Modi per dimagrire le gambe

Quali sono i modi per dimagrire le gambe? Nonostante quello che avete sentito finora, gli unici modi per dimagrire le gambe rimangono un dimagrimento generale del vostro corpo ed una correzione delle vostre abitudini alimentari. Vi svelerò quali sono i modi per dimagrire le gambe, ma voi dovete dotarvi di pazienza e di costanza per seguirli. Innanzitutto dovete assolutamente trovare 60 minuti al giorno da dedicare allo svolgimento di esercizi ginnici. Questo non significa che vi dovete massacrare con il tapis roulant, il trainer ellittico (riproduttore dei movimenti degli sciatori), la cyclette, o lo step race (simulatore di scalini).

Modi per dimagrire le gambe

Modi per dimagrire le gambe

La tecnica migliore per snellirsi, quindi, si raggiunge quando ogni gruppo muscolare fatica durante l’allenamento eseguendo un serie di ripetizioni legate all’impostazione del vostro peso massimo (quello che potete sopportare). Un altro passi in avanti lo farete eliminando, o limitandovi a consumare determinati tipi di carboidrati.

I carboidrati (o glucidi)

I carboidrati sono molecole di carbonio, di idrogeno e di ossigeno che forniscono energia al nostro corpo e sono classificati in:

  • glucidi semplici (i monosaccaridi, i disaccaridi), facilmente digeribili e, pertanto, subito spendibili come combustibile energetico
  • glucidi complessi (gli oligosaccaridi, i polisaccaridi), non facilmente assimilabili se non dopo un lungo passaggio dove vengono trasformati in glucosio (zucchero semplice).

A loro volta questi ultimi si scindono in:

  • pesanti (quali la pasta, il pane, il riso bianco e le patate): una volta ingeriti, faranno aumentare velocemente il livello di destrosio nel nostro sangue e verranno stoccati facilmente come grassi
  • Leggeri (come il pane ed il riso integrale, le verdure, i legumi, l’orzo, il farro): vengono digeriti più lentamente dei sopra citati e, dunque, si avrà una minore produzione di insulina che non solo non interferirà con la trasformazione di questi particolari glucidi in energia, ma soprattutto si otterrà una riduzione del senso di fame che è fondamentale per non vanificare il tentativo di stare a dieta il più a lungo possibile.

Naturalmente vi consiglio di consumare gli alimenti che rientrano in questa ultima categoria di glucidi se volete dimagrire velocemente senza dover affrontare gravi sacrifici culinari.

Un’altra particolare attenzione la dovete riservare verso le bevande che comprate.
Vi ricordo che gli alcolici, le bevande analcoliche, fruttate, o le cosiddette bevande “light” sono tutte portatrici di inutili calorie. Quelle che voi ritenete leggere (in base alla loro etichettatura), in realtà sono fatte con dei dolcificanti sintetici, che sì saranno anche ipocalorici, però stimolano l’appetito. Edulcoranti che si ritrovano perfino nella composizione delle gomme da masticare. Piuttosto non dimenticatevi mai di bere l’acqua, che stimola la diuresi, favorisce l’idratazione della nostra pelle e ci mantiene sani e belli. L’importante è che quando comprate l’acqua controlliate sempre che contenga poco sodio (il sale si sa non solo non aiuta a perdere chili, ma favorisce lo sviluppo della cellulite).

Prestate attenzione nel comprare i pesci: ci sono certe specie ittiche più grasse di altre (le anguille, il salmone, le aringhe non sono di sicuro molto adatte alla vostra dieta ipocalorica). I formaggi magri, gli yogurt magri ed il latte totalmente scremato contengono pochi lipidi. Le carni bianche (il pollo, il tacchino, il coniglio), hanno meno tessuto adiposo rispetto a quelle rosse (di manzo, di cavallo). Ricordatevi comunque che se non siete dimagriti magari avete usato, finora, in modo smodato il burro, l’olio, la margarina, la panna da cucina. O che magari non avete mai cucinato delle verdure, o degli altri alimenti al vapore, al caminetto, col sugo.

Preferite il miele (dolcificanti naturali), al classico zucchero semolato bianco (di barbabietola).

Se seguirete questi piccoli accorgimenti vedrete ben presto notevoli risultati, anche se per vedere qualcosa di veramente speciale vi consiglio di continuare a leggere il mio articolo.

Lo sport per snellirvi

Bisogna sempre praticare un’attività aerobica di lunga durata e resistenza (come il nuoto, il ciclismo, la corsa, la passeggiata, lo sci), così che l’ossigeno presente possa favorire l’innescarsi del metabolismo aerobico ossidativo e quindi consentire che glucidi e lipidi possano essere completamente ossidati a scopo energetico.

Accanto a tale tipologia di attività fisica di tipo squisitamente aerobico, è necessario inserire e, quindi, aggiungere dell’attività di tipo anaerobico, di media intensità e breve durata.

Esercizi anaerobici

Gli squat: sono dei piegamenti verso il basso da effettuare con le gambe leggermente divaricate, con la schiena dritta e con baricentro in avanti (non troppo).

Prendete l’aria mentre vi abbassate lentamente ed in modo controllato (dovete quasi arrivare a sedervi, senza sbilanciarvi); quando risalite dovete espirare (sempre senza fretta).

Fate 3 serie da 15 ripetizioni, almeno 3 volte alla settimana.

Questi esercizi servono per tonificare la massa muscolare (detta massa magra), in modo tale da aumentare il metabolismo di base che ci permette di bruciare i grassi.

Gli elastici

Siete in piedi, con la schiena dritta, una mano che tocca la parete e con l’elastico posizionato sopra le vostre caviglie.

Cambiate fianco e gamba e ripetete i movimenti.

3 serie da 20 ripetizioni almeno 4 volte alla settimana.

Per quanto concerne la reperibilità degli elastici, questi si trovano in qualsiasi negozio sportivo, sono disponibili in varie dimensioni, e, inoltre, non sono particolarmente costosi.

Slanci sopra il tappeto

Mettetevi in posizione prona sopra un tappeto (a pancia in giù).

Appoggiate a terra le ginocchia ed i gomiti.

Distendete la gamba posteriormente mantenendola parallela al pavimento e quindi portatela verso l’alto.

Non inarcate la schiena, né il collo durante questi movimenti.

Espirate mentre sollevate l’arto, inspirate mentre lo abbassate.

Eseguite tre serie da 20 ripetizioni per tale esercizio (naturalmente ricordatevi di cambiare gamba).

Leg extension

Procurate delle cavigliere, poi posizionatevi su una sedia e sollevate le gambe fino a che esse saranno completamente orizzontali e parallele rispetto al pavimento.

Tenetele in questo modo per alcuni secondi (eseguendo in tal modo una contrazione isometrica). Poi rilasciate la contrazione e ritornate alla posizione di partenza cioè con le ginocchia flesse e quindi con le gambe perpendicolari rispetto al suolo.

Per mantenere la schiena dritta potete porre le mani dietro la schiena e più precisamente nella zona retrostante la muscolatura lombare.

Mi raccomando, bevete dell’acqua mentre svolgete queste attività, e assicuratevi che sia a temperatura ambiente. Questi esercizi li potete svolgere tranquillamente a casa vostra, nei parchi, o anche in palestra. Meglio se li praticate in gruppo, infatti lo stare in compagnia aiuta a divertirsi ed a tenere lontano lo stress, altro fattore che ostacola il dimagrimento.

Modi per dimagrire le gambe: Allenamento / Esercizi / Consigli

Perdere peso dimagrire velocemente

Lascia il tuo commento: