Otalgia: dolore all' orecchio

L’otalgia è un dolore all'orecchio, comunemente denominato "mal orecchio".  Le cause sono diverse a seconda della vostra situazione. 

Otalgia è il termine medico che identifica il dolore all'orecchio, ma cosa può causare il dolore all'orecchio? Le cause del dolore all'orecchio possono essere locali, esterne all’orecchio e psicogeniche. Oltre al dolore all’orecchio, è possibile che si manifestino altri sintomi. Andate dal medico che vi diagnosticherà la causa del vostro disturbo e vi darà il trattamento adeguato. Se l’otalgia non è grave, potete provare dei rimedi domestici efficaci; se invece è molto dolorosa, non aspettate che passi. Un’otalgia presente per troppo tempo è motivo di preoccupazione: significa che c’è un problema sottostante e non ve la caverete senza l’aiuto del medico.

cause dolore orecchio

Dolore all'orecchio

Cause locali (all’interno dell’orecchio)

  • Orecchio esterno
  • Orecchio medio

Orecchio esterno

Brufoli

Il foruncolo è un’infezione provocata dallo stafilococco dei follicoli piliferi. È molto dolorosa e vi fa male anche quando masticate.

Cerume

Se il cerume si accumula per via della scarsa igiene, preme e irrita i nervi che di conseguenza provocano l’otalgia

Otite esterna

È un’infezione della cavità dell'orecchio esterno indotta ad esempio da:

  • cotton fioc
  • Foruncoli
  • Umidità intrappolata nel condotto uditivo (nuoto, balneazione) 
  • corpi estranei

Otomicosi

È un’infezione fungina dell'orecchio esterno causata dai funghi aspergillus e candida. Causa un forte prurito e un’escrezione acquosa maleodorante.

Miringite bollosa

È caratterizzata dalla formazione di bolle di fluido nell'orecchio esterno e del timpano. Segue le epidemie d’influenza.

Orecchio medio

  • otite media acuta
  • Ostruzione delle tube di Eustachio
  • Mastoidite
  • Aero-otite media
  • Tumori dell'orecchio medio

Otite media acuta

È un’infezione acuta della cavità dell'orecchio medio causata da streptococco, emofilia e altri organismi. Può portare alla perforazione del timpano (membrana timpanica) con conseguente perdita dell'udito.

Ostruzione delle tube di Eustachio

A causa del raffreddore, della rinite allergica, dei polipi nasali, ecc., il tubo di ventilazione tra l’orecchio e il naso si ostruisce provocando dolore.

Mastoidite

È un’infiammazione delle celle d'aria della mastoide presenti nella struttura ossea dietro il padiglione auricolare.

Aero-otite media

È una tipologia dolorosa di perdita dell'udito che può derivare da un’incapacità di equalizzare la pressione dell'aria nella cavità dell'orecchio medio. Questo avviene quando si verifica un improvviso cambiamento di altitudine.

Cause del dolore esterne all'orecchio 

  • Denti
  • Cavità orale (ulcere, tumori su lingua, guancia, gengivite)
  • Disturbi dell’articolazione mandibolare
  • Nevralgie o dolori derivanti da nervi
  • Faringe
  • Cause spinali
  • Esposizione al freddo
  • Sinusite
  • Altre (carcinomi della base della lingua, laringe, epiglottide ed esofago)

I problemi ai denti Denti sono collegati spesso al dolore all'orecchio

  • Carie
  • Ascessi
  • dente molare incluso
  • Malocclusione dentale

I Disturbi dell’articolazione mandibolare possono causare dolore all'orecchio

  • osteoartrite
  • Bruxismo (patologia dello sviluppo nei bambini che consiste nel digrignare  i denti durante il sonno)
  • Dislocazione

Anche i problemi alla Faringe facilmente portano al dolore all'orecchio

Cause spinali

  • lesioni alla colonna vertebrale superiore
  • Tubercolosi che provoca carie cervicale della colonna vertebrale
  • Spondilolisi

Cause psicogene del dolore all'orecchio

In questo caso l’otalgia si verifica per cause funzionali, senza patologie anatomiche.


Sintomi d’infezione all'orecchio

Se sentite un dolore forte, una sensazione pulsante e un ronzio nelle orecchie, allora avete un’infezione. Potreste anche avere febbre, l’udito compromesso e mal di testa. Ecco i sintomi dell’infezione:

  • Perdita di liquido
  • Accumulo di fluidi
  • Problemi all’udito


Cura e Trattamento per il dolore all'orecchio

  • Provate un vasocostrittore
  • Optate per un antidolorifico
  • Chiedete al medico un antibiotico

Provate un vasocostrittore

Gli spray nasali da banco, come neo-sinefrina, contengono il principio fenilefrina, che aiuta a far funzionare di nuovo normalmente la tuba di Eustachio. Non usate gocce per il naso contenenti fenilefrina per più di qualche giorno, e assicuratevi di non superare la dose giornaliera raccomandata sull'etichetta. L'abuso di spray nasali può peggiorare il problema invece che migliorarlo.

Optate per un antidolorifico

Un altro possibile rimedio temporaneo per l’otalgia è un analgesico da banco come Tylenol o Advil. Non pensate però che, dato che il dolore per un po’ sparisce, non abbiate bisogno di un antibiotico o di un altro farmaco consigliato dal medico. L'analgesico non uccide gli organismi, controlla solo l’otalgia.

Chiedete al medico un antibiotico

Poiché un’infezione batterica è una delle cause più comuni di otalgia, la maggior parte dei medici raccomanda l'assunzione di antibiotici come Amoxil e Ceclor per risolvere il problema. 

Rimedi per il dolore all'orecchio

Ecco alcuni suggerimenti per alleviare l’otalgia:

  • Scaldate olio d’oliva
  • Sfruttate il calore
  • State seduti
  • Bevete tanto

Scaldate olio di oliva

Poche gocce di olio di oliva o di olio minerale forniscono un sollievo temporaneo. Scaldatelo come un biberon con acqua calda per qualche minuto. Provate l’olio prima e se è della vostra temperatura corporea, applicatelo con un contagocce nell’orecchio. State attenti a utilizzarne solo quanto basta per ricoprire il rivestimento interno del padiglione auricolare.

Sfruttate il calore

Ci sono due approcci per usare il calore per contribuire ad alleviare l’otalgia. Potete provare a impostare un termoforo a temperatura media sulla punta dell'orecchio dolorante. Oppure potete usare un asciugacapelli con la temperatura più bassa e dirigere l'aria calda verso il canale uditivo, tenendolo 6-12 centimetri di distanza dal vostro orecchio. Non usate il fohn per più di tre-cinque minuti. 

State seduti

È meglio che stiate seduti sul letto invece che distesi sulla schiena. Se siete seduti, permettete al sangue di defluire dalla testa quindi c'è meno congestione nella tuba di Eustachio. Ecco perché i bambini con otalgia si calmano quando li prendete e iniziano a piangere quando li fate sdraiare. Non è che vogliono che li prendiate, è solo che si sentono meglio con la testa alta.

Bevete tanto

Bere molta acqua e succhi non solo aiuta a lenire i sintomi, ma deglutire di continuo può anche contribuire a liberare le tube di Eustachio, così come masticare e sbadigliare.

Se andate in piscina

È bello andare in piscina senza portarsi a casa l’acqua nelle orecchie! Ecco alcuni suggerimenti se siete nuotatori:

  • Attenti alla pulizia – pulite le orecchie prima di andare a nuotare in modo che siano protette dalle infezioni. È necessario che il cerume rimanga all'interno per proteggere e lubrificare. Quando pulite le orecchie, non frugate per cercare il cerume, pulite semplicemente l'orecchio esterno con un panno pulito.
  • Provate alcool. Una o due gocce di alcool isopropilico nell'orecchio può far evaporare tutta l'acqua che rimane nell'orecchio.

Quali conseguenze possono manifestarsi se non trattate l’otalgia?

È molto importante che andiate dal medico e vi facciate consigliare un trattamento se avete problemi di udito o di equilibrio, indipendentemente dal fatto che è presente anche l’otalgia. Una valutazione per il trattamento farmacologico adeguato o la chirurgia non può essere stabilita senza un esame medico completo e i test necessari. Non è consigliabile che evitiate il consiglio del medico in caso di otalgia o qualsiasi altro disturbo dell’udito o problemi di equilibrio perché questa negligenza può farvi perdere l’udito in modo irreversibile. Anche se relativamente comune per brevi periodi, l’otalgia se prolungata può essere un segno di una grave condizione medica.

Considerazione finale sul dolore all'orecchio

In breve, se sospettate di avere l’otalgia, avete notato che il vostro udito è cambiato o il vostro equilibrio è diverso dal solito, consultate il medico. In caso di dolore non molto forte potete provare i rimedi naturali e i farmaci da banco. Se invece l’otalgia non passa o non riuscite a sopportare più i sintomi, è bene che non attendiate oltre e andiate subito dal medico. Vi darà un antibiotico se la vostra è un’infezione batterica oppure, dopo aver identificato la causa scatenante, vi consiglierà cosa fare. Intervenite prima che la situazione si complichi e perdiate addirittura l’udito.

Cause rimendi e cure per il dolore all'orecchio

Malattie

Lascia il tuo commento: