Perdita capelli e donne

La perdita dei capelli non è una problematica che coinvolge solo l'uomo, anzi molte donne per vari motivi possono soffrire di perdita dei capelli.

Per molte donne, la perdita di capelli rappresenta uno degli incubi peggiori: vedere la propria chioma sfiorire toglie ogni sicurezza nel proprio aspetto e nella propria avvenenza complicando terribilmente le relazioni sociali. Spesso osservando la criniera spelacchiata, si preferisce chiudersi in casa per evitare ogni occasione pubblica nel timore di non essere presentabili all’esterno.

Perdita capelli e donne

Perdita capelli donne

Perdita dei capelli nelle donne: cosa sapere?

Purtroppo, in molti credono – anche tra gli specialisti – che la caduta sia un processo impossibile da arrestare portando la rassegnazione alle donne che sono affette da questo problema. In realtà, la casistica ci insegna  che non mancano gli esempi positivi dove la patologia è stata curata con successo. Molto spesso i tentativi infruttuosi sono dovuti ad un errore di base: si cerca di risolvere la faccia esteriore della problema, senza tentare di intervenire alla radice della questione

Possibili cause della perdita dei capelli nelle donne

Le cause della perdita di capelli possono essere molteplici: ovviamente, per poter trovare una soluzione bisogna prima capire l’origine del sistema. Tre le possibili ragioni si possono citare:

  • Stress: Sia di tipo fisico sia di tipo psicologico. Se il nostro organismo non è in forma non possiamo pensare che i nostri capelli godano di ottima salute.
  • Squilibri ormonali: Paradossalmente sia per gli uomini sia per le donne uno squilibrio ormonale può provocare la perdita dei capelli. Chiaramente, si tratta di fenomeni diversi che richiedono trattamenti differenti: tuttavia, in entrambi i casi una volta ricreate le condizioni originarie, il problema scompare e i capelli riprendono la loro naturale crescita.
  • Fattori genetici: Sono la causa più comune della perdita dei capelli, soprattutto per gli uomini rappresenta un problema piuttosto significativo perché è più difficile trovare un rimedio efficace. Comunque, i progressi della medicina ci consentono di poter affermare che anche in questo caso non siamo costretti ad alzare bandiera bianca ma possiamo lottare per riavere la nostra chioma
  • Malattie della tiroide: Purtroppo alcune patologie come l’ipertiroidismo hanno tra gli effetti secondari quello di causare la perdita dei capelli. Si tratta di un’aggravante ad una situazione critica perché i pazienti che vedono anche il loro aspetto deturparsi, si demoralizzano e affrontano la malattia con spirito ancora più spento.
  • Carenze nutrizionali: Tutto ciò che si mangia non può essere messo sui capelli, ma se un cibo fa bene al nostro organismo allora farà bene alla nostra chioma. Attenendosi a questo principio, è semplice comprendere come sia importante assumere quegli elementi come le proteine che sono dei veri e propri soldatini pronti a combattere per il nostro benessere. Quando, però, siamo carenti di vitamine perché la nostra alimentazione è sregolata ed incompleta accusiamo una mancanza che si riverbera anche sui capelli che si sfibrano fino a cadere
  • Funghi o infezioni: Se i nostri capelli o il cuoio capelluto vengono intaccati da agenti esterni che portano virus ed infezioni, ovviamente rischiamo di assistere il fenomeno della caduta;

Alcuni rimedi naturali da provare per le donne che accusano la perdita di capelli

  • Alimentazione: Curare l’alimentazione è importante non soltanto per la salute dei nostri capelli, ma anche più in generale per quella del nostro fisico. In questo caso i capelli possono essere considerati degli utili indicatori perché ci informano di eventuali problemi. L’errore più comune è di non prevedere una dose sufficiente di frutta e verdura nel proprio menu.
  • Vitamine: Le vitamine si possono ricevere attraverso la normale alimentazione ma è anche possibile utilizzare dei comodi integratori che in poco tempo possono riequilibrare eventuali carenze accontentando coloro che sono proprio renitenti a mangiare alcune pietanze
  • Riequilibrio ormonale: In questo caso la soluzione va indicata dal medico che analizzando caso per caso troverà il rimedio più idoneo. Quando il problema viene superato, i capelli tornano a crescere normalmente
  • Metodi alternativi: Vi sono alcune tecniche ancorate alla tradizione che hanno ottenuto un certo seguito puntando su approcci alternativi. Una delle più condivise è quella che prevede un massaggio prolungato del cuoio capelluto finalizzato al miglioramento della circolazione sanguigna locale e alla riattivazione dei processi biochimici in essa interessati. Si tratta di una metodologia che non ha effetti collaterali e per questo può essere accolta con serenità;

Lo stress favorisce la perdita dei capelli nelle donne?

Se il nostro fisico e la nostra testa non sono rilassati, è impensabile che i nostri capelli siano rigogliosi e splendenti. Rimuovere la causa dello stress farà bene innanzi tutto a noi stessi e il conseguente miglioramento della nostra chioma ci aiuterà dandoci un nuovo motivo di ottimismo. Talvolta, la tensione in eccesso è dovuta a motivazioni piuttosto banali relativi ad uno stile di vita sregolato: per esempio, è buona regola dormire un numero congruo di ore per notte (circa otto) e mantenere abitudinari gli orari per facilitare bioritmi e metabolismo. In altri casi, il fattore scatenante è più complesso e richiede uno sforzo supplementare. Da un lato, è necessario che il soggetto interessato sia costruttivo alla ricerca della soluzione: innanzi tutto ammettendo l’esistenza del problema, successivamente impegnandosi per risolverlo, chiedendo supporto anche ad una figura esterna se necessario. La caduta da stress può essere molto rapida portando alla formazione di chiazze prive di capelli (alopecia) ma può anche essere superata brillantemente: perché una volta risolto il problema, la perdita si arresterà senza alcuno strascico

Le donne soffrono di perdita dei capelli maggiormente d'estate

In estate l’alta temperatura unita a cattive abitudini rischia di farci dimenticare l’importanza dei nostri capelli. E’ vero che la crescita nei mesi estivi è più rapida ma è anche vero che la caduta può essere altrettanto repentina. Infatti, i raggi ultravioletti del sole non sono alleati per la nostra chioma: se l’esposizione supera una certa soglia, le radiazioni diventano dannosi sia per la nostra pelle che per il cuoio capelluto. L’eccessivo calore, inoltre, porta un’evidente secchezza che non è certo un fattore positivo. Se a questo aggiungiamo la salsedine e gli altri fattori esterni che non aiutano di certo, capiamo come la stagione più calda sia anche la più pericolosa con l’aggravante che durante le vacanze vorremmo essere ancora più belli. Il consiglio è di limitare l’esposizione ai raggi ultravioletti e di preoccuparsi dei nostri capelli idratandoli con prodotti delicati e shampoo di qualità in modo da ripristinare quotidianamente il giusto equilibrio.

Perdita dei capelli durante l'allattamento

Pochi lo sanno, ma proprio durante l’allattamento per una reazione ormonale, c’è il rischio di registrare una perdita dei capelli più accentuata. Il consiglio è di valutare oggettivamente l’entità del problema: se la perdita non è troppo accentuata, si può ragionevolmente pensare che il problema si risolva senza eccessive conseguenze. Qualora, invece, il ritmo della caduta dovesse essere sostenuto, è bene consultare uno specialista che saprà indicarci quali accorgimenti seguire per evitare di aggiungere ulteriori preoccupazioni in un momento già così delicato e impegnativo.

Considerazione finale sulla perdita dei capelli nelle donne

In conclusione, non c’è dubbio che la perdita dei capelli sia un motivo di disturbo serio e spesso anche difficile da curare. Tuttavia, non si tratta di una battaglia persa in partenza: magari ci vorrà del tempo per vedere i primi risultati, ma se sapremo individuare la causa del problema vedremo aumentare le probabilità di successo. L’importante è affidarsi a rimedi collaudati e alle mani esperte degli specialisti: troppo spesso la paura ha il sopravvento sulla lucidità: chi ha il coraggio di affrontare la situazione senza nascondersi, il più delle volte ha la meglio. Sono gli esempi concreti a dirci questo; le donne che hanno saputo intraprendere il trattamento indicato per il loro caso specifico, tendono a ritrovare la loro chioma fluente. Ecco perché avere fiducia non è un’operazione da inguaribili ottimisti, ma la via che dettata dal buon senso porterà a star meglio.

Suggerimenti utili per capire e conoscere le cause e rimedi per la perdita dei capelli nelle donne.

Capelli: bellezza capelli

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo perdita capelli e donne

Perdita dei capelli

grazie per l'iniezione di ottimismo

Lascia il tuo commento: