Nevralgia dentale (cause sintomi cura rimedi)

Quali sono i sintomi, le cause, le cure e i rimedi naturali per la nevralgia dentale? Tutte cose conosciute e risapute che troverete nel presente articolo.

La nevralgia dentale è una tipologia di nevralgia che riguarda i denti ed è legata ad una infiammazione del nervo facciale, la nevralgia del trigemino è un disturbo del nervo trigemino che causa un dolore intenso, lancinante, una sensazione di bruciore o come di una scossa elettrica, un dolore facciale che può durare da pochi secondi a circa due minuti, e può andare e venire per settimane, mesi o anni.

Nevralgia dentale (cause sintomi cura rimedi)

Nevralgia dentale (cause sintomi cura rimedi)

A proposito di nevralgia dentale

La nevralgia del trigemino è causata dal dolore proveniente dal nervo trigemino, noto anche come quinto nervo cranico. Questo nervo fornisce sensibilità alla pelle del viso e alla parte superiore della testa. Ha tre divisioni, o filiali.

  • Mandibolare: è la divisione inferiore e passa sopra la mascella inferiore, i denti e le gengive.
  • Mascellare: è la divisione media e attraversa la guancia, i denti e le gengive, la mascella superiore e laterale del naso.
  • Oftalmica: è la divisione superiore e corre sopra l'occhio, la fronte e il cuoio capelluto.

La nevralgia del trigemino può interessare una o più delle tre divisioni. Di solito colpisce le divisioni  mascellare e mandibolare. La nevralgia su entrambi i lati del viso è estremamente rara e dovrebbe essere studiata ulteriormente con una risonanza magnetica.

Persone di qualsiasi età possono soffrono di nevralgia del trigemino, ma è più comune nelle persone sopra i 50 anni. Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di nevralgia del trigemino. Le persone con sclerosi multipla sono più a rischio a causa dei danni che questa condizione causa alla radice del nervo trigemino.

I sintomi della nevralgia dentale

Il dolore è di solito su un lato del viso e può durare fino a due minuti. E' spesso molto intenso e può essere provocato da qualsiasi tocco, anche leggero, al viso, causato dal vento, dalla rasatura della barba, un normale lavaggio del viso, l’atto del parlare, il masticare o il sorridere. Se si soffre di un attacco molto grave con dolore intenso, questo può impedire di mangiare o bere in modo normale. In questa situazione, è necessario consultare il medico, immediatamente.

La nevralgia del trigemino si verifica in periodi che possono durare per settimane o mesi. Si possono avere periodi di remissione in cui il dolore si ferma per mesi o anni. Con il passare degli anni, gli attacchi possono diventare più gravi e più frequenti. Alcune persone hanno dolore continuo per tutto il tempo.

Le cause di nevralgia dentale

Il dolore può essere causato da una compressione di un vaso sanguigno sul nervo trigemino, ma spesso la causa è sconosciuta. Occasionalmente, la nevralgia del trigemino può derivare da danni al sistema nervoso provocati dalla sclerosi multipla o da altre condizioni mediche. Fino a cinque persone su 100 che soffrono di sclerosi multipla sviluppano la nevralgia del trigemino.

La diagnosi della nevralgia

Se pensate di soffrire di  nevralgia del trigemino, consultate il vostro medico. Lui o lei vi chiederà i sintomi ed effettuerà una visita. Il medico di famiglia può anche chiedere la vostra storia medica.
Non esiste un test in grado di diagnosticare la nevralgia del trigemino; il medico di famiglia dovrà escludere una serie di altre condizioni che hanno sintomi simili, tra cui: disturbi dei denti, della mascella o dei seni nasali e frontali. L’emicrania e la cefalea a grappolo hanno spesso sintomi simili.
Il medico di famiglia può prescrivere di fare riferimento ad uno specialista per una risonanza magnetica per cercare di escludere altre cause del vostro dolore. Tuttavia, nella maggior parte dei casi di nevralgia del trigemino, la diagnosi è fatta in base alla descrizione delle caratteristiche e delle zone colpite dal dolore.

Trattamento per la cura della nevralgia dentale

Auto aiuto

Ci sono alcune cose che potete fare per cercare di prevenire un attacco di dolore causato da nevralgia del trigemino. Se il dolore è provocato dal freddo, bisognerà cercare di evitare correnti d'aria e bisognerà  indossare una sciarpa per coprire il viso quando si va fuori al freddo. Se si scopre che le bevande calde o fredde possono scatenare il dolore, bisognerà provare a bere con una cannuccia per mantenere il caldo o il freddo lontano dalle zone sensibili della bocca.

Medicinali e farmaci contro la nevralgia dentale

Ci sono un certo numero di farmaci disponibili per curare la nevralgia del trigemino. La carbamazepina è il farmaco più comunemente usato, che agisce riducendo la sensibilità del nervo. Il vostro medico comincerà col prescrivere una più dose bassa per incrementarla fino a quando il dolore è sotto controllo. Il farmaco  contribuirà a ridurre il numero degli attacchi e la gravità del vostro dolore. Se viene prescritta una dose elevata di carbamazepina, può essere necessario eseguire degli esami del sangue per monitorare i livelli del farmaco nel sangue. Tuttavia, il farmaco può smettere di funzionare dopo un periodo di tempo, poiché il corpo ha cominciato ad assuefarsi ad esso.

Se non è possibile tollerare le dosi dei farmaci necessari per controllare il dolore, oppure se i sintomi non dovessero migliorare, il medico di famiglia può fare riferimento a un neurologo. Questo è un medico specializzato nell'individuazione e nel trattamento medico delle condizioni che influiscono sul sistema nervoso, cervello compreso.

Il neurologo, prima di confermare che la diagnosi di nevralgia del trigemino è corretta, può prescrivere una medicina diversa, come l’oxcarbazepina, che funziona in modo simile alla carbamazepina, ma è generalmente meglio tollerata. Se anche questo farmaco non dovesse funzionare, potrebbero essere somministrati altri medicinali come la la fenitoina o la lamotrigina. Questi farmaci possono causare meno effetti collaterali, ma sono necessarie ulteriori ricerche per verificare la loro efficacia.

Rimedi naturali

La medicina naturale guarda la nevralgia del trigemino come un problemi dei nervi causato da carenze minerali, stress o cause fisiche  sconosciute. L'obiettivo è quello di calmare i nervi ed alleviare lo stress che porterà sollievo dal dolore. La nutrizione è importante e sarà quindi necessario eliminare i fattori di stress nutrizionali come il tabacco, l’alcool, il caffè, il tè nero. La salute dei nervi può essere aumentata nutrizionale utilizzando alimenti a base di vitamine del complesso B. Inoltre sarà importante introdurre  l'uso di magnesio che calmerà il dolore rinforzando i nervi.

Erbe per la nevralgia dentale:

  • Erba di San Giovanni - per calmare i nervi e aiutare la depressione. Non è da assumere in concomitanza di  alcuni anti-depressivi.
  • Tintura di Corniolo giamaicano – allevia il dolore.
  • Corteccia di Crampo - per rilassare i muscoli facciali.
  • Legno di Betonica - per il dolore e l'infiammazione.

Altre opzioni includono:

  • Corydalis: antidolorifico.
  • Passion Flower : è un potente nervino, aiuta in caso di mal di testa, stress e tensioni muscolari.
  • Lobelia: rilassa gli spasmi muscolari.
  • Corteccia di frassino spinoso : è un immuno-modulatore (bilanciamento del sistema immunitario), e riduce la sensibilità dei nervi.
  • Verbena: ha un effetto nervino.
  • Camomilla:  anti-infiammatoria.

Trattamento chirurgico per la cura della nevralgia dentale

Se i farmaci non migliorano i sintomi o se presentano gravi effetti collaterali, ci si dovrà rivolgere ad un neurochirurgo. Ci sono diversi tipi di chirurgia usata per trattare la nevralgia del trigemino. Lo scopo più immediato della chirurgia è quello di bloccare l'attività elettrica del nervo che causa il dolore. Questo può essere fatto iniettando glicerolo nel nervo per rompere le cellule nervose, quindi si procederà al congelamento o al riscaldamento del nervo, o comprimendo il nervo utilizzando un palloncino.
Queste procedure danno qualche sollievo per più di 9 su 10 persone che lo hanno subìto e può essere eseguito anche in day hospital. Tuttavia, l'efficacia può variare da pochi mesi a diversi anni. Di solito si avverte una sensazione di intorpidimento del viso dopo la procedura. Questo è un effetto collaterale normale che indica il successo della procedura.

Un’altra procedura più complessa che può essere offerta si chiama decompressione microvascolare. Questa procedura è eseguita se il dolore è causato da un vaso sanguigno (un'arteria o una vena) che preme sul nervo trigemino e consiste nel fare un buco nel cranio per allontanare il vaso sanguigno dal nervo. L’operazione viene eseguita in anestesia generale.

Probabilmente sarà necessario restare in ospedale da cinque a 10 giorni, se ci si avvale di questo intervento chirurgico. Tuttavia, questa operazione può presentare anche dei rischi, come ictus e sordità, perché l'intervento avviene molto vicino al cervello.

Informazioni utili dedicate alla nevralgia dentale e alle sue cause e rimedi.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo nevralgia dentale (cause sintomi cura rimedi)

spiegazione chiara ed efficace.

é tutto chiaro grazie.

Ho la nevralgia dentale?

Io da un paio di settimane mi sono tolto l'apparecchio e il giorno dopo accusavo dolori dei denti a destra. Dopo aver preso una montagna di oki il dolore sembrava passato ma da ieri accuso di nuovo dolori più forti di prima.

Sintomi da nevralgia dentale

Non riesco a capire di preciso il mio problema, perché leggendo questa spiegazione questi sintomi mi riguardano tutti,anche se penso da vari esami fatti che oltre a questo problema io abbia anche un problema all'articolazione mandibolare dovuta ad una errata masticazione,comunque è da un mese che ho questo dolore continuo al nervo, da quando ho curato un dente,dopo aver fatto l'anestesia locale, riesco a trovare pace solo dopo aver preso gli oki,e comunque non escludo che questo problema sia maggiormente accentuato dallo stress,che sicuramente incide tanto provocando tensione ai nervi.

Articolo sulla nevralgia dentale

ho letto con attenzione quanto contenuto e spero di trovare un qualche rimedio ricorrendo all'uso delle erbe medicinali, visto che i farmaci mi avvelenano e non mi aiutano a superare il dolore che, a detta del mio dentista, è stato innescato da un ascesso sviluppatosi nell'alveo del dente del giudizio estratto ormai da 5 anni......

È tutto chiaro grazie della spiegazione fatta per bene.

Indicazioni chiare. Mi hanno fatto capire meglio il problema. E' serio se puo' durare anni.

Lascia il tuo commento: