Perdere 2 kg in una settimana

Perdere 2 kg in una settimana è molto facile con la dieta giusta, ma prima di iniziare una dieta è importante fare un'analisi introspettiva e valutare in quanto tempo il peso è stato accumulato: per cui la soluzione ideale sarebbe quella di perdere il peso lentamente per evitare di rimetterlo in maniera altrettanto veloce.

Perdere 2 kg in una settimana

Perdere 2 kg in una settimana

Perdere 2kg in una settimana in dieci passi

Vi forniamo adesso 10 piccoli passi per riuscire a perdere peso offrendo sei suggerimenti su cosa da fare e su cosa da evitare per poter raggiungere l'obiettivo di perdere circa 2 kg in una settimana.

Primo passo: dimenticarsi delle diete veloci

Sono un tipo di dieta che può portare ad una diminuzione repentina del peso, ma non insegna una cosa fondamentale: come si mangia.

Mangiano poco o niente non si assiste ad un dimagrimento bensì si assiste ad una debilitazione del fisico che non si vede apportare il giusto apporto vitaminico e proteico.

Rivolgersi ad un esperto nutrizionista o dietologo è il primo passo da fare.

Secondo passo: bere tanta acqua

Partiamo dal presupposto che siamo formati prevalentemente da acqua e pertanto quest'ultima è un componente fondamentale nella nostra dieta, tant'è che si dovrebbero bere circa 2 litri di acqua al giorno.

Ma non solo c'è anche da tenere presente un altro fattore e cioè che una disidratazione anche se lieve potrebbe essere causa di un rallentamento metabolico.

Pertanto i vantaggi legati all'assunzione di acqua sono diversi come ad esempio:

  • eliminare i residui attraverso l'urina;
  • fa diminuire il senso di fame;
  • rende la pelle più idratata e più elastica.

Terzo passo

Eliminare il più possibile l'assunzione di zuccheri complessi, pertanto i dolci come torte farcite, gelati e dolci particolarmente elaborati sono banditi, tranne nei giorni in cui la dieta è libera e che di solito coincide o col sabato o con la domenica.

Sostituire lo zucchero con fruttosio o altri dolcificanti aiuta a mantenere un livello normale di glucosio nel sangue per evitare l'insorgenza di importanti patologie come il diabete.

Quarto passo

Oltre allo zucchero deve essere bilanciata l'introduzione di carboidrati che nella fase della digestione poi vengono trasformati in zuccheri.

Bisogna pertanto scegliere alimenti con un basso indice glicemico che fa si che il l'apporto di glucosio nel sangue sia ridotto e più lento e così facendo chi segue la dieta avverte il senso della fame.

Quinto passo

Mangiare solo frutta e verdura per perdere peso è un'idea malsana perché verrebbero a mancare all'organismo sia le proteine che il giusto apporto di carboidrati.

Ma al tempo stesso possono essere utilizzati come ottimi spuntini spezza fame ed essendo ricchi di fibre aiutano anche a regolarizzare l'intestino.

Sesto passo

Una cosa assolutamente da non fare è saltare i pasti, anche perché questo porta ad accusare problemi come vertigini, debolezza e poi ovviamente quando la morsa della fame diventa importante si ingerisce qualunque cosa commestibile pur di far diminuire la fame.

L'altro motivo per il quale non si devono saltare i pasti è che il nostro organismo, ed il metabolismo in particolare, si adatta alla nuova situazione per cui il metabolismo si rallenta per conservare l'energia che non viene più introdotta col cibo con la conseguenza che invece di perdere peso, quest'ultimo aumenta.

Settimo passo

Un ottimo consiglio da seguire è quello di evitare di fare dei pasti pesanti soprattutto la sera.

I ritmi frenetici portano spesso a saltare i pasti con la conseguenza che si arriva la sera all'ora di cena con una fame da lupi.
Pertanto se la sera si ha un appuntamento che prevede una cena ad un orario non abituale, sarebbe quanto mai opportuno abbondare un po' di più a pranzo e limitarsi di molto la sera in occasione della cena.

Ottavo passo

La decisione di mettersi a dieta è un passo importante che richiede tanta volontà e costanza e per questo motivo vengono forniti dei suggerimenti che puntano alla realizzazione di determinati obiettivi come ad esempio:

  • bere almeno 2 litri di acqua al giorno;
  • annotare su un diario gli alimenti introdotti e le sensazioni che si provano;
  • evitare assunzione di zuccheri complessi;
  • evitare di mangiare alimenti con altro contenuto glicemico;
  • fare un'intensa attività fisica quotidiana.

Nono passo

È quello di iniziare a fare attività fisica soprattutto se è passato tanto tempo da quando lo si praticava.

Potrebbe essere difficile prendere una decisione sulla tipologia, ma nell'indecisione meglio camminare per almeno un'ora ad una passo sostenuto.

Decimo passo

In molti casi il mangiare in maniera eccessiva può essere imputabile a eccessiva emotività ed incapacità nel gestire lo stress.

La soluzione sarebbe quella magari di rivolgersi ad un esperto, che può essere anche il proprio medico di famigllia, che può fornire utili consigli su come gestire i raptus di fame.

Conclusione

È un percorso intenso ma che può dare ottimi risultati soprattutto se seguito con costanza. L'importante è non demoralizzarsi se si perde poco peso, i miracoli non si possono fare.

Il tuo successo dipende solo da te.

Come perdere 2 kg in una settimana stando benissimo

Perdere peso dimagrire velocemente

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo perdere 2 kg in una settimana

grazie per i tuoi preziosi consigli sono davvero preziosi grazie!

Con la dieta per perdere chili ho perso 30 kg

io avevo addosso 69 kg in più e con questa dieta ne ho persi 30 kg!

Ho perso 6 kg con la dieta...grazie

sono alto m.1.74 , 22 anni, faccio un lavoro faticoso. mangio molta carne e ho eliminato la pasta. ho perduto kg. 6 in un mese circa. ora sono kg. 72 circa. grazie

Seguendo i vostri consigli ho perso 4 kg e la pancetta

Grazie tante seguendo questi consigli i 4 chili di troppo sono scomparsi e soprattutto è scomparsa anche la piccola pancia che avevo!!

Lascia il tuo commento: