Nevralgia trigemino

La nevralgia del trigemino è un disturbo molto doloroso, la nevralgia del trigemino è caratterizzata da un dolore acuto e penetrante che passa coinvolgendo il cuoio capelluto, la fronte, il naso, le gengive la mandibola e tutte le aree con nervi in tutta la zona (viso) del trigemino.

Nevralgia trigemino

Trigemino

Questa nevralgia viene chiamata in gergo tecnico sindrome algica facciale neuropatica laterale dato che il dolore nella maggior parte dei casi colpisce un lato della testa.

I disturbi sono intermittenti e non ciclici, perdurando per alcuni secondi e manifestandosi per un lungo periodo di tempo.

Le cause scatenanti di questi attacchi possono essere moltissime, le più semplici sono quando ci si rade oppure ci si lava il viso, durante la doccia ecc...

La nevralgia del trigemino può essere più comune tra le donne e di età superiore a cinquanta anni.

Per la diagnosi il medico si può basare sui sintomi descritti dal soggetto oppure anche tramite risonanza magnetica.

Come terapia per curare questa nevralgia è possibile ricorrere sia alla medica oppure in alcuni casi alla chirurgia.

Per la terapia medica contro la nevralgia del trigemino vengono impiegati dal medico farmaci appositi dopo aver fatto le valutazioni del caso mentre per quanto riguarda la terapia chirurgica che verrà fatta solo in caso che la medica non portasse dei risultati concreti sarà possibile optare tra varie tecniche, le più utilizzate a seconda della situazione sono la decompressione microvascolare oppure la rizolisi trigeminale percutanea a radiofrequenza.

Informazioni sulla nevralgia del trigemino

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo nevralgia trigemino

Mia mamma soffre di questo terribile male...non sappiamo più come fare...Il dolore è sempre più forte e io non riesco più a vedere che soffre così.cosa posso fare?? per favore scrivetemi qualsiasi suggerimento per cercare di farla star meglio .
Grazie
Elisa

Ciao, ho 30 anni, e per la prima volta da pochi giorni soffro di nevralgia.
Pensavo fosse un semplice "colpo di vento", invece a quanto pare è una cosa un pochino più seria. Ma Ci passerò su per questa volta... nel senso che per ora il medico mi ha dato delle compresse, Dicloreum, abbastanza forti. Ne ho presa una ieri pomeriggio, quando ormai non ce la facevo più, ieri sera ancora nulla, il dolore continuava, ma stamattina, tutto bene. Grazie a dio non sento più quei forti attacchi. Ma meglio forse non leggere quel che c'è scritto su internet a riguardo... mi sono sempre allarmata inutilmente. Buona fortuna.

Lascia il tuo commento: