Minestrone

Il minestrone è una zuppa realizzata con vari tipi di verdure, principalmente pomodori, zucchine, carote, sedano a cui possono essere aggiunti altri ingredienti come pasta o riso (anche integrali) o anche dei legumi (come fagioli e piselli), aggiungendo magari con una spolverata di formaggio parmigiano. Se accostato ad alimenti proteici, rappresenta una pietanza nutriente e anche gradevole al palato, ma soprattutto in grado di fornire all'organismo i benefici delle molteplici sostanze nutritive contenute nei vari ingredienti. 


Calorie sommarie del minestrone

Il minestrone è un piatto equilibrato, con un contenuto calorico basso, variabile in base agli ingredienti e ai condimenti. Solitamente un minestrone a base di sole verdure, senza soffritto di cipolla, prevede circa quarantacinque calorie per cento grammi, che aumentano a minimo centoventi con l'aggiunta di patate, pasta o legumi. Si calcola che una porzione di minestrone con l'aggiunta di trenta o quaranta grammi di pasta o riso integrali e un filo d'olio fornisca circa trecentocinquanta calorie, un valore comunque molto basso considerando che si tratta di un piatto principale.


Proprietà del minestrone e cosa contiene

Il minestrone contiene verdure ricche di vitamine e sali minerali, che stimolano il benessere dell'intero organismo. Sommariamente è ricco di potassio, magnesio, ferro e acido folico, fibre e vitamine del gruppo A e C, che però possono diminuire con la cottura. Tutte queste sostanze benefiche sono concentrate in poche calorie, che lo rendono un piatto ideale per tutti, anche per chi è a dieta, per gli anziani o per i soggetti debilitati. 

Benefici del minestrone

Il minestrone è un concentrato di sostanze nutritive fondamentali dalle più svariate proprietà benefiche. È noto da sempre infatti che mangiare molta frutta e verdura fa bene a tutto l'organismo, e aiuta soprattutto a prevenire patologie a carico del sistema cardiovascolare, tumori, innalza le difese immunitarie e aiuta addirittura a depurarsi e a perdere peso senza rinunciare al sapore. I benefici sono legati al tipo di ingredienti utilizzati; quelli base sono: 

  • Zucchine: le zucchine sono ricche di potassio, fosforo, calcio, ferro, magnesio, sodio. Sono presenti anche vitamine del gruppo A, B e C, e diversi aminoacidi, tra cui triptofano, tirosina, serina, glicina e arginina. Hanno proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, prevengono il rischio di patologie legate all'ipovitaminosi come lo scorbuto in caso di carenza di vitamina C, riducono l'incidenza dei tumori, migliorano la vista, riducono le patologie cardiovascolari grazie al controllo sui livelli di colesterolo nel sangue, e promuovono anche la salute delle ossa
  • Carote: le carote sono ricche di betacarotene e vitamina A, per cui sono fondamentali per la salute degli occhi, hanno proprietà antiossidanti, quindi aiutano a prevenire la comparsa dei segni legati all'età ma anche dei tumori, proteggono la pelle dai danni legati all'esposizione ai raggi UV e sono importanti anche per la salute del cuore. Hanno inoltre proprietà antisettiche, per cui sono molto utili per curare e prevenire le infezioni
  • Sedano: il sedano è ricco di vitamina K, fondamentale per la regolazione della coagulazione del sangue e per la salute delle ossa. Inoltre contiene un gran numero di sostanze importanti per calmare il sistema nervoso e per alleviare il mal di testa, e ha spiccate proprietà digestive, drenanti e depurative. 
  • Pomodori: i pomodori rappresentano un fonte di vitamine A, C e K, folati e potassio. Sono poveri di sodio e non contengono grassi e colesterolo. Forniscono solo diciotto calorie ogni cento grammi. Sono ricchi di antiossidanti indispensabili per la prevenzione dei tumori, in particolare contengono elevate quantità di licopene, un flavonoide che insieme al betacarotene previene i danni cellulari da esposizione ai raggi UV e dai radicali liberi. La zeaxantina è un'altra sostanza antiossidante presente nei pomodori che previene la comparsa di patologie oculari come la maculopatia degenerativa della retina. La vitamina C invece aiuta a mantenere costanti le difese immunitarie contro agenti infettivi patogeni. Il potassio invece aiuta a stimolare la salute del cuore, prevenendo la comparsa di infarti e ictus. 
  • Cipolla: è una fonte di vitamina C, B6, cromo, calcio, acido folico e altre sostanze benefiche. Ha una spiccata proprietà antibatterica e antibiotica, soprattutto se consumata cruda, ed è utile anche per prevenire numerose patologie cardiovascolari, legate soprattutto all'eccesso di colesterolo nel sangue, come aterosclerosi e infarti, ma migliora anche la funzionalità del sistema respiratorio, in caso di asma o infezioni, e previene la comparsa del cancro grazie alle proprietà antiossidanti
  • Fagioli: nel minestrone si possono aggiungere anche dei legumi, come piselli o fagioli. Questi in particolare sono un'ottima fonte di proteine che va ad equilibrare la composizione nutrizionale di questa zuppa. I fagioli sono ricchi di acqua, proteine, glucidi, fibre e lipidi, nonché di vitamine e minerali. In particolare possono rappresentare una valida alternativa al consumo di carne e latticini, grazie all'elevato contenuto proteico, nonostante queste vengano spesso considerate come proteine incomplete, a cui mancano alcuni aminoacidi essenziali, che possono però essere facilmente integrati associando questo legume ai cereali. Il minestrone con l'aggiunta di legumi può essere infatti ottimo anche per una dieta strettamente vegetariana. L'ideale sarebbe quindi realizzare un minestrone che contenga oltre alle verdure, anche legumi e pasta o riso, soprattutto se integrali. 


Mangiare minestrone per dimagrire e per depurarsi

È noto da tempo che un consumo adeguato di frutta e verdura fa bene non solo alla salute dell'organismo, ma anche per depurarsi e dimagrire perdendo peso. Infatti solitamente nelle diete è quasi sempre consigliato un consumo adeguato di verdure, tanto che nel corso degli anni si è sentito parlare di vere e proprie diete del minestrone. Questo tipo di dieta non è però molto consigliato, a meno che non venga eseguito per massimo una settimana, poiché le vitamine contenute nelle verdure sono termolabili, quindi possono essere degradate durante la cottura fino a scomparire; inoltre il solo minestrone non fornisce un adeguato supporto proteico. Per cui i benefici di questa zuppa aumentano notevolmente se viene accostata al consumo di verdure crude e frutta fresca, in combinazione con alimenti proteici. Ciò non toglie in ogni caso che il minestrone sia un valido alleato per depurarsi e per dimagrire. È un ottimo rimedio ad esempio dopo le feste, quando l'organismo è stato sovraccaricato da alimenti ricchi di grassi e in abbondanti quantità, o qualora si senta la necessità di perdere peso. 

I benefici del minestrone in queste situazioni sono legati principalmente al basso contenuto calorico, che si mantiene tale anche con l'aggiunta di carboidrati o legumi. Inoltre il ricco quantitativo di antiossidanti stimola la salute delle cellule, e aiuta ad eliminare scorie e tossine in eccesso, coadiuvando l'attività del fegato, che dopo regimi alimentari ricchi di grassi può risultare affaticato. Un altro aspetto fondamentale del minestrone è il notevole effetto saziante: secondo studi recenti, infatti, questa pietanza sarebbe in grado di promuovere la produzione della colecistochinina (CCK), un ormone che regola il senso della sazietà, riducendo notevolmente il senso della fame.

Il minestrone fa bene

In conclusione possiamo affermare che il minestrone fornisce all'organismo un gran numero di sostanze nutritive essenziali, che si esplicano in una serie di benefici molto importanti. Questi aumentano se vengono realizzati degli adeguati accostamenti del minestrone con alimenti proteici e carboidrati, in modo da ottenere un piatto semplice, poco calorico e ben equilibrato.

Il minestrone è un piatto che porta il benessere della natura sulle nostre tavole.