Ononide, Ononis spinosa L.

Quali sono le proprietà della pianta ononide? La radice di ononide viene generalmente considerata in erboristeria con una azione diuretica: a tale proprietà unisce un'azione declorurante e azoturica.

Ononide, Ononis spinosa L.

Ononide


Ononide

Nome comune: Ononide; Bonaga
Francese: Bugrane
Inglese: Restharrow
Famiglia: Fabaceae
Parte utilizzata: radice, foglie

Costituenti principali della ononide:

  • 0,1% olio essenziale: trans-anetolo, canzone e mentolo
  • a-onocerina: saponina dalla struttura simile a quella della glicirrizina
  • isoflavonoidi (ononina, pterocarpani)
  • (nelle parti aeree: flavonoidi)
  • steroli: fitosteroli


Attività principali della ononide:

  • diuretiche;
  • astringenti;
  • antiinfiammatorie

Impiego terapeutico della ononide:

  • per favorire la diuresi;
  • prevenzione e trattamento renella

Le foglie risultano valide nella terapia delle forme eczematose e di ostinati pruriti, proprietà molto probabilmente da collegare alle saponine triterpeniche.

Curiosità sulla ononide

  • Ononis, dal greco onos = asino, il quale volentieri se ne ciba.
  • La pianta viene utilizzata, pressoché da sempre, per aumentare il volume urinario, e calmare i dolori dell'apparato urinario: Dioscoride la giudicava efficace per ridurre la renella ed espellere i calcoli.
  • «Finalmente così ne scrive Delle-Chiaje: "Questa pianta, sebbene di recondito
    uso in medicina avverso le affezioni calcolose, pure dagli odierni scrittori di materia medica oltremontani è poco o a curata. Tra noi all'incontro (a Napoli) ne è sì frequente la pratica nel caso esposto, che spesse volte sorprende la nostra aspettativa con massimo vantaggio dell'umanità, nettando le strade orinane dai calcoletti e dalle arene. Si bollisce un oncia della sua radice bene contusa in due libbra di acqua, da consumarsi nel corso del giorno, secondo il bisogno del malato"» (Scotti, 1872).

Radice e pianta di ononide spinosa

Erboristeria fitoterapia dimagrire

Lascia il tuo commento: