Metrorragia: sintomi cause cura

Metrorragia Cos’èLa metrorragia indica una situazione nella quale si presenta un sanguinamento uterino irregolare. Il periodo in cui ciò avviene si estende tra un ciclo mestruale e l’altro.

Quando può manifestarsi la metrorragia? Un regolare ciclo mestruale si verifica con una regolarità di 28 giorni, ma in alcune donne lo stesso di presenta ogni 21 giorni; questi ultimi sono i casi in cui con maggiore probabilità si presenta un problema di questo tipo.

Metrorragia

Metrorragia


Cause

Le cause sono numerose ed alle volte difficili da determinare senza ricorrere a esami clinici avanzati.

Le cause che portano alla rilevazione della metrorragia sono di natura diversa. Alle volte, può essere dovuta alla presenza di endometriosi, altre volte a polipi, fibromi uterini o altrimenti ad uno squilibrio nei livelli ormonali. La metrorragia può essere anche la risposta ad un aborto, cervicite o ad un’infezione. Ancora ulteriori cause includono un caso di gravidanza extrauterina.

In particolare, quando la quantità di sangue che fuoriesce è praticamente insignificante, la patologia quasi sicuramente è dovuta ad uno squilibrio endocrino. Il fenomeno in questo caso, si verifica solitamente prima e durante l’ovulazione.

infine, alcuni farmaci come quelli contraccettivi o anticoagulanti possono portare a problemi di questo genere.


Sintomi

Qualunque sia la causa alla base della condizione, si presenta un flusso di sangue anomalo. I sanguinamenti dovuti alla metrorragia possono verificarsi in momenti diversi ed irregolari.

Si possono presentare anche forti emorragie inseguito a rapporti sessuali. In maniera simile forti sanguinamenti possono seguire anche dopo che le mestruazioni sono terminate e di solito la durata del sanguinamento in questi casi è di sette o più giorni.

Sebbene, la metrorragia non sempre rappresenti una condizione grave o preoccupante, è bene valutare con attenzione tutti i sintomi presentati, dal momento che è probabile che vi sia una patologia sottostante.


Cura

A causa dei possibili problemi che possono verificarsi se la condizione non è trattata possono susseguirsi diversi problemi; è indispensabile che la stessa diagnosi e dunque il trattamento, siano rapidamente avviati.

Il trattamento dipende molto dalla sottostante causa. Innanzitutto è possibile che vengano prescritti farmaci antinfiammatori, farmaci a base di progesterone e contraccettivi orali, per il controllo e la riduzione dei sintomi.

L’obiettivo di ognuno di essi è quello di ridurre ed interrompere il flusso irregolare di sangue, sino alla completa scomparsa del problema.


Metrorragia in gravidanza

La metrorragia non è un segno di gravidanza, ma vi è ad ogni modo un legame tra le due. In particolare, una tale condizione può essere un segnale di una gravidanza non del tutto regolare. La metrorragia può infatti essere causata da un aborto spontaneo o altrimenti da una gravidanza che si sta sviluppando nelle tube di Falloppio, ossia una gravidanza tubarica o ectopica. Una certa quantità di sangue potrebbe altrimenti fuoriuscire in caso di gravidanza, durante l’impianto dell’embrione fecondato sulla parete uterina.


Metrorragia in menopausa

La metrorragia è un problema che può interessare donne di qualsiasi età, dalla pubertà sino alla menopausa. In particolare, quando una donna entra in menopausa, si ha l’assenza del ciclo mestruale per un periodo di un anno intero. Durante questa fase si ha una variazione delle mestruazioni, nonché dei livelli degli ormoni estrogeni e progesterone. A causa di tali cambiamenti, il ciclo mestruale non può più presentarsi. Tuttavia è possibile osservare sanguinamento anche dopo la menopausa, ovvero si hanno casi di metrorragia, ma quando si verificano tali situazioni il sanguinamento non è considerato normale perciò le cause devono essere analizzate con attenzione. Tra le possibili cause rientra la presenza di polipi, ovvero di escrescenza tumorali che si possono sviluppare sulla superficie dell’endometrio o nella cervice. Altra ragione di metrorragia durante la menopausa è l’iperplasia endometriale o cancro endometriale. Tali anomalie portano a metrorragia con flussi di sangue abbondanti.

Metrorragia funzionale e disfunzionale

La metrorragia si può verificare a causa di un sanguinamento funzionale o disfunzionale. Con precisione, le due si verificano nei seguenti casi:

  • quando la metrorragia è dovuta a disturbi ormonali, si parla di sanguinamento funzionale. La stessa condizione può altrimenti essere verificata inseguito ad un’infezione o ad un sanguinamento organico. Altro elemento che porta alla distinzione di una metrorragia di tipo funzionale, si riferisce alla durata dello stesso flusso, che in questi casi è pari a almeno 7 giorni.
  • Negli anni della pubertà e dell’adolescenza, una metrorragia funzionale può essere causata da difficoltà incontrate proprio nella fase di avvio del ciclo mestruale. Tali periodi sono caratterizzati da un flusso abbondante, che può portare ad edema se il caso non viene attentamente valutato da un medico. Sebbene il disturbo si fermi in maniera autonoma nel tempo, è bene che venga risolto poiché, specialmente se riscontrato in giovane età può portare a seri danni per la salute.La metrorragia disfunzionale e dunque un sanguinamento uterino disfunzionale, è invece la causa più comune di anomali sanguinamenti durante gli anni riproduttivi di una donna. La presenza di tale anomalia ha un impatto significativo sulla vita di ogni donna.

La metrorragia disfunzionale spesso viene rilevata inseguito ad una gravidanza o a causa dell’assunzione di determinati farmaci.

 Metrorragia irregolare

Il principale elemento che è possibile osservare quando si presenta la metrorragia, è un flusso di sangue anomalo. Questo può verificarsi in maniera molto irregolare ed allo stesso modo non è possibile stabilire in anticipo i tempi o i periodi in cui si presenterà. Il flusso di sangue può infatti verificarsi durante le mestruazioni, nel qual caso tende a durare per periodi di tempo insolitamente lunghi.

L’irregolarità del flusso alle volte porta alla formazione di coaguli di sangui in quantità abnorme.


Metrorragia e menorragia

La fuoriuscita abbondante di sangue durante il periodo in cui si hanno le mestruazioni, è una condizione indicata come menorragia. Quando in questi casi, si presenta anche una certa irregolarità negli intervalli in cui il sanguinamento si presenta, il problema è noto come metrorragia. In altre parole, le due sono l’una conseguenza dell’altra. Entrambe le condizioni possono sorgere a causa di uno squilibrio ormonale. Se il problema persiste per lunghi periodi di tempo si associa la presenza di sintomi i quali si avviano con dolori all’addome ed alla schiena.


Rimedi in caso di metrorragia

In caso di metrorragia un notevole aiuto è offerto da erbe, vitamine e integratori alimentari.

Esistono diversi rimedi a base di erbe che possono aiutare ad arrestare, o per lo meno interrompere un sanguinamento irregolare. Queste erbe sono note come emostatici. Efficaci a tal proposito sono in particolare: cannella, ortica, borsa del pastore, achillea, amaranto oltre che molte altre.

Sin da tempi meno recenti, queste sono state utilizzate per il trattamento di emorragia dovute a cicli mestruali non regolari. La medicina non ha ancora pienamente approvato l’efficacia di tali erbe, ma ottimi risultati sono stati rilevati dai pazienti che ne hanno fatto uso.

Oltretutto, si ottengono diversi benefici dall’uso di queste erbe. La cannella, per fare un esempio, è un rimedio a base di erbe che può essere particolarmente utile per arrestare il sanguinamento irregolare. Essa allo stesso tempo svolge numerose azioni benefiche sull’organismo. Possiede proprietà emostatiche ed offre un’azione anti-nausea ed astringente.

In ogni caso, se si decide di optare per una soluzione di questo tipo è bene avere il parere di un medico.

Determinate scelte nutrizionali possono allo stesso modo essere di grande aiuto per la risoluzione del sanguinamento anomalo. Una corretta alimentazione ha effetto positivo sull’equilibrio ormonale. Pertanto, se necessario si consiglia di integrare la propria dieta con l’assunzione di integratori vitaminici. Questi aiutano a regolare i livelli di estrogeni  nel corpo.

Una dieta sana e ricca di tutti gli elementi essenziali, è molto importante specialmente se la metrorragia si verifica in donne in menopausa.

Metrorragia cause cure e rimedi

Malattie

Lascia il tuo commento: