Malattie

Informazioni gratis su tutte le malattie, i vari sintomi della malattie infettive piu' comuni, ed anche delle malattie rare come le malattie autoimmuni oltre a quelle della pelle molto diffuse in tutto il paese.

  • Acidità di stomaco

    Acidità di stomaco - Sintomi cause e cure per acidità di stomaco
    Acidità di stomaco, cosa fare e quali sono i sintomi e le cure? Un eccesso di secrezione di succo gastrico e ci si ritrova lo stomaco ‘in fiamme’, il nostro stomaco produce continuamente succo gastrico, costituito principalmente da acido cloridrico ed enzimi digestivi come la pepsina la lipasi gastrica, la gelatinasi e la rennina, tale succo serve a scomporre le molecole del bolo alimentare per facilitarne la digestione. Se il succo gastrico è prodotto in quantità elevata rispetto alla quantità di cibo introdotta, o se si ha produzione di succo gastrico senza assunzione di cibo, si ha l’acidità di stomaco, o meglio, scientificamente parlando, si ha la pirosi.
  • Orticaria colinergica

    Orticaria colinergica - Sintomi cause e cura per orticaria colinergica
    L'orticaria colinergica è un tipo di orticaria caratterizzata da pomfi piccoli, fugaci (ovvero appaiono e scompaiono rapidamente), intensamente pruriginosi circondati ad una area eritematosa dovuta al riscaldamento della superficie corporea in seguito ad un esercizio fisico e alla sudorazione, oppure dopo una doccia calda quando si passa in ambiente più fresco oppure in seguito ad uno stress.
  • Gonfiore di stomaco: cause

    Gonfiore di stomaco cause - Tutte le cause del gonfiore di stomaco
    Quali sono le cause del gonfiore di stomaco? L’ultima cosa che volete affrontare mentre si sta svolgendo un importante evento della vostra vita (per esempio, il vostro matrimonio ), è la condizione del gonfiore di stomaco. Il gonfiore di stomaco vi fa sentire pesanti, vi imbarazza perché magari siete pure longilinei e quel filo di pancetta proprio stona assai con il vostro fisico. Tranquillizzatevi, ora vi spiegherò da cosa dipende questo malessere più o meno passeggero ed i rimedi per affrontarlo.
  • VES: ves alta o bassa

    Il VES si basa sul principio che i globuli rossi, in condizioni normali, non hanno la tendenza a formare aggregati e quindi a precipitare sul fondo, poiché la presenza di cariche elettriche negative sulla membrana, li mantiene isolati. In questo modo gli eritrociti tendono a restare in sospensione sul plasma. Tuttavia, se i globuli rossi assumono la capacità di aggregarsi tra loro, formando i cosiddetti rouleaux, precipitano più rapidamente. Le proteine dell'infiammazione, come il fibrinogeno e la proteina C reattiva, sono fattori che riducono la carica negativa degli eritrociti, facilitandone la sedimentazione. Per questo motivo la VES viene utilizzata soprattutto per verificare la presenza di processi infiammatori o di patologie neoplastiche. In realtà la VES è un esame che presenta diversi vantaggi, come il basso costo e la rapidità dell'esito, ma purtroppo non è molto precisa per quanto riguarda i risultati. Infatti un'alterazione del valore della VES può indicare una lunga di lista di condizioni e patologie, proprio perchè non riguarda una componente specifica del sangue, ma tutti gli elementi corpuscolati. In ogni caso rientra tra gli esami di routine maggiormente eseguiti, poiché in presenza di alterazioni nel suo valore, possono essere in seguito eseguite altre ricerche diagnostiche più approfondite.
  • Osteoide osteoma

    Osteoide - Osteoma
    L'osteoma osteoide è una piccola ed individuale neoformazione di tessuto osseo sclerotico sottostante al periostio. In tempi passati di pensava non fosse una patologia di natura tumorale. Trattasi quindi di un’affezione tumorale, ma dai connotati benigni. Si presenta nella corticale delle ossa lunghe e nel tessuto spongioso subcondrale delle ossa corte. Ad ogni modo la sua più frequente diffusione è appannaggio delle ossa degli arti inferiori: femore, scafoide, astragalo, tibia. L’età nella quale si manifesta per la maggiore è compresa tra i 5 ed i 25 anni.
  • Pancreatite acuta

    Pancreatite acuta - Cura terapia e linee guida per capire cosa fare
    Pancreatite acuta: La pancreatite è una condizione in cui il pancreas non è in grado di funzionare normalmente a causa di diverse ragioni come il troppo lavoro, l’infiammazione o un trauma dell’organo stesso. Questo può portare ad aumento o una diminuzione dei livelli ematici di glucosio, al diabete e altri problemi permanenti. Se avete la pancreatite, dovete iniziare al più presto un trattamento consigliato dal medico o andare in ospedale. Questa malattia può essere fatale a seconda dei casi: il pancreas potrebbe smettere di funzionare.  Nel caso della pancreatite acuta, dovete intervenire subito: non trascurate i sintomi.