Macchie dentali: macchie dei denti

Le macchie dentali sono un fastidioso inestetismo, le macchie sono segni indelebili e difficili da rimuovere, come se fossero un marchio impresso in un oggetto, o su un pezzo di stoffa o su prodotti di diversa fattura: allo stesso modo, le macchie sono come marchi impressi nei nostri i denti, e sono causate da moltissimi fattori, soprattutto rappresentati da alimenti, bevande o altro, che introduciamo ogni giorno per via orale. Alcune delle sostanze che causano macchie sui denti sono: salsa di soia, frutti di bosco, caffè, bibite scure, tè e curry.

Macchie dentali: macchie dei denti

Macchie dentali

Questo fa sì che alcune macchie dei denti permanenti diventino difficilmente eliminabili, se non grazie ad un’accurata pulizia eseguita dal dentista e da una corretta igiene orale costante, con l’uso di un buon dentifricio ed una corretta spazzolatura uniti al colluttorio. Ci si potrebbe chiedere perché sia necessario sottoporsi a sedute d’igiene presso il dentista, se ci si lava i denti regolarmente. Le spazzole non raggiungono alcune zone dei denti e questi possono essere raggiunte solo da un dentista ... La risposta è molto semplice: se non ci si rivolge ad uno specialista, due volte all’anno, le macchie diventeranno permanenti e causeranno disturbi più seri, a lungo andare.

Il consumo di cibi molto caldi può causare l’apertura di pori sui denti. Questo processo degenerativo, a lungo andare porta alla penetrazione di sostanze pericolose all’interno dei denti. Lo stesso discorso vale per gli alimenti acidi: assumerne di tanto in tanto non è un problema, ma l’assunzione abituale può provocare seri danni ai denti.

Un'altra delle cause delle macchie è il tabacco, assunto in forma di sigarette o di sigari, ma anche come tabacco grezzo.

Anche la secchezza delle fauci favorisce l’insorgenza di macchie sui denti. I denti lentamente degenerano quando si ha secchezza della bocca, perché non c'è la saliva che lubrifichi i denti.

Un altro fattore non meno importante che causa le macchie sui denti è rappresentato dai farmaci. Ci sono alcuni farmaci che vengono assunti per sopprimere i sintomi di altre malattie, ma possono anche causare l’insorgenza di macchie di sui denti.

Cause delle macchie sui denti

  • La placca che si ferma tra i denti può ingiallirli.
  • I cibi e le bevande come bevande tè, caffè, vino rosso, bacche, curry e cibi fritti provocano l’insorgenza di  macchie sui denti.
  • Le compresse di ferro lasciano segni neri sui denti.
  • Gli antibiotici, come le tetracicline, causano macchie.
  • L’antibiotico a base di minociclina può macchiare i denti di un colore grigio – bluastro. Anche gli antistaminici causano pigmentazione.
  • Alcune persone fanno sciacqui con prodotti contenenti clorexidina, una sostanza antibatterica che può causare la decolorazione dei denti.
  • Le macchie marroni sono di solito causate da perdita di fluoro o dall’uso di dentifrici al fluoro.
  • Il fumo provoca colorazione della struttura intrinseca del dente che lascia i denti coperti da uno strato di macchie.
  • L'indebolimento dei denti può causare macchie intrinseche ed estrinseche.
  • Il tabacco da masticare può causare macchie sui denti.
  • Il solfuro d’argento solfuro (e i materiali che lo contengono) può conferire un colore grigio-nero ai denti.
  • Con l'età, lo strato esterno dello smalto dei denti si assottiglia gradualmente, rivelando il colore naturale giallo della dentina.
  • Una spazzolatura inadeguata delle macchie prodotte da sostanze come caffè e tabacco possono causare lo scolorimento dei denti.
  • La genetica gioca un ruolo nel biancore dei denti. Osservare molto bene lo stato dei denti dei propri genitori può sicuramente permettere di capire cosa potrebbe accadere ai denti dei figli.  
  • Consumare alimenti molto pigmentati, come le ciliegie, i mirtilli, i mirtilli rossi e la salsa di soia può sicuramente appagare il gusto, ma senza dubbio può causare l’insorgenza di macchie sui denti.
  • L’assunzione di liquidi molto caldi o molto freddi può causare macchie denti poiché viene modificata la loro temperatura e di conseguenza anche la loro struttura subisce delle alterazioni visibili.

Consigli per arginare e ridurre le macchie dentali

Una buona igiene orale

Le macchie dei denti non si formano dall'oggi al domani ma, di solito, sono il risultato di anni di esposizione dei denti a molteplici fattori che le scatenano. La soluzione più semplice sarebbe quella di lavarsi i denti subito dopo mangiato, o almeno tre volte al giorno, per almeno due minuti per ogni spazzolatura. L’uso regolare del filo interdentale e del collutorio contribuisce ad un’ottima igiene orale e alla prevenzione dall’insorgenza di macchie. Ci si dovrebbe recare dal dentista per un controllo regolare e una pulizia, almeno una volta ogni sei mesi.

Bere acqua

Bere acqua subito dopo aver bevuto caffè, tè, soda o qualsiasi altra bevanda aromatizzata, dovrebbe aiutare a rallentare la formazione di macchie dei denti. Anche se ormai è noto a tutti che l’ideale sarebbe lavarsi i denti subito dopo aver assunto queste bevande, in realtà non sono molte le persone a farlo. Questo vale anche  per le gomme da masticare, anche quelle senza zucchero, poiché, nonostante le varie pubblicità, non possiedono lo stesso effetto dell’acqua.

Mangiare cibi croccanti

I cibi “croccanti” come le mele, le carote, le pere ed il  sedano si scompongono in parti più piccole e “sfregano” contro i denti, in modo tale da aiutare a rimuovere piccoli pezzi di cibo che si incastrano tra i denti e che possono causare carie e macchie.

Bicarbonato di sodio

Un metodo per ottenere uno sbiancamento naturale dei denti senza ricorrere a sostanze chimiche è quello di utilizzare il bicarbonato di sodio. Il bicarbonato di sodio non porta via lo smalto dei denti, bensì lo rende più forte. Prima di utilizzare il dentifricio, si può “immergere” lo spazzolino da denti  in acqua e  bicarbonato di sodio, finchè l’intera superficie non ne è ricoperta, e poi ci si può lavare i denti. E' così facile! Le particelle più piccole si vanno strofinare delicatamente sulle macchie, il dentifricio usato successivamente farà il resto. Importante: leggere sempre il contenuto di un dentifricio! Molti contengono saccarosio, un tipo di zucchero che, anziché risolvere i danni, ne crea di maggiori!

Come sbarazzarsi dalle macchie

Le macchie rilevate in una fase iniziale sono abbastanza facili da essere eliminate, lavandosi regolarmente  i denti con un dentifricio al fluoro. Se le macchie sono lievi si può consultare un dentista per rimuoverle, con uno sbiancamento o con delle micro abrasioni che solo uno specialista può eseguire. Se la macchia è troppo profonda e non può essere rimossa, non si dovrebbe in per abrasione, si dovrebbe optare per la copertura dei denti con un rivestimento di porcellana o con una corona.

Suggerimenti per mantenere i denti privi di macchie

Non assumere alimenti che causano macchie ai denti. Lavarsi i denti regolarmente e usare il filo interdentale tutti i giorni. Se si potesse fare uso di uno spazzolino elettrico, sarebbe ancora meglio rispetto ad uno spazzolino normale! Gli spazzolini elettrici sono in grado di rimuovere fino al 98,2% della placca dai denti!

Se avete provato tutti i metodi raccomandati e nessuno di loro, fino ad ora, ha portato a dei buoni risultati, allora è il momento di verificare la situazione con il vostro dentista. Lo scolorimento dei denti o le macchie possono essere una conseguenza di altre cause, come ad esempio la morte delle radici dei nervi dei denti, l’azione di farmaci e altre cause che non possono essere risolte solo usando il bicarbonato di sodio.

Ricordate: se il vostro dentista non riesce a trovare un modo per sbarazzarsi del tutto delle macchie presenti sui denti, allora è il caso di cambiare dentista! Quando si tratta dei nostri denti, alla fine, tutto si riduce alle nostre abitudini di igiene quotidiana. Tenete sempre a mente che la prevenzione può essere la cura migliore.

Molte informazioni e diversi consigli utili contro le macchie dentali.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo macchie dentali: macchie dei denti

Macchie dentali e dentrifricio

io uso il dentifricio , mentadent ed è efficace...

Per le macchie dentali

uso spazzolino elettrico, filo interdentale o scovolino. Dentifricio:Sensodyne.
Collutorio: Dentosan(clorexidina 0,20%).Ho eseguito una seduta di igiene nel maggio 2013. Da circa 1 mese ho notato la comparsa di orribili macchie di colore marrone sui denti.
Non fumo,non bevo caffé. Bevo thé da sempre.Lavo i denti almeno 2 volte al giorno.
I prodotti mi sono stati consigliati dal mio dentista di fiducia

Macchie dentali derivanti dalla clorexidina del collutorio

Cara Anna le tue macchie dentali sono causate dalla Clorexidina contenuta nel colluttorio. La clorexidina è un potente antibatterico ed è consigliata dopo alcuni interventi, ma il suo impiego deve essere limitato alle due settimane, altrimenti come effetto indesiderato provoca la comparsa di anti estetiche macchie marroncine. Continua a lavare i denti con cura ed abbandona il colluttorio, a meno che il tuo dentista non te ne consigli l'utilizzo.

Lascia il tuo commento: