Lipasi: alta e bassa

Lipasi Cosa sono? L’importanza della funzione svolta dalla lipasi si riconduce al fatto che gli alimenti per mezzo dei quali ci nutriamo sono composti da molecole complesse che per essere assorbite e sfruttate dal corpo devono essere scomposte in molecole più semplici. Proprio per questa ragione sono importanti gli enzimi e quindi tra questi vi rientra anche la lipasi. 

La lipasi è un enzima lipolitico che si occupa di rompere i grassi ed è naturalmente presente nel corpo. La funzione di quest’enzima è, nello specifico, quella di combattere ed eliminare il grasso un maniera tale da permettere ai nutrienti essenziali di essere assorbiti dall’intestino. La lipasi è un elemento prodotto principalmente dal pancreas ed in parte dalla bocca oltre che dallo stomaco. L’enzima si trova in diverse parti del corpo tra cui il pancreas, l’intestino ed il fegato. Nello specifico, la lipasi prodotta dal pancreas svolge l’importante funzione di abbattere la componente di grasso costituita da trigliceridi. Tale enzima garantisce in poche parole che venga tratto il massimo beneficio dagli alimenti che si mangiano.

lipasi alta e bassa

Lipasi cosa sono e come controllare i livelli nel sangue

Livelli di lipasi

I normali livelli di lipasi variano da un range che va da 0 a 160 unità per litro. I livelli di lipasi vengono verificati attraverso un esame del sangue. Nel caso in cui i livelli sforino o non raggiungano la minima soglia, possono essere richiesti ulteriori test sul paziente, necessari a controllare completamente la sua condizione di salute.


Lipasi alte

Livelli di lipasi alti si riscontrano frequentemente in soggetti i quali hanno subito un blocco intestinale, condizione che può verificarsi in coloro che hanno del tessuto cicatriziale nella zona addominale, la cui formazione è conseguente a precedenti interventi chirurgici. Ulcere intestinali, soprattutto nella parte superiore dell’intestino tenue, noto come duodeno, possono a loro volta innalzare i livelli di lipasi. Altri soggetti i quali possono avere problemi di lipasi alta sono i celiaci, nei quali l’inadeguato assorbimento di glutine porta a problemi di questo tipo. Sebbene diversi siano i motivi o le condizioni di base che portano i livelli di lipasi a salire, la maggior parte dei casi di tassi di lipasi alti si riconducono ad un’infiammazione del pancreas e nello specifico alla pancreatite. La condizione entro le prime 48 ore dal suo avvio, porta i livelli di lipasi ad alzarsi di tre o più volte rispetto al normale. Tale conseguenza è dovuta al fatto che l’infiammazione del tessuto rende il pancreas più permeabile e quindi gli enzimi, lipasi, riescono a fuoriuscire con molta facilità dal pancreas ed a diffondersi nel flusso sanguigno. 


Lipasi basse

La quantità di lipasi prodotta mantiene un adeguato livello in una qualsiasi persone in buono stato di salute. Al contrario è facile incorrere in un’alterazione di questi livelli e nello specifico in un deficit nel caso in cui si tratti di soggetti che soffrono di fibrosi cistica o morbo di Crohn. Per queste particolari situazioni potrebbe essere richiesta un’integrazione al fine di sopperire allo scompenso creatosi. Oltretutto, un livello di lipasi basso porta all’insorgenza di malattie caratterizzate appunto da un basso livello di lipasi e che sono geneticamente trasmissibili.

Sintomi tipici che inducono alla rilevazione di una carenza di lipasi si manifestano con una perdita di appetito oltre che con dolori addominali, vomito, nausea e dolori muscolari.

Nel caso in cui il problema sia quello di un livello di lipasi basso, si consiglia di limitare il consumo di grassi e nello specifico di non farne un’assunzione che superi i 20 grammi al giorno. Si raccomanda, inoltre, di assumere vitamine liposolubili quali la vitamina A, D, E e K. Nel caso in cui il problema non riesca a risolversi, potrebbe essere necessario consultare un esperto al fine di programmare una dieta personalizzata che rispetti un basso contenuto di grassi ed un’assunzione di integratori di lipasi.


Cause

I livelli di lipasi nel sangue possono subire più o meno consistenti alterazioni a partire da diverse cause. Il primo dei problemi che porta a questo tipo di problemi è legato al pancreas. Cause di questo tipo si evolvono con un forte dolore addominale che si incentra in particolare proprio nella parte centrale dell’addome, ovvero nella regione in cui è situato il pancreas. Il problema nasce da un’infiammazione del pancreas che porta ad un conseguente innalzamento dei livelli di lipasi prodotta. Tale condizione è più tecnicamente conosciuta come pancreatite acuta ed è una situazione che più facilmente si verifica in soggetti i quali fanno un abuso di alcol, così come in soggetti che hanno problemi di calcoli biliari. Ripetuti attacchi di pancreatite acuta, portano ad uno stadio di pancreatite cronica, giunti alla quale i livelli di lipasi sono eccessivamente elevati. Ancora altri motivi che possono portare i livelli di lipasi a salire, si riconducono a tumori del pancreas. Infine, sia un trauma del pancreas dovuto a lesioni che ad una procedura chirurgica non corretta, possono portare questi livelli ad innalzarsi. Una varietà di farmaci può comportare squilibri nei livelli di lipasi. I farmaci in questione sono: codeina, morfina, metacolina, indometacina, colinergici, meperidina, o Bethanechol. Questi portano generalmente ad un aumento di lipasi. Ancora altre cause sono legate alla lipasi. È possibile che il problema sia dovuto a malattie e disturbi anche non strettamente legate al pancreas. Per fare un esempio, elevati lipasi possono essere collegati ad un’occlusione intestinale, insufficienza renale o ad un’ulcera peptica.

I livelli possono subire alterazioni anche nel caso in cui il dotto pancreatico sia ostruito. La condizione può essere verificata a causa di diversi motivi, come ad esempio per un edema e nei casi più gravi può essere dovuta a tumori. Quando il condotto si ostruisce, si verifica un aumento della pressione all’interno del condotto costringendo quindi la lipasi a non seguire il suo normale corso, il che a sua volta porta ad un aumento della quantità di lipasi nel sangue. Pazienti con la malattia dell’HIV possono presentare elevati livelli di lipasi, alterazione spesso correlabile anche ad una pancreatite. Non sempre è possibile determinare il preciso motivo che porta ad una variazione dei livelli di lipasi, ad esempio, casi in cui i livelli siano innalzati per una ragione non determinabile con precisone, sono noti come condizioni idiopatiche.


Rimedi

L’esercizio fisico può rappresentare un notevole aiuto nel caso in cui i livelli di lipasi siano alterati. Diversi studi hanno rilevato un certo legame tra i livelli di lipasi ed un programma di esercizio fisico prolungato. Con una maggiore precisione, i miglioramenti derivanti da un’attività fisica si traducono in un aumento dei livelli di lipasi prodotti. L’effetto complessivo derivante dall’esercizio fisico comporta un miglioramento dei livelli di colesterolo, una riduzione del grasso corporeo e per concludere un aumento dei livelli di lipasi. Tutto ciò non significa che la lipasi riesca a ridurre i livelli di colesterolo ed allo stesso tempo i grassi del corpo, ma nonostante ciò i due fattori hanno uno stretto legame con la lipasi. L’attività fisica è importante non solo nel caso in cui si abbia una carenza di lipasi, ma anche nel caso in cui i livelli siano normali. Per soggetti con livelli bassi i supplementi di lipasi non sempre sono necessari,  ma da questi è senza dubbio possibile trarne dei benefici nel caso in cui si abbia un deficit. Integratori di questo genere possono per di più contribuire a migliorare la digestione, se si dispone di una condizione gastrointestinale particolare nella quale si presenta una minore capacità di digestione dei grassi. Molto spesso persone le quali hanno questo tipo si problema hanno problemi a digerire, specialmente dopo un pasto abbondante. In questi casi è possibile ottenere un sollievo da supplementi di lipasiGli integratori sono principalmente costituiti da fonti animali, ma sono disponibili anche supplementi ottenuti da fonti vegetali. È possibile assumere la lipasi separatamente o altrimenti assumerla in una formula contenente altri enzimi digestivi. Solitamente basta prendere una sola o al più due capsule o compresse 30 minuti prima dei pasti. In questo modo saranno evitati disturbi della digestione ed al contempo saranno innalzati i livelli di lipasi.

Come controllare i valori nel sangue delle lipasi

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo lipasi: alta e bassa

Grazie è stato utile a tranquillizzarmi...il dolore passerà.

Valori lipasi

Grazie, siete stati molto chiari

Lipasi e dieta ipocalorica

Grazie, è stato molto utile! il dolore mi è passato, adesso sono in dieta ipocalorica e sembra tutto ok

Grazie mi sono un pochino tranquillizzata... ho la lipasi bassa, mi metterò a dieta e farò un po' di attività fisica.

Le vostre informazioni mi hanno tranquillizzato.la mia lipasi e' 137 farò ecografia e relative visite.Grazie

Lascia il tuo commento: