Otite cura: con farmaci e naturale

Innanzitutto l’otite è un’infezione dell’orecchio che si verifica nello spazio posto dietro il timpano che è, in maniera più appropriata, chiamato orecchio medio.

L'otite è un tipo di infezione si verifica più facilmente inseguito ad un raffreddore o altre infezioni delle vie respiratorie superiori. Nel corso di un raffreddore, ad esempio, così come di un’infezione della gola o di un attacco di allergia, il tubo che collega la gola all’orecchio medio (dove si trova la tromba di Eustachio), si gonfia ed impedisce all’aria di entrare all’interno dell’orecchio medio. Tale condizione può creare un’aspirazione, che tira il fluido dello spazio dell’orecchio medio. Il liquido intrappolato all’interno crea un ambiente favorevole a virus e batteri, che riescono così a generare l’otite e peggiorare ulteriormente il grado di infezione.

otite come si cura

Otite e cura


Otite: cura tradizionale con farmaci e cura alternativa

L’otite in bambini e neonati, viene generalmente risolta mediante trattamenti a base di antibiotici, ma non sempre tale soluzione porta a risultati positivi. La ragione per cui l’efficacia non è sempre garantita, si deve al fatto che, sebbene questo tipo di farmaci sia molto forte ed efficace, in generale, contro le infezioni di natura batterica, la loro funzione può essere compromessa dal fatto che non sempre l’infezione dell’orecchio può essere causata proprio dalla presenza dei batteri o funghi che l’antibiotico somministrato è in grado di eliminare. Nel caso in cui l’otite sia dovuta ad un’infezione di natura virale, l’utilizzo di antibiotici porta al raggiungimento dei risultati desiderati. L’efficacia di essi, potrebbe invece creare problemi ed indebolire il sistema immunitario nel caso in cui si faccia un uso frequente e consistente di tali antibiotici. Oltre ciò, un uso esagerato di questo tipo di farmaci può portare anche ad una resistenza batterica, il che rende l’infezione ancora più difficile da trattare ed in conseguenza fa divenire nulla l’azione degli stessi farmaci.

L’otite è un problema comune, che il più delle volte non necessita una cura medica specifica. Il trattamento di tipo medico comprende l’uso di antibiotici, tuttavia molti medici attribuiscono ai rimedi che non fanno uso di farmaci, un buon grado di efficacia.

Molto spesso, un notevole sollievo dal dolore e persino un’accelerazione nel decorso della malattia è ottenuto mediante l’attuazione di cure tradizionali o alternative. Allora, nel caso in cui l’infezione non sia eccessivamente grave ed aggressiva, è possibile adottare uno dei rimedi più o meno noti, che si pongono l’obiettivo di alleviare il dolore associato all’otite.

Aglio: preparate un decotto facendo bollire alcuni spicchi d’aglio in mezza tazza d’acqua. Lasciate il composto sul fuoco sino a quando l’aglio non si sarà ammorbidito. Terminata tale operazione, ponete sull’orecchio una garza od un batuffolo di cotone in cui sono stati avvolti questi ingredienti, e fissate questi ultimi sopra l’orecchio mediante un nastro adesivo di tipo medico. Fate attenzione a non pressare eccessivamente. Cambiate la garza giornalmente. Tale rimedio risulta essere molto efficace grazie alle buone proprietà dell’aglio che riesce a mantenere lontane le infezioni. Tale soluzione appartiene oltretutto alle cure alternative di medicina chimica. Molto spesso, tale rimedio viene considerato persino migliore di un trattamento a base di antibiotici.

Gocce di Verbasco: tali gocce sono utili per risolvere molti problemi, oltre che per l’otite. Nel caso in cui intendiate ottenere un sollievo proprio per quest’ultimo tipo di problema alle orecchie, preparate un tè forte con dei cucchiai di fiori di verbasco, uniti a mezza tazza d’acqua. Mescolate dopo un cucchiaio di tè ad un cucchiaio di olio d’oliva e lasciate riposare il liquido per una notte intera. Non appena la soluzione sarà pronta, procedete facendo cadere una goccia di liquido nell’orecchio infetto. Anche questo rimedio proviene dalla cure di medicina chimica alternativa.

L’otite può essere risolta non solo per merito di una cura tradizionale, ma anche sfruttando alcune delle soluzioni più innovative e talvolta insolite. Tra le soluzioni appartenenti alla tipologia di cure alternative vi è ad esempio l’utilizzo di ingredienti del tutto comuni, come illustrato inseguito. Molte delle cure alternative provengono dalla medicina cinese.

Chiropratica: nonostante possa in apparenza sembrare strano, anche nel caso in cui l’otite interessi un bambino, è possibile ottenere un valido aiuto da un chiropratico. La chiropratica è la più ricercata disciplina della medicina alternativa. I chiropratici investono anni di formazione a livello specialistico al fine di scoprire le causa che scaturiscono la malattia, nei bambini e negli adulti, e quindi non si limitano soltanto all’osservazione dei sintomi. In caso di otite, la cura chiropratica affronta le cause delle infezioni dell’orecchio e tratta il problema unendo l’efficacia di rimedi casalinghi, farmaci e chirurgia. Le cure sono maggiormente delicate nel caso in cui il paziente sia un bambino o un neonato. L’obiettivo di tale trattamento, in ogni caso è quello di ripristinare il corretto funzionamento del sistema nervoso e cerca di eliminare il rischio di eventuali ricadute del paziente.

Aromaterapia: consiste nell’utilizzo di oli essenziali quali lo zenzero, il pepe, la menta piperita e l’eucalipto che sono molto efficaci nel caso di otite. Preparate quindi una miscela con uno di questi ingredienti ed un po’ di acqua. Fate bollire il tutto in modo tale da poter aspirare il vapore che ne deriverà. Inalate i fumi, almeno una volta al giorno.

Un attento monitoraggio delle condizioni del paziente, affiancato all’applicazione di rimedi casalinghi o alternativi ed alla somministrazione di farmaci da banco, può rappresentare una valida alternativa di trattamento rispetto a quella con antibiotici. In particolare, tale scelta è preferibile nel caso in cui l’infezione colpisca un bambino e nel caso in cui si tratti di una prima insorgenza di otite, che ha raggiunto al più un grado di otite acuta.

In ogni caso, quando nel paziente si riscontrano seri problemi all’udito, oltre che un innalzamento della temperatura corporea, è necessario rivolgersi ad un medico.


Rimedi per l’otite

L’infezione dell’orecchio può essere trattata in diversi modi e tra questi, anche la natura offre il suo contributo.

Alcuni efficaci rimedi naturali sono i seguenti:

  • Olio di eucalipto e lavanda: versate dell’acqua bollente in una ciotola di vetro di grandi dimensioni. Aggiungete all’acqua alcune gocce (2-3 circa) di ciascun tipo di olio. Preparatevi dunque, coprendo la testa comprese le orecchie con un asciugamano, a respirare il vapore emanato. In questo modo il vapore riuscirà a raggiungere le aree di connessione tra orecchie, naso e gola e quindi vi aiuterà a migliorare la vostra condizione di salute. Si raccomanda di non utilizzare troppo olio, né troppo calore.
  • Impacchi caldi: procuratevi un asciugamano, che avrete precedentemente imbevuto in dell’acqua calda. Allo stesso modo è possibile riscaldare un pacchetto di sale. Il calore ha la facoltà di alleviare il dolore. Ripetere tale operazione ogni qualvolta se ne senta il bisogno, ad esempio nel caso in cui si avverta un forte dolore.
  • Latte materno: sono sufficienti solo alcune gocce di latte materno al fine di ottenere un sollievo dall’otite. I bambini sono i soggetti più a rischio di fronte al problema d’infezione delle orecchie; ciò riguarda anche i bambini che vengono allattati direttamente con il latte materno. Nei bambini allattati al seno, il tasso di infezione alle orecchie è però molto più basso.
  • Olio di tè: l’olio estratto dall’albero del tè è uno degli aromi più sfruttati anche in medicina. Utilizzate alcune gocce di tale olio essenziale, circa un paio di volte al giorno. In questo modo riuscirete a trovare un sollievo dal dolore; oltretutto, l’olio di tè riesce a combattere l’infezione e riduce l’infiammazione ed il gonfiore presenti.
  • Echinacea: è un’erba molto utile grazie al suo contributo nel depurare l’organismo eliminando tutti i batteri.
  • Vitamina C: tale vitamina è molto importante per aumentare e rafforzare il sistema immunitario del paziente. Assicurarsi che venga assunta una sufficiente quantità di vitamina C e nel caso in cui il fabbisogno essenziale non sia raggiunto, integrare l’apporto mediante l’utilizzo di integratori. Si raccomanda di mangiare molti limoni, arance e peperoni, che sono, appunto, alimenti carichi di tale vitamina.
  • Zinco: è un minerale che permette di ridurre le infezioni dell’orecchio. Eventuali integratori di zinco sono consigliati nel caso di infezioni ricorrenti dell’orecchio. È possibile assumere grandi quantità di zinco mediante il consumo di: noci, anacardi, mandorle, ostriche e soia.
  • Capsule di olio di vitamina E: dopo esservi procurati delle capsule di tale olio, procedete a perforare la capsula con un ago sterilizzato e versate quindi l’olio all’interno dell’orecchio infetto. Tale rimedio è molto efficace nel caso di otite media.
  • Olio di chiodi di garofano: lasciate cadere due gocce di olio di chiodi di garofano all’interno dell’orecchio. Questi ultimi hanno la capacità di ridurre il dolore oltre che l’infezione.

È bene fare attenzione in qualunque caso, poiché l’applicazione di una cura non adeguata, con molta facilità può portare ad un peggioramento delle condizioni del paziente.

Otite come si cura naturalmente o con i farmaci?

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo otite cura: con farmaci e naturale

Otite cura

rubrica interessante con esempi facili da seguire... li proverò presto perchè ne ho neccessità.

Lascia il tuo commento: