Perdere peso: Dimagrire in una settimana

Chi non desidera perdere peso oppure dimagrire in una settimana qualche chilo superfluo nelle zone critiche? Ma come fare? Nell’era della moda dove il valore dell’aspetto estetico viaggia all’ennesima potenza in termini di biglietto da visita personale, tutti sembrano in gara per apparire al meglio delle proprie possibilità.

Perdere peso: Dimagrire in una settimana

Dimagrire in una settimana

Tutti vogliono apparire magri ed in forma, attivi, ma allo stesso tempo intelligenti ed arguti!

E' finita l'era unilaterale dell'aspetto estetico fine a se stesso!

Ora si vuole tutto!

Si vuole entrare nel substrato sociale con le carte vincenti e tutte insieme: bellezza, presenza, sicurezza, intelligenza savoir faire etc, tutte caratteristiche della personalità e dell'estetica che nell'insieme determinano un elevato impatto sociale da parte di chi le possiede!

Tutte queste caratteristiche imprimono sicurezza e positività nell'individuo ed inevitabilmente sono portatrici di conseguenze altrettanto produttive dal punto di vista della tipologia di relazioni sociali e quindi anche nei confronti dei risvolti socio-economici!

Probabilmente state leggendo quest'articolo poiché il titolo vi ha captato l'attenzione ed anche perché fin'ora non siete mai riusciti ad arrivare a quelle condizioni che vi consentono di avere quell'impatto sociale positivo di cui siete stati sempre alla ricerca!

Se avete tentato di tutto per perdere 5 chili di massa grassa ed in tempi relativamente brevi e fin'ora non ci siete mai riusciti o perché la vostra fonte motivazionale non era abbastanza sufficiente da spingervi verso un cambiamento radicale nello stile di vita (dieta ed allenamento) necessario e funzionale a tal fine o perché tutti i programmi da voi perseguiti con costanza e tenacia fin'ora erano mal strutturati e senza presupposti di validità scientifica a supporto della loro efficacia, e ad oggi non vi siete ancora arresi, ecco che quello che state per leggere non sarà oggetto di ulteriori delusioni verso le vostre mire ottimistiche di dimagrire!!!

Cosa significa perdere peso? Bene, nei vostri tentativi di perdere peso è bene tener in mente che è fondamentale perdere la giusta tipologia di peso! Ad esempio, potete essere anche dei soggetti magri, ma allo stesso tempo pesare di più (a parità d'altezza e struttura ossea) rispetto ad altri individui con la vostra stessa percentuale di massa grassa.

Come è possibile? La risposta risiede nel fatto che possedete più massa muscolare rispetto agli altri soggetti oggetto di tale esempio di paragone! In riferimento a tale esempio, tale condizione ponderale sarebbe una di quelle ben accette e desiderabili poiché non derivanti da accumuli di adipe ma da deposizione di tessuto muscolare!

Perciò, la perdita di peso risulta produttiva e quindi desiderabile quando associata e, quindi, derivante da una perdita di grasso corporeo e non di massa muscolare!
Pertanto, la miglior via per volgere ad una perdita di peso intelligente sarebbe quella di perdere grasso e contemporaneamente preservare quantitativamente inalterata la massa muscolare.

Ciò è possibile mediante l'ottimale combinazione di un appropriato regime d'allenamento con un programma nutrizionale improntato su alimenti di qualità e di rapporti tra nutrienti funzionali ad indire le migliori secrezioni ormonali per l'estrinsecazione di tale tipologia di fine adattamento morfologico (meno massa grassa e più massa muscolare o stabilità della stessa).

Bene, allora con quali basi concrete è possibile volgere verso un dimagrimento effettivo che possa far perdere chili di massa grassa in tempi relativamente brevi, tipo una settimana?

Ecco alcuni consigli che saranno di grande e valido aiuto in tal senso!

DIETA

Per decrementare in modo sensibile i livelli della vostra massa grassa dovete, necessariamente, cambiare il vostro stile di vita ed in particolare: le vostre abitudini alimentari!

Non pensiate che ciò sia sinonimo di "digiuno”!

La maggior parte delle persone che sente parlare di dieta e/o mettersi a regime dietetico, associa tale concetto a quello di “carestia”, fame, digiuno!

Signori, con il digiuno non andrete da nessuna parte! Anzi è l'anticamera di CERTI peggioramenti nella composizione corporea.

Il corpo impiega 2-3 giorni circa per adattarsi al decrementato o assente livello di introito di cibo ed a tal punto mette in moto una serie di meccanismi di difesa per garantire la sopravvivenza dell'individuo! Cosa vuol dire? Che in assenza o in presenza di scarso introito energetico il corpo abbassa il proprio metabolismo di base.

Questo aspetto presenta due ripercussioni negative importanti, quindi anche contrarie, rispetto all'obiettivo finale per il quale tale comportamento alimentare è intrapreso:

1) L'abbassamento del metabolismo di base porta l'organismo a risparmiare le scorte di grassi (necessarie per la sopravvivenza nei periodi di carestia) ed a perdere la massa muscolare in quanto oggetto di auto-cannibalismo da parte del corpo stesso e poi trattasi di un compartimento organico troppo oneroso da sostenere in condizioni di scarso introito energetico (la massa muscolare necessità di energie per poter essere mantenuta).

2) Le sensazioni di fame che scaturiscono da uno scarso introito energetico portano inevitabilmente, prima o dopo, ad un'assunzione più abbondante di cibo in seno a pasti successivi. Il corpo in condizioni di “fame” e conscio di uno stato di carestia precedente nonché di una futura, tenderà a stoccare le energie derivanti dal pasto stesso sotto forma di grasso poiché necessario, come detto, nel fornire energia ad apparati ed organi del corpo in condizioni di “fame”.

Quindi per “correzione delle abitudini alimentari” si intende mettere mano alla dieta e non azzerarla!

Per quanto vi possa sembrare strano, per poter evitare un abbassamento del metabolismo di base del corpo, bisogna fare esattamente il contrario di ciò che lo indurrebbe, cioè assumere il proprio introito calorico-energetico attraverso 5-6 piccoli pasti giornalieri intervallati da circa 3 ore l'uno dall'altro.

In tal contesto, il corpo nonostante il medesimo introito calorico, avverte una condizioni di abbondanza energetica per lo stimolo fornito dall'introduzione alimentare a più stadi nel corso della giornata e questo lo induce a comportarsi in maniera del tutto opposta a quella tipica di conservazione delle energie, e cioè innalza il metabolismo di base!

Questo perché in condizioni di abbondanza non sussiste la necessità di disporre di accumuli di grasso!

Per quanto riguarda invece il miglior tipo di esercizio da fare ai fini del dimagrimento, beh, vi consiglio di iniziare con della sana attività aerobica per un'ora circa al giorno! In tal modo convertirete il vostro corpo in una macchina brucia grasso!

E continuerete a bruciare calorie da grasso anche dopo la fine dell'attività fisica!

Non credo di avervi rivelato dei segreti, ma dei suggerimenti che nel pieno rispetto della fisiologia della nutrizione vi aiuteranno a far si che la perdita di grasso sia solo una naturale conseguenza del rispetto degli stessi.

Perdere peso e dimagrire già dalla prima settimana

Perdere peso dimagrire velocemente

Lascia il tuo commento: