Peeling con acido ialuronico

Il peeling con l’acido ialuronico è un trattamento della pelle in grado di ridurre le rughe ed in segni della pelle, riempimento labbra etc.

Perchè un peeling con l'acido ialuronico? Come funziona? L’acido ialuronico è un composto già presente nel corpo umano e che quindi non crea alcun problema di allergia o complicazione legata al sistema immunitario. Non implica effetti collaterali nel lungo termine. L’effetto conseguente alle iniezioni di acido ialuronico sebbene non durino permanentemente, hanno comunque una persistenza piuttosto lunga nel tempo che si estende sino a 6 mesi circa.

Peeling con acido ialuronico

Peeling con acido ialuronico

Peeling con acido ialuronico utile per eliminare le rughe

Il motivo per cui le rughe, ovvero quei segni che solcano il nostro viso possono essere causate da diversi motivi tra cui il più naturale è legato al trascorrere del tempo, ai danni causati dai raggi ultravioletti del sole, ma anche dal fumo, dalla disidratazione e da un’idratazione non corretta. In poche parole le rughe sono causate da una perdita di duttilità accanto ad un assottigliamento della pelle ed una cattiva idratazione che porta verso cedimenti e maggesi. Il rilassamento così definito tende ad accumularsi in alcuni punti ed in questo modo si vengono ad evidenziare le rughe. La loro grandezza può essere più o meno grande, possono presentarsi con una consistenza più o meno pronunciata, essere più o meno sottili o essere più simili alle cosiddette zampe di gallina che si formano agli angoli degli occhi.

Le iniezioni di ialuronico sono molto efficaci di fronte questo problema della pelle ed aiutano per di più a ridurre la presenza di acne. Il trattamento è ormai effettuato dalla maggior parte dei dermatologi data la sua garantita efficace azione.

I danni causati dagli agenti esterni appena esposti si traducono in un assottigliamento delle pelle ed una perdita di flessibilità o idratazione. Trattamenti per il diradamento e per la pelle meno elastica possono anche essere eseguiti utilizzando creme ricche ed emulsioni che una volta che vengono applicate, rendono la pelle più piena e liscia: in questo modo la pelle appare come ringiovanita e le rughe sembrano essere scomparse, ma in realtà questo è solo un effetto temporaneo. Non appena la crema viene assorbita dalla pelle svanisce il suo effetto o se viene lavata via, allo stesso modo la pelle tornerà ad assumere lo stato di rilassamento e quindi le rughe saranno nuovamente evidenti. Indipendentemente da quello che spesso si sente dire o da ciò che promettono questi stessi prodotti topici, l’applicazione esterna, a meno che si tratti di bucce specifiche per la pelle, avrà solo un risultato minimale e temporaneo che arriva a durare al più 6 ora. Se si desidera ottenere un risultato di durata più lunga è necessario optare per un metodo riempitivo che introduca mediante iniezione le sostanze benefiche nella zona sottocutanea interessata.

L’acido ialuronico, a tal proposito, è un agente speciale in quanto è in grado di idratare attirando un grande peso d’acqua verso la pelle e ciò non solo è un bene poiché riempie le zone in cui si notano le rughe, ma la stessa pelle danneggiata viene come ricostruita in modo naturale senza che vi sia più una presenza di grumi. Molto spesso l’acido ialuronico rappresenta la scelta migliore in fatto di filler dermici dal momento che oltre questi suoi favorevoli effetti comporta un numero di problemi nettamente inferiore rispetto alle altre tipologie di trattamento quale ad esempio il botulino; a differenza di quest’ultimo ha una durata superiore nel tempo e per di più non provoca la possibile paralisi dei muscoli facciali.

Le iniezioni di acido ialuronico sono spesso eseguite non solo con l’intento di nascondere i segni del tempo, ma anche per riempire le labbra ed ottenere così un effetto più attraente.

Peeling chimico con l'acido ailuronico

Per coloro ii quali sono diffidenti di fronte a questo genere di procedura, una possibile alternativa è rappresentata dal peeling chimico. Un peeling dermatologico di questo tipo migliora l’aspetto del viso e consiste in altre parole nell’applicazione una soluzione chimica per esfoliare ed allentare le vecchie cellule della pelle ormai danneggiate e procedere alla sostituzione di queste ultime con delle cellule nuove che rendono la pelle liscia, morbida e rigenerata, segnata per di più dalla presenza minore di rughe, acne e linee sottili indesiderate. Il peeling chimico può essere eseguito a livello superficiale o ad un livello medio o profondo a seconda del tipo di pelle e del problema riscontrato. Lo stesso dermatologo indicherà il grado di trattamento più adatto. I vantaggi legati all’azione di un peeling chimico riguardano oltre quelli appena citati, anche una riduzione delle macchie, dei pori dilatati e dei segni di cicatrici croniche. In questi casi sono raccomandati peeling chimici con acido salicilico e acido piruvico.

Inseguito all’applicazione di un peeling chimico i suoi benefici si possono analizzare nel miglioramento del tono della pelle e del suo aspetto. Le bucce chimiche possono essere utilizzate per tutti i tipi di rughe ovvero sia su quelle causate dalla vecchiaia che su quelle dovute a stress o stanchezza;  in entrambi i casi si ottengono dei buoni risultati. La concentrazione acida è sufficiente che si aggiri intorno al 3-5% massimo. L’applicazione di un peeling chimico può essere benefica anche in caso di pelle particolarmente untuosa (eccesso di sebo) o di pelle opaca.

Nel caso in cui debbano essere trattate delle rughe più profonde, i peeling chimici vengono integrati con dei filler dermici quali ad esempio le iniezioni di ialuronico in modo da migliorare il tono, il volume e l’idratazione della pelle.

Talvolta le cicatrici dovute all’acne possono essere eliminate con il semplice utilizzo di una crema specifica e questa rappresenta tra l’altro una delle scelte migliori in caso di pelle sensibile, ma altre volte ciò non risulta sufficiente: in queste circostanze se si desidera eliminare le cicatrici o allo stesso modo trattare l’acne più persistente, si può ricorrere all’aiuto offerto da un peeling chimico acido del tipo tricloroacetico, spesso combinato a filler dermici con microdermoabrasione. A causa dei rischi associati a queste procedure è consigliabile consultare prima un dermatologo che faccia i controlli appropriati sul tipo di pelle e quindi che valuti la sicurezza dell’esecuzione di una buccia chimica. Eseguiti i dovuti controlli, prima del trattamento si raccomanda di applicare delle creme che vi aiuteranno a preparare la pelle prima del peeling e nel frattempo che favoriscano un aumento dei risultati che seguono alla procedura. Non appena questa sessione di preparazione è stata ultimata, è possibile procedere all’esecuzione del peeling chimico. Durante questa fase il paziente potrebbe avvertire un senso di calore o bruciore causata dalle stesse machere applicate per rinfrescare e rivitalizzare la pelle.

A partire già da pochi giorni dopo l’operazione è possibile osservare i benefici: le macchie della pelle scompaiono, i pori dilatati tornano al loro stato normale, le rughe vengono eliminate del tutto insieme alle cicatrici croniche.

In tutti i casi, qualsiasi sia il trattamento verso il quale di orienta la propria scelta, si trae un effetto finale che porta ad ottenere una pelle giovane, morbida, liscia e fresca dal tono senza alcun dubbio migliore rispetto quello precedente la procedura.

Informazioni utili relative al peeling con l'acido ialuronico.

Bellezza corpo: uomo donna

Lascia il tuo commento: