Orticaria idiopatica

L’orticaria idiopatica è un disturbo che spesso sconcerta i dermatologi e gli allergologi allo stesso modo. Senza una causa nota, è quasi impossibile prescrivere un trattamento efficace. Senza un trattamento efficace, il paziente continua a soffrire. La pelle diventa spesso sfregiata e danneggiata da ponfi e graffi. L’orticaria cronica idiopatica può causare una depressione secondaria, perché il malato è sempre afflitto, imbarazzato dalla sua pelle e pessimista sul fatto che riuscirà mai a trovare una cura per la sua condizione.

Orticaria idiopatica

Orticaria idiopatica

Orticaria cronica

Il termine medico è orticaria cronica idiopatica, mentre la definizione comune è: orticaria. In qualunque modo sia chiamato, l’orticaria cronica idiopatica è una dolorosa condizione demoralizzante.  Essa si verifica quando una persona soffre di ponfi o prurito, quasi quotidianamente, per più di sei settimane, senza alcuna causa evidente. Il termine "idiopatica " dice che la condizione deriva da una causa sconosciuta. Orticaria, in generale, significa che un qualche tipo di reazione allergica si sta svolgendo. Il corpo, in effetti, vede qualcosa come un nemico e reagisce a dissipare l'intruso.

Ci sono stati alcuni progressi nella diagnosi e nel trattamento dell’orticaria cronica idiopatica e molti medici oggi ritengono che questo disturbo sia dovuto ad un sottostante disordine autoimmune (come il lupus) tra il 30 e 50 per cento di coloro che ne soffrono. Il compito diventa allora scoprire quale malattia autoimmune può essere la causa dell’orticaria cronica idiopatica e per il trattamento di tale malattia. Nella malattia autoimmune, il corpo attacca se stesso, e l’orticaria cronica idiopatica può quindi essere considerata un sintomo logico. Altri tipi di orticaria si possono verificare con essa e dal momento che i trattamenti possono essere molto diversi per ogni tipo, in cura il paziente può diventare difficile.

Molte persone affette da cronica idiopatica orticaria spesso cercano di eliminare le fonti di allergeni dalla loro vita. Possono lavare i loro vestiti in un detergente naturale, utilizzare prodotti senza profumo, e cercare di eliminare le allergie alimentari come causa possibile per la loro condizione. Finché questo non causa la malnutrizione, modificare la dieta può essere utile. I pazienti devono usare cautela nel cercare rimedi naturali o omeopatici, perché il sistema immunitario potrebbe reagire male ai composti utilizzati in queste preparazioni. Come nel caso di orticaria causata da una nota allergia, bagni farina d'avena e farina d'avena a base di lozioni possono dare qualche sollievo, senza causare reazioni avverse.

Coloro che soffrono di cronica idiopatica orticaria meritano simpatia e comprensione. La loro condizione può essere debilitante e possono non essere in grado di lavorare o vivere quella che la maggior parte della gente considererebbe una vita normale. Qualsiasi aiuto nel fare la propria vita un po' più facile probabilmente sarebbe apprezzato - anche se è solo una migliore comprensione della loro condizione.

Come trovare cosa causa l'orticaria cronica idiopatica 

Quando si soffre di orticaria cronica, si prova prurito come un matto, che punge e brucia e può anche essere doloroso. Orticaria, prurito, bruciore e eruzioni a volte dolorose della pelle, più comunemente note come pomfi. Queste irritanti eruzioni arrossate con centri appiattiti possono apparire ovunque sul corpo, compreso l'interno delle orecchie, naso e bocca. Un caso comune di orticaria di solito non è una seria minaccia per la salute. I casi gravi possono causare l'infiammazione alla gola e compromettere la respirazione e la deglutizione; in quei casi dovrebbe essere cercata assistenza medica. Numerosi fattori sono noti o sospettati di causare orticaria. Le allergie (incluse le reazioni avverse ad alcuni farmaci) sembrano essere il colpevole più comune. Determinate condizioni di salute, virus, contatto come pressione o frizione, calore, freddo, o luce del sole, punture di insetti sono anche noti per indurre la reazione allergica, così come lo sforzo fisico.Il 10-20 per cento delle persone prova l’esperienza dell’orticaria almeno una volta nella vita. Gli episodi più acuti scompaiono entro 24 ore, o in un paio di giorni. Non è raro, tuttavia, che la condizione duri fino a 6 - 8 settimane. Se la vostra orticaria ha una durata  di 8 settimane, è probabile che avrete ripetuti episodi tutta la vita
Ecco una serie di passaggi che potrebbe essere necessario affrontare per arrivare alla radice di questa malattia così fastidiosa. In molti casi, nessuna spiegazione medica si troverà, ma potrete almeno escludere un arsenale di condizioni che non sono quelle che causano il disagio.

Cosa fare in caso di orticaria idiopatica

Questi lividi pruriginosi possono apparire in qualsiasi parte del corpo e possono durare da poche ore a 8 settimane o più. Prendere un appuntamento con un immunologo specializzato in allergie. Nel frattempo, mantenere un grafico o un diario, scrivere tutto ciò che mangiate, così come ogni volta che si avete un attacco, non importa se sembra grave o no. Prestate anche attenzione ai tessuti che indossate, ai profumi , ai saponi e ai detergenti che usate. Tenete la nota degli animali che entrano in contatto con voi, le aree ammuffito in cui accedete (come cantine o garage), tutte le attività all'aperto che fate, ecc .
L'immunologo più che probabilmente esegue una serie di test cutanei per determinare se avete una reazione allergica a sostanze di cui è carico l’ambiente o l’aria che respirate. Un altro test sarà fatto per verificare la presenza di allergie alimentari. In tutto, si dovrebbe eseguire almeno 140 test . Il prick a malapena graffia la superficie della pelle con una piccola quantità della sostanza comunemente nota per causare reazioni allergiche. Un piccolo, sollevato e arrossato pomfo apparirà indicando una reazione a questa prova individuale. Se nessuna delle aree dritte diventa rossa o si gonfia, si possono escludere le allergie come un fattore che causa la vostra orticaria. Il medico potrà prescrivere antistaminici o prednisone che possono alleviare il disagio attuale, ma non trattare la causa sottostante del problema. Una volta che le allergie sono escluse, il medico prescrive anche una serie di esami del sangue. Questi verificano le altre condizioni associate tra cui l’orticaria, ma non solo: il corretto funzionamento del fegato, aumento del numero dei globuli bianchi, ipo o ipertiroidismo, Lupus, malattie autoimmuni, epatiti, trichinosi, malattia di Lyme, herpes. Una volta trasformati in laboratorio, l'immunologo vi avviserà dei risultati.

Gli allergeni alimentari ed ambientali, i tessuti,  i disturbi di salute, sono solo alcune cause note di orticaria. Se tutte queste condizioni sono escluse, è il momento di chiedere il parere di un dermatologo. Questo medico esamina diverse affezioni della pelle, e può anche eseguire una biopsia del tessuto cutaneo vascolare per escludere patologie correlate. I medici hanno escluso tutto fuori, e ti senti più sano che mai! Le bolle, tuttavia, non demordono. E non dovreste demordere neanche voi. C'è ancora speranza!

Orticaria idiopatica sintomi

Almeno il 50% dei pazienti con una diagnosi iniziale di investimento collettivo non hanno anticorpi rilevabili, che siano adeguatamente indicati come presunti casi di orticaria cronica 'idiopatica'. Questo non esime il medico della responsabilità di garantire che si svolgano le indagini rilevanti per una causa di fondo, perchè di tanto in tanto un risultato positivo può emergere. Tuttavia, nella maggior parte dei pazienti nessuna causa può essere trovata e la diagnosi rimane. Questi pazienti sono spesso gravati da un voluminoso fascicolo di indagini irrilevanti ma costose.

Caratteristiche cliniche e diagnosi di orticaria cronica idiopatica

Le caratteristiche cliniche dettagliate sono state ampiamente descritto .  Le caratteristiche cliniche sono sostanzialmente indistinguibili con quelle dell’angioedema che si verificano contemporaneamente in circa il 90% dei pazienti. Almeno il 50% dei pazienti ha ritardato la pressione che accompagna l’orticaria. Sintomi sistemici associati sono rari. Se sono importanti (dispnea, sintomi gastrointestinali, vampate di calore), dovrebbe essere considerata la diagnosi alternativa di anafilassi idiopatica. La vasculite orticarioide, anche se rara, si può presentare come un quadro clinicamente indistinguibile. La diagnosi deve essere sospettata in pazienti con orticaria cronica persistente e resistente al trattamento. I ponfi possono durare per più di 24 ore e possono lasciare residui di pigmentazione, ma queste caratteristiche possono non essere presenti. Una biopsia della pelle è fondamentale per ribadire la diagnosi.

Costituenti del cibo come causa di orticaria cronica 'idiopatica'

Questo problema è stato recentemente rivisto. L'allergia alimentare è una causa riconosciuta di grave, ma non cronica orticaria, ma gli additivi alimentari (conservanti, coloranti) sono stati proposti come causa di orticaria cronica da parte soprattutto degli scrittori europei. Questi studi sono stati adeguatamente controllati, e la riproducibilità dei risultati non è stata confermata. In una serie di 1200 pazienti dal 1995-2003, l'incidenza delle allergie alimentari come causa di orticaria cronica è pari a zero, e questo non è dissimile dalla mia esperienza personale. Come causa di orticaria cronica o angioedema, le allergie alimentari possono essere solo raramente implicate.

Orticaria cronica idiopatica e malattie della tiroide

La tiroidite di Hashimoto e il morbo di Graves sono positivamente associati. Gli autoanticorpi antitiroidei sono presenti nel 27% dei pazienti, e il 19% ha la funzione anormale della tiroide. Tuttavia, non vi è alcuna prova che il trattamento della sottostante disfunzione della tiroide altera il corso dell’orticaria. Le malattie della tiroide e l’orticaria cronica sono frequentemente associate, ma non vi è alcuna prova che gli autoanticorpi tiroidei sono patogeni nel contesto di orticaria cronica. Il significato dell'associazione si trova in diversi meccanismi autoimmuni che si trovano in entrambi i disturbi.

Helicobacter Pylori

Anche se alcuni aneddoti sono implicati Helicobacter pylori nell'eziologia, questa non è stata motivata. Questo argomento è stato recentemente rivisto. Fino al 50% della popolazione prova infezione del passato o del presente da Helicobacter pylori e almeno il 30% dei pazienti con orticaria idiopatica ha un’infezione con questo organismo, ma il trattamento dell 'infezione non ha alcuna influenza sulla gestione. L’Helicobacter pylori potrebbe avere un ruolo indiretto poiché è noto per realizzare formazione di autoanticorpi. Gli autoanticorpi potrebbero essere formati da mimetismo molecolare analoga con il ruolo di Campylobacter jejuni nella sindrome di Guillain-Barré. Così, l’ Helicobacter pylori può avere un ruolo indiretto nella eziologia dell’orticaria, riducendo la tolleranza immunitaria e inducendo la formazione di autoanticorpi.

Consigli e informazioni utili in caso di orticaria idiopatica.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo orticaria idiopatica

Affetta da orticaria idiopatica dal 2010

dal 2010 sono affetta da questa tremenda e infernale patologia,non vivo più e nessuno riesce a trovare la cura giusta,mi sento condannata ad essere una cavia non mi sento più una persona....a volte preferirei morire che vivere una vita così vegetando

Soffro di orticaria idiopatica

io soffro di questo disturbo da 50 anni e dura periodi variabili che vanno da pochi mesi a anche qualche anno. Ho visitato allergologi, internisti, omeopatici, fatto test di tutti i generi ma purtroppo il disturbo non scompare. Ogni tanto riappare il problema e può essere causato da qualsiasi cosa, farmaco o alimento. Una cosa strana mi è capitata l'anno scorso. Sono stata operata al'alluce valgo e il chirurgo mi ha dato da prendere l'antibiotico Varclan 500 mg. Con questa dose mi gonfiavo come un pallone, Prendendo metà dose tutto è andato bene. Che dire? Il nostro corpo è troppo perfetto per trovare le cause di un disturbo. Prendo tutti i gg. o quasi Cetirizina 10 mg e tiro avanti. Ormai sono rassegnata. Ciao e non abbatterti, ci sono cose peggiori!

Lascia il tuo commento: