Occhi gonfi e allergia

Allergie oculari sono spesso ereditarie e si verificano a causa di processi associati con altri tipi di reazioni allergiche.

Possibile che l'allergia causi occhi gonfi? Quando avviene una reazione allergica, essa potrebbe essere una reazione esagerata ad una sostanza percepita come dannosa, anche se può non essere così. Queste sostanze vengono chiamate allergeni. Per esempio, la polvere che è innocua per molte persone può causare eccessiva produzione di muco e lacrime negli occhi di individui allergici o troppo sensibili. 

Occhi gonfi e allergia

Occhi gonfi allergia

Gonfiore degli occhi dovuto ad allergia

Le allergie possono scatenare altri problemi, come la congiuntivite e l'asma. Le allergie combinate del naso e degli occhi creano una condizione nota come rinocongiuntivite. Circa dal 30 per cento al 50 per cento delle persone presentano sintomi di allergia, e circa il 75 per cento di quei sintomi colpiscono gli occhi.

Sintomi e segni di allergia

  • Segni comuni di allergie sono:
  • Occhi rossi e gonfi o prurito
  • Naso che cola
  • Starnuti e tosse
  • Prurito al naso, alla bocca o alla gola
  • Mal di testa da congestione del seno nasale

Al di là dei sintomi più evidenti, ci si può anche sentire stanchi o si potrebbe soffrire di mancanza di sonno.

Che cosa causa le allergie degli occhi?

Molti sono gli allergeni presenti nell'aria, dove vengono in contatto con gli occhi e il naso, e sono  pollini, muffe, polvere e peli di animali domestici. Altre cause di allergie, come determinati alimenti o punture di api, in genere non colpiscono gli occhi nel modo in cui agiscono gli allergeni dispersi nell'aria. Le reazioni avverse ai cosmetici o alcuni farmaci come il collirio antibiotico possono anche causare allergie oculari. Alcune persone sono allergiche ai conservanti del collirio usato per lubrificare gli occhi asciutti , in questo caso, potrebbe essere necessario utilizzare un marchio senza conservanti.

Trattamento generale per l’allergia agli occhi

Evitamento. Il più comune"trattamento" è quello di evitare ciò che sta causando la vostra allergia oculare. Prurito agli occhi? Mantenete la vostra casa senza peli di animali domestici e polvere e tenete gli animali domestici fuori dai mobili. State in casa con il condizionatore d'aria acceso quando nell’aria è presente il polline. Utilizzare filtri di alta qualità nel forno che è una trappola per gli allergeni comuni e sostituire i filtri di frequente.

Assicuratevi di indossare avvolgenti occhiali da sole per proteggere gli occhi dagli allergeni e di guidare con i finestrini chiusi durante la stagione dell’allergia.

Farmaci. Se non siete sicuri di ciò che sta causando le vostre allergie, o se non avete nessun successo evitandoli, il prossimo passo probabilmente sarà l’utilizzo di farmaci per alleviare i sintomi. I farmaci da prescrizione e quelli da banco hanno i loro vantaggi, ad esempio, quelli da banco spesso sono meno costosi, mentre quelli prescrizione di solito sono più forti e possono essere più efficaci.

Gocce oculari sono disponibili come colliri semplici, o possono avere uno o più principi attivi come antistaminici, decongestionanti o stabilizzatori dei mastociti che inibiscono l'infiammazione. Gli antistaminici alleviano i molti sintomi causati da allergeni presenti nell'aria, come prurito, lacrimazione, naso che cola e starnuti ed i decongestionanti nasali contribuiscono a ridurre il gonfiore per facilitare la respirazione.

Sollievo per il prurito agli occhi

Le cause comuni di eccessiva lacrimazione sono le allergie e la sindrome dell'occhio secco, due problemi molto diversi. Con le allergie, il rilascio del corpo di istamina provoca lacrimazione, proprio in quanto può irritare il naso.

Può sembrare illogico che la sindrome dell'occhio secco possa causare lacrimazione degli occhi, ma a volte una condizione di base dell'occhio secco stimola le ghiandole lacrimali a produrre un eccesso della componente acquosa delle lacrime come una risposta protettiva, portando ad avere occhi acquosi.

I decongestionanti diminuiscono il  rossore, perché contengono vasocostrittori, che rendono i vasi sanguigni negli occhi più piccoli, riducendo il rossore apparente. Trattano un sintomo ma non la causa delle allergie oculari. Infatti, con l'uso prolungato, i vasi sanguigni possono diventare dipendenti dal vasocostrittore per rimanere di piccole dimensioni. Quando si interrompe il collirio, i vasi in realtà diventano più grandi di quanto non fossero all'inizio: questo processo è chiamato iperemia di rimbalzo, ed il risultato è che gli occhi rossi potrebbero peggiorare nel tempo.

Alcuni prodotti hanno ingredienti che fungono da stabilizzatori dei mastociti, che alleviano il rossore e il gonfiore.

Gli stabilizzatori dei mastociti sono simili agli antistaminici, ma mentre gli antistaminici sono noti per il loro immediato sollievo, gli stabilizzatori dei mastociti sono noti per la loro lunga durata di soccorso.

Farmacologia

Gli antistaminici, i decongestionanti e gli stabilizzatori dei mastociti sono disponibili in forma di pillola, ma le pillole non funzionano più velocemente del collirio o del gel per portare sollievo agli occhi. Un farmaco anti-infiammatorio in  gocce (FANS) può essere prescritto per diminuire il gonfiore, l’infiammazione e altri sintomi stagionali associati con la congiuntivite allergica, anche chiamata febbre da fieno.
Il collirio con corticosteroidi può fornire un rapido sollievo, tuttavia, gli steroidi sono stati associati ad effetti collaterali come aumento interno della pressione dell'occhio (pressione intraoculare) che porta a glaucoma e danni al nervo ottico . Gli steroidi inoltre sono conosciuti per causare l’opacità della lente naturale dell'occhio, il cristallino, e la produzione di cataratta .

Controllate l'etichetta del prodotto o per inserire un elenco di effetti collaterali di farmaci da banco. Per la prescrizione di farmaci, chiedete al vostro medico. In alcuni casi, possono essere utilizzati alcune combinazioni di farmaci.

Si può beneficiare dell’ immunoterapia, in cui uno specialista in allergie inietta piccole quantità di allergene per aiutarvi a poco a poco costruire l'immunità.

Allergie agli occhi e lenti a contatto

Anche se le lenti a contatto sono generalmente un aiuto importante per chi le indossa, la stagione delle allergie possono rendere le lenti un fastidio. Gli allergeni presenti nell'aria possono irritare, causando disagio e possono anche stimolare la produzione eccessiva di sostanze naturali nelle lacrime, che possono legarsi alle vostre lenti a contatto e causare sfocatura e disagio aggiuntivo. Le mappe del polline possono aiutare a determinare quando gli allergeni sono presenti. Chiedete al vostro oculista un collirio che possa aiutare ad alleviare i sintomi e mantenere le lenti a contatto pulite. Alcune gocce possono scolorire o danneggiare determinati obiettivi, per cui ha senso chiedere prima di provare un nuovo marchio. Un'altra alternativa è utilizzare ogni giorno le lenti a contatto usa e getta , che vengono buttate di notte. Poiché si sostituiscono così di frequente, è improbabile che questi tipi di lenti sviluppino depositi irritanti che possono accumularsi nel tempo e provocare o aumentare allergie legate disagio.

Allergie all’occhio Self-Test

Fate questo quiz per vedere se potreste soffrire di allergie oculari. Consultare sempre il vostro medico se sospettate di avere una patologia oculare che necessita di cure.

  • Fare eseguire test allergologici nella vostra famiglia?
  • I vostri occhi spesso danno prurito, soprattutto durante la stagione primaverile o del polline?
  • Vi è mai stata diagnosticata una congiuntivite?
  • Siete allergici a certi animali, come i gatti?
  • Avete spesso bisogno di antistaminici e / o decongestionanti per il controllo degli starnuti, della tosse e della congestione?
  • Quando il polline è nell'aria, i vostri occhi sono meno rossi e danno meno prurito quando si rimane in casa sotto un condizionatore d'aria?
  • I vostri occhi iniziano a gonfiarsi quando si indossano taluni cosmetici o lozioni, o quando si è vicini a certi profumi forti?

Considerazione consuclusiva per gli occhi gonfi da reazione allergica

Se avete risposto "sì" alla maggior parte di queste domande, allora potete avere allergie oculari. Prendere un appuntamento con un optometrista o un oculista per determinarne la ragione e adottare la cura migliore.

Informazioni utili in merito alle reazioni allergiche e agli occhi gonfi.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo occhi gonfi e allergia

occhi gonfi da allergia che non passa

io sono seguita dal mio dottore e ho fatto tutto secessario ...prove allergia prendo antistaminici pastiglie e coliri ma non ho risolto niente ...non so piu che fare..gia speso un sacco di soldi ..........mi chiedo se i dottori lo fannno aposta x prendere soldi a non risolvere il mio problema

Allergia agli occhi

ho un'allergia agli occhi ma no dentro agli occhi nel contorno sopra sotto un prurito tremendo si formano delle rughe si gonfiano ho fatto una serie di accertamenti tutto negativo

Sto facendo le prove allergiche per capire i miei occhi gonfi

Anche io come Teresa ho lo stesso problema, sto facendo le prove allergiche ma nel frattempo il mio contorno occhi pare quello di una novantenne, per di più certi giorni si gonfiano tantissimo.

Lascia il tuo commento: