Perdite vaginali rosa

Perdite vaginali rosa, cause cure e trattamento? La causa primaria delle perdite vaginali rosa è la presenza di una piccola quantità di sangue nelle normali perdite vaginali. Questa secrezione è da considerarsi normale perché sta a significare che la donna sta per andare incontro al proprio ciclo mestruale oppure è in ovulazione. Il colore rosa è causa inoltre di una possibile gravidanza mentre delle abbondanti perdite vaginali rosa dopo il parto sono piuttosto comuni e continueranno per una settimana o più fino a scomparire definitivamente.

Perdite vaginali rosa

Perdite rosa

Possibili cause delle perdite vaginali rosa:

La causa, come già asserito, è data dal fatto che nelle naturali perdite vaginali bianche si può mescolare una minima quantità di sangue che precede l'arrivo delle mestruazioni, dando perciò vita ad un colore rosa; quando poi il ciclo mestruale avrà il suo vero e proprio inizio si assisterà ad un colore sempre più tendente al rosso proprio a causa della grande quantità di sangue in uscita. Anche durante l'ovulazione alcune donne tendono a perdere sangue dalla vagina, anche se tale sanguinamento è molto leggero quindi, avvalendosi della stessa causa per il ciclo mestruale, si può confermare che anche l'ovulazione è causa delle perdite vaginali rosa.

Sintomi delle perdite vaginali rosa:

Una perdita vaginale rosa, che può manifestarsi anche durante una gravidanza, può essere la conseguenza di una sintomatologia infettiva da batteri. Durante le perdite vaginali nelle donne, il colore rosa non dovrebbe destare particolari attenzioni, non dovrebbe perciò essere motivo di trattamento come se si trattasse di una malattia. Tuttavia tale scenario cambia nel caso la perdita vaginale si presenti rosa durante il periodo della gravidanza in quanto potrebbe star a significare che vi sia una infezione batterica in atto. Tale sintomo è piuttosto comune nelle donne, ma quando ciò avviene durante la gravidanza è opportuno prestare la massima attenzione tenendo conto che una visita medica in questi casi è praticamente obbligatoria. La Vaginosi batterica, un'affezione comune tra le donne che colpisce infatti l'85% di esse, consiste in una conseguente perdita vaginale rosa ma i sintomi predominanti sono il cattivo odore e perdite vaginali in generale. I sintomi che portano a tali secrezioni non devono essere trascurati, una qualsiasi quantità di perdita rosa, che sia lieve e abbondante deve essere sempre presa sotto osservazione, quando è anormale deve quindi essere valutata attentamente.

Cosa fare per le perdite rosa:

Una delle prime cose da fare per sapere come affrontare le perdite vaginali rosa è conoscere i differenti tipi di perdite vaginali.

Il non conoscere, il non saper attribuire le cause a queste perdite, può essere sinonimo di profonda angoscia e preoccupazione ed è perciò importante sapere cosa bisogna fare in caso si presentino tali problematiche. Quindi il primo passo è avere una consultazione approfondita con un medico specialista, un ginecologo che aiuterà sicuramente ad aprire una opportuna visione sulle perdite vaginali, in questo caso anche quelle di tipo rosa. E' altrettanto utile poi seguire giornalmente le perdite vaginali cosi da notare se le perdite normali assumono caratteriste inusuali. Le perdite vaginali rosa sono, il più delle volte, strettamente correlate al ciclo mestruale ed è perciò provvidenziale segnare le date tra un ciclo e l'altro in modo da essere in grado di notare eventuali anomalie.

Trattamenti e rimedi naturali per la cura delle perdite vaginali rosa:

Per affrontare le perdite vaginali rosa esistono dei rimedi naturali efficaci. Il primo, però, passo per affrontare un qualsiasi tipo di infezione è quello di apportare delle modifiche alla vostra dieta rendendola quindi nutriente, evitando alimenti contenenti lievito come il pane e i funghi. L'acqua, si sa, è un elemento essenziale che aiuta a depurare l'organismo, stimola la diuresi contribuendo a eliminare tutte quelle tossine di certo non utili al corpo umano. Nel caso invece l'infezione batterica vaginale fosse già presente, è utile sapere che le lavande vaginali sono anch'esse da evitare. I prodotti per la lubrificazione vaginale possono irritare l'area genitale provocando forti eruzioni cutanee; i saponi, i deodoranti intimi, i profumi e la carta igienica profumata sono tutti prodotti facilmente reperibili in commercio, tuttavia in presenza di una infezione e di perdite vaginali rosa è opportuno non utilizzarli. L'ausilio di antibiotici è solitamente prescritto dal medico, quindi si raccomanda di seguire scrupolosamente i dosaggi assegnati, in quanto un abuso di essi porterebbe a complicazioni gravi. Di norma viene consigliato un consulto in un'erboristeria in quanto alcune erbe mediche hanno notevoli proprietà mediche contro le perdite vaginali rosa.

Ecco quali sono le cause, le cure e i rimedi per le perdite rosa.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo perdite vaginali rosa

Perdite vaginali rosa

Questo articolo e' molto chiaro. Ho perfettamente capito tutto. Grazie

Articolo chiarificatore sulle perdite vaginali rosa

Grazie l'articolo è chiaro ed esaustivo. Mi sono chiarita un po' le idee.

Chiaro articolo sulle perdite rosa

perfetto, le risposte che cercavo. L'articolo è molto chiaro!

Utile letture sulle perdite rosa

Molto utile leggere cio'

Perdite rosa e chiarimenti utili

Grazie mille, ora so chiaramente cosa fare!!!

Lascia il tuo commento: