Malva sylvestris

La pianta di malva sylvestris è conosciuta per la sua proprietà benefiche e curative oltre che essere sinonimo di sostanza emolliente in virtù del contenuto in mucillagini: i fiori e le foglie, mucillaginosi, esercitano un'azione lenitiva sulle mucose infiammate. Malva sylvestris è da sempre utilizzata anche come blando lassativo, la Malva è un valido regolatore intestinale importante per l'attività di protezione che esercita a livello della mucosa intestinale infiammata.

Malva sylvestris

Malva sylvestris

Malva sylvestris

Nome comune: Malva
Francese: Mauve sauvage; Grande mauve
inglese: Common mallow; Wood mallow

Famiglia: Malvaceae

Parte utilizzata: fiori e foglie

Costituenti principali della Malva:

  • 8-10% mucillagine (per idrolisi: galattosio, arabinosio, glucosio, ramnosio, acido galatturonico);
  • tannini; antociani (malvina e malvidina)
  • foglie: flavonoidi, polisaccaridi, mucillagini, tannini...

Attività principali della Malva

emolliente ed antinfiammatoria; bechica; vulneraria

Impiego terapeutico: come blando lassativo; bronchiti e tosse.

Le proprietà lassative non sono da ascriversi solamente alla presenza di mucillagini, ma a principi ad attività lassativa solubili in alcol: gli alcolaturi, infatti, privi di mucillagini manifestano tale attività.

I fiori di malva sono un rimedio assai efficace nel favorire l'espettorazione e nel calmare la tosse: esercitano un'azione lenitiva a livello delle mucose bronchiali. Rientrano sovente nelle formulazioni di tisane pettorali.

L'uso esterno della pianta è in funzione dell'attività antiinfiammatoria, lenitiva,astringente, vasoprotettrice che la rende particolarmente utile nel trattamento di mucose irritate, gengive sanguinanti, congiuntiviti ecc.

Impacchi e lavaggi con decotti ed estratti di malva sono utili su foruncoli e piaghe, per lenire scottature ed irritazioni dovute agli agenti atmosferici e chimici.

Si impiega il decotto al 5% nelle ulcerazioni e contro i pruriti della pelle, nei gargarismi e, sotto forma di pomata o di supposte, contro le emorroidi.

Dal punto di vista cosmetologico le associazioni più consigliabili sono con Aloe, Camomilla, Calendula, Tiglio, Altea, Piantaggine, se si ricerca un'azione ammorbidente ed emolliente; con Ippocastano, Rusco, Mirtillo, Hamamelis se si ricerca un effetto rinfrescante e disarrossante.

Per un bagno:

Porre in infusione per quindici minuti 200 g di foglie fresche in tre litri di acqua,aggiungere all'acqua del bagno.

Curiosità sulla Malva:

  • «Marziale che in qualità di poeta faceva dei magri pranzi a casa sua, e se ne riscattava con una buona scorpacciata quando poteva sdraiarsi sul triclinio di un amico o di un mecenate, il dì appresso si faceva servire dalla donna di casa una zuppa di malva [...]
  • Come verdura da tavola è appena degna dei Trappisti: in decotto o cataplasma non è buona ad altro che a dar clisteri e macerar buganze: e quando si vuol battezzare qualcuno da insignificante, da inetto, da buono a a lo si chiama proverbialmente unguento malvino» (Scotti, 1872).
  • Le foglie bollite e mangiate all'agro di Limone sono consigliate contro la stitichezza (Corcos).

La malva

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo malva sylvestris

La malva assunta sotto forma di tisana è utile per chi ha problemi di intestino

Io uso la malva alla sera come tisana... ho problemi di intestino e questa tisana mi fa stare bene, quindi chi ha problemi come me è un bun rimedio

Infuso di malva per i disturbi gastrointestinali

Assumo la malva silvestre come infuso, avendo disturbi gastrointestinali, e mi trovo bene.

Lascia il tuo commento: