Leucorrea prima delle mestruazioni

La leucorrea prima delle mestruazioni meglio detta leucorrea premestruale, è un problema del tutto femminile al quale ogni donna è potenzialmente esposta, poichè legata al ciclo mestruale. Come ben saprete anche voi, nonostante la maggior parte delle volte il ciclo si presenti in maniera blanda e senza portare eccessivi sintomi, in alcuni soggetti l'esperienza mensile del ciclo può essere veramente fonte di paura e timore, dato che alcune sono più predisposte di altre a soffrire dolorosi effetti e sintomi che coinvolgono principalmente la zona addominale e pelvica, causando anche forti odori, dolori e bruciori: è come anticipato, proprio durante questa forma irregolare di ciclo che si può manifestare la leucorrea premestruale.

Leucorrea prima delle mestruazioni

Leucorrea premestruale

La leucorrea

La leucorrea è una forma di perdita vaginale intensa e malsana che solitamente si accomunano con altri segni quali secrezione di sangue, crampi e gonfiore, fattori che si ripercuotono anche sull'umore della donna impedendole di riposare correttamente la notte. Il problema insorge quando, soprattutto tra le ragazze giovani, emerge che il ciclo mestruale risulta irregolare e non rispetta le comuni tempistiche che solitamente si aggirano tra i tre ed i cinque giorni, ma si prolungano anche per periodi più lunghi durante i quali i sintomi appena elencati colpiscono senza pietà.

Che cos'è la leucorrea premesturale?

La leucorrea è una perdita “di troppo” durante il periodo di mestruazioni, che coinvolge le donne portandole ad avere continue ed intense secrezioni intime caratterizzate da un forte e sgradevole odore, un forte flusso di liquidi che appaiono densi, grumosi e malsani che al primo impatto possono anche spaventare una donna, facendole credere che qualcosa non vada proprio per il verso giusto. Mentre già di per se il normale ciclo mestruale può provocare fastidio e disagio, queste aggiuntive secrezioni intime compromettono notevolmente l'umore ed il comfort giornaliero di una donna, impedendole di compiere anche la più normale e semplice azioni quotidiana senza provare un terribile senso di sgradevolezza e fastidio nella zona genitale: un fattore di rischio quando incorre la leucorrea premestruale è il fatto che la parte intima della donna viene maggiormente esposta a virus e batteri, motivo per cui questa secrezione è spesso collegata a forme di infezioni che possono avere sia un carattere alquanto blando che raggiungere uno stato più grave e pericoloso per la salute.

Il ciclo mestruale e la leucorrea

Il normale flusso derivato dalle mestruazioni si può presentare in maniera leggera, moderata o pesante, e solitamente consiste nella perdita di sangue e tessuti come forma di “ricambio” del corpo femminile: il liquido appare come una sostanza marrone/rossastra, che talvolta può anche essere parecchio denso e coagulato; in aggiunta al normale ciclo però, può anche esserci la perdita di un ulteriore liquido che si manifesta biancastro, dal cattivo odore e talvolta caratterizzato da grumi simili alla ricotta: questa secrezione prende il nome di leucorrea premestruale, e sebbene nella maggior parte dei casi non costituisca un problema, esponendo i genitali femminili ad un più facile attacco da parte di microbi e batteri esterni può risultare una forma pericolosa e compromettente per la salute intima della donna, portandola a sviluppare forme infettive anche di natura dolorosa. Molto importante sarà cominciare a conoscere la natura e la differenza tra i diversi tipi di ciclo mestruale e leucorrea, in maniera da stabilire se ciò possa rappresentare un pericolo per il proprio benessere.

Non dovete però vedere la leucorrea solamente come un aspetto negativo del vostro ciclo mestruale, in quanto la sua forma lieve non è altro che la capacità naturale del corpo di mantenere pulita la zona intima liberandola dai composti in eccesso che vengono secreti durante questo periodo di intensi cambiamenti ormonali; diversi tipi di perdite, come abbiamo visto prima, possono però risultare parecchio pericolose per la vostra salute, ecco perchè sarà bene capire la vera differenza tra i diversi tipi di secrezioni: vediamo come si presentano le perdite vaginali malsane.

Le perdite “malsane”

Le perdite che possono rappresentare un pericolo per voi e per la vostra integrità solitamente si presentano in associazione a diverse forme di infezioni batteriche, che solitamente sono accompagnate da sintomi fastidiosi che possono riservare alla donna disturbi e dolori, combinando irritazione, prurito, bruciori alla minzione e piaghe nella zona intima, collegate il più delle volte ad una patologia chiamata vaginosi batterica, uno dei principali correlati della leucorrea premestruale. Un punto importante al momento in cui vi accorgete di avere la leucorrea è di presentarsi dal proprio medico senza imbarazzo, permettendogli di analizzare la vostra zona intima e stabilire la natura delle secrezioni che vi stanno affliggendo. Una volta scoperta l'infezione, sarà dunque possibile combatterla ai suoi albori con qualsiasi tipo di farmaco antibiotico o disinfettante per prevenire i sintomi portati dalla vaginosi batterica.

Come prevenire o curare la leucorrea premestruale?

Ci sono diversi punti di discussione che riguardano la leucorrea in generale, in quanto sebbene risulti particolarmente facile da combattere tramite l'applicazione topica di pomate o farmaci per permettere al sistema immunitario di liberarsi della presenza di virus sulla zona intima ed alleviare i sintomi delle secrezioni, il modo migliore per evitare che questi vi affliggano è sicuramente quello di scegliere la via della prevenzione, prendendo in mano la situazione ed impedendo alla leucorrea premestruale di rappresentare un pericolo per il vostro corpo.

Ecco allora i consigli che probabilmente vi verranno forniti dal vostro medico per prevenire queste fastidiose secrezioni:

  • Rispettate una sana alimentazione, composta da tutti i macronutrimenti senza però portare eccessive quantità di grassi o calorie.
  • Mantenete una buona igene personale, soprattutto sulle parti intime, evitando così che la leucorrea possa agevolare l'azione di virus e batteri il cui compito è semplicemente quello di danneggiare il vostro corpo, partendo dall'esterno ed affliggendolo nel suo interno con forme virali infettive.
  • Indossate abiti (soprattutto biancheria intima) puliti, freschi e che vi permettano di muovervi in maniera confortevole, rispettando la circolazione del sangue nella suddetta zona.
  • Applicate regolarmente una pomata antibatterica sulla vostra zona intima in maniera da dare un ulteriore colpo alla leucorrea ed ai suoi fastidiosi sintomi.

Leucorrea premestruale

La leucorrea premestruale nella maggior parte dei casi viene affrontata con tranquillità e serenità dal più delle donne che non entrano comunque in contatto con le sue forme più gravi né con l'azione di virus infettivi ad essa associati, ma assicuratevi di non prenderla sottogamba in quanto è una condizione dalla quale possono derivare numerosi problemi di salute, anche gravi, motivo per cui sarà bene intraprendere un percorso in simbiosi con il proprio medico in modo da monitorare e controllare lo sviluppo della vostra leucorrea premestruale, scegliendo le vie d'azione indicate per ridurne i sintomi ed evitare l'interferenza da parte di virus e batteri, con le tanto temute infezioni intime associate.

Infoprmazioni di carattere medico scientifico sulla leucorrea premestruale.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo leucorrea prima delle mestruazioni

Leucorrea

bell'articolo. complimenti

Lascia il tuo commento: