infatti, sono molto resistenti e, se conservate con estrema cura, possono durare dai cinque ai dieci anni, inoltre garantiscono un maggiore confort degli occhi, in quanto, permettendo il passaggio di una maggiore quantità di ossigeno, ostacolano la condizione di secchezza oculare, una sindrome degli occhi molto diffusa che può svilupparsi proprio a causa delle lenti a contatto.

Gli svantaggi di indossare le lenti a contatto semirigide

Il principale svantaggio di indossare le lenti a contatto consiste nel fatto che queste lenti richiedono un periodo iniziale di adattamento, infatti le prime volte che si indossano le lenti a contatto semirigide si può avvertire una sensazione di disagio, più o meno fastidiosa, di conseguenza molte persone preferiscono utilizzare le lenti morbide che risultano comode già dalla prima volta in cui vengono indossate.
Se invece si è abbastanza pazienti, dopo un periodo più o meno lungo, la sensazione di disagio non verrà più avvertita, tuttavia la difficoltà nell’applicare e nel rimuovere le lenti a contatto persiste, infatti questa difficoltà rappresenta l’altro relativo svantaggio di indossare le lenti a contatto semirigide.

La differenze tra lenti a contatto semirigide e lenti a contatto morbide

La maggior parte delle persone ritiene che le lenti morbide siano più comode delle lenti rigide, a causa della consistenza stessa dei due diversi tipi di lenti, tuttavia sia le lenti a contatto morbide che le lenti a contatto semirigide, se utilizzate correttamente, possono garantire un benessere a lungo termine. La principale differenza tra le lenti morbide e le lenti semirigide sta nel fatto che le lenti morbide vengono indossate con facilità e risultano comode già dalla prima volta che vengono utilizzate, mentre le lenti a contatto semirigide richiedono un breve periodo di adattamento, tuttavia ciò non dipende, come molti ritengono, dal materiale con cui vengono realizzate le lenti, bensì dalla dimensione di questo tipo di lenti. Le lenti a contatto morbide, infatti, hanno un diametro maggiore rispetto alle lenti semirigide, vale a dire che la parte superiore delle lenti morbide si infila sotto la palpebra, di conseguenza quando si sbattono le palpebre non si avverte la lente in superficie, in quanto si trova sotto la palpebra stessa; le lenti a contatto semirigide, al contrario, hanno un diametro più piccolo, quindi quando si sbattono le palpebre si avverte la sensazione della lente sulla superficie dell’occhio: dopo un periodo di tempo, che può essere più o meno lungo, l’occhio si abitua a questa sensazione, in modo da non avvertire di continuo la presenza delle lenti sugli occhi. Una volta superato il periodo di adattamento, la sensazione che si avverte indossando le lenti a contatto semirigide può essere paragonata a quella che viene percepita quando si indossano le lenti morbide.

Ultime considerazioni sulle lenti a contatto semirigide

Le lenti a contatto semirigide derivano dalle lenti a contatto rigide, un tipo di lenti che ormai non vengono quasi più utilizzate, tuttavia, a differenza delle lenti rigide, le lenti semirigide permettono il passaggio dell’ossigeno, quindi garantiscono il benessere degli occhi. Le lenti semirigide vengono realizzate con dei materiali piuttosto resistenti e si adattano il più possibile alla superficie degli occhi, in quanto, a differenza delle lenti morbide che si adattano naturalmente, le lenti semirigide vengono realizzate in base alle caratteristiche specifiche degli occhi di chi le deve indossare, che vengono misurate dall’oculista.La resistenza e la comodità determinano la scelta di questo tipo di lenti che viene effettuata da un crescente numero di persone.

Consigli ed opinioni sulle lenti a contatto semirigide.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo lenti a contatto semirigide

Io utilizzo le lenti rigide

Utilizzo le lenti rigide da 34 anni e sto portando da tre settimane le lenti morbide mensili.
Non penso di proseguire con le morbide: troppe attenzioni e la senzazione di non pulirle mai abbastanza bene.

Le lenti a contatto semirigide

utilizzo le lenti rigide e poi semirigide da 32 anni e da due mesi cerco di portare le lenti morbide mensili, ma la visione e' decisamente peggiore per cui penso che ritornero' alle semirigide o gas permeabile.

Lascia il tuo commento: