Mela

La mela è un frutto appartenente alla specie Malus domestica e alla famiglia delle Rosaceae, la stessa che comprende pere, albicocche, pesche, prugne e mandorle. 

Ma quanto è buona la mela? E quanto fa bene? Ma iniziamo per gradi - L'albero da cui deriva la mela è il melo, ed è un frutto coltivato in quasi tutto il mondo. Si trova solitamente tutto l'anno, con maggiore stagionalità nel periodo estivo. Ne esistono molte varietà, tanto che se ne calcolano più di settemila tipi diversi. Si distinguono in base ad aspetti come la forma, il colore, la grandezza, la dolcezza o la croccantezza. In particolare per quanto riguarda il colore possiamo trovare mele gialle, verdi, rosse o rosa. Le mele più comuni in Italia sono le Fuji, Golden, Renetta, Annurca, ma ne esistono molte altre varietà. Le mele possono essere consumate in diverse modalità. Sono ottime consumate fresche, ma possono anche essere impiegate in ricette dolci o salate, spremute in succhi di frutta, fermentate per ottenere l'aceto di mele, distillate in bevande alcoliche. 

La mela ha molte proprietà e virtu

Una mela al giorno leva il medico di torno


Proprietà delle mele

Le mele hanno moltissime proprietà benefiche per l'intero organismo. Tra queste le principali sono:

  • Proprietà antinfiammatorie: le mele sono in grado di lenire l'infiammazione a carico del tratto gastrointestinale e delle vie urinarie. Questa proprietà è legata alla presenza di fibre, che ripuliscono l'intestino dalle scorie che possono irritare la mucosa. Le mele contengono soprattutto fibre solubili, che secondo studi recenti, sarebbero in grado di stimolare la proliferazione della flora microbica "buona" a discapito di quella patogena, promuovendo il rilascio di sostanze antinfiammatorie a livello locale. 
  • Proprietà antiacido: è risaputo che la pectina e la glicina, entrambe contenute nelle mele, sono in grado di contrastare l'acidità a livello gastrico. Assumere un adeguato quantitativo di questo frutto può quindi alleviare i sintomi della gastrite, dell'ernia iatale o può essere d'aiuto in caso di nausea o vomito
  • Proprietà regolarizzanti per l'intestino: la pectina è una fibra solubile contenuta nella mela, in particolare nella buccia, e viene degradata a livello intestinale in modo da formare una barriera protettiva gelatinosa nei confronti delle mucose, evitando l'attacco da parte dei microrganismi patogeni. Rallenta il transito gastrointestinale, quindi è molto utile in caso di diarrea, ma allo stesso tempo se consumata cotta può indurre un blando effetto lassativo
  • Proprietà anti-meteorismo: l'aceto di mele può essere molto utile in caso di problemi di flatulenza, dato che riesce a contrastare gli effetti di una dieta prevalentemente proteica, che altera l'acidità dell'intestino, stimolando la proliferazione di batteri patogeni
  • Proprietà antiasmatica: secondo alcuni studi la mela sarebbe in grado di ridurre i sintomi dell'asma, grazie all'azione esplicata dalle vitamine e dagli omega-3, soprattutto nei soggetti giovani
  • Proprietà antitumorali: nella buccia delle mele rosse sono presenti delle sostanze, i triterpenoidi, che, insieme a flavonoidi e fenoli, altamente antiossidanti, contenuti anche nella polpa, sarebbero in grado di prevenire i tumori o addirittura di debellarli
  • Proprietà contro il colesterolo: le fibre, la metionina e il fosforo contenuti nelle mele sono in grado di ridurre il livello del colesterolo nel sangue, aiutando a prevenire patologie ostruttive dei vasi sanguigni, ictus, aterosclerosi e altri disturbi cardiocircolatori. La pectina è infatti in grado di trattenere il colesterolo e gli acidi grassi saturi nel lume intestinale, per poi espellerli senza che vengano assorbiti
  • Proprietà ipoglicemizzanti: la mela è uno dei pochi frutti consigliabili ai soggetti diabetici, dato che le fibre riducono l'indice glicemico, in particolare le pectine. Questo valore indica la velocità con cui aumenta la glicemia in seguito all'assunzione di cinquanta grammi di carboidrati, e nelle mele è basso, tra trentasei e cinquantaquattro, paragonati ad esempio al melone che supera il valore di cento. 
  • Proprietà depurative: la pectina è anche in grado di depurare l'organismo dalle scorie e dalle sostanze potenzialmente dannose, soprattutto in caso di esposizione a sostanze inquinanti
  • Proprietà ipotensive: sembra che le mele siano anche in grado di regolare la pressione arteriosa, abbassandola in caso di ipertensione, grazie alla presenza di istidina, un aminoacido che promuove diversi meccanismi metabolici dell'organismo
  • Proprietà sedative: la mela ha anche un'azione rilassante sul sistema nervoso, in particolare la varietà Stayman, per l'elevato contenuto di magnesio, zinco e acido tartarico


Benefici delle mele

Le mele sono uno dei frutti più popolari, e sono note fin dall'antichità per le loro proprietà benefiche. Famoso è infatti il detto "una mela al giorno toglie il medico di torno", proprio perché il loro consumo regolare può avere riscontri molto positivi sul benessere dell'intero organismo. Le mele sono povere di proteine e grassi, sono ricche di nutrienti indispensabili e presentano un elevato contenuto in vitamine, soprattutto del gruppo B, acido citrico, potassio e antiossidanti, che hanno un ruolo attivo nella prevenzione di un gran numero di patologie. Inoltre hanno poche calorie, circa quaranta per cento grammi di peso.


Tipi di mele

Esistono molte varietà di mela, tra cui le più note sono:

  • Annurca: tipica del sud Italia, dal colore rosso e polpa bianca
  • Fuji: la buccia assume diverse gradazioni del rosso, che appare sfumato con il giallo. È tipica delle regioni del nord Italia, soprattutto nel Trentino
  • Golden Delicious: è la più comune in Italia, dal colore giallo punteggiato di arancio, ricca di zuccheri
  • Granny Smith: è una mela dal colore verde intenso, con sapore lievemente acidulo, tanto da essere utilizzabile sia cruda che nelle insalate, anche in associazione al formaggio
  • Pink Lady: è una particolare mela dal colore rosato, molto dolce e profumata, utilizzabile sia cruda che in torte e dessert
  • Red delicious: è una mela di colore rosso vivo con forma caratteristica leggermente allungata
  • Renetta: mela tipica dell'Alto Adige, con buccia giallo-verde e punteggiature ocra. È particolarmente adatta per la cottura e per i dolci.


Ricetta di un cosmetico a base di mela e suoi impieghi in ambito cosmetico

La mela può essere utilizzata anche per uso esterno in campo cosmetico, con la guida di semplici ricette da mettere in pratica per la nostra bellezza. In particolare l'aceto di mele può essere un ottimo rimedio per molti problemi cutanei. 

Ad esempio si può usare per realizzare delle maschere per il viso, impacchi per i capelli, numerosi altri impieghi come creme naturali fai da te :

  • Acne e brufoli: si può realizzare una soluzione con due cucchiai di aceto di mele diluita con il doppio di acqua, da tamponare con l'aiuto di un batuffolo di cotone sulle aeree infiammate dall'acne. Aiuta a disinfettare la zona e a lenire il rossore
  • Macchie cutanee: con l'età possono comparire delle macchie scure sulla pelle, che possono essere attenuate grazie all'aceto di mele. Si può realizzare una soluzione con due cucchiaini di aceto di mele e un cucchiaino di succo di cipolla, da applicare per almeno due settimane sulla zona inscurita 
  • Artrite: per alleviare i dolori articolari si può realizzare un unguento a base di due albumi, mezza tazza di aceto di mele e un quarto di tazza di olio d'oliva, da massaggiare sulla zona dolente
  • Infezioni micotiche: l'aceto di mele ha spiccate proprietà antibatteriche e antimicotiche, per cui può essere applicato diluito con acqua o puro sulle zone interessate, lasciando agire anche per tutta la notte
  • Deodorante: l'aceto di mele può essere utilizzato anche per prevenire la formazione di cattivi odori, applicandolo molto diluito sia sotto le ascelle, non in seguito a depilazione, che sulla pianta dei piedi
  • Callosità: in caso di calli e ispessimento cutaneo a livello dei piedi, dopo aver utilizzato la pietra pomice, si può applicare dell'aceto di mele sulla zona interessata, bendare, quindi lasciare agire anche per tutta la notte, risciacquando il mattino successivo
  • Punture d'insetto: si può applicare l'aceto di mele anche sulle punture di insetto particolarmente pruriginose e infiammate, oppure in caso di puntura di medusa
  • Maschera antietà: si può realizzare una maschera per il viso mescolando una mela grattugiata con poca panna da cucina e miele, per idratare la pelle e liberare le sostanze antiossidanti contenute nelle mele per un effetto ringiovanente 
  • Maschera anti-imperfezioni: per eliminare il sebo in eccesso e lenire il rossore tipico delle pelli impure, si può realizzare una maschera con una mela grattugiata mescolata con dello yogurt bianco. Se le imperfezioni sono più ostinate, si possono aggiungere anche poche gocce di limone, dal potere disinfettante e astringente, e dell'argilla, che assorbe il sebo in eccesso; questa maschera però non è consigliata per le pelli sensibili, poichè tende a seccare molto la pelle

Una buona mela al giorno

In conclusione, la mela è un vero toccasana, che può essere utilizzato tutto l'anno in moltissimi modi, sia per il benessere del nostro organismo che per la bellezza della nostra pelle.

La mela fa bene e tutti lo sanno che è ricca di proprietà benefiche.