Gola arrossata

Una persona con la gola arrossata ha un’infiammazione della gola, nella maggior parte dei casi, una gola arrossata è causata da un'infezione virale, meno comunemente un arrossamento della gola può essere causato da un’infezione batterica, come ad esempio il  mal di gola.

Gola arrossata

Gola arrossata

Gola arrossata sintomi

I sintomi che si verificano con la gola arrossata includono:

  • febbre,
  • mal di gola,
  • pus sulle tonsille,
  • difficoltà di deglutizione,
  • gonfiore delle ghiandole del collo,
  • affaticamento
  • dolore all'orecchio.

Gola arrossata trattamenti

Il trattamento per una gola arrossata include di bere in abbondanza di liquidi, pastiglie per la gola e farmaci anti-infiammatori per il dolore. Il trattamento con antibiotici può essere richiesto per coloro che hanno una infezione batterica, mentre le infezioni virali sono in genere auto-limitanti e si risolvono senza trattamento. In ogni caso i trattamenti più comuni di solito consistono nel bere molti liquidi, per evitare la disidratazione, antibiotici per curare l’infezione e paracetamolo per lenire il dolore, oltre ai normali anti-infiammatori, quali ibuprofene, ketoprofene e naprossene.

Gola arrossata cause

Le cause di una gola arrossata possono essere:

  • la faringite batterica o virale,
  • l’ascesso dentale,
  • la difterite,
  • l’epiglottide,
  • la laringite,
  • la mononucleosi,
  • la tonsillite.

Gola arrossata bambini

La gola arrossata è un problema comune durante l'infanzia e di solito è il risultato di un'infezione batterica o virale. Anche se il mal di gola di solito si risolve senza complicazioni, a volte richiede un trattamento con un antibiotico.  La causa più probabile dell’arrossamento della gola di un bambino dipende dalla sua età, dalla stagione, e dalla zona geografica. Sebbene i virus siano la causa più comune dei mal di gola e dell’arrossamento, i batteri sono un’altra causa molto comune. I batteri e i virus si diffondono da una persona all'altra attraverso il contatto con le mani o il contatto aereo, le mani sono un veicolo di trasmissione quando l'individuo malato tocca il proprio naso o la bocca e poi entra in contatto con un'altra persona direttamente (contatto di mano con mano) o indirettamente (toccare gli stessi oggetti, come maniglia, telefono, giocattoli).
Ci sono molti virus che possono causare dolore e arrossamento della gola, i più comuni sono i virus che causano mal di gola in seguito ad un’infezione delle vie respiratorie superiori, come il comune raffreddore, altri includono l'influenza e la mononucleosi.
I sintomi che possono verificarsi con un’infezione virale possono includere un naso che cola e la congestione nasale, l’irritazione o l’arrossamento degli occhi, la tosse, la raucedine, il dolore della bocca o la diarrea, inoltre, i bambini con infezioni virali possono presentare sintomi quali  la febbre, anche se non sempre una febbre alta significa necessariamente che il bambino abbia una infezione batterica.

Anche se altri batteri possono causare l’arrossamento della gola, lo streptococco di gruppo A (GAS) è la più comune causa batterica, l’infezione si verifica di solito durante l'inverno e all'inizio della primavera, ed è più comune nei bambini in età scolare, i bambini di età inferiore ai 3 anni spesso sviluppano improvvisamente  febbre con temperature superiori ai 38° C, cefalea, dolore addominale, nausea e vomito.

Altri sintomi possono includere gonfiore delle ghiandole del collo, macchie bianche di pus nella parte posteriore o sui lati della gola, piccole macchie rosse sulla bocca, e gonfiore dell’ugola. La maggior parte dei casi di gola arrossata sono causati da virus e non necessitano di trattamento. Tuttavia, è importante riconoscere e trattare i bambini con mal di gola per evitare la diffusione dell'infezione e anche per prevenire le complicanze potenzialmente gravi, per esempio la febbre reumatica.

E’ difficile per un genitore sapere se la gola arrossata dei loro figli è causata da batteri o da virus. I genitori sono invitati a chiamare il medico soprattutto se è presente uno o più dei seguenti sintomi:

  • Temperatura maggiore di 38° C
  • Difficoltà di respirazione o di deglutizione
  • Voce roca e suoni ovattati
  • Torcicollo o difficoltà ad aprire la bocca

Se si  sospetta che il bambino potrebbe avere la gola arrossata, può essere fatto un test per confermare la diagnosi.  Ci sono due tipi di test disponibili per la diagnosi: un test rapido streptococco e una cultura batterica con tampone, i risultati del test rapido sono disponibili rapidamente, entro pochi minuti, i risultati della cultura sono disponibili dopo 24 o 48 ore.

Il miglior test dipende dalla situazione del singolo bambino, quando è utilizzato il test rapido ed è negativo, è consigliabile effettuare una cultura della gola per confermare che lo streptococco non è presente, se invece il test rapido o di cultura è positiva, il bambino verrà  trattato con un antibiotico come la penicillina o un antibiotico simile (ad esempio, amoxicillina),  ai bambini allergici alla penicillina verrà dato un antibiotico alternativo, l'antibiotico è di solito dato in pillola o in forma liquida due o tre volte al giorno, è anche disponibile in iniezione che può essere raccomandata quando un bambino non è disposto a prendere un farmaco per via orale.

Dopo aver completato una terapia di 24 ore di antibiotici, il bambino non è più contagioso e può tornare a scuola, i sintomi di solito migliorano entro 1 o 2 giorni, tuttavia è importante per il bambino completare l'intero corso del trattamento, di solito 10 giorni, se un bambino non inizia a migliorare entro 3 giorni, le condizioni del bambino dovrebbero essere rivalutate.

La gola arrossata di un bambino può essere trattata con un antidolorifico delicato come acetaminofene o l'ibuprofene , questi farmaci devono essere dosati in base al peso.

L'aspirina non è raccomandata per i bambini inferiori ai 18 anni a causa del rischio di una condizione potenzialmente grave conosciuta come sindrome di Reye.

Alcuni bambini con la gola arrossata sono riluttanti a bere o mangiare a causa del dolore, bere meno liquidi può portare alla disidratazione, per ridurre il rischio di disidratazione, i genitori possono offrire liquidi caldi o freddi, i sintomi di una lieve disidratazione includono la bocca secca, l’aumento della sete e la diuresi ridotta (un pannolino poco bagnato o asciutto in sei ore),  la mancanza di lacrime quando piange, secchezza delle feci e gli occhi infossati.

Una varietà di pastiglie per la gola arrossata  sono disponibili per alleviare la secchezza o il dolore, tuttavia non è consigliabile utilizzare le pastiglie per i bambini, soprattutto i bambini di età inferiore ai 3 a 4 anni, perché possono soffocare, le caramelle dure possono dare qualche sollievo per i bambini di età superiore ai 3-4 anni, che non sono a rischio di soffocamento.

Altri interventi comprendono bevande calde (ad esempio tè, miele o limone, zuppa di pollo), bevande fredde, dolci freddi o congelati (per esempio, gelati, ghiaccioli), questi trattamenti sono sicuri per i bambini, il miele non deve essere somministrato ai bambini con meno di 12 mesi a causa del potenziale rischio di avvelenamento da botulismo.

Il lavaggio delle mani di un bambino che ha la gola infiammata è un modo essenziale e molto efficace per prevenire la diffusione dell'infezione, le mani devono essere bagnate con acqua e sapone semplice e strofinate per 30 secondi, particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle unghie, alle dita e ai polsi, le mani devono essere risciacquate a fondo e asciugate con un asciugamano monouso.

Gola arrossata e febbre

Quando la gola arrossata è accompagnata da febbre alta, problemi di respirazione e difficoltà nella deglutizione è consigliabile una visita medica entro il giorno successivo alla comparsa dei sintomi: il medico deciderà se prescrivere gli antibiotici o meno in base all’esame fisico, gli antibiotici di solito vengono prescritti solo per i pazienti che potrebbero avere oltre alla gola arrossata anche il mal di gola, un'infezione causata dal batterio streptococco, un paziente con la gola arrossata  potrebbe avere anche la febbre che comincia improvvisamente, senza un colpo di tosse o i sintomi del raffreddore, la febbre che accompagna la gola arrossata  è molto comune nei bambini dai 5 ai 12 anni di età, oltre alla febbre potrebbe esserci presenza di pus sulle tonsille e le ghiandole del collo gonfie.

Se si presentano questi sintomi, il medico può fare altri test per verificare il bisogno di un antibiotico. Gli antibiotici hanno come effetto collaterale una reazione allergica che potrebbe essere grave o reazioni più blande come mal di stomaco o diarrea, un effetto ancora più grave è che i batteri possono diventare resistenti agli antibiotici, se questi farmaci sono utilizzati frequentemente. Gli antibiotici sono indicati solo quando la gola arrossata è causata dai batteri, non dai virus, che sono la causa del comune raffreddore.

Gola arrossata rimedi naturali

La gola arrossata ha molti rimedi domestici, ma probabilmente la più antica ricetta per combattere l’arrossamento della gola è il limone e miele: ottenere il succo di un limone fresco, aggiungere 1-2 cucchiaini di miele, mescolare e bere ogni due ore per avere un effetto immediato.

Miele, latte e tuorlo d'uovo: rompere un uovo e separate gli albumi dai tuorli, riscaldare  un bicchiere di latte in un pentolino e aggiungere  il miele e il tuorlo d'uovo, mescolare bene in modo da non cuocere l'uovo, deve risultare un impasto omogeneo, lasciare raffreddare e bere, questo è un buon rimedio per la gola arrossata.

Gola arrossata cosa fare? Alcuni rimedi possono essere davvero efficaci.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo gola arrossata

Mal di gola e gola arrossata

grazie per l'utilissime informazioni.

Gola arrossata

informazioni molto chiare e dettagliate grazie

Lascia il tuo commento: