Parodontite rimedi

I rimedi naturali esistono anche per la parodontite e sono tutti da provare qualora le condizioni del soggetto lo consentano, la malattia delle gengive, nota anche come malattia parodontale, è una condizione in cui le gengive, più profonde del tessuto di sostegno, e, potenzialmente le ossa intorno ai denti, si infettano e infiammano. Iniziano con la formazione sui denti della placca, una sostanza appiccicosa avvolge che i denti bianchi e che si forma quando i batteri nella bocca si mescolano con la saliva e con i residui degli alimenti amidacei e di zucchero nella dieta.

Parodontite rimedi

Parodontite rimedi

Tutta colpa della placca

Se la placca non viene completamente rimossa dai denti con lo spazzolino e il filo interdentale, si accumula e si indurisce sotto il margine gengivale trasformandosi in tartaro. Una volta che il tartaro si accumula, è molto più difficile da rimuovere la placca e di solito occorre una pulizia dal dentista. Nel corso del tempo, la condizione può portare a gengive infiammate, o gengivite. Si tratta di una forma lieve della malattia di gomma. Uno dei sintomi più comuni sono le gengive di color rosso scuro che sanguinano con la spazzolatura o con l'uso del filo interdentale. La pulizia professionale è in grado di fermare la gengivite.

Un esempio di malattia parodontale

Se c'è sanguinamento con dolore, è un sintomo che l'infezione e l'infiammazione si è diffusa ai tessuti più profondi e alle ossa, chiamato parodontite. Dopo i 30 anni, la parodontite è responsabile per la perdita dei denti, più della carie.

I sintomi delle malattie gengivali

  • Gengive rosse e gonfie
  • Emorragia mentre ci si lava o si usa il filo interdentale
  • Gengive sfuggenti
  • Cronico alito cattivo
  • Denti allentati o  spazio sempre più ampio tra gengive e denti

Rimedi per le malattie gengivali

Qui sono elencati sette rimedi naturali che sono usati per trattare malattie gengivali.

  • La vitamina C. Il legame tra carenza di vitamina C e malattie gengivali è ben nota. Già nel 18 ° secolo, i marinai mangiavano tigli durante i lunghi viaggi in mare per preservare le gengive dal sanguinamento. Uno studio ha dimostrato che le persone con basso apporto di vitamina C hanno più alti tassi di malattia parodontale. Le persone che hanno consumato meno della dose giornaliera raccomandata (RDA) di 60 mg al giorno hanno 1,5% in più il rischio di sviluppare gengivite grave come le persone che consumano più di 180 mg. La vitamina C è ritenuta un buon coadiuvante nelle malattie gengivali perché è un antiossidante ed è necessario per la riparazione dei tessuti connettivi e per accelerare la rigenerazione ossea. nPer aumentare l'assunzione di vitamina C, mangiare cibi ricchi come il pompelmo, le arance, i kiwi, il mango, la papaya, la fragola, il peperoncino, i broccoli, i cavolini di Bruxelles, e il melone. La vitamina C può anche essere assunta sotto forma di integratore. Evitare compresse masticabili di vitamina C, perché l'acidità può favorire l'erosione dello smalto dei denti nel corso del tempo.
  • La vitamina D. La vitamina D ha effetti anti-infiammatori e può ridurre la suscettibilità alla malattia parodontale. Uno studio ha valutato l'associazione tra l'assunzione di vitamina D e le gengiviti. E' stato scoperto che le persone con più elevati livelli ematici di vitamina D avevano meno probabilità di esperire sanguinamento delle gengive durante il sondaggio gengivale.
  • L'esposizione al sole è una delle più importanti fonti di vitamina D, perché i raggi UV favoriscono la sintesi della vitamina D nella pelle. Si suggerisce di esporsi al sole da 10 a 15 minuti due volte a settimana, ma  più lontano dall'equatore si vive, più inquinata è la città, e più è presente copertura nuvolosa , meno è probabile che questa esposizione al sole sarà sufficiente. Cercate almeno 200 unità in un integratore multivitaminico.
  • Riduzione dello stress. Lo stress contribuisce  all'aumento dell'accumulo della placca. Uno studio clinico ha esaminato come lo stress da esame avrebbe un impatto sulla placca e sul sanguinamento gengivale. Tutti gli studenti avevano fatto una pulizia professionale dei denti 4 settimane prima degli esami e poi 4 settimane dopo gli esami. Si è scoperto che gli studenti avevano tassi significativamente più alti di placca e gengiviti dopo gli esami rispetto ad un gruppo di controllo.
  • Coenzima Q10. Ci sono alcune evidenze che collegano disturbi gengivali all'abbassamento dei livelli di coenzima Q10, un antiossidante naturale del corpo, che si trova ampiamente negli alimenti, ed è disponibile anche in forma di supplemento. Alcuni ricercatori dicono che il coenzima Q10 è necessario per effettuare riparazioni sul tessuto gengivale. Uno studio ha trovato un miglioramento dell'infezione e dell'infiammazione dopo 3 settimane di utilizzo di un dentifricio contenente coenzima Q10. Si può trovare un dentifricio contenente coenzima Q10 in negozi di alimenti naturali, e online.
  • Tea tree oil. L'olio di tea tree ha dimostrato proprietà antibiotiche. Un gel per uso topico dell'olio dell'albero del tè è stato valutato in doppio cieco controllato con placebo, studio che ha coinvolto 49 persone con grave gengivite cronica. Era stato detto loro di lavare i denti due volte al giorno e sono stati valutati dopo 4 e 8 settimane. Il gruppo che ha utilizzato olio di tea tree avuto una significativa riduzione del grado di gengiviti e sanguinamento. Tuttavia, il gel con olio dell'albero del tè non ha ridotto la quantità di placca. Utilizzare solo dentifricio commerciale contenente questo ingrediente, e non l'olio.
  • Mirtillo. Il mirtillo potrebbe aiutare le malattie gengivali impedendo ai batteri di attaccarsi ai denti. Cercare succo di mirtillo senza zuccheri aggiunti al negozio di alimenti biologici. Un valore tipico è di mezzo bicchiere al giorno.
  • Si consideri l'utilizzo di uno spazzolino da denti elettrico oscillante rotante. Uno studio ha recensito studi randomizzati controllati e ha scoperto che l'uso di spazzolini elettrici con  la testa rotante per 3 mesi riduce la gengivite rispetto alla spazzolatura manuale con un normale spazzolino. C'era anche una certa riduzione della placca, anche se non era statisticamente significativa.

Rimedi fatti in casa

Di seguito sono riportati alcuni dei rimedi domestici primario per gengivite:

  • Si può fare uso di oli essenziali.
  • Bisogna fare i gargarismi due volte al giorno con soluzione salina fatta in casa con l'aggiunta di un pizzico di sale in poca acqua tiepida. Sarà in grado di ridurre il gonfiore in bocca.
  • Strofinare le gengive con olio di chiodi di garofano o tenere un chiodo di garofano in bocca.
  • Si può anche fare uso di anti-batterica colluttorio per ridurre il gonfiore delle gengive.
  • Utilizzare un lavaggio orale fatto di olio di salvia, mentolo, menta piperita, camomilla tintura. - - - - Fare uso di un dentifricio a base di olio di menta piperita e olio di salvia.
  • Bisogna assumere molta frutta fresca e verdure.
  • Evitare cibi duri.
  • Non mangiare cibi piccanti e grassi.
  • Adottare una dieta che contiene molte fibre e vitamina C.
  • Non assumere succhi di frutta, zucchero, bevande analcoliche e sciroppi. Mangiare meno  cioccolatini e pasticcini.
  • Si può preparare decotto triphala (quercia bianca) e fare gargarismi con esso.
  • Prendete circa 2 parti di polvere di quercia bianca,  una parte di polvere di mirra, ¾ quarti di polvere di foglie di menta piperita, 1/8 di parte di polvere di chiodi di garofano. Macinare insieme e tenerli in un barattolo a tenuta d'aria. Prendete un cucchiaio di questa polvere ogni mattina e ogni sera. Mantenere il contenuto in bocca e strofinare sulla zona interessata.
  • Si possono fare gargarismi con il 3% soluzione di perossido di idrogeno, che deve essere mescolato con acqua per mantenere la bocca  pulita.
  • Immergere il dito nel bicarbonato di sodio e acqua e strofinare sulla zona interessata e poi spazzolare con un dentifricio a base di erbe. Il bicarbonato di sodio neutralizza l'acidità.
  • L'Aloe Vera è anche molto buona.
  • Assumere molto calcio, sia negli alimenti che come integratore.
  • Il fumo peggiora la condizione.
  • Alcuni oli essenziali hanno potenti proprietà curative. Menta e oli di agrumi, come limone e arancio, sono particolarmente utili per le loro proprietà antibatteriche e antisettiche. Potete fare una  soluzione detergente per i denti e le gengive o cercare tutti i prodotti naturali dentali già prodotti. Un altro beneficio derivante dai prodotti naturali è evitare gli ingredienti potenzialmente dannosi nei dentifrici in commercio. Strofinare le gengive con l'olio di chiodi di garofano o tenere uno chiodo in bocca sulla zona colpita. L'olio di chiodi di garofano è antisettico e riduce il dolore. È inoltre possibile utilizzare colluttorio o dentifricio contenenti salvia, olio di menta piperita e mentolo.
  • Potete creare il vostro proprio collutorio con l'aggiunta di un pizzico di sale e polvere di curcuma in un bicchiere di acqua tiepida. Utilizzare questa soluzione per fare gargarismi, almeno due volte al giorno. Il sale aiuterà a uccidere i batteri nella bocca. La curcuma è  antibatterica e anti-infiammatoria, proprietà che aiutano le gengive a sgonfiarsi. Uno svantaggio dall'utilizzo di curcuma è che lascia macchie gialle sui denti.
  • Il bicarbonato di sodio neutralizza l'acido rilasciato da batteri nella bocca. Prendete il bicarbonato di sodio, mescolatelo con acqua e applicatelo lungo la linea delle gengive con il dito. Fortifica lo smalto dei denti e neutralizza l'acido, rendendo le gengive meno suscettibili alla distruzione da parte dei batteri.

Conclusione sui rimedi naturali per le problematiche gengivali

Non viviamo in un mondo perfetto, e prendersi cura della nostra bocca può essere difficile. Non è necessario spazzolare il cavo orale un milione di volte al giorno per evitare di avere la gengivite. Tuttavia, è necessario assicurarsi di usare lo spazzolino  almeno due volte al giorno e utilizzare colluttorio.

I rimedi naturali possono essere utili anche in caso si parodontite.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo parodontite rimedi

Consigli per la paradontite

Grazie di tutti questi bei consigli. io ho la paradontite e non so davvero cosa fare...sto facendo pulizie 3 volte al giorno non so se può bastare , ma per ora è cosi.. ma terrò molto presente i vostri consigli.

Parodontite: rimedi e consigli

Grazie per consigli, molto utili. Sto sofrendo da poco ma gia vado ogni 3 mesi da dentista, la mia rovina. Ancora grazie

Consigli e rimedi per la parodontite

sono consigli utilissimi da mettere subito in pratica. io sono una patita delle cure naturali...

Lascia il tuo commento: