Metabolismo basale: Che cosa è il metabolismo

Metabolismo basale? Il significato del termine metabolismo non è riassumibile in poche parole, il metabolismo è un processo attraverso il quale corpo costruisce strutture molecolari partendo dalle sostanze nutritive (anabolismo) e poi degradando le stesse quando sono richieste per la produzione di energia (catabolismo).

Metabolismo basale: Che cosa è il metabolismo

Che cosa è il metabolismo

Detto semplicemente, il metabolismo è l'industria chimica di processi fisiologici in base al quale il corpo utilizza i nutrienti derivanti dalla digestione degli alimenti per dare vita a processi di produzione energetica o di costruzione di tessuti, come ad esempio quello muscolare.

In sostanza questa è la definizione elementare del concetto di matabolismo

Sia che si tratti di processi anabolici o catabolici comunque tali sono accezioni che nella loro complessità ed insieme determinano il metabolismo.

Sia i processi catabolici che quelli anabolici implicano un dispendio di energia. È per quello che incrementati valori metabolici favoriscono anche la perdita di grasso. Questo è perciò il motivo per cui attraverso la dieta e l’esercizio fisico si mira a far innalzare i livelli del proprio metabolismo sia energetico quanto di riposo (metabolismo basale).

Vediamo ora quali fattori esercitano un’influenza sui valori del metabolismo.

Il tasso metabolico complessivo di un individuo è fondamentalmente determinato da:

  1. La velocità con cui il corpo utilizza l'energia per i processi vitali, (cioè il suo metabolismo basale, o BMR).
  2. La velocità con cui si brucia energia durante l'attività fisica.
  3. La velocità con cui si brucia energia durante la digestione degli alimenti (altrimenti noto come effetto termogenico degli alimenti).

Variazioni metaboliche indotte da esercizio fisico.

Aumentare il tasso metabolico può essere ottenuto modificando leggermente la dieta e le abitudini di vita. Pensate al vostro corpo come una macchina, un buon carburante e la manutenzione ottimale garantiscono le migliori prestazioni. Il modo migliore per innalzare subito il proprio metabolismo è praticare esercizio fisico. L'esercizio riduce il grasso corporeo e favorisce l’incremento di massa magra.

L'attività aerobica, come camminare o andare in bicicletta, ha il vantaggio di accelerare il metabolismo per 4-8 ore dopo aver concluso la sessione di esercizio fisico, mentre con l’allenamento facente utilizzo di sovraccarichi (pesi) delle calorie aggiuntive continuano ad essere bruciate più a lungo, addirittura anchefino a 72 ore dopo aver terminato una seduta d’allenamento ad alta intensità.

Variazioni metaboliche indotte dall’approccio nutrizionale.

Per quanto riguarda le abitudini alimentari bisogna fare interessanti considerazioni: consumare la colazione al mattino è essenziale! Il vostro corpo è in uno stato di completo ed assoluto digiuno durante le ore di riposo notturno, e tale condizione presiede ad un inevitabile rallentamento del proprio metabolismo di base!

Se le cellule muscolari e non solo, non ricevono sufficiente nutrimento in occasione del risveglio mattutino, le stesse si adatteranno ad un funzionamento meno efficiente. Ciò rappresenterà per il corpo lo stimolo per lo stoccaggio di livelli superiori di grasso in corrispondenza dell’introito calorico facente capo ai pasti che successivamente durante la giornata verranno consumati.

Mangiare sei piccoli pasti al giorno consente un rifornimento costante ed ottimale di combustibile a totale beneficio per il vostro corpo; ed inoltre, così facendo il vostro metabolismo rimarrà sensibilmente elevato.

È bene sapere che il metabolismo subisce un naturale rallentamento in occasione delle ore pomeridiane e serali ed in virtù di tale cognizione fisiologica sarebbe auspicabile evitare di mangiare alla stessa stregua quantitativa delle ore mattutine! Pertanto, decrementare l’apporto calorico dei cibi subito dopo l’ora di pranzo risulterà proficuo ai fini di un’effettiva perdita di grasso corporeo e quindi anche di perso corporeo.

La costanza intesa come continua (e non sporadica o occasionale) pratica di attività sportiva alla quale è anche associata un’alimentazione corretta rappresenta la chiave per il mantenimento di un elevato tasso metabolico. La costanza è importante perché il corpo tende ad adattare il suo metabolismo al peso attuale. Se saltate i pasti il metabolismo del corpo rallenta per compensare la carenza di sostanze nutritive.

La chiave del successo è rappresentata dal sinergico equilibrio tra esercizio fisico regolare ed un regime nutrizionale sano e bilanciato su base giornaliera.

Il mio consiglio è quello di consumare cibi meno ricchi di grassi e calorie totali nonché scegliere alimenti sani e nutrienti come le fonti alimentari proteiche magre e le verdure; inoltre, fondamentale è anche, nel pieno rispetto di una dieta sana e bilanciata l’implementazione di una quantità adeguata di fibre alimentari e la limitazione quantitativa di cibi zuccherati e alcol.

I cibi migliori per indurre un aumento sensibile ed ottimale del vostro metabolismo di base che vi possa, quindi, aiutare nel perdere grasso e peso corporeo sono: i pesci, il pollame magro, verdure a foglia verde, pomodori, frutta, cereali integrali (come il riso integrale, orzo e avena), e almeno otto bicchieri d’acqua al giorno. Il tuo piatto dovrebbe contenere almeno la metà di verdure, un quarto di fonti proteiche magre ed un quarto di fonti alimentari ricche di fibre.

Tutto ciò consente di fare un passo in avanti da un punto di qualitativo-nutrizionale e come conseguenza naturale ad esso è l’incremento delle prestazioni funzionali quanto sportive.

L'alimentazione ed il metabolismo

Il corpo metabolizza ed utilizza le macromolecole in modo diverso da un punto di vista prioritario.

I carboidrati

Quando le cellule hanno bisogno di energia di pronto utilizzo, i carboidrati sono il primo combustibile organico al quale il corpo attinge per la produzione veloce di energia per il lavoro muscolare. Quando il lavoro muscolare si fa protratto nel tempo e/o i carboidrati vengono depletati il corpo attinge da una fonte energetica più abbondante e più quantitativamente capace nella produzione energetica: i grassi!

Anche una quota proteica viene utilizzata ai fini energetici (catabolismo proteico), e ciò dipende dalla durata dell’esercizio fisico, dall’intensità dello stesso e dalle strategie nutrizionali utilizzate.

I grassi

Sfortunatamente, il corpo converte in modo molto efficiente i grassi consumati attraverso l’alimentazione in grasso corporeo. Tuttavia, se si pratica attività fisica e si mangia con saggezza si bruciano le riserve di grasso ed al contempo si favorisce l’incremento del metabolismo basale (BMR).

Le proteine

Un pasto composto solo di proteine può bruciare fino al 25% delle calorie del pasto stesso per il processo di digestione e assorbimento. Tuttavia, mangiare solo proteine inibisce la capacità del corpo per accedere a vitamine e minerali che sono essenziali per una salute ottimale. Anche aumentando il consumo di proteine può leggermente aumentare il vostro metabolismo totale, si ricordi che l'effetto termogenico totale del cibo rappresenta da solo circa il 5-10% del tasso totale del metabolismo.

L’incremento dei livelli di attività fisica ed il miglioramento delle abitudini alimentari favoriscono insieme ed in sinergia reciproca il miglioramento del proprio stile di vita e questo in ultima analisi è responsabile del miglioramento della vostra composizione corporea e del decremento delle vostre riserve di grasso corporeo.

Metabolismo basale

Perdere peso dimagrire velocemente

Lascia il tuo commento: