Morso di cane: cosa fare

Morso di cane come comportarsi? Quali sono le conseguenze di un morso di cane anche superficiale? Capita spesso che i bambini giocando con gli animali possano incorrere in morsicature o graffi, queste ferite non sono da sottovalutare in quanto possono anche provocare infezioni abbastanza serie, attribuibili a microbi contenuti nella saliva degli animali, tra le più gravi e pericolose ci sono il tetano e la rabbia. La rabbia: responsabile di questa malattia è il Virus della rabbia, che colpisce molti mammiferi come volpi, faine, pipistrelli, scimmie, ma anche cani e gatti. Questo Virus si trasmette da un animale all'altro o da un animale all'uomo attraverso la saliva infetta, tramite il morso o la semplice leccatura su ferite della pelle. Il periodo di incubazione va da un minimo di 20 giorni al massimo di un anno, generalmente si presenta entro i 3 mesi).

Morso di cane: cosa fare

Morso di cane

Come riconoscere una morsicatura (quali sono i sintomi)?

Se un bambino è morso o graffiato da un animale non è difficile riconoscerlo, sia perché il bambino racconta l'accaduto, sia perché l'aspetto della lesione è caratteristico e ben riconoscibile.

Cosa fare in caso di un morso o graffio di animale?

Se la morsicatura o comunque il contatto del bambino con l'animale non ha provocato ferite della pelle, ma semplici contusioni non sono necessari specifici trattamenti e non c'è pericolo di trasmissione di rabbia o tetano. Se la ferita invece è aperta bisogna quanto prima:

  • lavarla con acqua e sapone accuratamente
  • sciacquare, poi, abbondantemente con acqua, meglio se corrente
  • disinfettare con antisettico
  • in caso di ferite più gravi, rivolgersi subito ad un pronto soccorso

In ogni caso, ogni qualvolta un bambino viene morsicato o graffiato da un animale è bene consultare un medico, il quale si accerterà che il bambino sia vaccinato contro il tetano e poi, secondo i casi, deciderà di:

  • somministrare una dose di immunoglobuline antitetaniche
  • vaccino antitetanico (insieme o in alternativa alle immunoglobuline)
  • antibiotici per via orale

Altre cose da fare in caso di morso

In caso di ferite più ampie possono essere necessari punti di sutura, ma talvolta, secondo il parere del medico, si può scegliere di non applicarli per fare in modo che la ferita sia detersa nel modo più accurato possibile ed esposta all'aria. Per quanto riguarda la somministrazione del vaccino antirabbico la decisione non è da prendere alla leggera, in quanto il vaccino richiede parecchie iniezioni e soprattutto può causare reazioni di piuttosto serie. Esso però va sempre somministrato se non si conosce l'animale che ha aggredito il bambino o se questo, sottoposto ad osservazione, mostra sintomi della malattia. Comunque se si sospetta un'infezione da rabbia è bene rivolgersi nel più breve tempo possibile ad un centro specializzato. Esistono in Italia specifici Centri Antirabbica a cui potersi rivolgere per una profilassi completa e specifica o per una cura puntuale e tempestiva della malattia.

Morso di cane ed altri animali (cosa fare)

Malattie

Lascia il tuo commento: