Leucorrea micotica

La leucorrea micotica è una forma avanzata della comune leucorrea come secrezione vaginale che viene però affiancata da un aspetto ancor più fastidioso e pericoloso per la salute come solo un'infezione intima può esserlo, con i suoi sintomi dolorosi e che, talvolta, possono risultare anche abbastanza imbarazzanti al momento di concedersi un po' di intimità con il proprio partner.

Leucorrea micotica

Leucorrea micotica

La leucorrea micotica

La leucorrea micotica, infatti, è una malattia sessualmente trasmissibile che colpisce moltissime donne in gravidanza visto soprattutto che il corpo femminile durante tale periodo è meno protetto dalle difese immunitarie, maggiormente predisposto dunque all'intrusione di microbi e batteri. La leucorrea micotica è infine una condizione parecchio fastidiosa e rischiosa dal punto di vista del proprio benessere e comfort durante un periodo delicato quale la gravidanza, che può interferire con la serenità di cui avrete bisogno per affrontare i nove mesi di dolce attesa in totale armonia, come vedremo …

La leucorrea micotica in gravidanza

Una volta colpita dall'infezione, una donna, comincerà ad avere un intenso aumento della secrezione vaginale che, come ben sappiamo, porta con sé una gran quantità di sintomi: le perdite intime, che solitamente appaiono biancastre ed apparentemente innocue, nella leucorrea micotica sono invece abbondanti, giallastre simili al pus, macchiate di sangue e caratterizzate da un disgustoso odore; solitamente questo flusso anormale è accompagnato da diverse afflizioni alquanto fastidiose per la donna durante la gravidanza, come:

Pensate che non è affatto raro, per una donna affetta da leucorrea micotica, aver problemi ad addormentarsi alla sera o provare una maggior difficoltà anche a svolgere le azioni più semplici durante la vita quotidiana, visto i sintomi legati alle secrezioni intime che impediscono di muoversi liberamente, di restare emotivamente serena per affrontare la giornata e le varie sfide che le propone ogni giorno. Una domanda comune tra le donne in gravidanza che soffrono di leucorrea micotica è “esiste alcun pericolo per il feto?”. Ebbene sì, anche se i casi sono abbastanza rari: può succedere che l'infezione vaginale colpisca la cervice e penetri tra le membrane dell'utero, andando ad infettare anche il vostro bambino, motivo per cui la leucorrea micotica non deve mai essere presa con leggerezza, ma bisogna fin da subito fare tutto il possibile per evitare questa eventualità.

Il trattamento per la cura della leucorrea micotica

Ci sono diverse soluzioni per trattare la propria leucorrea micotica, che vanno dall'utilizzo farmacologico di alcuni medicinali per ridurre l'infezione, che solitamente non sono altro che i comuni farmaci da banco per trattare le più diverse forme infettive, mentre per chi preferisce adottare le soluzioni naturali previste dall'omeopatia, ci sono anche alcuni rimedi totalmente sicuri ed efficaci per far fronte al problema.

I farmaci per la leucorrea micotica: I farmaci per la leucorrea non hanno composizioni chimiche particolari, in quanto solitamente non vengono prescritti altro che le comuni compresse anticoncezionali per bilanciare gli ormoni o delle forme di antibiotici specifici per le malattie infettive, i quali riescono efficacemente a ridurre i sintomi della leucorrea micotica e favorire la guarigione dell'area infetta in pochi giorni. Chiedete consiglio al vostro medico al fine di trovare la soluzione adatta a voi ed al vostro caso di leucorrea micotica!

La prevenzione per la leucorrea micotica

Come ben saprete, la miglior forma di cura per questi tipi di malattie infettive non è altro che la prevenzione alla loro devastante azione, ecco perché sarà bene informarsi sui vari punti chiave per evitare che il virus interessi la vostra zona intima portandovi i tanto temuti sintomi derivati dalla leucorrea micotica. Ci sono alcune semplici azioni da tenere a mente quotidianamente per ridurre il rischio di venir colpiti da questa condizione, ecco allora i nostri consigli:

  1. Rispettate una buona igene intima, lavandovi regolarmente impiegando saponi antibatterici
  2. La dieta è importante per mantenere elevate le proprie difese immunitarie, consumate dunque molte fonti vitaminiche in maniera da garantirvi la protezione del vostro organismo contro virus e batteri
  3. Indossate biancheria intima fresca e pulita, non eccessivamente stretta e che vi permetta la totale libertà nei movimenti.
  4. Fate dei regolari controlli presso il vostro medico onde individuare le forme infettive di leucorrea quando si trovano ancora al loro stadio iniziale.

Rimedi naturali contro la leucorrea micotica

Ci sono numerosissime sostanze naturali che possono agire alla pari dei più comuni farmaci per trattare le malattie infettive, che vi offrono dei risultati efficaci e sicuri dato che si tratta di elementi omeopatici che non prevedono alcun effetto collaterale per la vostra salute, o di quelle del vostro bambino se siete in gravidanza. Vediamo ora quali sostanze, molte delle quali reperibili in qualsiasi supermercato o negozio di alimentari, potete utilizzare contro la vostra leucorrea micotica per alleviarne i sintomi:

  • Zenzero: lo zenzero si rivela particolarmente efficace nel curare forme allergiche vista soprattutto la sua proprietà antimicrobica; riduce i sintomi della leucorrea in modo semplice e funzionale, impedendo l'accesso di ulteriori microbi e la formazione di altre sostanze dannose per la vostra zona intima.
  • Miele: anche il miele è uno degli alimenti utili per aumentare tutte le difese del corpo, riducendo i vari effetti derivati dalle malattie infettive e dalle patologie allergiche. Spalmato sulla zona intima, inoltre, calma e lenisce il dolore, sgonfiando la zona affetta dall'infezione.
  • Eucalipto: le qualità espettoranti dell'eucalipto permettono la fuoriuscita di tutte le tossine e le altre sostanze dannose che vengono secrete dalla zona intima, ecco dunque che favorirà la riduzione della zona infiammata, liberandola dai virus che continuano ad affliggerle la donna con i loro terribili sintomi. L'eucalipto riduce il bruciore ed il prurito alla zona colpita, permettendovi dunque di affrontare la giornata con maggiore comfort e serenità.
  • Foglie di noce: preparando un decotto con le foglie del comune albero di noci, sarà possibile ridurre le secrezioni vaginali o limitarle a solamente quelle utili per espellere il virus, liberandovi velocemente dalla condizione di leucorrea micotica. Le sostanze chimiche contenute nelle foglie del noce sono anche particolarmente utili per ridurre i sintomi premestruali: ecco un fantastico tonico omeopatico tutto al femminile!

Ora che vi abbiamo svelato quali sono le soluzioni disponibili per trattare la leucorrea micotica probabilmente vi sentirete più tranquille, visto soprattutto il fatto che avete capito che, sebbene questa malattia infettiva possa riservare parecchi aspetti pericolosi, se sapete come curarla non è poi così grave come vi appariva inizialmente. Ricordatevi che la prevenzione è sicuramente la cura migliore per la leucorrea micotica, così come per qualunque malattia, consultate il vostro medico e informatevi sulle linee guida ideali per vivere una vita sana, sicura e libera da queste terribili patologie che possono compromettere la vostra serenità quotidiana.

La leucorrea è una patologia tutta femminile e tutta da conoscere per prevenirla.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo leucorrea micotica

Non so più come curare la leucorrea

allora ho la leucorrea da 2 anni non so piu come curarla ho usato un farmaco chiamato normogin ma non mi fa piu efetto ho bisogno di sapere cosa posso fare per togliermela e non avere piu problemi con questa infexione allora io lho presa pperche mi lavo troppo e non ho piu ph sulle parti intime io mi lavo 6 7 volte al gg vi prego datemi un rimedio per curare questo fastidio

Lascia il tuo commento: