Mangiare vegetariano

Mangiare vegetariano fa bene o male? Fa dimagrire? La risposta è sì: uno dei modi migliori per perdere peso è di diventare vegetariani. È stato dimostrato in diversi studi che i vegetariani e i vegani sono più magri rispetto ai loro coetanei che mangiano carne. Se uno dei motivi per diventare vegetariani è di perdere peso (ed è bene avere più motivi, non solo questo), i seguenti consigli potrebbero aiutare a raggiungere l’obiettivo.

Mangiare vegetariano

Mangiare vegetariano

Perchè mangiare vegetariano?

Ci sono molte ragioni per cui si dovrebbe scegliere di diventare vegetariani.

Tra queste ragioni ci sono:

  • L'amore per gli animali
  • I benefici per la salute
  • L'impatto ambientale
  • Motivi religiosi.

Fra tutti i motivi, però, quello di dimagrire sta diventando molto popolare. La riduzione del peso è spesso un motivo favorito per adolescenti, giovani adulti e adulti per diventare vegetariani. Si può sicuramente perdere peso attraverso questa dieta deliziosa e nutriente. Gli studi svolti dimostrano che i vegetariani hanno un peso corporeo sano e sono più sottili degli onnivori. Il passaggio a una dieta vegetariana è un modo sicuro per condurre uno stile di vita più sano.

Perchè può fare bene mangiare vegetariano?

Ridurre i grassi saturi e il colesterolo cattivo che si trovano nella carne diminuisce le probabilità di:

  • Morte prematura in modo significativo (riduzione del 50%)
  • Contrarre malattie gravi come il cancro e il diabete
  • Soffrire di malattie cardiache
  • Diventare obesi.

Quindi si può anche migliorare la salute diventando vegetariani. Gli studi dimostrano che una dieta vegetariana può effettivamente proteggere da queste stesse malattie. Una dieta a basso contenuto di grassi, senza colesterolo e ad alto contenuto di fibre può far raggiungere un peso corporeo sano. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'obesità e il sovrappeso rappresentano un grave rischio per le malattie croniche. I governi nazionali oggi riconoscono che la dieta gioca sicuramente un ruolo importante nel mantenere una buona salute attraverso un adeguato peso corporeo. È bene sottolineare però che diventare vegetariani non significa che necessariamente si perde peso immediatamente. La maggior parte della gente che smette di mangiare carne perde un certo numero di chili e non li guadagna di nuovo per tutta la durata della dieta vegetariana.

A volte, però, i vegetariani per far fronte alla mancanza di carne consumano maggiori quantità di:

  • Formaggi
  • Noci
  • Carboidrati trasformati.

Quanto peso si può davvero perdere nel diventare vegetariani?

Beh, certo ognuno è fatto a modo suo, ma in base alle statistiche, una volta diventati vegetariani, ci si può aspettare di perdere almeno 450 grammi alla settimana, senza ulteriore esercizio fisico o sforzi. A seconda della quantità di carne che si mangiava e di com’è la dieta vegetariana, si può perdere ancora di più a settimana.

Tipi di vegetarianesimo

Quando la gente pensa a un programma di dieta vegetariana, di solito credo che significhi non mangiare pollame, carne o pesce.

Vi sono, tuttavia, tre diverse categorie di vegetariani:

  • Vegani. I vegani non mangiano nessun tipo di carne, pollame, pesce, uova e latticini. Fondamentalmente, i vegani non mangiano a che abbia un volto o qualsiasi cosa che contenga derivati animali.
  • Latto-vegetariani. I latto-vegetariani non mangiano carne, pollame e uova o qualsiasi cosa che contenga questi elementi. I latto-vegetariani, tuttavia, mangiano latticini come yogurt, burro, latte e formaggio.
  • Latto-ovo-vegetariani. I latto-ovo-vegetariani non mangiano carne, pesce o pollame, ma mangiano latticini e uova.

Alcune persone seguono una dieta “flessibile”. Questa dieta comprende alimenti come carne, pollame, latticini pesce e uova, ma il loro consumo è solo occasionale o in quantità molto limitate.

Piramide alimentare vegetariana

La piramide alimentare vegetariana suggerisce che ogni giorno i vegetariani dovrebbero mangiare:

  • Sei porzioni di cereali
  • Cinque porzioni di alimenti ricchi di proteine, come legumi e noci
  • Quattro porzioni di verdura
  • Due porzioni di frutta e
  • Due porzioni di grassi.

Il modo migliore per perdere peso con un piano di dieta vegetariana è quello di mangiare tutti i cibi o in gran parte a base vegetale. Si dovrebbero anche evitare cibi non sani come prodotti alimentari trasformati, zucchero raffinato, farina bianca, cibo spazzatura e cibo del fast food. Mantenere l’assunzione di grassi sotto le 30-35% calorie totali giornaliere. Più si evitano cibi malsani e più si mangiano cibi vegetali, più velocemente è probabile perdere peso. La perdita di peso efficace è raggiungibile per molti di quelli che seguono uno stile di vita vegetariano. La cosa migliore di un piano di dieta è che non è una dieta-moda. Non c’è bisogno di investire soldi in qualche stratagemma o dieta drastica per dimagrire. Tutto quello che si deve fare è comprare gli alimenti con giudizio. Molti esperti della salute affermano che una dieta vegetariana permanente non solo aiuterà a perdere peso e rimanere magri, ma aiuterà anche a evitare malattie croniche come le malattie cardiache, diabete e alcuni tumori.

Integratori per i vegetariani

Quando si segue una dieta vegetariana, è importante assumere i seguenti integratori:

•    Vitamina B12
•    Omega 3
•    Calcio

Iniziare lentamente

Se si è abituati a seguire una dieta principalmente a base di carne, può essere una buona idea iniziare lentamente a mangiare come un vegano o vegetariano pochi giorni a settimana. Poi, lentamente aggiungere giorni a base vegetale in più nelle settimane successive in modo da poter adattarsi più facilmente al nuovo stile di vita. I propri alimenti preferiti possono essere sostituiti da piatti vegetariani o vegani. Ci sono molti prodotti gustosi vegetariani disponibili presso i negozi di alimenti naturali. Molti vegani e vegetariani utilizzano i legumi, la soia o il seitan per sostituire la carne a ricette come stufati. Poiché i vegani o i vegetariani stanno diventando sempre più popolari, ci sono molte più scelte per le persone che seguono una dieta a base vegetale.

Parlare con il medico prima di passare a un programma di dieta vegetariana

Come per ogni cosa, assicurarsi di parlare con il medico prima di cambiare la propria dieta. Si dovrebbe anche chiedere un consiglio sugli integratori necessari.

Il formaggio è molto facile da mangiare

Questa è per molti la cosa più difficile da ridurre nella dieta. È così facile aggiungere il formaggio nei piatti come nella pasta, nei panini, nelle piadine, nelle verdure cotte, ecc. È bene tenere a bada la quantità di formaggio che si mangia. Il formaggio ha certamente i suoi vantaggi però: si può integrare il grasso, per chi non ne ha abbastanza nella propria dieta. Lo stesso vale per le proteine. Come ogni cosa, però, è da assumere con moderazione.

Attenzione agli snack

Se si sta ingrassando, è meglio provare a ridurre alcuni snack. Le mandorle ad esempio sono ricche di grassi e calorie ma basta mangiarle con parsimonia.

E quando si mangia, è meglio bere acqua per riempire la pancia un po' di più.

Questo riguarda anche le bevande, che stanno diventando parte sempre più integrante della dieta.

Sono calorie inutili:

  • Bibite
  • Bevande energetiche
  • Caffè
  • Bevande

Provare a sostituire questi con l'acqua o, meglio ancora, con il tè. Il tè agisce in modo da sopprimere l’appetito, e presenta tutta una serie di benefici per la salute in generale e il livello di energia.

Mangiare vegetariano può far bene e anche far dimagrire

In breve, alla domanda “Diventare vegetariani fa dimagrire?” è possibile rispondere “Sì”. Se si segue una dieta sana e bilanciata con moderazione, si perde un po’ di peso, come del resto è stato dimostrato. Un buon punto di partenza è seguire la piramide vegetariana alimentare e costruire la propria dieta da lì. Mangiare tanti cereali integrali, verdura e frutta in genere provoca un aumento dei livelli di energia e un ridotto indice di massa corporea. Fare anche un po’ di esercizio fisico porterà sulla strada giusta per avere una salute migliore e perdere peso.

Mangiare vegetariano può tornare utile per star bene e dimagrire.

Salute alimentazione

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo mangiare vegetariano

E' da un mese che sono vegetariano e sono ingrassato di quattro chili

Ma è normale quando si mangia più carboidrati per compensare la mancanza di un alimento così importante come la carne.
Decidere di essere vegetariani vuol dire modificare la propria natura di essere onnivori, per salvare la vita di tanti animali. Ma è una scelta e basta.
Credo che queste scelte debbano essere incondizionate e incondizionabili.
Per cui fatelo , ma non ditelo a nessuno.
Pino

Io ho perso tre chili in tre mesi mangiando vegetariano.

Mi sento meglio e ho più energia di prima. Non ho più problemi di digestione e di acidità di stomaco. Si sono attenuati i fastidiosi sintomi della sindrome premestruale.
Ho un miglior controllo della fame, forse anche grazie all'introduzione di alimenti integrali nella mia dieta.

Mangiano vegetariano mi sento meglio

sono 7 giorni che seguo una dieta vegana, voglio farla per un mese per disintossicare un po' l'organismo, poi passerò a quella vegetariana, mi sento meglio... ma soprattutto prima avevo tutti i giorni mal di testa, beh.....ora neanche l'ombra

Io sono vegetariana da 3 anni e vegana da 2

Non è necessariamente vero che si perde peso, dipende anche dalla costituzione fisica e da quanto sport si pratica. Io ad es ho perso si e no 1 kg con il passaggio a vegan.
Quando una dieta è correttamente bilanciata in tutti i suoi nutrienti, non c'è bisogno di integratori di nessun tipo, fatta eccezione per la B12, che viene somministrata sottoforma di integratori agli animali da allevamento, e quindi, mangiando i loro prodotti, si filtra questo nutriente attraverso il corpo di qualcun altro. Questa vitamina è prodotta da dei microorganismi acquatici, ma gli alimenti rinforzati di B12 si trovano ovunque. Lo sono ad es i cereali da colazione.
Gli omega-3 e gli omega-6 invece si trovano abbondantemente nel regno vegetale, gli omega-3 in particolare si trovano in semi ed olio di lino, e in minori quantità negli altri semi oleosi o frutta secca.
Il calcio è presente nei vegetali (specialmente quelli verdi a foglia larga come gli spinaci), che sono la fonte più biodisponibile.
Una volta che si conoscono i nutrienti fondamentali e si impara a leggere le etichette, e a capire le kcal necessarie al proprio organismo, che si mangi vegetariano vegano crudista o fruttariano, la dieta è salutare, varia ed equilibrata, e porta naturalmente al peso forma, senza bisogno di integratori di nessun tipo :-)

Dimagrire con la dieta vegetariana e seguiti da un nutrizionista

Sono d'accordo con Nicole, quando si vuole passare ad una dieta completamente diversa, e bene informarsi su tutti i valori che i cibi che si stanno assumendo, hanno, per evitare scompensi e danni al sistema immunitario, di cui non ci si rende conto subito, ma solo in seguito. In molti stanno male fisicamente da subito, perche non hanno voglia e neanche la curiosità di integrare nuovi cibi (che sono necessari per un valore proteico/energetico bilanciato). Ho una amica che dopo aver visto il documentario "un equilibrio delicato" ha detto no alla carne ma continuava a mangiare solo minestra, pane e pasta..stava male e ingrassava sempre di più.. Infatti non si deve fare cosi, ma informarsi sui valori nutrizionali, sperimentare cibi nuovi e leggere un po di blog, riviste ricette..al fine di trovare qualcosa per i propri gusti. Non basta la volontà ma ci vuole l'impegno di studiare un piano alimentare. E stato dimostrato che ogni famiglia ha una media di 10 piatti che abitualmente cucinano in base ai propri gusti; Non è cosi difficile trovarsi 10 pietanze preferite nella miriade di bontà che la natura ci offre naturalmente oltre a quelli del banco alimentare al supermercato. Inoltrè, praticare una dieta vegetariana fa più male che mangiare carne, perche il consumo di formaggi e latticini è peggiore di quello della carne. Informarsi è meglio.. La dieta vegan è salutare se ben compresa e ampiamente studiata prima. Se non riuscite a farlo da soli andate da un nutrizionista spiegando il vostro desiderio..perche se non è preparato in materie, non vi dirà che fatte bene ad abbandonare la carne!

Lascia il tuo commento: