Orticaria allergica

L’orticaria allergica è costituita da sfoghi gonfi, rossi o rosa, o lividi sulla pelle che di solito appaiono all'improvviso. Il prurito è il sintomo più comune associato con l’orticaria, anche se alcune persone riferiscono che l’orticaria può causare una sensazione di bruciore o rossore. Le bolle sono una reazione molto comune a tutti i tipi di stimoli. Mentre una reazione allergica può essere causa di orticaria, nella maggior parte dei focolai, l'esatta causa di orticaria non è nota. Queste bolle rosse e pruriginose sono note anche come orticaria.

Orticaria allergica

Orticaria allergica

Le bolle si formano quando una sostanza chimica chiamata istamina viene rilasciata dalle cellule specializzate denominate mastociti. E 'vero che le reazioni allergiche in ultima analisi portano alla liberazione di istamina, ma altre circostanze possono causare il rilascio di istamina, causando un focolaio di orticaria. Il rilascio dell’istamina da parte dei vasi sanguigni provoca la fuoriuscita di liquidi nei tessuti circostanti. Nella pelle, piccole aree di gonfiore si sviluppano a seguito di perdite dei capillari (i vasi sanguigni più piccoli).

Possibili cause dellorticaria allergica

Oltre a reazioni allergiche a farmaci, alimenti, o altre sostanze, l’orticaria può essere scatenata da una stimolazione diretta a fenomeni fisici come temperature estreme, acqua, sole, e l'esercizio fisico. Avere una infezione virale può anche causare un focolaio di orticaria, e anche lo stress e il nervosismo sono stati associati con tali focolai. Nella forma di “alveari” in rilievo conosciuta come dermografia, o "scrittura della pelle",  sollevata e associata a prurito, alcuni segni rossi compaiono dove la pelle è graffiata o dove cinture e altri capi di abbigliamento sfregano contro la pelle.

L’orticaria non è una malattia ma un sintomo di molte possibili cause. Per determinare la sua origine, è importante raccogliere una storia clinica dettagliata e fare una valutazione della comparsa e della durata della macchie. Il medico può raccomandare test della pelle per determinare se si tratta di un'allergia o meno. Altri test includono analisi del sangue, o diari alimentari o farmaci.

Quanto dura l'orticaria allergica?

La maggior parte dei focolai di orticaria si risolvono da soli. Le bolle possono durare pochi minuti, poche ore, o possono persistere per giorni. Il trattamento dell’orticaria è volto ad alleviare i sintomi spiacevoli, soprattutto il prurito.

Cosa fare contro l'orticaria allergica

Farmaci antistaminici da banco o per prescrizione sono utili per alleviare il prurito, e creme o pomate che contengono antistaminici o farmaci che riducono segnalazione dalle terminazioni nervose della pelle interessata possono anche fornire sollievo. In aggiunta ai farmaci, l'applicazione di impacchi freddi sulla zona interessata e l’indossare indumenti leggeri e larghi può contribuire ad alleviare il disagio.Le bolle che vanno sotto il nome di orticaria, sono rosse pruriginose vescicole che compaiono su qualsiasi superficie della pelle. Molti episodi si verificano a causa di reazioni allergiche e durano meno di 6 settimane, mentre altre cause non hanno niente a che fare con le allergie.

Altre informazioni sulle cause dell'orticaria allergica

Una reazione allergica della pelle orticaria è molto comune. Le bolle sono noti anche come orticaria. Si stima che il 15-20% delle persone sono colpite da orticaria ad un certo punto della loro vita.
L’orticaria è il risultato di una reazione allergica della pelle. Quando si verificano, il sangue fuoriesce dai vasi sanguigni sotto la pelle. La causa di questo riversamento è una sostanza chimica chiamata istamina che viene rilasciata dai mastociti sotto la pelle. Identificare il problema o la causa della reazione allergica della pelle può essere difficile. In molti casi, essa non viene mai determinata.

Dove si manifesta l'orticaria allergica

L’orticaria può verificarsi ovunque sul corpo, e può variare da dimensioni di pochi millimetri a un piede o più di diametro. Possono bruciare o pungere, e danno quasi sempre prurito. Spesso,  vanno e vengono, e cambiano formato molto rapidamente. Si può svegliarsi con una buona sensazione alla mattina, a pranzo avere  dei brutti sfoghi, e per cena sentirsi bene di nuovo. Più tardi in serata possono riapparire di nuovo.
Come abbiamo detto, una reazione allergica della pelle orticaria è molto comune.
Le seguenti sono le cause più comuni: alimenti quali le noci, pesce, cioccolato, frutti di bosco, o il latte sono i fattori comuni. Altri possibili fattori scatenanti sono: punture di insetti, infezioni virali o ad un farmaco.

Orticaria allergica alimentare

Nelle reazioni allergiche, un allergene proveniente da fonti esterne come il cibo, le bevande, le medicine, il veleno degli insetti, le sostanze chimiche, i pollini e le particelle di polvere, si lega con gli anticorpi IgE specifici prodotti dal corpo. L'istamina viene rilasciata dai mastociti che sono abbondanti nella pelle e nei rivestimenti capillari. Eruzioni cutanee e ponfi scoppiano quando avvengono perdite di sangue dal plasma dai capillari e nell'epidermide a causa del rilascio di mediatori chimici dell'infiammazione (l'istamina per esempio). In alcuni casi, il liquido penetra più in profondità nel derma dando come risultato un angioedema. Un’orticaria allergica si manifesta pochi minuti dopo l'esposizione all'allergene e dura per settimane, ma di solito meno di 6 settimane. Le bolle che sono presenti per più di 6 settimane (anche fino a anni) sono designati come condizione cronica. La causa è raramente identificata.

L’orticaria scompare una volta che il corpo ha completamente riassorbito il liquido di nuovo nel flusso sanguigno.

Le reazioni avverse al cibo si distinguono in:

Reazioni alimentari tossiche (da tossine contenute nel cibo):  queste possono verificarsi in ciascun individuo purché abbia ingerito dosi sufficienti di tossine.

Reazioni alimentari non tossiche, dipendenti dalla suscettibilità individuale:

  • allergie, riconducibili a tutti i meccanismi immunologici
  • intolleranze alimentari riconducibili ad un meccanismo non immunologico: possono essere di tipo enzimatico (per es. intolleranza al lattosio), farmacologico (per es. le reazioni alle amine vasoattive o agli additivi contenuti in alcuni cibi) e indefinite.

Le allergie alimentari IgE-mediate sono tuttora le meglio definite: gli antigeni alimentari si fissano sugli anticorpi della classe IgE posti sulla superficie dei mastociti e dei basofili determinando la liberazione di istamina ed altri mediatori dell’infiammazione allergica.

In teoria ogni proteina alimentare può rappresentare un allergene. In base alla capacità di determinare reazioni allergiche si possono dividere gli alimenti in 1) più frequentemente allergenici, 2) meno frequentemente allergenici e 3) raramente allergenici.

Più frequenti:

  • Uova
  • Latte
  • Pesce
  • Crostacei
  • Arachidi
  • Nocciole
  • Soia
  • frumento

Meno frequenti

  • Mela
  • Noce
  • Sedano
  • Pomodoro
  • Banana
  • Kiwi
  • Pesca
  • Carota
  • pera

Rari

  • senape
  • aglio
  • semi di caffè
  • semi di ricino

Rimedi contro l'orticaria allergica

L’orticaria causata da allergie di solito si risolve in modo naturale, ma può anche essere trattata con antistaminici che impediscono l’aggravarsi dei sintomi. Nei casi più gravi, i corticosteroidi sono usati per abbattere le risposte infiammatorie. Una persona può avere bisogno di adrenalina se non risponde al trattamento o sta avendo difficoltà respiratorie.

Perdite di liquido che nell'epidermide irritano le terminazioni nervose si trovano in quella zona arrecando quindi prurito.

Ecco alcuni modi per contribuire ad alleviare la sensazione di prurito:

  • Non graffiare. Per quanto possibile, evitare di graffiare perchè questo può aumentare l'infiammazione e peggiorare il prurito.
  • Impacchi freddi o impacchi di ghiaccio sul sito possono migliorare l’orticaria localizzata. Per eruzioni cutanee generalizzate, fare un bagno fresco colloidale (farina d'avena per esempio, bicarbonato di sodio) che  aiuterà lenire il prurito.
  • Evitare di indossare indumenti stretti o indumenti sintetici per diminuire l'irritazione della pelle.

Il trattamento più indicato per orticaria è quello di prendere un antistaminici da banco come la difenidramina.
Se si conosce la causa della vostra orticaria, ricordatevi la regola d'oro: in qualsiasi reazione allergica evitare il problema. Questi allergeni possono includere arachidi, noci, uova, fagioli, cioccolato, cereali, pesce, antibiotici, FANS, e molti altri. Consultate il vostro allergologo per maggiori dettagli relativi alla gestione della vostra allergia.

Orticaria allergica nei bambini

Probabilmente avete sperimentato l’ orticaria prima su voi stessi, su un amico o un familiare. Questa reazione allergica è costituita da grandi e rosse papule sollevate o lividi che appaiono sulla pelle. Hanno la tendenza ad andare e venire. Si muovono. Provocano prurito. Occasionalmente, sono accompagnate da gonfiore di una parte del corpo, spesso le cime dei piedi, il dorso delle mani e il viso. L’orticaria è una reazione allergica ed è causata dal rilascio di istamina da parte delle cellule bianche del sangue chiamate mastociti. Vediamo orticaria spesso nei bambini piccoli. Molte volte non si scopre mai la causa dell’orticaria: questa forma viene chiamata idiopatica, che significa "causa sconosciuta".

I virus possono causare orticaria nei bambini piccoli e sono probabilmente la causa più frequente di bolle allergiche nei bambini. Gli antibiotici possono causare una reazione allergica nei bambini. A volte un bambino sviluppa una reazione allergica dopo una dose di antibiotico, e qualche volta la reazione scoppia dopo che ha preso l'antibiotico per diversi giorni. I genitori a volte dicono: "Non è mai stato allergico a questo antibiotico prima". Una reazione allergica è il senso del corpo di rispondere ad una sostanza contro la quale si sono accumulate proteine chiamate anticorpi. Possono richiedere diverse esposizioni di un certo farmaco, prima che si producano  anticorpi a sufficienza per provocare una risposta allergica. Alcuni alimenti possono causare orticaria. Prodotti  a base di noci, latte, grano, agrumi, fragole, e uova sono spesso colpevoli. Un colorante alimentare può anche causare una reazione allergica. Agenti ambientali, come peli di gatto, polvere, polline albero, ed erbe hanno maggiori probabilità di causare problemi nasali e talvolta affanno, ma possono provocare anche orticaria.

Cosa fare

Se il bambino ha l’orticaria, è necessario contattare il pediatra, che farà una cronaca di ciò che il bambino ha fatto ultimamente, fa un esame fisico, e stabilisce un piano d'azione. Di solito, il trattamento è quello di rimuovere la causa della reazione allergica, se è nota, più Benadryl, un antistaminico. Se un farmaco ha causato orticaria, va rilevato nella cartella clinica del bambino come una allergia ai farmaci, e il bambino non deve ricevere il farmaco di nuovo se non prescritto da un medico.

Cosa succede se non siete sicuri se un farmaco ha causato la reazione allergica?

Ci sono  test cutanei per i farmaci come la penicillina che possono essere amministrati da un allergologo in ambiente controllato. Il vostro bambino può anche non avere una allergia ai farmaci (l’orticaria potrebbe essere stata causata da un virus) o può superare l'allergia con il tempo. Il test dovrebbe essere fatto in un ambiente medico, in quanto il bambino può avere una reazione più grave che include problemi di respirazione.
Anche dopo che il trattamento con il Benadryl è avviato, potrebbe volerci del tempo perchè la reazione allergica si fermi, quindi potrebbe essere necessario attendere diversi giorni.

Trattamento per la cura dell’ orticaria allergica

Quando in primo luogo si ha una reazione allergica della pelle, si deve consultare il medico. Un medico può eseguire test e cercare di individuarne le cause. Molto spesso il medico non è in grado di determinare la causa. Tuttavia, se è il risultato di un farmaco o di una infezione virale, è facilmente curabile.
Se nessuna causa può essere trovata, i medici di solito consigliamo un antistaminico o uno steroide per alleviare i sintomi. L'obiettivo di questo trattamento è quello di alleviare i sintomi, e sperare che le bolle scompaiano da sole. Non ci sono farmaci approvati che curano l’orticaria, e non vi è alcuna garanzia che se ne andranno per conto loro. C'è solo la speranza. Ci sono due problemi con questo approccio: in primo luogo, questi farmaci non sono una cura, ma solo un alleviamento dei sintomi. In secondo luogo , gli steroidi e gli antistaminici possono avere gravi effetti collaterali. Non sono destinati per uso a lungo termine.
Per questo motivo, molte persone guardano ai trattamenti alternativi e naturali. I trattamenti naturali non hanno effetti collaterali pericolosi, e per molte persone, questo può essere un trattamento efficace.

Orticaria allergica; cosa fare cosa sapere e come curarla con trattamenti e rimedi.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo orticaria allergica

Orticaria allergica

Molto utile mi ha per il momento tranquillizzato, stando sotto un forte attacco di orticaia.....

Orticaria: Articolo interessante e istruttivo

Grazie, soprattutto per la parte relativa ai bambini...mi ha rassicurata perchè mia figlia di 4 anni è tuttora sotto attacco di orticaria, senza conoscerne le cause.
Articolo interessante e istruttivo.

Chiarimenti sull'orticaria allergica

grazie per i chiarimenti . Dopo 2 mesi di "spavento" perchè nessun medico mi sapeva dire cosa avevo ora so di avee una orticaria. Tutto è iniziato con piccoli ponfi rossi sotto pelle nel palmo delle mani. poi sono apparsi puntini rossi sopra alle ginocchia ino alla gamba e poi anche sulle braccia a livello dei gomiti. Poi sono iniziate le contrazioni muscolari : nodi duri e dolorosissimi fra le fasce muscolari delle gambe e della schiena, come cordoni che impedivano a volte i movimenti delle braccia. Avevo avuto una pesante influenza con infiammazione della gola . Mi sono stati ordinati antibiotici , penicellina e poi aspirina in dosi , per me elevatissime, (500 mg ogni 12 ore) . Prima ancora avevo fatto dell'orudis in punture per i dolori alla muscolatura. Sono apparsi allora grossi ponfi rossi , dolorosi e caldissimi sulle gambe che duravano da 2 a 3 giorni e poi scomparivano . Macchie rosse ed in rilievo sulle gambe specialmente vicino alle caviglie e gonfiori ai piedi, prima uno e poi , a distanza di tempo , l'altro. Mi si è perfino gonfiato il dorso della mano destra che è durato 3 giorni. La mia alimentazione era fatta di banane, cioccolata, uova, fragole, formaggi stagionati..........tanta istamina . Vivo anche in mezzo ai gatti e una cagnolina, ed ho 8 ripetitori di telefonia mobile di fronte alla mia finestra. Dopo aver passato una vita di stress , fatica , fra cui l'accudimento per 12 anni di mia madre invalida, è come se mi sia permessa di espellere un disastro di tossine ed aggressività trattenuta. Ora sto mangiando diversamente e l'orticaria si sta calmando ( ogni tanto escono piccole macchie rosse sulle gambe). Ero diventata iper-allegica , anche alle persone , intollerante atutto e tutti . Molti "luminari hanno cercato di inquadrare i miei sintomi con nomi altisonanti e spaventosi ed è per questo che vi scrivo . Se c'è qualcuno che ha questi sintomi, non si spaventi .....è un momento di passaggio ,bisogna prendersi cura di se stessi , come non si è fatto mai, chiedere aiuto a professionisti di buonsenso e...aspettare che passi . Grazie

Orticaria allergica e immunodeficienza

Ho letto con interesse le spiegazioni sull'orticaria allergica siete riusciti a tranquillizzarmi in parte, poichè mi si è parlato di immunodeficienza.
Presto farò degli esami approfonditi pre sapere che origine hanno le mie bolle rosse su tutto il corpo.
Vi farò sapere ,ma ora affronto gli esami con più fiducia

GRAZIE

Chiarimenti utili sull'orticaria allergica

Grazie per i chiarimenti. Trovo in generale questo sito molto utile e preciso.

Cause dell'orticaria

Grazie, questo approfondimento mi ha chiarito i dubbi sulle possibili cause della mia orticaria di stasera, pensavo a una puntura di un'insetto ma non ne ero sicura, adesso che ho letto questo articolo ho trovato conferma. veramente interessante.
buona serata.

Orticaria al sole e cura con medicinale antiallergico e corticosteroide

Non ho mai sofferto di orticaria ma, durante questa estate, il problema si è presentato dando l'impressione che si trattasse, all'inizio, di semplici punture di zanzare...Dopo circa un mese di eruzione cutanea, localizzata al tronco, sembra che adesso i pomfi si stiano affievolendo ( i vecchi pomfi) anche se qualcuno tende ancora a farsi vivo, prepotentemente. Sto prendendo un medicinale antiallergico e uno corticosteroide per alcuni giorni.Mi è stato sconsigliato di espormi al sole....addio vacanze al mare se questo fosse vero....
Grazie per i vostri suggerimenti, sono stati utili ed interessanti

Orticaria allergica a frutta secca, pollini e altri alimenti

salve anch'io soffro di orticaria prendo quasi sempre aerius come antistaminico , ho fatto anche gli esami di sangue i rast e i test allergici sono allergico alla frutta secca e altri alimenti e pollini ...... ci vuole tanta pazienza ...

Soffro di orticaria allergica e penso sarà lunga la guarigione

Articolo scritto bene. Ho un orticaria allergica e dovrò fare gli accertamenti del caso , per ora cortisonici e antistaminici. Penso sia in po' lunga!!!!

Orticaria allergica: mi siete stati di aiuto con questa lettura

ciao e' quasi una settimana che non so il perche' quando mi lavo e vengo fuori dalla doccia ho le gambe tutte piene di brufolini tutti rossi con un prurito da morire. stanotte mi sveglio con diverse bolle su tutto il corpo rosse gonfie con tanto prurito. permetto che io negli ultimi sei mesi non ho preso nessuno antibiotico di nessun genere. questa mattina le bolle sono tutte sparite ma ho ancora diverso prurito. non so cosa possa essere speriamo in bene. ho letto tutto l' articolo e letto i vostri commenti. domani andro' dal medico mi siete stati di aiuto grazie

Vittima di una orticaria allergica

Buonasera a tutti, vi scrivo dopo essere appena stato vittima di un attacco di....orticaria allergica? Ė la quarta volta 10 anni e questa è stata molto pesante con annebbiamento della vista e un quasi svenimento! Da quanto pensiamo io e mia moglie ogni volta che ho una "crisi" è perché mi trovo in una situazione di disagio, è come se il mio corpo si "ribellasse" facendomi venire l'orticaria... La prima volta quando mi sono messo ad aiutare i montatori dei mobili di casa: allora pensarono ad un'allergia alla plastica/polvere che ricoprivano i vari mobili. La seconda al lavoro al rientro nel pomeriggio dopo la mattina passata a casa perché indisposto:allora pensarono ad un'allergia al Vivin C e mi fecero 2 flebo di cortisone... Vi confesso che fino ad allora l'acido acetilsalicilico non mi aveva dato problemi... La terza in uno scantinato invaso dalle formiche: la forte sensazione di disagio e la sensazione di impotenza rispetto a questo evento credo sia stata la causa della crisi e non l'insetticida usato più volte senza effetti collaterali! La quarta, stasera, è partita in auto mentre mi recavo da una persona a cui avevo venduto merce di seconda mano risultata poi non funzionante: il dispiacere per ciò che si era creata (ci ho messo la faccia) e il timore di una sua reazione incognita mi ha creato un forte disagio... Da qui la convinzione sempre più forte che io abbia un'orticaria emotiva: forte disagio? Bolle da per tutto, prurito, calore e formicolio finché la situazione appunto di disagio si risolve... C'è qualcun altro che ha avuto la stessa esperienza? Come è stata gestita? Grazie a tutti, siete il bello di internet :-)

Approfondite e utili informazioni sulla orticaria allergica

Vi ringrazio per le buone e approfondite informazioni che avete dato su questo argomento.. sono disperata perchè da due settimane il mio bimbo di 3 anni ha uno sfogo di allergico e non riusciamo a capire quale sia la causa abbiamo fatto le analisi di routin ma tutto negativo supponiamo siano stati degli sciroppi che abbiamo dato per curare una brutta tosse che per 1 mese e mezzo non voleva lasciarlo oppure l'abuso di cioccolato..il fatto e che nemmeno il medico sa darci una risposta..se come scritto dura meno di 6 settimane la cosa è ancora lunga ;(

Lascia il tuo commento: