Marrubio selvatico o ballota nigra

Il marrubio selvatico o cimiciotta comune (Ballota nigra L.) è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Lamiaceae, originaria della regione mediterranea e dell'Asia centrale, e che può essere trovata in Europa e negli Stati Uniti occidentali. Fiorisce da maggio ad agosto. Il nome Ballota viene dal greco “ballo” (rifiutare), poiché a causa del forte odore della pianta, questa era rifiutata dal bestiame. Il nome specifico “nigra” potrebbe derivare dal colore nero che assumono le foglie essiccate.

Marrubio selvatico o ballota nigra

Marrubio selvatico

Il Marrubio selvatico o ballota nigra

Altri nomi comuni usati: Common Horehound, Hashishat Al Kalib, Hoarhound, Houndsbane, Itsinegiotu, Marrubio, Niga-Hakka, Qutainah, White Horehound, Wild Horehound, Woolly Horehound, Marrubium vulgare.
Dove si trova: Gran Bretagna, Europa, Iraq, Kurdistan, Messico, Sicilia, Spagna, Turchia, Stati Uniti d'America.
Habitat: la pianta cresce nei luoghi dei rifiuti e per le strade. Il marrubio selvatico è una pianta resistente, facilmente coltivabile, che attecchisce meglio in un luogo asciutto, nei terreni poveri.
I Romani stimavano particolarmente il marrubio per le sue proprietà medicinali, e il suo nome latino detto  “marrubium” si dice sia derivato da Maria Urbs, antica città d'Italia. Altri autori pensano che il nome derivi   dal termine ebraico “marrob” (un succo amaro), che ben descrive il sapore di queste erbe amare che gli Ebrei erano soliti preparare per la celebrazione della Pasqua.
I sacerdoti egizi chiamavano questa pianta con vari nomi come: seme di Horus, sangue del Toro e Occhio delle stelle. E' sempre stato un ingrediente principale utilizzato come antidoto contro l’azione dei veleni vegetali. Alcuni studiosi ne raccomandavano l’uso in abbinamento ai trattamenti comuni contro la tosse e il raffreddore, oltre a prescrivere l’antidoto a coloro che erano stati morsi da serpenti o insetti velenosi o che avevano bevuto bevande avvelenate.

Proprietà curative del marrubio selvatico

Il marrubio bianco è un farmaco ben noto e popolare a base di erbe che viene spesso usato come rimedio domestico per  tosse, raffreddore, respiro affannoso, eccetera. L'erba favorisce la secrezione di un muco più fluido, facilmente eliminato con la tosse. Le foglie e gli steli giovani e fioriti sono considerati rimedi con elevato potere antisettico, antispasmodico, colagogo, diaforetico, digestivo, diuretico, emmenagogo, fortemente espettorante, epatiche, stimolante e tonico. Il marrubio è molto prezioso anche come espettorante e tonico e può essere tranquillamente utilizzato sia dagli adulti che dai bambini. È spesso trasformato in uno sciroppo o ne vengono realizzate caramelle al fine di mascherare il suo sapore molto amaro, ma può anche essere assunto come un tè. Come tonico amaro, aumenta l'appetito e supporta la funzione dello stomaco. Può anche agire per normalizzare il ritmo cardiaco. Il marrubio è a volte combinato con l’issopo. Ricette combinate sono ottime nel trattamento della tosse nei bambini, e il rimedio viene somministrato sotto forma di sciroppo, anche come un tonico e come un correttivo dello stomaco.

Generalità della pianta di marrubio selvatico

Il marrubio è una pianta perenne che è spesso visto in crescita nei prati e pascoli aperti, così come in luoghi desolati, lungo i binari e sulle strade in molte parti degli Stati Uniti costiere, in Canada, così come in Gran Gran Bretagna, Francia e Germania, e sul continente europeo. Il marrubio presenta foglie di forma rugosa, con una texture ruvida sulla parte superiore e una texture lanosa sul lato inferiore della lamina. Il marrubio è il miglior rimedio a base di erbe per eliminare le congestioni gravi causate dal muco nelle vie respiratorie. E’ un rimedio molto efficace, anche quando si beve una sola tazza del tè caldo con cui è preparato e può rapidamente sciogliere il catarro accumulato, portando benefici nella gola, nei polmoni e nei seni nasali e para-nasali. Questo rimedio è anche molto efficace nel contribuire ad alleviare gran parte dei un mal di testa indotti dalle infiammazioni dei seni nasali.

La preparazione del tè al marrubio è semplice: può essere preparato tramite macerazione di circa due cucchiaini e mezzo di erbe fresche o secche, poste in un litro di acqua bollente. L'erba deve rimanere nell’acqua per 45 minuti. Si deve poi consumare a temperatura tiepida, insaporendo con una spruzzata di succo di limone, ma può anche essere addolcito con una piccola quantità di melassa, ma non di zucchero. La maggior parte dei raffreddori possono essere alleviati con questo potente tè alle erbe, una delle più efficaci tisane al mondo.

Le caramelle preparate con il marrubio sono dei rimedi molto efficaci per alleviare il mal di gola e nel trattamento dei polmoni infiammati a causa di raffreddore, influenza, allergie o a causa degli effetti dannosi del fumo. Le parti usate più comunemente sono le foglie.

Utilizzo della pianta di marrubio

Il rimedio ottenuta dalla pianta del marrubio è estremamente efficace nel trattamento di problemi quali dispnea e bronchite cronica, ed è utilizzato anche per alleviare le bronchiectasie  indotte da un passaggio d'aria all'interno del polmone danneggiato. Questo rimedio è indicato per il trattamento di asma bronchiale, per sedare la tosse cronica, e per portare sollievo nel trattamento della pertosse - che colpisce i bambini in particolare. Il rimedio preparato con l’uso del marrubio è considerato un importante tonico a base di erbe amare, e viene somministrato ai pazienti per aumentare l'appetito e per aumentare il funzionamento dello stomaco e l’apparato digerente in generale. Anche il ritmo del cuore è normalizzato mediante l'azione di preparati a base di marrubio, che aiuta a migliorare la regolarità della contrazione cardiaca. Il decotto a base di erbe del marrubio è utilizzato anche per alcune malattie della pelle - anche se l'applicazione della pianta in questo ruolo è molto rara.

Diverse parti della pianta hanno diversi effetti benefici, e possiedono un effetto antisettico e anti-spasmodico, oltre a contenere composti che hanno proprietà colagoghe e diaforetiche, e sono composti che aiutano la digestione e sono diuretici. L'erba ha anche un effetto emmenagogo, espettorante e fortemente tonico. E' considerato un’erba stimolante a livello epatico. La sicurezza di questa erba è indiscussa e può essere tranquillamente utilizzata sui bambini, ed è particolarmente efficace come espettorante e tonico per adulti e bambini affetti da problemi respiratori. Un modo comune in cui viene utilizzato il marrubio, è in forma di sciroppo, a base di erbe o caramelle - questo è un modo per mascherare il sapore, altrimenti molto amaro, di questa pianta. Tuttavia, per chi lo preferisce, può essere preso come una tisana senza l’aggiunta di dolcificanti. Il marrubio può essere utilizzato fresco o secco; le piante sono raccolte immediatamente prima della fioritura floreale in estate. La radice del marrubio è un rimedio prezioso per curare il morso dei serpenti a sonagli e di altri animali velenosi - in questo ruolo, l'erba è combinata con la Plantago lanceolata o erbe importanti in egual misura. Un tè dolce può essere preparato con le foglie fresche o secche.

Curiosità finali sulla ballota nigra

Il marrubio è stato introdotto nel sud dell'Australia nel 19° secolo come erba medicinale. E' diventato una pianta infestante dei prati e dei pascoli nativi, dove è stato introdotto con il bestiame dei coloni, ed è stato dichiarato nocivo in base alla legislazione erboristica vigente. Ora sembra aver raggiunto il suo pieno potenziale, poiché nuove scoperte lo hanno reso più conosciuto come rimedio efficace in molti disturbi. L’importante è prestare molta attenzione alle prescrizioni del personale competente.

Curiosità ed informazioni sulla proprietà della pianta di marrubio

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo marrubio selvatico o ballota nigra

Marrubio selvatico

Proprio ieri mi chiedevo come si chiamasse questa pianta "infestante". Sono sicura che ogni singola pianta abbia uno scopo, e se non lo siconosce non vuol dire che non ci sia, ma solo che non l'abbiamo ancora scoperto! Grazie per questo articolo!

Le proprietà del Marrubio

Il Marrubio è una pianta che già conoscevo all'età di 10 anni, usata allora per le punture delle api, risolveva il problema in maniera eccellene strofinandolo sulla puntura.
sono molto soddisfatto di conoscerne tutte le proprietà.

Lascia il tuo commento: