Massaggio con oli essenziali

Un massaggio con oli essenziali è un massaggio dagli effetti e benefici fantastici, l'uso di oli essenziali per il massaggio è un modo per massimizzare i risultati che il massaggio stesso comporta. A seconda della scelta del tipo di massaggio associato a determinati oli essenziali un massaggio può avere effetto calmante oppure energizzante. Quando si utilizzano oli essenziali nei massaggi bisogna sempre diluirli in un “olio vettore” prima di usarli direttamente sulla pelle e questo perché gli oli essenziali sono molto concentrati ecco perché si consiglia sempre prima di provare in una zona molto limitata della pelle alcuni oli in quanto possono irritare la pelle o causare reazioni allergiche.

Massaggio con oli essenziali

Massaggio oli essenziali

Lo scopo di utilizzare gli oli essenziali per massaggio è in primis quello di facilitare lo scorrimento del massaggio stesso sulla pelle del massaggiato. I vari oli contengono ingredienti per nutrire la pelle e la promozione della salute. Gli oli da massaggio sono di vario genere e certamente quelli più noti e di largo consumo sono l'olio di mandorle dolci e l’olio di avocado. Questi oli sono chiamati oli di base e possono essere utilizzati da soli o in combinazione con altri oli per ulteriori scopi terapeutici.

Olio di Mandorle Dolci: è uno degli oli di massaggio più popolari ed è proprio estratto dalle mandorle, è di colore giallo pallido. Questo olio permette alle mani di scivolare facilmente sulla pelle e viene assorbito abbastanza rapidamente. Un dei pregi dell’olio di mandorle dolci è che solitamente non irrita la pelle ed è tollerato quasi da tutti. Contiene vitamina D ed ha effetti benefici sui capelli, sulla pelle secca e sulle unghie fragili.

Olio di nocciolo di albicocca: è simile per struttura e colore all’olio di mandorle ma risulta più ricco di vitamina E ed una qualità che gli conferisce una durata più lunga del tipico olio. Inoltre contiene vitamina A ottima nel caso di pelle secca del viso e per prevenire l’invecchiamento cutaneo e le rughe che ne derivano. Anche l’olio di nocciolo di albicocca è di facile assorbimento e non lascia sensazione di untuosità.

Olio di Nocciola: questo olio penetra nella pelle molto facilmente ed è molto nutriente.

Olio di Jojoba: questo olio è in realtà una cera estratta dal seme della pianta di jojoba ed è ottimo nell’essere usato in casi di presenza di acne, perché ha proprietà antibatteriche. Ricco di vitamina E è utile anche per macchie, forfora e cuoio capelluto secco. È di facile assorbimento ed è uno degli oli vettore preferiti nell'aromaterapia

Olio di cocco: è un olio leggero, non grasso e di aspetto più liquido degli altri oli nominati, inoltre non macchia come tendenzialmente accade con gli altri oli.

Olio di girasole: è un olio leggero e che non lascia untuosità sulla pelle. L'olio, estratto dai semi di girasole, è ricco di acidi essenziali come l’acido linoleico, l'acido palmitico e l’acido stearico. La quantità di acido linoleico nella pelle diminuisce con l'età e può diminuire drasticamente se usati saponi e detergenti troppo alcalini che alterano il ph fisiologico della pelle stessa. L'olio di girasole può andare rancido rapidamente, pertanto è consigliabile l’acquisto in piccole quantità.

Altri oli da massaggio:

Olio di Avocado: è un olio che si ottiene dalla pressatura del frutto di avocado, ha un colore verde e solitamente è miscelato con oli da massaggio più leggeri come l'olio di mandorle dolci. È ricco di sostanze nutritive pertanto risulta essere ottimo per il trattamento delle pelli sensibili e più mature.

Burro di cacao: è un noto componente di svariati prodotti per la bellezza. È molto ricco di consistenza ed ha un aroma di cioccolato. È'solido a temperatura ambiente ed ha una struttura pesante, quindi ha bisogno di essere miscelato con altri oli o utilizzati solo per aree molto piccole.

Olio di semi di uva: risulta essere un buon olio da massaggio. Non ha odore e la maggior parte è estratto dai semi d'uva con un solvente (anziché essere pressato dai semi), ecco perché alcuni aromaterapeuti dicono essere un olio per massaggio di qualità inferiore.

Olio di Noce: è un olio tipicamente utilizzato su tutti i tipi di pelle, anche se particolarmente adatta tra cui la pelle grassa e la pelle danneggiata dal sole.

Olio di Oliva: la maggior parte delle persone hanno familiarità con l'olio di oliva come olio da cucina, ma è un ottimo olio anche per il massaggio (anche se usato in combinazione con altri oli).

Olio di Sesamo: questo tipo di olio è molto apprezzato nella Ayurveda, la medicina tradizionale dell'India, che reputa l’olio di sesamo particolarmente utile per nutrire e disintossicare da disturbi come ansia, cattiva circolazione, stitichezza, gonfiore e secchezza eccessiva. È un olio piuttosto denso che può lasciare sulla pelle una sensazione oleosa ed è per questo motivo che solitamente viene miscelato con oli da massaggio più leggeri.

Burro di Karitè: anche il burro di karitè come il burro di cacao è piuttosto consistente. Può lasciare una sensazione oleosa sulla pelle, pertanto è spesso miscelato o usato per aree molto piccole.

Olio di germe di grano: è un olio ricco di vitamine A, B, C ed E. Tonifica la pelle, riduce i difetti, contribuisce a ridurre il tessuto cicatriziale e le smagliature.

Massaggio con oli essenziali

Oli essenziali: aromaterapia

Lascia il tuo commento: