Ornitina: l - ornitina

l- ornitina, effetti e controindicazioni? L’ornitina è un amminoacido non essenziale che viene prodotto in modo naturale dal corpo a partire dalla l- arginina, e viene utilizzato da quest’ultimo per sintetizzare taurina, arginina stessa ed altri amminoacidi. Tale sostanza è anche necessaria sia per formare l’urea (un composto chimico che si trova nelle urine), la quale permette di eliminare le tossine come l’azoto nel corpo, sia per il sistema immunitario e per il fegato, in quanto aiuta nello smaltimento e nella disintossicazione della dannosa ammoniaca.

Ornitina: l - ornitina

Ornitina

L-ornitina a cosa serve:

Benefici dell’ornitina l- ornitina: migliora la salute generale del corpo.

Per cosa si usa: favorisce la guarigione, la salute della pelle, del fegato e del tessuto cardiaco, è un anti-età ed un disintossicante, rafforza il sistema immunitario, brucia il grasso in eccesso, costruisce il muscolo, aumenta la forza, i livelli di insulina e i livelli di HGH, cura le ustioni e la cirrosi epatica, regola la funzione della ghiandola del timo.

Potenziali effetti collaterali: malfunzionamento dell’ipofisi, crescita ossea eccessiva, gonfiore alle articolazioni.

Ornitina:

Proprietà ed effetti benefici della ornitina:

Secondo alcuni medici e scienziati, l’ornitina l-ornitina svolge una ruolo fondamentale nell’assistere la funzione della ghiandola del timo, ossia quella di distruggere i patogeni esterni attraverso la formazione e la maturazione di diversi tipi di linfociti, e nel favorire la salute di pelle, fegato, tessuto cardiaco ed altre aree importanti dell’organismo.

Il corpo utilizza inoltre questo amminoacido per rafforzare il sistema immunitario in generale e per migliorare la funzione del cervello.

Molto spesso, l’ornitina viene abbinata all’amminoacido dell’arginina, per essere venduti insieme come integratore atto alla costruzione muscolare e a tonificare e snellire il corpo.

Tale sostanza infatti aumenta sia i livelli di insulina nel corpo, sia quelli degli ormoni della crescita (HGH), entrambi fondamentali per aumentare i livelli di resistenza e per favorire un lavoro più efficace sui muscoli durante una sessione di allenamento specifico. Se viene combinata con carnitina ed arginina inoltre, l’ornitina è in grado anche di ridurre il grasso corporeo, andando ad eliminare calorie e grassi in eccesso.

Per tutti questi motivi, la fama di questo supplemento sta crescendo sempre più tra body builders, persona traners ed atleiti, che possono così veder migliorare le proprie prestazioni sportive.

l-ornitina può combattere la perdita muscolare che è una delle conseguenze dell’invecchiamento: tale processo infatti induce il corpo a diventare meno efficiente per quanto riguarda la produzione di proteine, quindi, di conseguenza, esso non può rinnovare il tessuto muscolare abbastanza velocemente, comportando una perdita di forza e di tono muscolare.

La sostanza in questione tuttavia è in grado di aumentare i livelli dell’ormone della crescita, che accelera la produzione di tessuto muscolare e controbilancia allo stesso tempo i segni dell’invecchiamento.

Studi scientifici hanno dimostrato che l’aspartato di ornitina, un derivato della l- ornitina, può aiutare coloro che soffrono di encefalopatia epatica, un’anomalia del cervello che può causare la cirrosi, oltre a migliorare la funzionalità epatica stessa.

Altri studi appositi hanno documentato che l’ornitina l- ornitina può risultare vantaggiosa per le persone ricoverate a causa di gravi traumi e sottoposte a procedure mediche e chirurgiche.

I pazienti che hanno ricevuto la sostanza in questione hanno mostrato maggiore capacità di guarire, così come un aumento dell’appetito che ha comportato un aumento sano di peso.

Carenza di ornitina

Una carenza di l- ornitina è estremamente rara: dato che il corpo produce tale sostanza in modo naturale a partire dal cibo, le uniche persone che potrebbero mostrare segni di carenza sarebbero coloro che sono tremendamente malnutriti o che hanno un disturbo specifico, come un deficit di ornitina transcarbamilasi, che può causare una rara malattia metabolica che colpisce il ciclo dell’urea.

Dosaggio della l-ornitina

Una dieta normale ed occidentale fornisce normalmente circa 5 grammi di ornitina l- ornitina quotidiani, quindi la stragrande maggioranza delle persone non ha bisogno di ottenerne quantità maggiori attraverso supplementi.
Per coloro che necessitano di un ulteriore integrazione di tale sostanza, la quantità generalmente consigliata è compresa tra i 5 ed i 10 g, da assumere possibilmente in seguito ad un’attività fisica vigorosa.

Per i pazienti che soffrono di gravi ustioni, il dosaggio dovrebbe essere aumentato sino ai 30 g quotidiani, per favorire così una guarigione più veloce.

Per coloro invece che soffrono di anomalie cerebrali provocate dalla cirrosi epatica, la dose tipica è compresa tra i 18 ed i 20 grammi al giorno, per un periodo di due settimane.

Effetti collaterali della ornitina

Poiché l’ornitina l-ornitina favorisce il rilascio dell’ormone della crescita, potrebbero avvenire alcuni effetti collaterali conseguenti a ciò, che si riferiscono a quanto segue:

  • gonfiore delle articolazioni;
  • eccessiva crescita delle ossa;
  • malformazioni al viso.

Le donne incinte o durante la delicata fase dell’allattamento dovrebbero stare alla larga da questo integratore, così come i bambini: a causa della connessione dell’ornitina con l’arginina, si possono verificare problemi quali il gigantismo negli individui che stanno crescendo.

Anche coloro che presentano una qualsiasi forma di herpes dovrebbero stare attenti, in quanti l’ornitina può causare epidemie più frequenti e più gravi.

Ci sono inoltre delle connessioni tra la l- ornitina, l’arginina ed episodi psicotici, quindi gli individui soggetti a schizofrenia non dovrebbero assumere questo prodotto.

Un sovradosaggio per un periodo prolungato di tempo di ornitina, ossia più di 20 g quotidiani per più di una settimana, può inoltre causare effetti negativi sul diabete e può dare vita a problemi gastrointestinali.

Vista la particolarità del prodotto in questione quindi, conviene sempre rivolgersi prima dell’assunzione al proprio medico di fiducia, con il quale è possibile discutere di un eventuale utilizzo o delle reazioni che il prodotto provoca si sé stessi.

Nel caso della comparsa di uno o più dei seguenti sintomi, è necessario interrompere subito l’apporto di ornitina e richiedere l’assistenza sanitaria.

Effetti positivi e benefici della ornitina (l-ornitina)

Integratori alimentari

Lascia il tuo commento: