Malattie

Informazioni gratis su tutte le malattie, i vari sintomi della malattie infettive piu' comuni, ed anche delle malattie rare come le malattie autoimmuni oltre a quelle della pelle molto diffuse in tutto il paese.

  • Prurito intimo uomo

    Prurito intimo uomo - Cause cure e rimedi per prurito intimo maschile
    Il prurito intimo maschile è una condizione piuttosto comune tra gli uomini, per conoscerne la derivazione è pertanto utile indicarne le cause, così da poter usufruire dei trattamenti più pertinenti. Il Tinea cruris, o prurito, colpisce generalmente la categoria dei maschi, sia adolescenti che gli adulti. E' una condizione determinata da una infezione fungina che comunemente è sita nell'area circostante dei genitali sino a comprenderne anche le cosce.
  • Encefalite nei bambini: encefalite neonatale

    Encefalite nei bambini - Encefalite neonatale (sintomi diagnosi cura)
    L’encefalite è un’infiammazione del cervello che si manifesta con gonfiore ed irritazione dell’encefalo, esistono diverse tipologie della malattia, secondo l’agente eziologico che la origina (virus, vaccini o avvelenamenti), ma tutte le forme sono contagiose.
  • Ernia iatale cura terapia e operazione chirurgica

    Ernia iatale quale terapia? La cura per l'ernia iatale è l'operazione
    Ernia iatale come guarire? Lo iato è la parte del corpo interessata principalmente quando si presenta un problema di ernia iatale. Nel caso di problemi di questa natura si crea una sporgenza di una porzione dello stomaco che viene tra l’altro respinta attraverso il diaframma. Tale conformazione consente ad una parte dello stomaco di spostarsi sino alla cavità toracica. Esistono due tipologie di ernia iatale: la più comune è l’ernia iatale scorrevole che si verifica quando la congiuntura dell’esofago e quella dello stomaco scorrono verso l’alto attraverso l’apertura del diaframma. In questo caso i sintomi includono non solo bruciore di stomaco, ma anche una cattiva digestione. L’altro tipo di ernia è invece nota come ernia paraesofagea e comporta una condizione più pericolosa, ma più rara. Il rischio maggiore è dovuto in questo caso alla possibilità che l’ernia finisca per strozzarsi e che lo iato venga compresso notevolmente.
  • Alluce valgo (sintomi cause cure)

    Alluce valgo - Sintomi cause intervento chirurgico e cure alluce valgo
    Cosa causa l'alluce valgo? quali sono i sintomi e le cure per l'alluce valgo? L’ alluce valgo è una deformazione della struttura del nostro piede, che parte dal primo dito appunto, una borsite dell’ alluce valgo è un ossuto rigonfiamento alla base del suddetto dito, che provoca un’infiammazione dell’articolazione dell’arto e quindi causa dei dolori. Per capire meglio la patologia chiamata alluce valgo è necessario un breve accenno alla anatomia del piede. Il piede è composto da dei metatarsi (ossa), che uniscono l’osso del tallone a quelle restanti delle dita. Normalmente l’alluce è in linea con il primo metatarso, il secondo dito con il metatarso numero due e così via.
  • Correzione dell’ ipermetropia

    Correggere l'ipermetropia con il laser e le lenti a contatto
    Correzione dell’ipermetropia: L’ipermetropia è un difetto della vista che colpisce circa il venticinque per cento della popolazione, e che consiste in una non perfetta messa a fuoco dei soggetti posti a distanza ravvicinata. Nella maggior parte dei casi l’ipermetropia è dovuta ad un difetto della cornea,che è uno strato sottile e trasparente di cellule, che si trova a rivestire la superficie anteriore del bulbo oculare, e che è specializzata nella rifrazione dei raggi luminosi che entrano nell’occhio, e questi raggi devono essere riflessi esattamente sulla retina, una membrana sensibile posta sulla parte posteriore dell’occhio, ed in modo da creare sulla retina stessa un’immagine nitida, che verrà poi inviata al cervello per poter essere elaborata. 
  • Cefalea cervicale

    Cefalea cervicale - Sintomi cause e consigli per sapere che cosa fare
    Quali sono i sintomi della cefalea cervicale? Il principale sintomo della cefalea cervicale è il dolore che ha origine all’altezza del collo, ma si irradia verso l’alto, fino a raggiungere la fronte, gli occhi e le tempie; molto spesso, il dolore derivante dalla cefalea cervicale viene avvertito in corrispondenza di un solo lato della testa, tuttavia, in altri casi, il dolore può riguardare entrambi i lati della testa. Sebbene la causa più frequente di questo tipo di cefalea sia il trauma che può derivare da diverse condizioni, la cefalea cervicale può dipendere anche da una degenerazione delle vertebre cervicali, causato o, comunque, aggravato da una postura scorretta del collo, che può comportare, ad esempio, una disposizione disallineata delle sette vertebre cervicali.