Parafimosi: cause cura e sintomi

La parafimosi è una condizione grave che può manifestarsi solo negli uomini e nei ragazzi che non sono stati circoncisi. 

Parafimosi cosa è? Cosa fare? Come si cura? La parafimosi significa che il prepuzio è bloccato dietro la testa del pene e non riuscite a tirarlo indietro in una posizione normale.  È meglio che andiate subito dal medico dal momento che questa condizione provoca conseguenze e complicazioni piuttosto gravi. A volte è necessario intervenire chirurgicamente per risolvere il problema ma non è detto che sia il vostro caso: sentite cosa dice il medico. Magari la vostra è una forma lieve di parafimosi.

parafimosi cause e cure

parafimosi

Parafimosi cause


La parafimosi è provocata da gonfiore, irritazione (infiammazione) e restringimento del prepuzio. Le cause d’infiammazione sono:

  • Infezione, che può essere dovuta a scarsa igiene personale
  • Trauma diretto sulla zona che si traduce in gonfiore.

Siete a rischio se non siete circoncisi, o la circoncisione non è stata eseguita correttamente o completamente. La parafimosi si verifica più spesso nei bambini e negli anziani.


Sintomi della parafimosi

Il prepuzio è ritratto dietro la punta arrotondata del pene (glande). Il glande e il prepuzio si gonfiano. Ciò rende difficile riportare il prepuzio alla sua posizione naturale. I sintomi includono:

  • Impossibilità di ritrarre il prepuzio
  • Gonfiore doloroso alla fine del pene
  • Dolore al pene.

È bene che interveniate subito perché potrebbe essere difficile per voi urinare o avere rapporti sessuali.


Segni e test

Un esame fisico conferma la diagnosi. Il medico di solito trova un "anello" attorno al glande.  Bisogna stare attenti mentre toccate il pene perché ogni tipo d’incidente può aggravare ulteriormente il problema e causare gravi complicazioni.

Quando andare dal medico

Se sospettate di avere la parafimosi, andate subito dal medico o al pronto soccorso.

Prevenzione della parafimosi

La circoncisione, quando fatta correttamente, impedisce la parafimosi.


Trattamento per la cura della parafimosi

Il trattamento della parafimosi dipende dai sintomi e dalla causa. Ci sono diverse forme di cura per la parafimosi:

  • Manuale 
  • Chirurgica.

Procedura manuale

Il medico prova a trattare manualmente la parafimosi manipolando il prepuzio del pene gonfio. Comprime la testa del pene, mentre spinge il prepuzio in avanti, cercando quindi di portare il prepuzio alla normalità. Per facilitare il compito, fa uso di lubrificanti per ammorbidire la pelle e applica anche impacchi freddi sul pene. Il medico potrebbe anche sedarvi per via endovenosa con il midazolam o la morfina, darvi anestetici come la lidocaina e applicare zucchero semolato o ipertonico. Questo processo aiuta il pene a tornare alla sua posizione originale e riduce la parafimosi. 

Agenti ialuronidasi e osmotici

Il medico potrebbe ricorrere anche a questi agenti oltre a quelli anestetici per cercare di risolvere la parafimosi manualmente.  Questi agenti sono iniettati nel prepuzio edematoso e sono di grande aiuto specialmente in caso di parafimosi nei bambini. 

Procedura chirurgica e intervento

Il metodo chirurgico per il trattamento della parafimosi comprende diverse altre procedure, come:

  • Aspirazione del sangue
  • Puntura 
  • Procedura invasiva.

Aspirazione del sangue

Il sangue è aspirato dopo aver stretto un laccio emostatico sul pene. Questo è fatto per analizzare il sangue.

Puntura

Per la puntura, è usato un ago ipodermico (misura 18-21). Il prepuzio è forato in diversi punti in modo da consentire la fuoriuscita del fluido all0interno. Questo metodo è minimamente invasivo.

Metodo invasivo per la cura della parafimosi

Se la parafimosi è molto grave, potrebbe essere necessario ricorrere all’ultima opzione, cioè:

  • La fenditura dorsale o 
  • La circoncisione.

Fenditura dorsale

La fenditura dorsale è condotta drappeggiando il pene in modo sterile e poi identificando l'anello intorno al pene. Il chirurgo ritrae il glande dal sito d’incisione, per tenerlo lontano mentre l’anello è frantumato e poi tagliato. Questo metodo aiuta a ridurre il prepuzio.

Circoncisione

La circoncisione e la terapia conservativa sono altre procedure utilizzate in caso di parafimosi. La circoncisione è svolta in gran parte in caso di parafimosi provocata da balanite. Se la circoncisione è eseguita correttamente, non ci sono problemi dopo l’operazione. 

Controindicazioni della circoncisione

La circoncisione non può essere eseguita se avete:

  • anomalie congenite del pene, compresa quella dove l'apertura dell'uretra non si trova sulla punta del pene (ipospadia o epispadia)
  • Curvatura del pene verso il basso, derivante da anomalie congenite o infezioni
  • Il pene sepolto, vale a dire una condizione in cui il pene è nascosto perché è circondato dal grasso della regione pubica
  • Disturbi emorragici o una storia familiare di questi.

A praticare la circoncisione deve essere un professionista. 

A che età è fatta la circoncisione?

Quando una circoncisione è indicata per ragioni mediche, viene in genere eseguita durante l'età adulta, dopo l'inizio dell'attività sessuale.

Procedura di circoncisione

Il consenso 

Prima di eseguire la circoncisione, il medico vi chiede di firmare un modulo per indicare che siete d’accordo all’intervento. Prima di questo, il medico fornirà informazioni dettagliate circa i rischi per la salute e i benefici connessi con la circoncisione. Tenete presente che la guarigione richiede in genere sei settimane e dovete astenervi completamente da ogni forma di eccitazione sessuale in questo periodo in modo da evitare l'erezione. Le erezioni durante la fase di recupero sono molto dolorose e interferiscono con il processo di guarigione. È importante quindi che la ferita guarisca senza interferenze.

Anestesia per la circoncisione

Per l’anestesia, il medico pratica un blocco del nervo dorsale. Può anche utilizzare un “anello” per alleviare il dolore.

Chirurgia

Vediamo più nel dettaglio in cosa consiste esattamente la circoncisione passo per passo

  1. Il glande e prepuzio sono separati per esporre completamente il solco coronale (la linea che definisce il glande del pene). Questa fase è eseguita solo per i ragazzi giovani, quando il glande e il prepuzio non sono completamente separati.
  2. Qualsiasi smegma è rimosso. Lo smegma è una sostanza pastosa bianca costituito da cellule morte che in precedenza tenevano il prepuzio e il glande insieme.
  3. Il prepuzio è sistemato di nuovo nella sua posizione normale (vale a dire che ricopre il glande.)
  4. Con le forbici è realizzata una superficie ventrale, cioè un taglio nel prepuzio sul lato superiore del pene.
  5. È eseguito un secondo taglio sulla parte inferiore del pene.
  6. Il prepuzio è tagliato via intorno al bordo del solco coronale.
  7. I bordi del prepuzio sono tirati indietro
  8. I vasi sanguigni sono legati con punti riassorbibili o diatermia, che è una procedura in cui è utilizzata corrente elettrica per riscaldare le estremità dei vasi sanguigni.
  9. I bordi del prepuzio sono cuciti


Considerazione finale sulla parafimosi

La parafimosi non è un problema serio se la trattate subito. In caso contrario siete costretti a ricorrere alla circoncisione oppure possono insorgere gravi complicazioni. Il vostro medico certamente consiglierà in primis una cura, che se successivamente non dovesse funzionare, allora potrebbe essere necessario ricorrere all’intervento chirurgico.

 

Parafimosi che cosa fare?

Malattie

Lascia il tuo commento: