Paralisi di Bell: sintomi cause terapia

La paralisi di bell è una problematica relativa alla muscolatura del viso.

Quali sono i sintomi, le cause, la terapia ed il tempi di guarigione della paralisi di Bell? La paralisi di Bell è una condizione acuta che provoca debolezza o paralisi dei muscoli di un lato del viso, può colpire anche la palpebra e, in alcuni casi, l’occhio colpito non riesce a chiudersi completamente provocando fastidiose secchezze oculari.

La causa della paralisi di Bell è sconosciuta, anche se molti ricercatori ritengono che il virus dell'herpes sia il responsabile, una condizione relativamente rara.

In europa si stima che ogni anno 25-35 persone su 100.000 sviluppano questa paralisi, l'età e compresa tra i 15 ed i 40 anni. Uomini e donne sono ugualmente colpiti e ad oggi questa patologia risulta essere più comune nelle donne in gravidanza e quelle affette da diabete, anche se purtroppo non sono ancora del tutto chiare le motivazioni di questo fatto.

Paralisi di Bell: sintomi cause terapia

Paralisi di Bell

Possibilità di guarigione dalla paralisi di bell:

Normalmente la paralisi di Bell si risolve positivamente per l'85% dei casi, le persone hanno un recupero completo entro nove mesi, la maggior parte notano un netto miglioramento dei sintomi entro tre settimane, farmaci steroidei sono a volte utilizzati per accelerare il processo di recupero, è importante prendersi cura degli occhi durante il processo di guarigione, i sintomi della paralisi di Bell si sviluppano rapidamente, spesso durante una notte, o in un paio di ore.

I sintomi della paralisi di Bell sono:

  • Debolezza o paralisi, in un lato del tuo viso, questo può rendere difficile chiudere la palpebra
  • irritazione negli occhi interessati
  • dolore sotto l'orecchio del lato paralizzato del volto
  • un senso alterato del gusto
  • una maggiore sensibilità al suono nell'orecchio colpito
  • perdita di saliva dalla bocca sul lato affetto del tuo volto.

La maggior parte dei muscoli del viso sono controllati da un singolo nervo, noto come il “nervo facciale”, il nervo facciale passa attraverso un'apertura stretta da un osso del cervello alla faccia, si pensa che la paralisi di Bell sia causata da un virus, di solito il quello dell'herpes che infiamma il nervo, e a sua volta infetto, si appoggia allo zigomo, questa compressione, interferisce con i segnali che il cervello invia ai muscoli facciali danneggiandoli, i risultati; una interferenza, debolezza o paralisi, che è la caratteristica dei casi di paralisi di Bell.

Ai primi segnali di indolenzimento, bisogna andare dal vostro medico di famiglia possibilmente entro 72 ore, perché alcuni studi hanno dimostrato che, il trattamento e guarigione, è più efficace se viene iniziato entro questo periodo di tempo, la paralisi di Bell è diagnosticata usando un processo che è noto come diagnosi per esclusione, il medico dovrà verificare non sia in corso un’altra problematica, la malattia di Lyme (un'infezione batterica causata da zecche con stesse caratteristiche e sintomi), o tumore, la diagnosi per esclusione consiste nell'effettuare un esame dettagliato fisico della testa, orecchie e collo, verificando i muscoli del volto, al fine di confermare se soltanto il nervo facciale è interessato, si dovrà escludere anche l'eruzione cutanea caratteristica che viene data dalle zecche, o un cambiamento nella struttura del viso che potrebbero suggerire un tumore, ulteriori test, possono fare riferimento ad un orecchio, naso e gola (ORL).

Eventuali ulteriori prove descritte di seguito, elettromiografia (EMG) elettrodi sono posti sul tuo viso per misurare l'attività elettrica nel tuo nervi, un EMG può fornire ulteriori informazioni sulla posizione e l'entità di eventuali danni ai nervi, scansioni d’immagini (MRI), una risonanza magnetica, che utilizza le onde radio e di un forte campo magnetico per produrre un'immagine dettagliata della parte interna del vostro corpo, o la tomografia computerizzata (TC), può essere in grado di rilevare altri cause dei tuoi sintomi, come una infezione, o tumore.

Terapia paralisi di bell:

In passato c'è stato qualche disaccordo tra i medici circa la cura di questa malattia, oggi è meglio trattata con steroidi e farmaci anti-virali, o una combinazione di entrambi, tuttavia a seguito di un processo di ricerca medica su larga scala, che è stato completato nel 2007, l'evidenza sembra suggerire che gli steroidi sono il metodo di trattamento più efficace, nello specifico, un farmaco steroide chiamato prednisolone, il farmaco contribuisce a ridurre l'infiammazione, accelerando la guarigione, prednisolone va preso in compresse due volte al giorno, per 10 giorni, possibili effetti collaterali del farmaco includono; nausea, indigestione, dolore addominali, aumento dell'appetito, disturbi del sonno, mughetto orale (infezione fungina della bocca), stanchezza e vertigini, tuttavia, questi effetti collaterali dovrebbero migliorare entro pochi giorni dall’assunzione del farmaco, consigliato non guidare perché è provato che il farmaco fa venire vertigini e sonnolenza, se si sviluppano sintomi di afta orale si possono risolvere con successo prendendo un farmaco anti-fungine, sintomo principale il mughetto orale o macchie che compaiono sulla parte interna della bocca e della lingua, i farmaci steroidi, devono essere sospesi gradualmente, ciò contribuirà a ridurre la possibilità di sperimentare eventuali sintomi da astinenza, come la stanchezza o vomito.

La cura degli occhi, lacrime di collirio per ammorbidire l’occhio, svolgono un ruolo importante nel proteggere l’occhio tenendolo pulito e privo di polvere, e impedendo ai batteri di causare infezioni, tuttavia, se l’ occhio rimane continuamente aperto, le lacrime possono evaporare velocemente, lasciandolo vulnerabile ai danni e infezioni, quindi è molto importante tenere l'occhio lubrificato con 'lacrime artificiali' che dovrete utilizzare durante il giorno, più un unguento che si dovrebbe usare di notte.

Se non si riesce a chiudere l'occhio durante la notte, si dovranno utilizzare un nastro adesivo chirurgico per mantenere l’occhio chiuso, mantenere monitorato l’occhio con una visita specialistica oftalmologica.

La maggior parte delle persone che hanno paralisi di Bell guarirà completamente entro nove mesi, se questo non avvenisse in tale periodo, si può avere subito danni nervosi più ampi, può essere richiesto un ulteriore trattamento, come ad esempio la terapia Mime, una forma di fisioterapia in cui il fisioterapista vi insegnerà una serie di esercizi che rafforzino i muscoli del viso, migliorando il coordinamento e la gamma di movimento, questa fisioterapia ha avuto successo in una serie di casi paralisi di Bell, anche se può non essere adatto, o efficace, per tutti, un'altra opzione di trattamento possibile è la chirurgia plastica, mentre il chirurgo non può essere in grado di ripristinare la funzione del nervo, possono essere in grado di migliorare l'aspetto e la simmetria del viso.

Possibili complicanze (nel breve termine) della paralisi di bell:

  • Una contrattura, quando i muscoli del viso sono sempre tesi, questo può portare alla deturpazione del volto come l'occhio sempre più piccoli, la guancia sempre più pronunciata o la linea tra il naso e la bocca diventa più profondo.
  • La perdita o riduzione del senso del gusto, può accadere se i nervi danneggiati non riparano correttamente.
  • Problemi di linguaggio, questo può verificarsi a seguito di un danno ai muscoli facciali.
  • Synkinesias occhi-bocca - questo accade a causa del nervo in faccia ricrescere in modo diverso, è possibile avere un occhio ammiccante quando si mangia o si sorride, a volte può diventare così grave che l'occhio può chiudersi completamente durante i pasti.
  • Occhio di essiccazione e ulcerazione della cornea, l’ulcerazione corneale può verificarsi quando la palpebra non si chiude completamente e il film lacrimale protettivo diventa meno efficace, può anche accadere come conseguenza di ridurre la produzione lacrimale, che può portare alla cecità e causare infezioni.

Le complicanze a lungo termine della paralisi di Bell possono invece accadere qualora il soggetto sia stato colpito da una paralisi completa, abbia più di 60 anni di età, abbia avuto un forte dolore nel momento in cui si sono manifestati i primi sintomi, in caso pressione alta, diabete, stato di gravidanza oppure quando il nervo facciale risulti gravemente danneggiato ed anche qualora in sei settimane non si abbia raggiunto la fase di guarigione.

Informazioni sulla paralisi di bell

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo paralisi di Bell: sintomi cause terapia

Salve a fine gennaio ho avuto erpes con annesa paresi facciale. Ho fatto le solite comuni cure. Ad oggi, dopo 40gg, ho ancora la guancia che nn si muove; sto eseguendo a casa ginnastica facciale e sedute con osteopata che tramite delle vibrazioni mi stimola i nervi. Cosa potrei fare di piu'????
Prendere qualche farmaco stimolatore?
Grazie attendo info

salve, sono una ragazza ho 23 anni e ho avuto la paralisi di bell 12 anni fa. Ho recuperato quasi tutte le capacità motorie del mio viso, ma solo all'85 per cento. Ho fatto esercizi di fisioterapia, agopuntura e ho preso diversi medicinali fino a 1 anno circa di terapia. Poi piano piano mi sono abituata e rassegnata al mio aspetto. ho visto però che la scienza e la chirurgia sta facendo tanti progressi, vorrei appunto sapere se esiste un'operazione che poterebbe risolvere al 100 per cento il mio problema.
grazie in anticipo per le informazioni

ho avuto una paresi a causa dell'herpes zoster all'orecchio, e dopo un mese nessun miglioramento, l'emg risulta attività zero del nervo facciale, a chi devo rivolgermi per un parere al neurologo o all'otorino? sono stato curato dal rep. di otorino ma nessun risultato buono

ottobre 2010
le 5,00 del mattino, mi sveglio a causa di un forte senso di stordimento totale, cerco di alzarmi, ma vengo sopraffatto dalla nausea e vomito.
dopo circa 3 ore comincio ad avere una sensazione strana al viso. Il mio medico mi diagnostica un'attacco di labirintite, il mattino dopo mi sveglio con una faccia (lato DX) rilassato e paralizzato.
pronto soccorso, R.M. vari esami, mi diagnosticano PARALISI DI BELL.
Comincio le cure cortisone, iniezioni di vitamina ecc ecc, comincio ad avere qualche risultato. Ad oggi a distanza di quasi un'anno non ho ancora riacquistato la piena funzionalità facciale, il mio neurologo mi ha prospettato infiltrazioni di botulino per pareggiare almeno le labbra, cosa che farò al più presto. Comunque sia è una malattia di M....... che mette a dura prova le persone che come me (ahimè) lavorano e vivono a contatto con migliaia di persone, che a loro volta molto "discretamente" fanno di tutto per non farti pesare il disagio. Spero che chi viene colpito ne esca presto, perché solo chi lo ha capisce il disagio di quando parli con qualcuno devi fare attenzione a non sputargli in un occhio, oppure quando mangi ad un tavolo importante con lacrime, salivazione eccessiva e tant'altro
LUIGI

buona sera.io sono molto preoccupata perché la mia prima paralisi risale quando avevo 15 anni quindi nel 95, ma si è risolta in breve poi lo avuta nel 2008 stavolta con dolore sotto l'orecchio, mi anno ricoverato e si è risolto in bene senza conseguenze... la mia preoccupazione risale nel maggio 2010 quando mi torna per la terza volta... i sintomi peggiorano quindi oltre al solito problema della bocca e del dolore sotto l'orecchio, mi rimane aperto l'occhio e la fronte non si alza quindi rimango paralizzata cè voluto parecchio tempo e riabilitazione ma non mi sento la mia faccia come prima... il mio occhio allo specchio lo vedo piu' piccolo e comunque la bocca non è tornata del tutto apposto... vivo nel terrore che mi possa tornare... la mia domanda è: dovrei farmi fare un controllo ancora x sicurezza e da chi? E se dovesse tornarmi potrei rimanere paralizzata visto come sono messa? Grazie di tutto (Monica).

Paresi di Bell da 20 giorni

Salve a tutti! è da circa 20 giorni che mi è stata diagnosticata la paresi di Bell. Volevo lasciare un commento che potrebbe essere d'aiuto a chi ci sta convivendo e vede la luce del tunnel in cui si è sprofondati molto lontana. Premetto che ho seguito la cura cortisonica, dell'antivirale e delle vitamine del gruppo B12 per 2 settimane non ottenendo risultati visibili. Ho fatto molte ricerche al riguardo informandomi anche su quello che si diceva sui siti americani e allora ho deciso anche andando in contrasto col neurologo che mi seguiva di intraprendere l'agopuntura. Per il momento ho fatto solo due sedute ma i risultati sono stati immediati, ora l'occhio posso chiuderlo e la bocca è diventata più centrata. Non sono ancora del tutto al mio 100% ma mi sento molto meglio. Nel frattempo eseguo gli esercizi facciali davanti allo specchio almeno una volta al giorno.
Quello che consiglio caldamente è di provare anche solo una seduta da un professionista agopuntore e di rimanere calmi e positivi sulla riusciuta e sulla guarigione.
In bocca al lupo a tutti

Paralisi di bell a 30 anni e cura

ciao a tutti.ho 30 anni e sto curando la paralisi di bell manifestatasi 1 settimana fa.è una vera e propria malattia che mi ha buttata giù fisicamente e psicologicamente visti i cambiamenti improvvisi del viso,perdita del gusto e occhio spalancato.mi vergogno a mangiare davanti agli altri,a guardare gli altri negli occhi mentre mi parlano o a sorridere.spero che tutto si risolverà col passare del tempo.lo specialista mi ha consigliato di stare a riposo e di evitare le correnti d'aria.speriamo bene!

Consigli sulla paralisi di bell

Ciao a tutti io sono arianna e il mio babbo e' stato colpito da questa Paralisi di BELL, cerco informazioni perche' lo vedo molto abbattuto e non so cosa fare ,mi sento impotente qualcuno mi sa dare qualche consiglio.............un abbraccio a tutti...............!!!!

Paralisi di bell sottovalutata dal medico in giovane età

salve, x esperienza personale : SE VIENE NON VA + VIA! avevo solo 14 anni e a giugno improvvisamente m viene qst paresi faciale tt mezzo viso morto durata un mese circa tutto finito ed invece l anno dopo sempre periodo estivo ritorna....x la terza volta ritorna e sta volta dura un anno intero..un anno senza uscire di casa..un anno di dolori..un anno di mostruosità a nn riuscirmi neanche a guardare allo specchio xk facevo paura!...cmq il senso del mio messaggio è : l ho avuto dai 14.ai 21 anni ogni anno dai 21 in poi sn rimasta cn la faccia "difettosa" nn ho + un sorriso...nn ho + uno sguardo...nn pox + fischiare soffiare respirare bene...ho il profilo dx in un modo qll sx in un altro!!!...quindi dopo aver fatto tutte le cure ttt gli accertamenti...tantissimi ricoveri..non c'è nulla da fare....da un medico IGNORANTE mi aveva risolto il problema : DI TE LA SEI FATTA VENIRE TU XK HAI BISOGNO DI STARE AL CENTRO DELL ATTENZIONE...voi vi rendete conto un medico che ti ha visto 10 minuti faccia qst diagnosi....sono rimasta scioccata!

Ho sofferto della paralisi di belle ed ho paura che possa tornare

Salve sono una ragazza di 25 anni e Anke io ho avuto per due volte la paresi di Bell.la prima mi ha lasciato dei segni come piccole sincinesie e occhio ke si chiude quando rido...vivo nel terrore che possa ritornare...

Da pocho giorni ho la paralisi di Bell

Salve,sono alcuni giorni che ho la paresi di Bell,non è in forma eccessiva,ma sono comunque preoccupato perchè sono diabetico e non vorrei peggiorasse con il passare dei giorni. Vi chiedo se potete consigliarmi qualche prodotto a base di cortisone o altro che mi possa aiutare nella guarigione,perchè ahimè ne ho davvero bisogno visto che faccio un lavoro dove l'aspetto estetico è importante. Ho 32 anni,e sinceramente mi trovo in una pessima condizione umorale,e come se non bastasse anche io ho un medico curante che è sulla soglia dell'incapacità più profonda. Grazie

Ho avuto la paralisi di Bell lato sinistro

Ciao a tutti, io ho avuto la paralisi di bell lato sx circa tre anni fa, ho fatto di tutto come voi ora sono in cura dal neurologo e faccio le punture di boto ogni tre mesi da circa un anno, non sono piu' al 100% ho anche io il problema dell' occhio sx piu' chiuso del dx, sputo quando parlo e il mio sorriso non e' piu' lo stesso, i miglioramenti li ho sentiti dopo 1 anno. provate la punture di boto vi porteranno sicuramente delle migliorie e sopratutto non abbattetevi la forma psichica influisce sicuramente a peggiorare le cose, io sto cercando di sapere se e' possibile un operazione chirurgica. un grosso in bocca al lupo a tutti.

Paralisi di Bell facciale sinistra

ho contratto la paralisi di bell facciale sinistra due mesi fa. visita neurologica con cura a base cortisone, qualche seduta di fisioterapia .ora vedo qualche piccolo segnale di recupero,ma sono ancora molto lontano dal raggiungere risultati .continuo ad assumere le vitamine B. grazie a tutti ciao,

Mi hanno diagnosticato la paralisi di bell a 26 anni

Salve a tutti, sono una ragazza di 26 anni. A maggio del 2012 mi è stata diagnosticata una "paresi periferica del VII nervo cranico" più comunemente nota come Paralisi di Bell. Ormai è passato quasi un anno da quel terribile giorno e benchè abbia recuperato gran parte dei movimenti dell'emivolto colpito rimangono alcuni segni: a parte una leggera asimmetria del viso, si evidenziano ancora, infatti, diverse delle complicanze sopra elencate come l'occhio sempre più piccoli, la guancia sempre più pronunciata o la linea tra il naso e la bocca più profonda, problemi di linguaggio, synkinesias occhi-bocca e le comuni "lacrime di coccodrillo" che portano alla lacrimazione dell'occhio durante i pasti.
I primi mesi sono stati molto molto difficili ma con il tempo ho dovuto imparare ad accettare il problema, un problema questo che non incide solo a livello fisico ma anche e, soprattutto, a livello psicologico. è importante quindi non abbattersi, avere il sostegno delle persone che ci amano e sperare che tutto vada per il meglio. In bocca al lupo a tutti.

La paralisi di Bell cambia anche l'umore

Ciao a tutti ho letto tutte le vostre esperienze ,anche io due giorni fa ho avuto la paralisi di Bell e veramente stravolgente ti cambia l'umore ,io sono molto ottimista , ma questa volta sono spaventata tra l'occhio e la bocca che creano non pochi problemi ,penso se ci sara una riabilitazione totale In ospedale mi anno dato cortisonici e vitamina b12 per 8 giorni e non mi anno dato antivirali . La causa, leggo ripetutamente potrebbe essere un erpes !!! In effetti l'orecchio mi fa male e anche il collo o l'otorino mi ha riscontrato una infiammazione Condivido che l'effetto delle persone che ci stanno vicino sia fondamentale Speriamo che tutto i risolva auguri anche a voi

Paralisi di Bell del settimo nervo facciale

Salve a tutti, il 14 giugno tornando dal lavoro, mi sono accorto di non riuscire più a sorridere per bene e a non chiudere il mio occhio destro. Allo stesso tempo ho perso il senso del gusto dalla parte destra del labbro. Corro dal medico e mi diagnostica la paralisi del settimo nervo facciale. La mia cura attualmente è a base di aciclovir e cortisone. Ad oggi sono riuscito solo a chiudere perfettamente il mio occhio destro ma la mia guancia destra e il mio labbro inferiore destro risultano ancora abbastanza paralizzati. Il mio consiglio è non smettere mai di sorridere, anche con questo problema non bisogna mai abbattersi. Spero di riuscire a recuperare il 100% delle mie funzionalità facciali il più presto possibile. Che la forza di volontà ci guidi.

Paralisi di Bell, aspirinetta e elettrostimolazioni

Dopo un mese di cortisone, per la paralisi di Bell, il mio medico mi ha indicato l'aspirinetta per due mesi e le elettrostimolazioni del nervo

Ho sofferto della paralisi di Bell per un mese e mezzo

Passerà!!! Ho avuto la famigerata paralisi per 1 mese e mezzo, dopo il primo mese ho cominciato ad avere i primi miglioramenti ed ora e sparito tutto!!! Mi sentivo disperata i primi tempi, soprattutto per i commenti che trovavo in giro su internet che parlavano di mesi, alcuni di anni! Beh coraggio a tutti coloro che stanno iniziando, in un paio di mesi sarete a posto! Un sorriso alla due-facce a tutti quanti ed approfittate di giocare a poker ;-)

Mio marito in questo momento ha la paralisi di Bell da due settimane

Mio marito cura la paralisi di Bell da due settimane con cortisone e vitamina B1 fra due giorni prima visita dal neurologo. E' iniziato tutto con dolore all'orecchio sinistro e poi con il passare delle ore paralisi lato sinistro con i sintomi che descrivete sopra. Io ho una paura tremenda, in queste settimane non ho visto nessun miglioramento, cerco di non badarci ma non ci riesco, lui non sa che stò scrivendo e che ho letto molte informazioni su internet.

buonasera a tutti voi che potete comprendere ciò' che si prova svegliarsi un giorno paralizzati, io purtroppo non ho la possibilità' di recuperare col tempo , perché' la mia e' una paralisi che e' stata provocata da un operazione timpanoplastica un danno iatrogeno il chirurgo mi ha tagliato il nervo facciale destro.
sono stata curata con cortisone e vitamina b1 poi ho fatto sei mesi di fisioterapia lontanissimo da casa mia, per circa 1 mese e mezzo ne ho fatte sia di mattina che di pomeriggio quelle che facevo la mattina venivano fatte davanti ad uno specchio per poter lavorare meglio io mi specchiavo e cercavo di fare gli esercizi e tenere il più' possibile il viso dritto . Ora sono passati 4 anni il mio viso è sempre paralizzato sulla parte destra , forse adesso va' un po' meglio la bocca si chiude e se non parlo non si nota dicono… certo io non riesco a mandare giù' questo boccone amaro e ancora oggi sono depressa e arrabbiata per quanto mi è successo volevo fare il botox, ma la mia dottoressa di fiducia non se la sente ha paura di peggiorare la situazione , mi ha detto di rivolgermi ad un neurologo, ma io sto' sempre in cura da lui essendo da una vita depressa però non mi ha mai proposto il botox…….qualcuno che l'ha fatto sa dirmi se ci sono delle limitazioni . Grazie un abbraccio a tutti e speriamo che almeno voi ne usciate al meglio.

Ho avuto una paralisi di Bell

Ho letto i vostri commenti e sinceramente sono preoccupata, anch'io ho avuto una paralisi di Bell sul lato sinistro del mio viso. E`successo il giorno di capodanno...bel modo di festeggiare...mi sono alzata al mattino presto con una zensazione di capogiro, quando sono andata in bagno per lavarmi i denti non riuscivo a trattenere l'acqua in bocca per gli sciacqui e quando ho alzato gli occhi allo specchio sul lavandino mi è venuta una sincope, occhio sbarrato, bocca storta ed un orecchio infuocato. Al pronto soccorso l'otorino mi ha diagnostica una paresi facciale sinistra, terapia: cortisone e antibiotici per 8 gg. il cortisone mi scatenò Herpes dentro l'orecchio sinistro, dolore lancinante, mi fece interrompere immediatamente il cortisone e mi diede antivirali " Acyclin"pasticche e pomate per altri 10gg. Insomma per farla breve mi sono sottoposta ad altre 6 visite di neurologi, e alyri otorini e anche un oculista, ognuno mi ha dato una terapia diversa di farmaci antistress, di vitamine, di integratori minerali, sono passati 11 mesi e non ho ancora recuperato perfettamente la sensibilità dell'occhio sinistro. Non voglio rassegnarmi proverò altre soluzioni fin quando mi sentirò a posto. Ci vuole molta pazienza ed io ho fede...

Buongiorno a tutti, io mi sono svegliata il giorno dopo Natale con le labbra bloccate, subito ho pensato ad un allergia, portata dalle schifezza mangiate il gg prima a pranzo, vado in pronto soccorso (fino a due gg fa avevo l'orecchio fortemente infiammato e dolorante) il medico del pronto soccorso mi dice che ho una semi paralisi facciale, mi prescrive del cortisone e vitamine B, torno a casa abbattuta come non mai.. bel modo di finire l'anno!! ci voleva anche questa.. accendo il pc e mi metto alla ricerca, leggo di tutto e di più sulla paralisi di Bell, la durata di circa 3 mesi.. già mi viene male ma non voglio mollare, non posso!!
Così ho iniziato la cura con le vitamine e il cortisone, ho aggiunto qualcosa per rilassare i nervi, delle gocce a base di valeriana alla sera prima di dormire e durante il giorno, tutti i giorni mi impongo di fare esercizi davanti allo specchio, ogni giorno noto un minimo miglioramento, anche se i miei famigliari mi dicono che si nota poco, io intendo crederci e non voglio mollare, sono sicura che se teniamo duro, non molliamo e a livello psicologico non ci abbattiamo, ce la possiamo fare....
A chiunque sia capitato come me, non mollare, tieni duro!!
Per me è passata una settima oggi... sono solo all'inizio, ho ancora male al nervo sotto al collo, ma sto applicando delle pomate che scaldano (pomata al ginepro) secondo il mio medico aiuta scaldare il muscolo, la metto prima di andare a letto la sera, ci vorrà sicuramente tempo e pazienza, ma non intendo mollare...

Anche io ho la peresi di Bell, sono intervenuto con le cure prescritte solo il quarto giorno dopo i primi sintomi. Mi hanno diagnosticato una paralisi di sesto grado, ho 22 anni e sono preoccupatissimo, ogni mattino mi inietto soldesan forte (8mg di cortisone) , pillole gastroprotettive , vitamine dopo pranzo e dormo bendato la notte, tempo di guarigione previsto dal medico: 3 mesi, ma sono preoccupato di non recuperare al 100%, sei gradi di paralisi é il massimo ed in più non mi sembra di essere intervenuto in tempo.....certo sono solo al terzo giorno di cure ma ho l'umore a terra....

Oramai sono quasi 4 mesi che ho la paralisi di bell oltretutto recidiva poiché e il terzo episodio! Dopo mille cure... Antibiotici cortisone antivirali vitamina b fisioterapia tre volte la settimana ed agopuntura sto vedendo piccoli miglioramenti! Il mio consiglio è quello di essere positivi e avere accanto persone che ti sostengono perché influenza molto a livello di testa! Soprattutto non stressatevi e cercate di riposare il più possibile! In bocca al lupo a tutti!

Sono stata colpita da paralisi di Bell giovedì scorso. Sto prendendo cortisonici e bendo l'occhio il più possibile per non traumatizzarlo troppo. Il neurologo ha detto che ci vuole pazienza e ho intenzione di mettercela tutta.

Ho 53 anni, da due giorni mi e' stata diagnosticata al pronto soccorso la paralisi di Bell. All'inizio era solo un problema di lingua un po' insensibile con alterazione del gusto e senso di amaro in bocca, ma dopo 3 giorni ho sentito qualcosa di strano alla bocca , ho provato ad aprirla e chiuderla e ho notato che era storta e pendeva a sinistra allora sono corso al pronto soccorso. Esito dopo diversi esami paralisi del facciale. Cortisone a scalare.e pomata per l'occhio destro da mettere la sera con bendaggio. Dopo due giorni di cura la situazione è. Stazionaria, l'occhio destro non si chiude bene e la parte di labbro destro è paralizzata. La mia non mi sembra una paralisi grave per fortuna ma dicono che la situazione può ancora evolversi anche peggiorando i primi tempi per poi risolversi nel giro di qualche mese.gli indici di guarigione completa sono intorno all'80 % sperando di non avere recidive. Io spero per il meglio ed un esito di completa guarigione e faccio tanti auguri chi ha avuto questa orribile patologia soprattutto i più giovani che hanno ancora davanti tutta la vita. I bocca al lupo e mi raccomando non scoraggiatevi! Saluto tutti ciao Michele 24/06 2015

Lascia il tuo commento: