Perdita di capelli rimedi ed omeopatia

Perdita dei capelli come avviene e perché? Esistono rimedi naturali e dall'omeopatia? Perdere i capelli è comune e naturale. Pettinandoli o facendoci una doccia, un discreto numero dei nostri amici del piano di sopra ci lascia per sempre, ma questo fatto non è sintomatico di alcuna patologia o condizione per la quale dovremo preoccuparci. Se al contrario perdiamo troppi capelli anche quando siamo solo seduti, o dormendo, o nel compiere gli atti della nostra routine quotidiana, quello potrebbe essere il momento di iniziare ad indagarne le cause.

Perdita di capelli rimedi ed omeopatia

Perdita di capelli omeopatia

Oltre al deficit fisico, la perdita dei capelli impatta anche sulla nostra salute psicologica. In un mondo perfetto l’aspetto esteriore non ha importanza e la gente giudica chi gli sta attorno per la sua personalità interiore, ma disgraziatamente quello non è il mondo in cui noi viviamo. La prima impressione è quella che conta, e nei colloqui di lavoro, ad un primo appuntamento, ad un dibattito, la prima impressione è sempre dettata dall’aspetto. Il proprio aspetto fisico gioca un ruolo importantissimo nell’immagine che si ha di se stessi e che si offre agli altri.  Sei capelli battono in ritirata la cosa potrebbe avere serie ripercussioni nella nostra vita sociale e lavorativa.

Molti uomini e donne usano prodotti chimici per la loro cura dei capelli, ma con lozioni, tinture, decoloranti, shampoo industriali e piastre a lungo andare stressiamo ed indeboliamo il nostro cuoio capelluto causando la rottura del capello. Se vedete i vostri capelli uscire indeboliti da un trattamento con sostanze chimiche, interrompetene subito l’uso fino a quando il cuoio non avrà riacquistato vitalità.

Perdita dei capelli e omeopatia

Per tutti questi motivi, e per tutti gli effetti collaterali estremi che i trattamenti farmacologici tradizionali comportano, sempre più persone si rivolgono all’utilizzo di cure alternative e naturali per combattere il fenomeno della caduta prematura dei capelli. Una di queste è l’omeopatia, un particolare approccio medicale che ricorre alla produzione di farmaci ed alla distillazione di sostanze organiche. L’omeopatia offre diverse possibilità per trattare il problema in questione sfruttando ad esempio le proprietà del fosforo, il selenio, l’acido fluoridrico e molti altri. Cosa in concreto il medico omeopata andrà a prescrivere dipende dalla reale gravità e dai problemi del soggetto in cura.

I risultati di un approccio omeopatico vanno spesso aspettati con pazienza, ma a dispetto del molto tempo richiesto sono quasi sempre ottimi. La riuscita o meno del trattamento omeopatico dipende in massima parte dalla corretta diluizione del preparato. In altre parole, non pensate nemmeno di ricorrere all’opzione del fai da te, rischiereste solo di perdere tempo e denaro.

Rimedi naturali per la perdita di capelli

L’aromaterapia come trattamento per la perdita dei capelli sta diventando sempre più popolare, anche se le fondamenta scientifiche del trattamento sono ancora oggetto di vivace discussione. Gli esperti dell’aromaterapia utilizzano gli oli ottenuti dall’alloro, dal legno di cedro, dal pompelmo, dalla jojoba, dalla lavanda, dal limone, dal rosmarino, dal timo e dalla camomilla romana. I pazienti vanno a massaggiarsi il cuoio capelluto con questi composti e li disperdono in aria con speciali unità di dispersione. L'effetto combinato dell’assorbimento e dell'inalazione apparentemente causa l’arresto della perdita dei capelli. Alcuni segnalano inoltre anche una ripresa della crescita dei capelli dopo aver usato questo metodo.

Trattamenti naturali contro la perdita dei capelli

L’Oriente è una fucina inesauribile di trattamenti naturali contro ogni sorta di malattia, e la perdita dei capelli non fa eccezione. Alcuni di questi includono combinazioni di miele, aloe, derivanti della pianta del gelso e dell’arnica, che è una potente pianta medicinale. L’Ayurveda, un’antica disciplina medicinale praticata fin dalla notte dei tempi in India, cura il paziente con massaggi e con l’ingestione di preparati a base di erbe. Sempre più persone provano a sperimentare approcci alternativi come l’agopuntura e la digitopressione. Queste discipline derivano dalla convinzione che esista una relazione diretta tra la perdita dei capelli e la purezza del sangue. Altri fattori importanti sono apparentemente l'integrità degli organi interni e la salute sessuale.

Vi sono prove sufficienti per sostenere i benefici del massaggio regolare della zona colpita dal problema. Questo infatti stimola la circolazione sanguigna e può aiutare i follicoli inattivi a riprendere il processo di crescita. Il massaggio può essere fatto manualmente o con l'aiuto di massaggiatori elettrici.

Nei casi in cui le anomalie della prostata causino la caduta dei capelli in un uomo, gli specialisti spesso prescrivono un altro rimedio naturale, l’olio di palmetto. Questo composto riduce l'incidenza dell’alopecia androgenetica. A volte può essere utile anche per le donne, ma è controindicato per coloro che contemporaneamente stessero ricorrendo a contraccettivi orali od a qualsiasi tipo di terapia ormonale. Se foste in una situazione tale da averne bisogno, poi,  disintossicare il sistema metabolico di solito ha risultati molto buoni su fenomeni come la perdita dei capelli. Astenersi dalla droga, dall’alcool e dal fumo spesso però non è sufficiente a proteggerci dalle tossine attorno a noi. Tossine come il cloro, i pesticidi, il fumo passivo, i gas di scarico del traffico, alcuni cosmetici di dubbia produzione ed i germi presenti nell’aria possono infiltrarsi nel nostro corpo e un e creare danni enormi al nostro sistema metabolico. Questo crea un deterioramento della nostra salute generale, fra cui una delle manifestazioni più frequenti è la caduta dei capelli.

Ovviamente, questi approcci possono essere di un qualche beneficio solo se un professionista è coinvolto.

Perdita di capelli e dieta

Se soffrite di perdita dei capelli, la prima cosa da fare è ad ogni modo migliorare la vostra dieta. Alcune modifiche del regime alimentare infatti possono essere decisive per curare la calvizie sia negli uomini che nelle donne. In un approccio dietetico particolarmente sensibile alla perdita dei capelli, l'accento è posto prima di tutto sugli alimenti ricchi di sali minerali come il silicio, il ferro ed il calcio, come le verdure con le foglie verdi, come fra poco andremo ad esporvi approfonditamente. Nel trattamento della perdita dei capelli specificatamente pensato per le donne, vi è una maggiore attenzione sull’assunzione di proteine e di integratori di zinco.

Per finire, eccovi qualche esempio pratico. Come potrete vedere, sono tutti alimenti di facile reperibilità, a di particolarmente esotico o difficile da reperire.

Perdita dei capelli cosa mangiare

Spinaci, broccoli e bietole sono alcune fra le migliori fonti naturali di vitamina A e C. Queste vitamine sono estremamente importanti per la ricrescita dei capelli, in quanto aiutano a produrre un materiale ceroso, il sebo, prodotto dalle ghiandole sebacee dei follicoli piliferi e che stimola moltissimo la crescita dei capelli. Le mandole sono fonti molto ricche di vitamine E e di ferro, che sono due nutrienti di grande aiuto per i nostri capelli. Il ferro aiuta a produrre più sangue nel nostro corpo e la vitamina E ne favorisce la circolazione , permettendo di conseguenza una maggiore alimentazione delle cellule del cuoi capelluto. Le noci sono poi buone fonti di selenio, acidi grassi omega 3 e dell’acido alfa linolenico. I capelli hanno poi bisogno di vitamina B e proteine, reperibili soprattutto nella carne di manzo e tacchino, nelle uova, nel pollame. La vitamina B12 aumenta la produzione di globuli rossi nel sangue e migliora la circolazione del sangue nel cuoio capelluto nutrendone le cellule. I prodotti caseari come lo yogurt, la ricotta, la panna, il burro e tutti gli altri derivati del latte forniscono calcio, molte proteine fra cui la caseina e la vitamina B. I cereali integrali contengono silice e ferro, che favoriscono l’assorbimento da parte dei capelli di importanti vitamine e minerali. L’acido citrico contenuto in arance, limoni ed uva ci fornisce vitamina C che contribuisce alla formazione del collagene, una proteina vitale per la ricrescita dei capelli.

Suggerimenti sui vari rimedi naturali e suggeriti dall'omeoptia per la perdita dei capelli.

Capelli: bellezza capelli

Lascia il tuo commento: