Linfonodi: I linfonodi

I linfonodi sono distribuiti in tutto il corpo e in caso di infezioni essi si ingrossano, in tal modo, conoscendo da quali linfonodi sono drenate le diverse regioni del corpo,è possibile individuare la sede di un'infezione o di una qualsiasi altra lesione.

Cosa sono i linfonodi? I linfonodi sono comunemente chiamati linfoghiandole o ghiandole linfatiche o semplicemente ghiandole; in verità essi non sono ghiandole, ma piccole strutture tondeggianti di diversa dimensione, all'incirca qualche mm, costituite di tessuto linfatico. Essi sono frapposti in un sistema di vasi linfatici (una sorta di tubicini dalle pareti sottilissime), in cui scorre linfa, un liquido, chiaro e viscoso, quasi trasparente. Quando in infezioni piuttosto serie della pelle appaiono delle strie rosse superficiali è segno che l'infezione si diffonde e che i germi stanno risalendo lungo i vasi linfatici, che seguono approssimativamente il decorso delle vene.

Linfonodi: I linfonodi

Linfonodi

Da cosa sono composti i linfonodi?

I linfonodi sono costituiti da gruppi di cellule “impacchettate tra loro”, chiamate linfociti, che si ritrovano anche nel sangue in circolazione.

I linfociti rivestono un ruolo molto importanti nell'ambito delle difese immunitarie, in quanto essi hanno il compito di elaborare gli anticorpi, molecole proteiche in grado di aggredire alcuni microrganismi patogeni, di provocare reazioni allergiche, di eliminare strutture estranee all'organismo.

A cosa servono i linfonodi:

I linfonodi, inoltre, nel loro compito di difesa dell'organismo, sono anche in grado di “intrappolare” eventuali microrganismi che possono penetrare nel corpo attraverso le mucose o la cute e diffondersi in tutto il corpo, ma se il germe non riesce ad essere “intrappolato” si infettano anche i linfonodi, provocando una linfoadenide, ovvero il rigonfiamento dei linfonodi stessi, che appaiono doloranti, con la pelle sovrastante arrossata.

Problematiche legate ai linfonodi:

Nei casi più gravi si può anche avere una necrosi dei linfonodi, capita, cioè, che il linfonodo colpito venga completamente distrutto dall'infezione e ridotto a pus, che a sua volta forma una fistola sulla pelle attraverso il quale può essere eliminato. La parte del linfonodo che resterà non sarà più mobile alla palpazione, ma sarà aderente alla pelle, simile ad una cicatrice. In condizioni normali i linfonodi non sono dolenti, a meno che non li si comprima con forza o non siano infetti, in quest'ultimo caso, come già detto, essi si gonfiano raggiungendo dimensioni molto più grosse di quelle normali, ma si badi che ad ingrossarsi non sono tutti i linfonodi, bensì solo quelli che drenano, cioè difendono, la parte dell'organismo minacciata dall'infezione.

L'ingrossamento dei linfonodi, oltre che essere causato da infezioni, può essere attribuito a impetigine, punture di insetti, ustioni, introduzione di schegge, foruncoli, graffi e tutto quanto richiami un lavoro di difesa per l'organismo.

I tipi di linfonodi

I linfonodi partecipano alla difesa immunitaria dell'organismo e si distinguono in linfonodi superficiali e linfonodi profondi

I linfonodi superficiali

I linfonodi superficiali si sentono ad una lieve palpazione tra la pelle e i tessuti sottostanti, risultano mobili sotto le dita e si muovono in una direzione parallela a quella della pelle.

È proprio questa caratteristica mobilità che li differenzia dalle cisti, che sono strutture fisse nella pelle e molto più profonde.

Quando un bambino viene sottoposto a visita di controllo il pediatra controlla una serie di linfonodi superficiali, quali:

  1. linfonodi sottomentali, posti in posizione mediana sotto il mento; essi sono interessati da lesioni della parte bassa della faccia o dei denti
  2. Iinfonodi preauricolari, posti davanti al padiglione dell'orecchio.Essi si ingrossano quando sono presenti infezioni della parte superiore della faccia e del cuoio capelluto
  3. linfonodi retroauricolari, posti immediatamente dietro il padiglione auricolare, sono interessati da lesioni della parte posteriore del cuoio capelluto
  4. linfonodi occipitali, che si trovano alla nuca e sono interessati da lesioni di questa parte del corpo
  5. linfonodi cervicali anteriori, distribuiti dalla mandibola allo sterno, lungo i lati del collo nella tipica posizione detta a “grani di rosario”, questi, insieme ai cervicali posteriori, drenano infezioni della faringe, della gola e dei denti posteriori
  6. linfonodi cervicali posteriori, nella stessa disposizione dei precedenti, ma nella parte opposta del collo e sono interessati dalle stesse lesioni che sono drenate dai linfonodi cervicali anteriori, anche se in modo meno frequente rispetto a questi
  7. linfonodi ascellari, situati nel cavo delle ascelle, essi drenano dei punti molto delicati, come l'ascella stessa, la mammella, la parete toracica e il braccio
  8. linfonodi inguinali, posti all'inguine e davvero così superficiali da essere palpabili in quasi tutti i bambini; insieme a quelli femorali, possono ingrossarsi per infezioni a carico delle dita del piede, della gamba, della coscia e dei genitali
  9. linfonodi epitrocleari, nelle pieghe del gomito, essi drenano lesioni delle dita della mano, della mano stessa e dell'avambraccio
  10. linfonodi femorali,posti sotto la piega dell'inguine (vedi linfonodi inguinali).

I linfonodi profondi

I linfonodi profondi li troviamo all'interno dell'addome e del torace in una profondità tale da non essere palpabili.

Infezioni estese a tutti i linfonodi

Può accadere che tutti i linfonodi o più gruppi di essi siano coinvolti da un'infezione?

Vi sono alcune malattie che interessano tutti i linfonodi, la più comune è la mononucleosi infettiva, malattia che coinvolge l'intero sistema linfatico, cosicché oltre i linfonodi appaiono ingrossati anche la milza, le tonsille e le adenoidi. La varicella, la leucemia, l'AIDS creano una linfoadenomegalia generalizzata, ossia causano l'ingrossamento di tutti i linfonodi superficiali; per la rosolia, invece, è caratteristico l'ingrossamento dei linfonodi occipitali, di quelli pre e retroauricolari, mentre tutti gli altri restano esclusi dall'infezione.

Linfonodi (cosa sono ed a cosa servono i linfonodi)

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo linfonodi: I linfonodi

Argomento dei linfonodi

Interessante questo argomento

Lascia il tuo commento: