Oli essenziali: aromaterapia

Gli oli essenziali possono essere impiegati per vari usi, l'utilizzo principale di questi oli solitamente è quello del massaggio ed il tipo di olio viene scelto in base alle proprietà della pianta da cui viene estratto.

  • Olio essenziale Matricaria Chamomilla

    Olio essenziale camomilla - Proprietà olio essenziale di camomilla
    L'Olio essenziale di camomilla si ricava mediante distillazione in corrente di vapore, dai capolini freschi ed ha proprietà: analgesiche, disinfiammanti, antispasmodiche, cicatrizzanti, sedative. Per questo l'olio essenziale di camomilla è considerato utile è efficace per calmare dolori reumatici, muscolari, i crampi allo stomaco e le nevralgie.
  • Oli essenziali (cenni storici)

    Oli essenziali (cenni storici)
    Gli oli essenziali e la storia,l'utilizzo da parte dell'uomo delle essenze aromatiche estratte dalle piante (oli essenziali), risale a migliaia di anni fa. Infatti basti pensare che ben prima del 2000 a.C. gli antichi erano in grado di ricavare gli olio essenziale da molteplici fonti vegetali.
  • Olio essenziale di aneto

    L'olio estratto dai semi dell'aneto serve per propiziare entrate lecite di denaro, quindi può essere usato nei rituali per ottenere un aumento di stipendio
  • Olio essenziale di Neroli

    Proprietà dell' olio essenziale di Neroli
    Olio essenziale di Neroli Citrus Aurantium viene estratto per le sue proprietà benefiche e curative direttamente dai fiori con solvente o in corrente di vapore, il prodotto ottenuto dalla distillazione è un olio che emana un profumo agrumato molto gradevole.
  • Olio essenziale di Ylang Ylang

    Olio essenziale di Ylang Ylang
    L'olio essenziale di Ylang-Ylang (Ylang Cananga odorata) si ricava dai fiori freschi con il metodo della distillazione in corrente di vapore e si ottiene un liquido giallo paglierino con un delicato profumo che ricorda quello del gelsomino.
  • Olio essenziale di Niaouli

    Olio essenziale di Niaouli - Benefici e proprietà
    Olio essenziale di Niaouli malaleuca viridiflora si ricava dalle foglie e dai rametti giovani con il metodo della distillazione in corrente di vapore e si ottiene un liquido con un profumo intenso che ricorda quello della canfora.