Parodontopatia cure

Le cure per la parodontopatia molto probabilmente rappresentano l’ancora di salvezza per molte persone colpite da una forma di malattia gengivale davvero terribile.

Quali sono le cure previste per la parodontopatia? La cura della parodontopatia è importante, la parodontopatia è una malattia realmente rischiosa sotto il punto di vista della salute, ma le cure disponibile si rivelano come un’ottima soluzione per evitare che il problema possa progredire danneggiando i tessuti della vostra bocca; le cure consigliate per la parodontopatia di avvalgono di diverse tecniche e prodotti utili al sostenimento del proprio organismo per renderlo più protetto nei confronti di virus e microbi, così come per rimuovere l’infezione e riuscire a guarire la parodontopatia in modo definitivo.

Parodontopatia cure

Parodontopatia cure


Come si cura la parodontopatia

Se non sapete ancora quali cure siano previste per trattare la parodontopatia allora sarà bene dare prima un rapido sguardo a come avviene tale problema, direttamente all’origine della parodontopatia e dei suoi diversi sintomi che coinvolgono la cavità orale portandovi un senso di impotenza di fronte a tanta sgradevolezza. Tecnicamente la parodontopatia viene vista come una forma decisamente avanzata della comune gengivite, un disturbo che coinvolge qualsiasi persona almeno una volta nella vita, i cui sintomi molte volte appaiono in maniera leggerissima, senza coinvolgere particolarmente il soggetto colpito: questo è uno dei principali motivo per cui un gran numero di persone vengono colpite dalla forma diffusa della parodontopatia senza conoscere ancora le varie cure previste, in quanto i precedenti sintomi del suo sviluppo erano talmente lievi da non essere quasi percettibili. Prima di capire come sconfiggerla, sarà dunque importante conoscere i sintomi che accompagnano parodontopatia, così come lo sarà per le sue cause dirette.


La malattia paradontale: da cosa deriva?

La parodontopatia viene definita tale quando l’infiammazione dei tessuti orali, conosciuta come gengivite, raggiunge uno stadio avanzato rivelandosi una buona fonte di dolore e gravi disturbi, visto soprattutto il consistente accumulo di batteri presente sulla bocca che riesce ad introdursi facilmente nelle sacche gengivali: questi spazi, simili a dei solchi, si trovano tra dente e gengiva rappresentando l’habitat ideale per la proliferazione dei microbi formatisi con il cibo e la saliva, riuscendo così a moltiplicarsi e cominciare ad affliggere le gengive; l’organismo non riesce a difendersi in maniera adeguata e, venendo meno il sistema immunitario, sorgerà inevitabilmente l’infezione del tessuto. La parodontopatia è dovuta nella maggior parte dei casi alla scarsa igene orale, come ad esempio la mancanza di pulizia dei denti con lo spazzolino o del filo interdentale, a sbalzi ormonali tipici dell’organismo femminili durante la menopausa o la gravidanza, o a causa di carenze nutrizionali specifiche, come vedremo tra poco.

I sintomi della parodontopatia: come riconoscerla?

Un particolare davvero interessante della malattia parodontale è che molto spesso i suoi sintomi si possono dimostrare in maniera quasi impercettibile, nascondendo quindi dietro un problema di irrilevante importanza un vero e proprio rischio per la vostra salute. Se volete conoscere le cure per la parodontopatia non potete affatto tralasciare i suoi sintomi ed il modo in  cui l’organismo cerca di avvisarvi della sua presenza, in quanto potrebbe risultarvi fondamentale per evitare la sua progressione verso uno stadio più avanzato, accompagnato da ulteriori sintomi talvolta insopportabili. Uno dei vostri obiettivi, d’ora in avanti, sarà quello di comprendere al meglio diversi sintomi della parodontopatia, così da predisporre della capacità di rivelare subito l’identità del problema e ricercare una cura ideale per risolverlo.


Tra i sintomi più comuni della parodontopatia troviamo:

  • Gengive gonfie e sanguinanti
  • Dolore e bruciore alla bocca
  • Denti allentati, che allo stadio finale possono essere espulsi dalla cavità orale
  • Alitosi e cattivo gusto in bocca
  • Formazione di pus tra dente e gengiva, provocato dall’infezione che subentra nella parodontopatia.


Le varie cure per la parodontopatia: il trattamento svolto dal parodontologo

Solitamente questa forma avanzata della gengivite viene riscontrata maggiormente negli adulti che nei bambini durante l’età dello sviluppo, ma in entrambi i casi esistono delle cure efficaci per eliminare la parodontopatia ed i suoi sintomi in modo che non vi tormentino più durante la vostra vita di tutti i giorni.

La visita dal parodontologo - nel momento in cui vi accorgente che alcuni sintomi della parodontopatia hanno cominciato ad interessare la vostra bocca sarà bene consultare un dentista che, nella maggior parte dei casi, indirizza il paziente verso un parodontologo, specialista nel campo di queste malattie. Il medico vi sottoporrà ad un’attenta visita per capire lo stadio del problema e definire quali cure siano possibili per il vostro caso; il più delle volte si comincia con una pulizia profonda dei denti in maniera da rimuovere placca e tartaro, anche dalle zone più inaccessibili come le tasche gengivali.

Per eliminare l’infezione e rimuovere i batteri sedimentati alla base del problema lo specialista solitamente preferisce scegliere una serie di cure non chirurgiche per rimuovere la parodontopatia, una serie di terapie non invasive che adesso ci appresteremo ad illustrarvi nel dettaglio:

  • La disincrostazione dei denti - il  primo passo da fare per combattere la parodontopatia è quello di rimuovere il tartaro e la placca dai denti, vere e proprie colonie di microbi e batteri responsabili dell’infezione alle gengive; solitamente degli appositi strumenti vengono utilizzati per raschiare lo smalto dentale, ma la ricerca moderna ha fornito un’altra tecnica ancor più efficace, basata sull’impiego di apparecchiature ad ultra suoni per disintegrare i depositi di placca sui denti in modo totalmente non invasivo.
  • Pulizia e ricollegamento - grazie a degli speciali liquidi le tasche gengivali vengono ripulite dagli ammassi di microbi e virus, favorendo anche la rigenerazione dei tessuti che, a causa della parodontopatia, subiscono pesanti lacerazioni portando con il tempo l’ombra del rischio di perdere il dente interessato.
  • Farmaci contro la parodontopatia - molto probabilmente il vostro medico vi consiglierà un trattamento a base di farmaci, cura mirata per colpire i batteri e sopprimere la loro capacità di moltiplicarsi a ritmo elevato. Solitamente i farmaci previsti nelle cure per la parodontopatia sono antisettici o antibiotici, in grado perciò di ridurre i sintomi dell’infezione ed inibire la sua permanenza sulle gengive.
  • Trattamento chirurgico - se per caso le varie soluzioni non chirurgiche non riescono a darvi i risultati sperati o nel caso in cui i batteri hanno già cominciato ad interessare le aree più profonde dei tessuti gengivali, la chirurgia si rivela dunque come una scelta quasi obbligatoria, consigliata da qualsiasi specialista nelle forme più avanzate delle cure per la parodontopatia. In questo caso l’anestesia totale è indispensabile visto il forte dolore che l’intervento può provocare, ma sappiate che grazie alla chirurgia anche le zone più profonde riusciranno a venir liberate dall’infezione, ripristinandone la naturale salute.
  • Innesto osseo/di tessuto - in molti casi le persone si rendono conto del loro problema quando la malattia ha già colpito gravemente l’osso alveolo, base del dente. Per questo motivo sarà necessario svolgere un innesto osseo  per ristabilire tale ancora alla mandibola, trapiantando anche il tessuto circostante con uno bio-compatibile con lo scopo di promuovere la rigenerazione di tutta la zona onde prevenire una nuova crescita della tanto temuta malattia. In questa maniera si riuscirà ad indurre l’osso a crescere in concomitanza con il tessuto connettivo, rafforzando tutta l’aera e rendendola immune dal nuovo attacco dei microbi.


Oltre alle cure specifiche per la parodontopatia: alcuni accorgimenti casalinghi

Ci sono diversi consigli che vi verranno forniti anche dallo specialista per evitare che il problema si ripresenti sulla vostra bocca, e sarà bene seguirli in maniera da cancellare per sempre il ricordo della parodontopatia e dei suoi malsani sintomi che affliggono la cavità orale: l’igene è il primo punto da seguire senza alcun scrupolo, rispettando una corretta pulizia dei denti almeno 3 volte al giorno senza tralasciare il filo interdentale; un’altra buona azione è sicuramente quella di svolgere dei risciacqui con del comune colluttorio in maniera tale da inibire l’accumulo dei batteri. Seguire una dieta ricca di vitamine e minerali come il calcio, il potassio, la vitamina C e la B per rafforzare i tessuti delle gengive e renderli maggiormente protetti di fronte alla parodontopatia.


Panoramica finale sulle cure per la parodontopatia

Parodontopatia è sinonimo di dolore e sofferenza, le cure efficaci per liberarsene sono varie ed articolate, ma in ogni caso il nostro consiglio è quello di affidarvi fin da subito alle mani di uno specialista in modo da cercare la strategia ideale per sconfiggerla in maniera sicura e definitiva.

Informazioni utili su come curare la parodontopatia e tutti i problemi che si porta dietro.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo parodontopatia cure

Parodontopatia

grazie per informazione

Grazie per i chiarimenti sulle cure per la parodontopatia

inattesa di una visita specialistica. grazie di molti chiarimenti

Cure per la parodontopatia

Articolo molto esauriente, ottimo, semplice e comprensivo

Cure per la parodontopatia descritte chiaramente

Complimenti per la chiarezza nell'esposizione, per una facile comprensione, della malattia

Grazie per le informazioni sulle cure per la parodontopatia

Ottime notizie, vi siamo grati.

Il dentista mi aveva consigliato per la parodontopatia solo la pulizia dei denti ma peggioro...

grazie ora mi è tutto più chiaro, il mio dentista mi ha solo consigliato pulizie, ma vedo un peggioramento, mi rivolgerò subito ad uno specialista !!!!!

Parodontopatia cure

complimenti per la chiarezza!

Chiara esposizione sulla Parodontopatia

Esposizione molto chiara del problema, corro dallo specialista
grazie

Consigli e cure sulla parodontopatia

Grazie per i vostri consigli, ne farò tesoro!sono delusa per quanto riguarda il mio dentista,infatti ha solo provveduto a farmi l'apparecchietto per un incisivo che è già andato via,superficialità assoluta!!!!

Parodontopatia

L'articolo sulla parodontopatia e' chiaro ed esauriente

Lascia il tuo commento: