Pasta e zona

Nella dieta a zona nutrienti tipicamente italiani come la pasta, il riso, la pizza ed altri farinacei purtroppo non hanno un ruolo importante, anzi tendono ad essere sconsigliati o magari consumati con moderazione favorendo altre fonti di carboidrati.

Pasta e zona

Pasta e Zona

La pasta e la zona

Tutta via un italiano senza pasta sarebbe come un beduino del deserto senza il suo cammello quindi se una volta alla settimana si pranza con pasta o pizza può essere tollerato a condizione che lo sfizio non diventi una abitudine...

Se siete amanti della pasta e volete cominciare la dieta a zona sappiate che dovrete rinunciare alle abbuffate che tanto amate, regolando il consumo di pasta per includere anche gli altri alimenti in maniera che la dieta a zona risulti efficace e vi permetta di perdere peso.

La dieta a zona ed i suoi punti chiave

Il fattore chiave della dieta a zona è infatti l’equilibrio ormonale del corpo tramite un pasto ben equilibrato e sapientemente preparato, che deve comprendere una quantità bilanciata di carboidrati, grassi e proteine, in maniera da dare energia al corpo e, allo stesso tempo, permettergli di perdere peso.

Il bello della dieta a zona è che non vi costringerà a rinunciare praticamente a a di ciò che amate mangiare, tra cui la pasta, aiutandovi contemporaneamente a prevenire diversi disturbi fisici come diabete, malattie cardiovascolari e numerose altre condizioni di salute legate molto spesso ad una cattiva alimentazione.

Uno dei punti principali della dieta a zona è quello di regolare l’apporto di calorie, in maniera da ricevere comunque tutta l’energia necessaria senza però aumentare il grasso corporeo.

Un pasto con un massimo di 500 kcal e uno spuntino da 100 potrebbe essere la soluzione ideale per la vostra dieta a zona.

I benefici della zona

La perdita del peso non è l’unico obiettivo della dieta a zona, in quanto ci sono numerosi vantaggi ad essa connessi come, ad esempio, l’incremento della salute, dell’energia e della chiarezza mentale.

La dieta a zona si è dimostrata davvero efficace anche come cura per il diabete, in quanto offre un buon contenuto di proteine che aiutano a migliorare l’attività del corpo e ridurre le calorie che aumentano il colesterolo del sangue.

Alimenti in Zona

La dieta a zona incoraggia il consumo di alimenti come verdure fresche e frutta di stagione, ma anche frutta secca come noci, mandorle, pistacchi ed alimenti ricchi di proteine come carne e uova ed acidi grassi essenziali che migliorano la salute dell’organismo.

La pasta nella dieta a zona viene considerata al contrario di molte altre diete come un alimento importante e non deve essere eliminato completamente, anche se ovviamente deve essere ridutto il consumo per non rovinare eventuali benefici e risultati ottenuti.

Pasta e zona

Dieta a zona Sears

Lascia il tuo commento: