Meteorismo in gravidanza

Cosa causa il meteorismo in gravidanza? La maggior parte delle donne soffrono di meteorismo in gravidanza ma, in generale, il 40 – 50% di tutto il mondo ha affrontato questo problema. Potreste essere sorprese di apprendere che la persona media produce tra 1 e 4 litri di gas al giorno, liberandolo circa dalle 14 alle 23 volte al giorno.

Una volta che siete in stato di gravidanza, potreste soffrire di eruttazione o flatulenza molto più del normale costringendovi, magari, a sbottonarvi i pantaloni per alleviare il gonfiore che percepite.

Meteorismo in gravidanza

Meteorismo in gravidanza

Perché si soffre di meteorismo in gravidanza?

Il motivo principale è che si hanno livelli molto più alti di progesterone, un ormone che rilassa i tessuti del muscolo liscio in tutto il corpo, compreso il tratto gastrointestinale.

Questo rilassamento rallenta la digestione, che può portare ad un aumento di gas, gonfiore, eruttazione e flatulenza e, generalmente, crea sensazioni di disagio nel vostro intestino, soprattutto dopo un pasto abbondante.

In gravidanza, oltretutto, l'utero crescente abita completamente la cavità addominale, rallentando ulteriormente la digestione, facendovi sentire ancora più gonfie dopo mangiato.

Per le stesse ragioni, si può anche iniziare a sperimentare il bruciore di stomaco o la stitichezza durante la gravidanza, anche se non siete mai state infastidite da questi disturbi prima.

Da dove proviene il gas?

Il gas viene catturato nel tratto digestivo in due modi: quando si inghiottisce aria e quando i batteri nel colon (intestino crasso) cercano di abbattere il cibo non digerito.

La maggior parte dei gas causati dall'inghiottimento dell'aria, vengono rilasciati, generalmente, come eruttazione, anche se una piccola quantità può continuare a fare il suo percorso fino all'intestino, per essere rilasciato come flatulenza.

La maggior parte dei gas che provocano flatulenza, sono prodotti dai batteri che cercano di digerire il cibo pesante, e dagli enzimi nello stomaco.

Alcuni carboidrati sono i principali colpevoli. (Proteine e grassi producono poco gas, anche se i grassi rallentano la digestione, contribuendo ad un senso di gonfiore e gas).

Alcune persone ottengono un sacco di gas da alimenti che, ad altre persone, non creano assolutamente alcun disturbo.

Ad esempio, le persone intolleranti al lattosio si gonfiano se consumano prodotti caseari come il latte o il gelato.

Questo perché non hanno abbastanza lattasi - l'enzima che scinde il lattosio (lo zucchero nei prodotti lattiero-caseari).

Posso ottenere sollievo, modificando la mia dieta?

Il modo più efficace per ridurre i gas può consistere nel tagliare gli alimenti che hanno più probabilità di causarli.

Ma se si elimina tutto ciò che potrebbe causare gas, sarebbe difficile seguire una dieta equilibrata.

Quindi, per risolvere il vostro meteorismo durante la gravidanza, iniziate tagliando fuori i colpevoli più probabili, e se non vi dà sollievo, cominciate ad eliminare uno ad uno i cibi che pensate essere la causa, per poi reinserirli nella dieta e scoprire specificatamente, quali alimenti vi creano taluni disturbi.

Cereali, e alcuni ortaggi - come il cavolo, cavolfiore, cavoli di Bruxelles, broccoli e asparagi - sono “delinquenti” comuni.

Essi contengono zucchero raffinato, che crea parecchio gas.

Alcune persone hanno problemi se assumono troppo fruttosio, uno zucchero presente in diversi alimenti.

Una quantità relativamente elevata di fruttosio è presente in natura come:

nei porri, cipolle e cipolline, carciofi, frutta secca, pere, mele, miele e grano. Oppure in molte bevande gassate e succhi di frutta sono dolcificati, contenenti una forma di fruttosio chiamato sciroppo di fruttosio.

È comunque una buona idea evitare bevande gassate e succhi di frutta, perché sono calorie vuote e la carbonatazione delle bibite possono contribuire al gonfiore.

Molti prodotti alimentari trasformati, sono realizzati con lo sciroppo di mais ad alto fruttosio.

Anche alcuni amidi (come il frumento, mais e patate) possono causare gas. E certi cibi ricchi di fibre (come la crusca d'avena, fagioli, piselli, e molti generi di frutta) causano gas perché sono normalmente ripartiti nel grande intestino.

Le persone che sono intolleranti al lattosio scopriranno che i prodotti lattiero-caseari favoriscono l'apporto di gas.

Se siete altamente intolleranti al lattosio, probabilmente lo sapevate prima di essere incinta, dato che il latte può dare diarrea e dolore addominale.

Se siete solo un po' intolleranti al lattosio, e non eravate a conoscenza che questi prodotti potevano causarvi disturbi, un impulso drammatico nel consumo di prodotti lattiero-caseari durante la gravidanza può causare qualche disagio.

Per evitare questo problema, cercate il latte senza lattosio o il latte di soia fortificato con calcio.

Infine, cercate di evitare di cibi ad alto contenuto di grassi e i cibi fritti.

Questi suggerimenti possono ridurre la frequenza e la gravità dei sintomi:

  • Non mangiare pasti abbondanti. Invece, mangiate più piccoli pasti durante la giornata.
  • Masticate bene. Non parlate durante il pasto.
  • Bere da una tazza o un bicchiere - non da una bottiglia o con una cannuccia.
  • Evitate le bevande gassate.
  • Evitate qualsiasi dolcificante con sorbitolo.
  • Sedetevi mentre state mangiando o bevendo.
  • Indossate indumenti comodi, ed evitate ogni tensione intorno al punto vita e la pancia.
  • Non masticate gomme o succhiare caramelle.
  • Muovetevi. Anche una camminata veloce può aiutare il vostro tratto digerente.
  • Non fumate. Oltre a contribuire a una serie di gravi problemi di salute, il fumo aumenta l'acidità di stomaco.

Chiamate il vostro medico se percepite il disturbo intestinale come dolori addominali o crampi o nel causo in cui le feci fossero accompagnate dal sangue.

Attente anche alla diarrea, stipsi, o un aumento della nausea e del vomito.

Meteorismo in gravidanza

Gravidanza on line

Lascia il tuo commento: