Nausea

Nausea che cosa fare? La nausea è un sintomo molto comune che può accompagnare una vasta gamma di infezioni più o meno lievi, malattie, condizioni particolari che si possono verificare in qualsiasi età, causando una sensazione di malessere in generale che si avverte nello stomaco ed a livello faringeo che può insorgere all’improvviso oppure continuare per periodi più o meno lunghi.

Nausea

Nausea


La nausea


Nausea sintomi

I sintomi collegati alla nausea possono essere molto vari, tra questi possono essere:


Nausea cause

Le cause che possono portare alla nausea sono di varia natura e possono comprendere infezione, avvelenamento, cancro, infiammazioni, traumi, disturbi digestivi o nervosi etc.

Alcune delle cause della nausea possono essere infatti:

  • intolleranze alimentari o allergie alimentari
  • intossicazione alimentare
  • colite ulcerosa
  • sindrome dell’intestino irritabile
  • calcoli renali
  • insufficienza renale o epatica
  • epatite
  • eccesso di cibo mangiato
  • ulcera peptica
  • trattamenti chemioterapici
  • commozione celebrale
  • effetti collaterali di alcuni farmaci assunti
  • etc


Nausea cura

La prima cura in caso di nausea è senz’altro di rimanere ben idratati e di riposarsi adeguatamente, poi serve capire ed identificare la causa scatenante la nausea ed in base ai sintomi il medico potrebbe richiedere di fare una radiografia dell’apparato digerente, esami del sangue e delle urine per valutare nel complesso la situazione e prescrivere la cura più adeguata al caso.

Nausea rimedi

Tra i rimedi naturali che possono aiutare a contrastare la sensazione di nausea ci sono i seguenti rimedi fai da te molto semplici e casalinghi:

  • infuso con zenzero: lo zenzero, o meglio la radice di zenzero, è un efficace rimedio naturale antinausea che si può assumere preparando un tè caldo preparato appunto utilizzando in infusione nell’acqua bollente per 10 minuti della radice di zenzero che poi sarà filtrata e dopo aver atteso qualche minuto si potrà bere l’infuso caldo.
  • Tè alla menta o camomilla: sono noti rimedi della nonna per combattere la sensazione di nausea.
  • Aceto di mele: forse non tutti sanno che l’aceto di mele, tra le sue innumerevoli proprietà benefiche, vanta anche il fatto di essere un ottimo anti-nausea usato diluito in acqua naturale. L’assunzione solitamente è consigliata alla sera e la preparazione prevede un bicchiere di acqua con 1 cucchiaio di aceto di mele ed un cucchiaino di miele.
  • Latte e germe di grano: questo rimedio è utile soprattutto in caso di nausea come sintomo di malattia. Si prepara un bicchiere di latte con un paio di cucchiaini di germe di grano e si può bere anche ogni ora.
  • Acqua di riso: tale rimedio popolare è molto noto e consiste nell’assumere l’acqua del riso quando è stato esso buttato nell’acqua bollente dopo una decina di minuti. Si preleva infatti una tazza di acqua ricca di amidi del riso da bere per combattere la brutta sensazione di nausea, anche in caso sia immediata.


Nausea e influenza

La nausea è un sintomo molto comune in caso di influenza e si tratta di una sensazione di disagio nello stomaco che a volte può portare al vomito. In tali casi è consigliato rivolgersi al medico che potrà prescrivere la cura migliore. Quando si presenta nausea è meglio lasciare almeno due ore lo stomaco a vuoto e rimanere a riposo per rilassare i muscoli addominali. Poi solitamente è meglio iniziare ad alimentarsi con cibi leggeri come cracker, pane, mela etc. e mangiando con piccoli, leggeri e frequenti pasti evitando cibi fritti, grassi e latticini che potrebbero peggiorare la nausea. E’ molto importante anche bere spesso e lentamente per mantenere il corretto grado di idratazione corporea, ma sono da evitare bevande come caffè, succo d’arancia e alcolici.


Forte senso di nausea

Si potrebbe verificare anche un forte senso di nausea che potrebbe essere sintomo di un reflusso gastroesofageo e con sintomi spesso associati come difficoltà di svuotamento gastrico oppure potrebbe essere un forte senso di nausea collegato ad una forma influenzale oppure anche ad una forma di ansia. In ogni caso si consiglia di presentarsi ad un consulto medico che possa valutare meglio la situazione e consigliare al meglio per cura e trattamento adeguati.


Nausea allo stomaco

La nausea allo stomaco potrebbe essere associata anche a dolore addominale che porta a sentire la sensazione di vomito ed il dolore associato impedendo di digerire il cibo che altrimenti porta un senso di nausea. Anche un mal di stomaco interferisce con il normale appetito, così quando ci si ritrova con la sensazione di nausea in abbinato, si contribuisce a danneggiare l’appetito della persona afflitta da nausea.

Nausea e giramenti di testa

Nausea e capogiri sono indicatori comuni di svariate e possibili malattie o condizioni fisiche. I capogiri possono essere risultato successivo alla nausea, che potrebbe manifestare anche indebolimento e disidratazione. Nausea e capogiri potrebbe verificarsi assieme anche in caso di gravidanza, soprattutto durante i primi mesi e vengono considerati sintomi nella norma, che si possono accompagnare anche a mal di schiena e mal di testa. Altri esempi frequenti in cui possono verificarsi nausea e capogiri in combinazione possono essere in caso di mestruazioni dolorose o dismenorrea, in tali esempi si potrà intervenire con rimedi naturali o con l’aiuto di antidolorifici consigliati e prescritti dal medico.

Nausea durante il ciclo ed ovulazione

La nausea durante il ciclo mestruale potrebbe rientrare nella norma, ma è consigliabile consultare un ginecologo che possa  verificare lo stato di salute oppure risolvere semplicemente con la prescrizione di una determinata pillola anticoncezionale o di un antidolorifico in quanto spesso il sintomo deriva da uno “scombussolamento” ormonale. Anche nel periodo di ovulazione può accadere di avvertire un senso di nausea, gli sbalzi ormonali possono creare questo disturbo, ma non è detto che sia colpa dell’ovulazione pertanto si consiglia una visita ginecologica che possa appurare o escludere il nesso.


Nausea persistente

Se si è afflitti da nausea persistente non bisogna prendere alla leggera il problema in quanto potrebbe celarsi qualcosa di ben più grave. Per nausea persistente si intende quando la nausea continua per più di due giorni o si continua a seguire il trattamento antinausea per giorni. Le cause che possono portare ad una nausea persistente possono essere molte tra cui:

  • stress
  • crampi addominali
  • disturbi psichiatrici
  • malattie infiammatorie intestinali
  • pielonefrite
  • ulcera peptica
  • gravidanza
  • effetti collaterali legati a determinati farmaci

In tutti questi casi o altri non nominati bisogna parlarne con un medico competente che possa aiutare a risalire alla cause della nausea persistente e provvedere a prescrivere cure e trattamenti adeguati per risolvere il disturbo.


Nausea, spossatezza e stanchezza

Spesso in caso di gravidanza ci si trova ad avere sintomatiche come nausea, spossatezza e stanchezza. Ma la gravidanza non è il solo caso in cui ci si può trovare in tali condizioni fisiche in quanto un altro classico esempio che porta a nausea, spossatezza e stanchezza lo troviamo nella comune influenza, molto comune in particolar modo ed in casi maggiori nei cosiddetti “cambi di stagione” come primavera ed autunno. Come negli altri casi si consiglia sempre e comunque di consultare un medico che possa valutare professionalmente la problematica per evitare che si tratti di malattie più gravi.


Nausea e omeopatia

La nausea si può trattare con l’omeopatia utilizzando i vari rimedi previsti dalla medicina omeopatica come ad esempio:

  • Arsenicum Album: rimedio utile in caso di nausea, vomito e diarrea, soprattutto se la nausea si verifica dopo aver consumato cibo avariato.
  • Ignatia: quando la nausea è derivata da alti fattori di stress emotivi solitamente viene consigliato tale rimedio omeopatico per trattare la situazione.
  • Nux Vomica: il rimedio omeopatico della Nux Vomica è forse il più noto in generale ed è consigliato come rimedio digestivo comunemente usato per alleviare la nausea ed il gonfiore. Anche in caso di nausea durante la mattina.
  • Argentum nitricum: utile per dare sollievo dai sintomi di tremore, nausea e vomito.
  • Byronia: rimedio omeopatico utile in caso di nausea, spossatezza ed affaticamento e nausea dopo aver mangiato.
  • Tabaccum: questo rimedio è consigliato solitamente per alleviare nausea persistente svenimento, vomito, sensazione di freddo, affanno e sudore.

Nausea alla sera ed al mattino

Nausea alla sera e al mattino? Innanzitutto è consigliabile farsi visitare dal medico per capire il perché, inoltre a volte la nausea al mattino ed alla sera spesso porta anche al vomito. Uno dei motivi per cui si può soffrire di nausea alla sera ed al mattino potrebbe essere la gravidanza, soprattutto nei primi mesi di gestazione, oppure se si stanno eseguendo dei cicli di chemioterapia e radioterapia Altre possibili cause potrebbe essere collegate a commozione cerebrale, mal di testa ed emicrania acuti, avvelenamento da cibo e diarrea in forma acuta.

Informazioni utili su come combattere la nausea.