Malattie

Informazioni gratis su tutte le malattie, i vari sintomi della malattie infettive piu' comuni, ed anche delle malattie rare come le malattie autoimmuni oltre a quelle della pelle molto diffuse in tutto il paese.

  • Come curare l'influenza

    Curare influenza - Come si cura l'influenza in bambini e adulti
    Oggi giorno è facile curare l'influenza, dal momento che sono disponibili prodotti e trattamenti dell’influenza, ma è bene ricordare che prima può essere importante sapere con certezza se un bambino ha l’influenza oppure no. Il sospetto è fondato se il bambino presenta i tipici sintomi dell’influenza, descritti sopra, soprattutto se è rimasto esposto alla vicinanza con qualcuno che abbia già l’influenza. In molti studi medici è possibili effettuare test influenzali, per mezzo di un tampone laringeo o nasale: i risultati sono pronti in circa mezzora.
  • Denti dei bambini: consigli

    Denti dei bambini - Consigli per la cura dei denti dei bambini
    Denti dei bambini, quali sono i consigli utili per la cura e la salute dei denti dei bambini? I denti iniziano a porre le basi del loro sviluppo già da prima della nascita del bambino. Vi sono due differenze importanti, riguardo la dentizione: i denti da latte, destinati a cadere durante la crescita, e i denti definitivi, che sostituiranno i denti da latte dopo la loro caduta.
  • Bronchite acuta i sintomi le cause e la cura

    Bronchite acuta -  Sintomi cause e cura della bronchite acuta
    Bronchite acuta? Quali sono i sintomi e le cause? Per acuta si intende l’insorgenza recente dell’infiammazione alla quale tale aggettivo si riferisce. La bronchite è un’infiammazione delle parti più basse dei condotti respiratori (bronchi). Cosa causa la bronchite acuta? La causa più comune è un’infezione dovuta ad un virus. I virus responsabili della bronchite acuta includono anche quelli che in altre occasioni determinerebbero un semplice raffreddore; ma nel caso della bronchite tali virus si diffondono anche alle parti più basse dell’albero respiratorio. La superficie bronchiale giù danneggiata dall’infezione virale, risulta esposta ad un attacco secondario da parte dei batteri.
  • Actinomicosi

    Actinomicosi
    L'actinomicosi è una infezione a decorso cronico, non contagiosa, provocata da funghi appartenenti al genere actinomyces, le cui specie più importanti sono l'Actinomyces bovis e l'Actinomyces Iorachi e quest'ultimo è spesso presente come ospite innocuo nella cavità orale, specialmente in denti cariati o nelle cripte delle tonsille. L'actinomicosi è una infezione è frequente soprattutto tra i bovini, suini, equini, ovini e l'uomo raramente viene colpito da questa infezione. La causa che porta a questa infezione è quasi sempre accidentale e può avvenire ad esempio mediante puntura con schegge di legno o spine vegetali portatrici del micro organismo o delle sue spore.
  • Afasia

    Afasia - Afasia espressiva ed Afasia sensoriale
    Afasia è un termine noto ed il suo significato è quello di identificare il disturbo nell'impiego delle parole, nella loro comprensione, nella loro espressione oppure anche in entrambe, l'afasia è un disturbo che ha come causa può essere dovuto alla lesione di particolari centri cerebrali come possono essere le emorragie, le trombosi, sesioni base o anche i tumori. I tipi di afasia sono due, l'afasia percettiva o sensoriale di Wernicke e l'afasia espressiva o motoria di Broca. L'afasia percettiva in termine medico viene anche chiamata sordità cerebrale e consiste nella incapacità di comprendere il significato del linguaggio parlato pur essendo integro e funzionale l'udito. Solitamente la persona colpita da afasia presenta le stesse difficoltà di comprensione che si possono avere al pari di ad una lingua straniera ed in pratica si trova ad ascoltare suoni di cui non comprende il significato.
  • Morso di cane: cosa fare

    Morso di cane - Cosa fare dopo il morso del cane
    Morso di cane come comportarsi? Quali sono le conseguenze di un morso di cane anche superficiale? Capita spesso che i bambini giocando con gli animali possano incorrere in morsicature o graffi, queste ferite non sono da sottovalutare in quanto possono anche provocare infezioni abbastanza serie, attribuibili a microbi contenuti nella saliva degli animali, tra le più gravi e pericolose ci sono il tetano e la rabbia. La rabbia: responsabile di questa malattia è il Virus della rabbia, che colpisce molti mammiferi come volpi, faine, pipistrelli, scimmie, ma anche cani e gatti. Questo Virus si trasmette da un animale all'altro o da un animale all'uomo attraverso la saliva infetta, tramite il morso o la semplice leccatura su ferite della pelle. Il periodo di incubazione va da un minimo di 20 giorni al massimo di un anno, generalmente si presenta entro i 3 mesi).