Malattie

Informazioni gratis su tutte le malattie, i vari sintomi della malattie infettive piu' comuni, ed anche delle malattie rare come le malattie autoimmuni oltre a quelle della pelle molto diffuse in tutto il paese.

  • Eliminare le macchie dei brufoli

    Eliminare macchie dei brufoli - Come eliminare le macchie post brufoli
    Le macchie lasciate dai brufoli sono un fastidioso inestetismo, le macchie scure che possono persistere nel luogo dove un era presente un brufolo sono causate da "iperpigmentazione post-infiammatoria", una condizione comune in cui la pelle assume una colorazione più scusa, a causa di una sovrapproduzione di melanina (un pigmento che si trova naturalmente nel corpo), in reazione ad un'infiammazione. Il problema è visto più di frequente nelle persone che hanno la pelle scura, ma può verificarsi anche in molti individui di pelle chiara.
  • Ansia e depressione

    Ansia e depressione - Depressione e ansia
    Ansia e depressione sintomi fisici? Come curare ansia e depressione assieme? Se volete capire come riconoscere i segnali che l'ansia e la depressione scatenano nel vostro corpo e la vostra mente, state attenti, perché oggi vi spiegheremo come individuare e come affrontare i sintomi della depressione e dell'ansia, così da sfruttare i migliori trattamenti per eliminare il problema in maniera definitiva.
  • Occhio secco cause

    Possibili cause dell'occhio secco
    Cosa causa l'occhio secco? Gli occhi vengono mantenuti umidi dalle lacrime, una soluzione di acqua, olio e muco, tutti elementi importanti per il mantenimento di una condizione ottimale degli occhi, infatti la cornea ha bisogno di essere lubrificata continuamente da questa soluzione.
  • Spina calcaneare: cause sintomi e cura

    Spina calcaneare - Sintomi cause diagnosi cura e rimedi naturali
    La spina calcaneare spesso è confusa con la fascite plantare. Sebbene la diagnosi di entrambe le condizioni sia correlata, si tratta di problemi differenti. In particolare, la fascite plantare si riferisce all’infiammazione della fascia plantare, ovvero del tessuto che forma l’arco del piede. Questa è formata da tessuto connettivo che si estende dal calcagno alla pianta del piede. Il tessuto ha una consistenza forte e stretta, la quale aiuta a mantenere la corretta postura dell’arco del piede. Tale area è anche uno dei punti più importanti per i trasmettitori del peso in tutto il piede. È sottoposta a stress quando si cammina o si corre. La spina calcaneare, interessa invece il calcagno, ovvero l’osso del tallone. Questa, con maggiore precisione, si presenta come un deposito di calcio sul lato inferiore del calcagno. È possibile rilevarne la presenza mediante l’esecuzione di raggi X. I due problemi, sono strettamente collegati, sebbene l’esatta relazione tra le due condizioni non sia, ad oggi, del tutto chiara.
  • Ulcere da decubito e ulcere da pressione

    Ulcere da decubito - Ulcere da pressione cosa fare e come comportarsi
    Ulcere da decubito quale prevenzione e terapia? L'ulcera da decubito detta anche ulcera da pressione o piaga è considerata una patologia dovuta ad una prolungata compressione dei vasi sanguigni e di conseguenza le aree del corpo che non saranno normalmente irrogate dal sangue, potrebbero andare incontro ad uno stato necrotico (ovvero potrebbero morire).
  • Anemia: Tipi di anemia

    Anemia - l'anemia è una grave patologia del sangue
    Per anemia si intende una carenza di globuli rossi o meglio riduzione della quantità di emoglobina nell’organismo, nell’individuo normale la quantità di emoglobina (HB) è uguale a 16mg x 100cc di sangue. Clinicamente l’anemia è caratterizzata da sintomi abbastanza precisi che consistono nel classico pallore, marcato al volto, orecchie, parte delle mani e congiuntiva palpebrale ed inoltre risulta facile alla stanchezza, sonnolenza, cefalea e vertigini, aumento della frequenza del polso e possibilità di riduzione della pressione arteriosa. Valore globulare: è il rapporto tra la percentuale di emoglobina diviso le prime due cifre del numero dei globuli rossi. Esempio: se nell’individuo normale si ha HB=100 (percentuale massima) e 5.000.000 di globuli rossi si avrà un valore globulare di 100: (50x2)=1 (valori normale tra 0,9 e 1,1).